Un viaggio per conto mio Pt. 2

955Report
Un viaggio per conto mio Pt. 2

Ciao a tutti, bene, parte 2.

Sono stato sul muro per ore o così sembrava. Mi faceva male essere lì con le gambe aperte e dovevo fare pipì, ma pensavo che non mi fosse permesso. Alla fine la donna che mi aveva messo lì è tornata e mi ha schiaffeggiato forte le tette facendomi piangere. "Dio, piccola puttana pronta?" disse con un ringhio nella voce. "Sì signora, sono pronto." Le ho detto. "Beh, vedremo, ma ora non hai scelta." Ha detto e mi ha messo una benda sul viso in modo che non potessi vedere nulla, era l'oscurità totale. Ho sentito le persone muoversi e parlare e fare commenti sullo schiavo che era davanti a loro. "Credi che sia pronta?" disse una donna. "Sarà tra un secondo non appena le infilerò questo nel culo." disse l'altro. Pensavo mi avrebbero messo un plug anale, ma mi hanno preso dal muro e mi hanno piegato su una specie di tavolo o qualcosa del genere. "Le telecamere vanno?" disse la donna. "Sì, 4 dovrebbero farlo e prendere tutto il divertimento." disse un altro. Oh diavolo, quindi sono sulla telecamera ho pensato. "Okay schiavo, questo è per le telecamere, ti unisci volentieri al nostro divertimento e accetti di essere uno schiavo per qualsiasi cosa vogliamo che tu faccia per il resto della notte?" lei disse. "Sì padrona, qualsiasi cosa." dissi quasi sussurrando. "Quello che non ti ho sentito." ha gridato e io ho quasi risposto: "Sì, signora, qualsiasi cosa". "Questo è molto meglio." ha detto e ha iniziato a schiaffeggiarmi il culo con la mano. Pungeva ma stavo diventando sempre più umido mentre la mano si avvicinava anche alle labbra della mia figa facendomi pungere lì e il mio clitoride urlava per un orgasmo. "Ti piace questa piccola puttana?" la donna ha detto e io ho ricambiato con un gemito: "Oh sì, così tanto, è fantastico Padrona, penso che verrò". Ho detto. "Oh, come la sculacciata?" ha detto poi qualcosa di duro ha colpito le mie guance come una pagaia o qualcosa del genere e ho gridato. "Com'è stato?" lei disse. "Oh cazzo sì, sì." Ricordo di aver detto che poi qualcosa mi ha bloccato nella guancia, un oggetto appuntito o qualcosa del genere. "Adesso sarà sballata." disse un'altra donna e io mi sentivo uscire dal mio corpo e sentire tutte le cose che avvenivano intorno a me. Mi avevano sparato con qualcosa e mi sentivo dappertutto. "Oh padrona, per favore fammi venire, per favore." Mi sono lamentato, credo. "Oh, lo farai." disse e tutto si oscurò.

Mi sono svegliato in un letto, i miei capelli in disordine, la mia figa e culo e capezzoli doloranti come se avessi intrattenuto un centinaio di cazzi duri. Non ero incatenato ma non potevo muovermi e poi è entrata una donna nella stanza, completamente vestita con un bel tailleur tipo cappotto e pantaloni. "È ora di alzarti e di metterti in cammino, caro." disse e mi baciò. "Aveva dei vestiti puliti per me e mi ha portato una colazione calda e mi ha detto che un asciugamano e dei panni da lavare aspettavano nella stanza da bagno. "Se hai bisogno di aiuto, premi quel pulsante e qualcuno verrà" ha detto mentre mi faceva sedere a tavola per mangiare. All'improvviso stavo morendo di fame e ho mangiato tutto velocemente, uova, grana, pancetta e pane tostato e un po' di succo d'arancia, tutto aveva un sapore fantastico. Ho cercato di alzarmi ma le mie gambe non si muovevano e ho premuto il pulsante e due adorabili entrarono le donne. "Ho bisogno di una doccia e non riesco a muovermi a malapena." dissi e loro si sorrisero. "Allora ci prenderemo cura di te." dissero e si spogliarono. Entrambi erano snelli e molto carini e corpi duri e sodi con capezzoli scuri molto belli e fighe rasate. Entrambi erano perfettamente abbronzati e mi sentivo come se fossi estremamente bianco. Mi hanno alzato e mi hanno portato in bagno e c'era una vasca idromassaggio che ci teneva tutti e tre. Hanno aperto l'acqua e i getti e l'hanno riempito e tutti noi siamo sprofondati in esso. Il mio corpo ha risposto prendendo vita e tutti i posti che avevo b een usati sembravano pronti per essere usati di nuovo. Uno era vicino al mio viso e mi ha detto: "Ora, che tipo di bagno vuoi" e io ho allungato la mano, le ho preso il viso tra le mani e l'ho baciata. "Oh, voglio ancora fare l'amore, vedo" ha detto dopo che ci siamo fermati e poi l'altro ha preso i miei capezzoli e ha iniziato a succhiarli e morderli e tutto il mio corpo ha iniziato a rispondere. Abbiamo giocato e fatto il bagno e dopo molto tempo stavamo uscendo e mi stavo asciugando. Ci siamo baciati e mi hanno riportato in camera da letto e mi hanno aiutato a vestirmi, niente reggiseno, solo un perizoma e uno dei miei vestiti estivi.

