Leila ottiene il suo primo desiderio di compleanno

571Report
Leila ottiene il suo primo desiderio di compleanno

Si chiamava Jess. Era la tipica ragazza media di 16 anni. Bellissimi capelli castani lunghi fino alla vita, occhi azzurri penetranti e un'abbronzatura dorata. Le sue tette molto più di una manciata e il culo altrettanto bello.

Non mi sono mai considerata lesbica, ma spesso la fissavo e mi chiedevo che aspetto avesse il suo bellissimo corpo nudo. Che sapore avrebbe avuto, che sensazione aveva la sua pelle liscia contro la mia.

Io stessa ero una ragazza geek di 15 anni, la bocca piena di metallo, occhiali nerd dalla montatura spessa. Petto piatto, corpo minuto, capelli biondo sporco. Ma il mio culo faceva girare la testa e spesso indossavo jeans tagliati di una taglia troppo piccola per accentuare un po' di più il mio sedere.

Era il giorno prima del mio sedicesimo compleanno, era piena estate e faceva un caldo soffocante. Rotolare sulla pelle di seta contro la mia figa rasata mi fece venire dei formicolii su tutto il corpo. Mi piaceva dormire nudo durante l'estate, ma quello che amavo di più era sentire la seta tra le mie gambe, strofinarsi contro la mia figa per tutta la notte. Di solito mi sveglio con una fica fradicia che necessita di attenzioni immediate.

Oggi non era diverso. Ho allungato la mano tra le mie gambe e ho scoperto che il mio bottone dell'amore era già duro e desiderava essere toccato. Ho fatto scorrere il dito dall'alto verso il basso. Spingo il mio dito nel mio buco gocciolante ed emetto un gemito sommesso. Usando l'altra mano ho iniziato a stuzzicare e tirare i miei capezzoli duri, accarezzando i miei piccoli rigonfiamenti, sperando che quando avrei compiuto 16 anni sarebbero cresciuti. La mia mano percorse il mio corpo, inviando più formicolio alla mia figa. Ho continuato a fottermi con le dita aggiungendo un altro dito poi un altro. Ormai la mia figa era così bagnata e io ero così eccitato che avevo un disperato bisogno di un dildo.

Raggiungendo l'annuncio afferrando il mio preferito. Mi sono inginocchiato, ho posizionato un cuscino tra le gambe e poi il dildo sopra. Facendo scorrere la punta lungo la mia fessura, poi spingendola appena un po' nella mia figa bagnata, ho iniziato a gemere ancora di più. Ci sbattei sopra emettendo un gemito gutturale. Mi è piaciuto come ha riempito il mio buco. Iniziando a macinarmi di più, mi strofinai la clitoride allo stesso tempo. Scopare il dildo come se fosse un vero cazzo.

Accelerando il ritmo, la mia figa ha iniziato ad afferrare ancora di più il dildo. Strofinare più velocemente e macinare ancora più forte. La mia figa ha iniziato a schizzare e ho lanciato un urlo più forte.

"Oh cazzo sì"

“Leila, Leila! È ora di prepararsi per la scuola, cara"

“Sì, va bene mamma. Grazie"

Ho continuato a dondolarmi finché il mio orgasmo non si è placato. Amavo davvero le mie recite mattutine. Anche se oggi non volevo fermarmi, rotolando sulla schiena. Ho ricominciato a farmi fottere. Strofinando il mio clitoride sempre di più portando a un orgasmo molto veloce e facendo uscire un altro gemito gutturale.

"Leila tesoro, sbrigati, farai tardi"

Di solito faccio la doccia. Guardando l'orologio, però, sarei davvero in ritardo. Indossando una maglietta e dei jeans ho deciso di saltare le mutandine oggi mi sentivo molto cattivo.

La scuola è andata in fretta, ho distribuito gli inviti alla mia festa di domani. Mi sono assicurato che Jess sarebbe venuta. Solo un altro venerdì tranquillo, ho pensato mentre lasciavo il terreno.