Mi hanno condotto in una specie di soggiorno e la prima donna che ho incontrato era lì e mi ha sorriso e baciato. "Beh, siamo stati benissimo ieri sera ed ecco qualcosa da portare con te" e mi ha dato una busta. Mi ha abbracciato, quando torni di nuovo passa a trovarmi." ha detto e ho detto che mi sarebbe piaciuto. Siamo andati tutti alla mia macchina e mi hanno aiutato a entrare e ho iniziato a guidare verso l'autostrada. La busta era sul sedile accanto a me e ho guidato per un po' e mi sono fermato a bere qualcosa. Ho aperto la busta e c'era un modulo legale avvolto intorno a dei soldi, 5.000 dollari. Sono quasi svenuto. Il modulo era una copia di qualcosa che avevo firmato per acconsentire alle riprese e il 5.000 è stato il pagamento per essere un "modello" e ho riso. Sono entrato e ho preso un paio di bibite e degli snack e sono andato alla cassa e l'uomo lì quasi sbavava mentre pagavo e me ne andavo. Ho sono uscito di nuovo per strada e ha iniziato a mostrare i camionisti e chiunque altro volesse vedere le mie tette e il vento era fantastico, rendendo i miei capezzoli duri al punto che facevano male per il gioco della scorsa notte.

Ho guidato per il resto della giornata fermandosi a fare benzina e per flirtare ma non ho visto niente con cui volevo giocare. Avevo alcune offerte ma non mi interessava accettare nessuno. Sono tornato in macchina e ho guidato verso sud e quasi fino al confine di stato della Florida ho superato un poliziotto di stato e poi mi sono ricordato che avevo il top off. Si è avvicinata dietro di me e ho pensato: "Che diavolo" e ho lasciato il mio top abbassato. Le sue luci si sono accese e ho cercato un posto dove accostare e c'era un lato lì, quindi ho tirato fuori strada e lei si è fermata dietro di me. È uscita e la mia figa si stava bagnando e si è avvicinata e si è fermata e ha inspirato dolcemente. "Accidenti, non c'è da stupirsi che i camionisti abbiano bruciato le onde d'aria." disse e mi guardò. "Sai che sei stata l'argomento di conversazione signorina?" lei disse. "Ah chi io?" Ho detto cercando di essere il più carino possibile. Avevo la patente e l'assicurazione fuori e gliela ho data ancora in topless e lei non mi aveva detto di coprirmi. È tornata in macchina e credo che abbia chiamato il mio numero, è tornata su e me li ha restituiti. "Sai, ho un problema qui, vero?" lei disse. "No, cosa potrebbe essere?" Ho detto comportandomi innocente. "Beh Hunny, con tette del genere non puoi semplicemente andare in giro con loro fuori, potresti causare danni." lei sorrise. "Davvero? Non ci avevo pensato." Ho detto. "Ho bisogno che tu mi segua un po' quassù e ti allontani per un po', così possiamo decidere cosa devo fare." ha detto ed è salita in macchina e l'ho seguita. Abbiamo percorso un paio di miglia e lei si è allontanata e risale una stradina boscosa e si è fermata in un luogo che era una radura. È uscita ed è tornata da me. "È l'ora del mio pasto, quindi ho pensato che forse possiamo parlare di cosa dovrei fare con te." ha detto mentre apriva la portiera e mi diceva di scendere dalla macchina. "Non c'è niente qui per te da mangiare." ho detto e il mio vestito stava cadendo lentamente e ora era ai miei fianchi. Si stava togliendo la camicia e la cintura e le ha adagiate sul sedile e poi si è tolta la maglietta e il reggiseno e sono rimasto sorpreso dal fatto che avesse delle tette così belle, sode e di circa 36DD che non erano visibili con il giubbotto addosso. Il mio vestito è caduto a terra e mi sono appoggiato alla macchina, "Questo è tutto ciò che ho da offrire" ho detto e presto eravamo entrambi nudi e stavamo camminando verso un posto che era nascosto con una coperta che aveva dalla sua macchina. Mi ha detto di sdraiarmi e poi si è avvicinata a me, baciandomi e succhiando. Ho raggiunto e afferrato il suo sedere ed era fermo e lei mi ha detto di farle scivolare un dito nel sedere e io l'ho fatto e si è lamentata. Presto si è girata ed eravamo faccia a figa e leccavamo come pazzi. mentre entrambi ci avvicinavamo all'orgasmo, abbiamo gridato e quasi urlato e lei mi ha spruzzato la faccia e poi poco dopo le ho fatto la sua faccia e lei è rotolata via e abbiamo iniziato a ridere. Abbiamo ricominciato a baciarci e le ho succhiato forte le tette finché non mi ha pregato di smettere, poi l'ho fatto più forte e lei ha avuto un bell'orgasmo e ci siamo baciati di più. Adesso era buio e sentì suonare la sveglia. "La cena è finita, caro." ha detto e si è alzata e siamo tornati alle macchine. Si è vestita e anche io ci siamo baciati e lei ha detto: "Seguimi fuori Unno e ricorda che ho le tue informazioni in modo da non sapere mai cosa potrebbe derivarne". disse baciandomi di nuovo. "Spero molto". Ho detto e l'ho seguita di nuovo sull'autostrada e presto sono passato in Florida. Il vento era fresco e la mia maglietta era al buio e mi sono fermata in un bell'albergo e ho chiamato mamma e papà e ho raccontato loro il mio viaggio fino a quel momento. "Beh, stai attenta Hunny, chiamaci di nuovo domattina. Disse la mamma. Mi sono fatta la doccia e finalmente mi sono addormentata senza asciugarmi sul letto. È stato un bel sonno per essere stato usato e amarlo dappertutto. Mi sono svegliato e si fermò a Gainesville, in Florida, per la colazione.

Bene amici, ci parleremo più tardi. C'è ancora di più nel viaggio. Mi scuso per eventuali errori di digitazione. Mi emoziono rivivendo queste cose di nuovo e ho un momento difficile.
Amore
susan

Storie simili

Negozio di caramelle

Ok, iniziamo con i dettagli. Ho 16 anni circa 6 piedi di altezza e un peso medio di circa 75 kg oh e il mio nome è franco (so che è un nome fuori nome questi giorni) Era la fine delle vacanze estive e stavo tornando dal negozio di kebab donna quando ho visto la ragazza che era al mio corso di geografia e segretamente mi piaceva. Il suo nome è Brenda, è alta circa 5 piedi e 7 pollici ed era magra ma non troppo, le sue tette non sono le più grandi della scuola ma le stanno comunque bene...

1.3K I più visti

Likes 0

Una Santa Femmina incontra il cane da guardia..._(1)

Era stretto. Molto stretto. Improvvisamente si ricordò della casa dell'anno scorso quando il suo vestito attillato graffiava le pareti incrostate di fuliggine del camino. Bella casa, grande soggiorno... residente caldo. Sorrise mentre si trascinava più in basso lungo i muri di mattoni, sentendo improvvisamente una brezza salire dal focolare, un ruscello sotto di lei. Qualcuno era appena uscito... o era entrato nella stanza. La brezza le fece saltare la gonna e lei rabbrividì. Non è la notte per andare senza mutandine, pensò. Poi di nuovo, ha dovuto lasciare qualcosa per un regalo. Trattenne il respiro e scivolò giù, senza sentire più...

1.3K I più visti

Likes 0

I miei amici mamma

Si tratta della mamma di Russell. Per cominciare, mi chiamo Jay e il mio migliore amico per la maggior parte della mia vita è stato Russell e questo è il mio diciottesimo compleanno. Beh, almeno la celebrazione del weekend successivo al mio diciottesimo compleanno. Dato che ero ancora al liceo, ho dovuto aspettare fino al fine settimana successivo per urlare ed è proprio quello che Russell e io avevamo programmato. Così venerdì sera presto sono andato a casa di Russell per andarlo a prendere con l'intenzione di andare entrambi alla capanna dei miei genitori per il fine settimana che era vicino...

815 I più visti

Likes 0

Becca

Questa è la vera storia di come ho perso la verginità all'età di quattordici anni. -------------------------------------------------- -------------------------------------------------- --------------------------------- Hai la crema solare? mi ha chiesto mio padre. No, lo metterò alla festa, risposi. Eravamo in macchina a una festa a casa dei miei amici. Si chiamava Genna e andavamo a scuola insieme da diversi anni. Ero eccitato per questa festa per uno scopo. Mentre pensavo al motivo, la mia mente è tornata alla conversazione che ho avuto online con una delle ragazze della mia classe. (Nomi visualizzati inventati) D-Rock16: Ciao BeccaP69: Ehi, watsup Gabe D-Rock: Sai quel gioco che abbiamo giocato...