Quando sono tornato a casa mamma era lì con un grande sorriso sul viso.

“Ciao mamma”

"Hay Lei, com'è andata la giornata?"

“Bene, non è successo niente, ho ritirato tutti i miei inviti. Quindi è tutto pronto per domani?"

“Sì Lei, è tutto pronto”

Salendo le scale la mia mente ha iniziato a chiedersi come si sarebbero svolti gli eventi di domani. Se Jess venisse davvero, se mi prendessi un cazzo da scopare per il mio regalo di compleanno.

La serata è stata trascorsa parlando con la mia migliore amica della festa e dando alcuni ritocchi al mio vestito e alle mie decorazioni.

“Buon compleanno Lei.”

Ancora mezzo addormentato, la prima cosa che vidi fu un paio di chiavi che mi penzolavano in faccia. Seduto il lenzuolo scivolò lungo il mio corpo.

"Grazie papà. A cosa servono le chiavi?

"Guarda fuori dalla finestra"

Era una bellezza. Stili della vecchia scuola mustang nera. Salti di gioia e poi salti addosso a papà per abbracciarlo. Improvvisamente mi ha colpito che ero nudo.

“Oh merda, scusa papà. Avresti dovuto dire qualcosa"

Sapevo che non gli importava perché le sue mani andarono immediatamente al mio culo, strofinando e accarezzando. Separandomi le guance e facendo scorrere le dita attorno al mio buco del culo.

Ho iniziato a tubare in segno di approvazione, amavo mio padre e spesso pensavo a come sarebbe stato avere il suo grosso cazzo nella mia figa. Forse oggi sarebbe il giorno, lo speravo davvero.

Strisciando sulle sue ginocchia ho sentito il suo legno attraverso i boxer. Guardandolo negli occhi cercai approvazione mentre rilasciavo il suo grosso cazzo duro e iniziavo a strofinarlo e ad accarezzarlo delicatamente. Chiudere i suoi occhi e girare la testa all'indietro era tutta l'approvazione di cui avevo bisogno. Ho iniziato a strofinare più velocemente quando il pre-cum ha iniziato a fuoriuscire, usandolo come lubrificante ho accelerato il mio ritmo e l'ho mantenuto costante.

Cominciò a stringermi più forte il culo, portando una mano sulla mia figa ormai gocciolante. Spingendo due dita in profondità nel mio buco. Era il paradiso, ma volevo davvero il suo cazzo dentro di me.

Mi sono alzato e mi sono seduto appena sopra la punta del suo cazzo. Sorridendo e baciandomi.

"Fallo piccola, voglio sentire la tua figa intorno a me"

Ero così sexy e arrapata, ma lui mi stava ancora fottendo con le dita. Rimuovendo le sue dita e leccando e succhiando ognuna pulita. Ho abbassato un po' prendendo metà del suo cazzo da 8 pollici, emettendo un piagnucolio. Poi mi ha sorpreso e si è spinto verso l'alto mentre mi spingeva verso il basso permettendo al resto della sua asta rigida di entrare in me. Cominciando a cavalcarlo continuò a spingere verso l'alto. Sapevo che non sarei durato a lungo se avesse continuato così, ma mi è piaciuto avere finalmente un cazzo dentro di me. Mentre aprivo gli occhi ho notato che si stava succhiando un dito, e senza preavviso l'ho sentito entrare nel mio buco del culo, ho iniziato a gemere e urlare e muovere i fianchi mentre la mia figa schizzava su tutto il suo cazzo duro.

“Vieni per me papà. Voglio sentirti venire nella mia figa"

Sapevo che lo avrebbe fatto esplodere perché lo sentivo spesso e la mamma scopare e lui veniva sempre dopo che lei lo diceva.

Mentre stavo scendendo dal mio orgasmo, ho sentito il suo cazzo diventare più grande e più duro, poi ha emesso un gemito profondo. Stava venendo e la mia figa prendeva ogni spruzzo che dava. Mi sentivo così bene. La mia figa lo adorava e lo stavo mungendo per tutto ciò che aveva.

“Mmmmmm Papà, grazie per i regali di compleanno. Non dimenticherò mai questo compleanno"

"La tua benvenuta bambina"

"Oh merda! Dov'è la mamma?"

"È uscita per prendere altre cose, non tornerà prima di un paio d'ore"

Ho sorriso "Beh, mi stavo chiedendo perché è successo."


Continua

Storie simili

La mia sorellina_(0)

La mia sorellina Sono cresciuto in una fattoria con solo i miei genitori, la mia sorellina e, naturalmente, molti animali. Mia madre ci ha istruito a casa, quindi non siamo riusciti a vedere molto oltre la fattoria. Mi sentivo solo, quando non mi occupavo degli animali o non facevo le faccende, ma da quando avevo tredici anni avevo i libri e la mano destra per masturbarmi. È iniziato quando ho visto gli animali accoppiarsi per la prima volta. Il mio cazzo è diventato duro e scivoloso e ho sentito che aveva bisogno di un rilascio, quindi ho iniziato a masturbarmi mentre...

651 I più visti

Likes 0

Impero perduto 62

0001 - Tempo 0003 - Conner- Thomas 0097 - Asso - Zimmel 0098 - Lucia 0101 - Shelby (nave madre) - Lucie 0125 - Lars 0200 - Elena 0301 - Rodrick 0403 - Johnathon 0667 - Marco - Marrone 0778 - gen 0798 - Celeste - Shelby (umana) 0908 - Tara - Mara -------------------------- Non cresciuto - non numerato ------------------------ 3 - a bordo di Shelby 2 in re-gen 1000 - Sherry - perso al momento 0999 - Zan - anch'esso perso -------------------------------- Conosciuto e OR numerato ------------------------------- 0501 - Taddeo ???? - Lena --------------------------- Derrick osservò Jonathon apparire dal portale...

616 I più visti

Likes 0

Cugino ferito

Non appena ho visto mia cugina Ashley, ho capito di essere stato colpito. Erano passati due anni dall'ultima volta che la sua famiglia l'aveva visitata, e da quel momento era cresciuta da una ragazzina magra e lentigginosa nella bellezza sedicenne più splendida che avessi mai visto. Da un lato, era difficile non immaginarla come la ragazzina carina, anche se un po' piagnucolosa, che ricordavo così bene quando era solo una bambina. D'altra parte, adesso non si poteva negare la sua bellezza. È stata la prima cosa che ho notato quando ho varcato la porta principale della casa dei miei genitori e...

560 I più visti

Likes 0

Dopo la festa_(0)

Per me la festa era finita da tempo. Stavo andando a pescare la mattina quindi mi ero scusato con i miei ospiti e ero andato a letto. E mia moglie era un'ottima padrona di casa, quindi ho pensato che avrebbe potuto intrattenere eventuali attaccanti. Ma il sonno non stava accadendo. Potevo sentire le chiacchiere mentre gli ospiti cominciavano ad andarsene. Ogni volta ridendo e tenendomi sveglio. Incredibile quanto le persone abbiano da dire nel momento in cui se ne vanno. E quegli stupidi clacson suonano mentre si allontanano. Finalmente in casa si fece silenzio e mi aspettavo che Mary venisse a...

473 I più visti

Likes 0

Lettera d'amore_(0)

Lettera ad un amore. Tutti abbiamo avuto qualcuno nella nostra vita che abbiamo amato veramente, alcuni di noi lo hanno ancora nella nostra vita, altri, come me, lo hanno perso. Al mio carissimo tesoro, Beh, sono passati tre anni dall'ultima volta che ti ho visto. Tre anni da quando ho sentito la tua risata. Tre anni da quando ti ho abbracciato. Tre degli anni più lunghi e miserabili della mia vita. Non passa giorno che non ti penso, non ti parlo, anche se non sei fisicamente lì, ti parlo ancora e spero che tu possa sentirmi. Ogni volta che chiudo gli...