760 I più visti

Likes 0

Sexy avvocato del sud

Anna è andata a letto ed è impegnata a fare progetti mentre mi sente tornare a casa. Sono nella Carolina del Sud ad assistere Anne in un caso giudiziario. Una delle caratteristiche della casa che sta affittando è che non aveva bagni privati. La mattina seguente Anne ha aspettato finché non mi ha sentito muovermi e poi si è diretta verso il bagno tra le nostre stanze. Indossava un perizoma e si copriva a metà i seni sodi con un asciugamano. Come aveva previsto, mi incontra nel corridoio e le capita di far cadere l'asciugamano. La fisso mentre fa un grosso...

500 I più visti

Likes 0

L'ipnotismo è una cosa potente

Sì. Mia mamma ha iniziato a darmi queste compresse ormonali per ingrandire le mie tette perché non mi permetteva di mettere gli impianti. Ho scritto a Jami. È il mio migliore amico dai tempi di Kindy. Potrei dirgli qualsiasi cosa. Funziona già, Grace? Jami rispose seguito da una faccia ammiccante. Haha ti piacerebbe un pervertito. Ho scritto ridendo. Che ne dici di quella cosa dell'ipnotismo che stavi provando? chiese. Sta andando bene, ho solo bisogno di due persone per provarlo. Gliel'ho detto. Stavo pensando ai miei genitori, ma potrebbe essere noioso. Ho detto. Che ne dici di me e Joey della...

484 I più visti

Likes 0

Raccolta fondi per l'ospedale

Slavia ha 31 anni, non si è mai sposata, è una bellissima donna russa sexy. Lei è a una raccolta fondi in ospedale, tutti i grandi donatori della fondazione dell'ospedale sono lì, facendo a gara per impressionarsi a vicenda con il pavoneggiarsi del piumaggio e con grandi donazioni nel corso della serata. Lo Slavia si sentiva a disagio nel trovarsi al suo interno con il mondo ampolloso dei filantropi danarosi. Aveva tentato di uscire, ma era stata intercettata nell'atrio da una grossa e anziana dama di buona società a cui non piaceva altro che ricordare di ora in ora le storie...

397 I più visti

Likes 0

Festa Madre Figlia (3 di 12)

Festa mamma-figlia (parte 3 - Mamma, papà e Anna trio) Non appena il film finisce, abbasso la bocca di Tom verso la figa di sua figlia e gli dico che spetta a lui decidere se avrà un orgasmo oggi. Cosa vorresti che facesse papà? Sto imparando velocemente che esiste più di un tipo di tortura per la mia figa. Tieni la mia figa al limite il più a lungo possibile senza permetterle di produrre sperma. Quando avrai finito, mamma mi stuzzicherà la figa con lei bocca allo stesso modo. Manteniamo Anna sull'orlo dell'orgasmo per quasi un'ora e quando stacco la bocca...

375 I più visti

Likes 0

Lettera d'amore_(0)

Lettera ad un amore. Tutti abbiamo avuto qualcuno nella nostra vita che abbiamo amato veramente, alcuni di noi lo hanno ancora nella nostra vita, altri, come me, lo hanno perso. Al mio carissimo tesoro, Beh, sono passati tre anni dall'ultima volta che ti ho visto. Tre anni da quando ho sentito la tua risata. Tre anni da quando ti ho abbracciato. Tre degli anni più lunghi e miserabili della mia vita. Non passa giorno che non ti penso, non ti parlo, anche se non sei fisicamente lì, ti parlo ancora e spero che tu possa sentirmi. Ogni volta che chiudo gli...

329 I più visti

Likes 0

Risveglio_(1)

(Figlio di Eric) Il problema per i ragazzi nel raggiungere il punto della piena realizzazione sessuale è che sono sempre duri. Non sappiamo perché, abbiamo solo un'idea di quale sia la causa. Quindi nell'ultimo mese, ogni volta che guardavo mia madre, diventava difficile. Voglio dire, non aiutava il fatto che mia madre indossasse sempre quasi nulla la mattina, mentre preparava la colazione. Di solito una camicia da notte e mutandine quasi trasparenti. (Kevin il papà) era un poliziotto che lavorava a tutte le ore. Turni frazionati e così via. Mentre teneva la sua bellissima moglie tra le braccia, guardando nei suoi...

336 I più visti

Likes 0

Ricerche popolari

Share
Report

Report this video here.