341 I più visti

Likes 0

Un'esecuzione indecente

Edith aveva solo 12 anni quando i soldati del nuovo re attaccarono il villaggio della sua famiglia. Fu come rappresaglia per il loro sostegno a un pretendente al trono quando il vecchio re morì senza figli. Quando arrivarono i soldati, lei si era aggirata fino al limite del bosco raccogliendo frutta. Si accovacciò terrorizzata nel folto di rovi dove abbondavano le more, osservando mentre i soldati costringevano tutti a entrare nel bosco e nella casetta dal tetto di paglia dei suoi genitori sotto la punta della spada e poi le davano fuoco. Mentre le fiamme si diffondevano rapidamente lungo le pareti...

427 I più visti

Likes 0

Harry Potter Adventures: Capitolo 4 - Parte 2 di 3 - La ricompensa di Ron

Questa storia non riflette gli atteggiamenti oi personaggi della serie di Harry Potter, né ha alcuna affiliazione con l'autore. Capitolo 4 – parte 2 Harry, Ginny, Katie e Demelza sono entrati tutti nella sala comune di Grifondoro per trovare le celebrazioni della festa in pieno svolgimento. La stanza era buia tranne che per le luci brillanti che emanavano dalle punte delle bacchette delle persone, mentre le agitavano come bastoncini luminosi. La musica suonava ad alto volume dallo stereo e qualcuno era andato nelle cucine e aveva portato da bere alla festa. Eccitate ragazze del 4° anno ballavano sui tavoli mentre erano...

1.6K I più visti

Likes 0

Corteggiare un vampiro 7

Di: StormHerald Capitolo 7 Ho ballato la maggior parte della notte, facendo solo una pausa per l'acqua o l'aria fresca con i tre Lycan. Si sono scambiati me e Damien intervenne solo altre due volte prima che mi monopolizzassero del tutto. Esso Era passata la mezzanotte quando ho sventolato la bandiera della resa e gliel'ho detto che ero esausto. Risero e passarono monete a William prima di farmelo sapere erano accampati nella foresta e sarebbero tornati verso domani pomeriggio. Li ringraziai e li guardai allontanarsi la sala da ballo e subito fuori dal balcone. Mia zia era al mio fianco il...

1.4K I più visti

Likes 0

La mia presentazione_(0)

Ciao, ora ho 54 anni e vorrei raccontarti la mia storia di vita. Quando avevo sette anni, fui messo in un orfanotrofio dal tribunale. Non che io abbia fatto qualcosa di sbagliato, è dove i miei genitori che hanno perso la custodia su di me e due fratelli. Quella volta non lo sapevo, ecco perché desideravo tornare a casa. Quindi sono scappato abbastanza regolarmente. Fu diversi anni dopo che seppi la verità. Comunque, a causa della mia abitudine di scappare a volte, sono stato in diversi orfanotrofi. Là dove buoni e cattivi da loro. Già abbastanza giovane (8 o 9 anni)...

796 I più visti

Likes 0

Nika e suo padre

Nika entrò in camera da letto cercando suo padre. Era preoccupata per lui, perché beveva molta vodka e whisky. Da quando suo fratello è rimasto ucciso in un incidente, riusciva a malapena ad alzarsi dal letto per andare al lavoro, non usciva mai di casa se non per prendere altre bottiglie per bere via il dolore. Aveva subito tre tragedie, prima sua moglie era stata assassinata, poi sua figlia (lei, Nika) era stata violentata e ora suo fratello. L'alcol sembrava essere l'unico modo per lenire il dolore. Anche lei soffriva, le mancava suo zio, ma lui non poteva essere aiutato, suo...

751 I più visti

Likes 0

Ricerche popolari

Share
Report

Report this video here.