Un viaggio per conto mio Pt. 2

121Report
Un viaggio per conto mio Pt. 2

Ciao a tutti, bene, parte 2.

Sono stato sul muro per ore o così sembrava. Mi faceva male essere lì con le gambe aperte e dovevo fare pipì, ma pensavo che non mi fosse permesso. Alla fine la donna che mi aveva messo lì è tornata e mi ha schiaffeggiato forte le tette facendomi piangere. "Dio, piccola puttana pronta?" disse con un ringhio nella voce. "Sì signora, sono pronto." Le ho detto. "Beh, vedremo, ma ora non hai scelta." Ha detto e mi ha messo una benda sul viso in modo che non potessi vedere nulla, era l'oscurità totale. Ho sentito le persone muoversi e parlare e fare commenti sullo schiavo che era davanti a loro. "Credi che sia pronta?" disse una donna. "Sarà tra un secondo non appena le infilerò questo nel culo." disse l'altro. Pensavo mi avrebbero messo un plug anale, ma mi hanno preso dal muro e mi hanno piegato su una specie di tavolo o qualcosa del genere. "Le telecamere vanno?" disse la donna. "Sì, 4 dovrebbero farlo e prendere tutto il divertimento." disse un altro. Oh diavolo, quindi sono sulla telecamera ho pensato. "Okay schiavo, questo è per le telecamere, ti unisci volentieri al nostro divertimento e accetti di essere uno schiavo per qualsiasi cosa vogliamo che tu faccia per il resto della notte?" lei disse. "Sì padrona, qualsiasi cosa." dissi quasi sussurrando. "Quello che non ti ho sentito." ha gridato e io ho quasi risposto: "Sì, signora, qualsiasi cosa". "Questo è molto meglio." ha detto e ha iniziato a schiaffeggiarmi il culo con la mano. Pungeva ma stavo diventando sempre più umido mentre la mano si avvicinava anche alle labbra della mia figa facendomi pungere lì e il mio clitoride urlava per un orgasmo. "Ti piace questa piccola puttana?" la donna ha detto e io ho ricambiato con un gemito: "Oh sì, così tanto, è fantastico Padrona, penso che verrò". Ho detto. "Oh, come la sculacciata?" ha detto poi qualcosa di duro ha colpito le mie guance come una pagaia o qualcosa del genere e ho gridato. "Com'è stato?" lei disse. "Oh cazzo sì, sì." Ricordo di aver detto che poi qualcosa mi ha bloccato nella guancia, un oggetto appuntito o qualcosa del genere. "Adesso sarà sballata." disse un'altra donna e io mi sentivo uscire dal mio corpo e sentire tutte le cose che avvenivano intorno a me. Mi avevano sparato con qualcosa e mi sentivo dappertutto. "Oh padrona, per favore fammi venire, per favore." Mi sono lamentato, credo. "Oh, lo farai." disse e tutto si oscurò.

Mi sono svegliato in un letto, i miei capelli in disordine, la mia figa e culo e capezzoli doloranti come se avessi intrattenuto un centinaio di cazzi duri. Non ero incatenato ma non potevo muovermi e poi è entrata una donna nella stanza, completamente vestita con un bel tailleur tipo cappotto e pantaloni. "È ora di alzarti e di metterti in cammino, caro." disse e mi baciò. "Aveva dei vestiti puliti per me e mi ha portato una colazione calda e mi ha detto che un asciugamano e dei panni da lavare aspettavano nella stanza da bagno. "Se hai bisogno di aiuto, premi quel pulsante e qualcuno verrà" ha detto mentre mi faceva sedere a tavola per mangiare. All'improvviso stavo morendo di fame e ho mangiato tutto velocemente, uova, grana, pancetta e pane tostato e un po' di succo d'arancia, tutto aveva un sapore fantastico. Ho cercato di alzarmi ma le mie gambe non si muovevano e ho premuto il pulsante e due adorabili entrarono le donne. "Ho bisogno di una doccia e non riesco a muovermi a malapena." dissi e loro si sorrisero. "Allora ci prenderemo cura di te." dissero e si spogliarono. Entrambi erano snelli e molto carini e corpi duri e sodi con capezzoli scuri molto belli e fighe rasate. Entrambi erano perfettamente abbronzati e mi sentivo come se fossi estremamente bianco. Mi hanno alzato e mi hanno portato in bagno e c'era una vasca idromassaggio che ci teneva tutti e tre. Hanno aperto l'acqua e i getti e l'hanno riempito e tutti noi siamo sprofondati in esso. Il mio corpo ha risposto prendendo vita e tutti i posti che avevo b een usati sembravano pronti per essere usati di nuovo. Uno era vicino al mio viso e mi ha detto: "Ora, che tipo di bagno vuoi" e io ho allungato la mano, le ho preso il viso tra le mani e l'ho baciata. "Oh, voglio ancora fare l'amore, vedo" ha detto dopo che ci siamo fermati e poi l'altro ha preso i miei capezzoli e ha iniziato a succhiarli e morderli e tutto il mio corpo ha iniziato a rispondere. Abbiamo giocato e fatto il bagno e dopo molto tempo stavamo uscendo e mi stavo asciugando. Ci siamo baciati e mi hanno riportato in camera da letto e mi hanno aiutato a vestirmi, niente reggiseno, solo un perizoma e uno dei miei vestiti estivi.

Mi hanno condotto in una specie di soggiorno e la prima donna che ho incontrato era lì e mi ha sorriso e baciato. "Beh, siamo stati benissimo ieri sera ed ecco qualcosa da portare con te" e mi ha dato una busta. Mi ha abbracciato, quando torni di nuovo passa a trovarmi." ha detto e ho detto che mi sarebbe piaciuto. Siamo andati tutti alla mia macchina e mi hanno aiutato a entrare e ho iniziato a guidare verso l'autostrada. La busta era sul sedile accanto a me e ho guidato per un po' e mi sono fermato a bere qualcosa. Ho aperto la busta e c'era un modulo legale avvolto intorno a dei soldi, 5.000 dollari. Sono quasi svenuto. Il modulo era una copia di qualcosa che avevo firmato per acconsentire alle riprese e il 5.000 è stato il pagamento per essere un "modello" e ho riso. Sono entrato e ho preso un paio di bibite e degli snack e sono andato alla cassa e l'uomo lì quasi sbavava mentre pagavo e me ne andavo. Ho sono uscito di nuovo per strada e ha iniziato a mostrare i camionisti e chiunque altro volesse vedere le mie tette e il vento era fantastico, rendendo i miei capezzoli duri al punto che facevano male per il gioco della scorsa notte.

Ho guidato per il resto della giornata fermandosi a fare benzina e per flirtare ma non ho visto niente con cui volevo giocare. Avevo alcune offerte ma non mi interessava accettare nessuno. Sono tornato in macchina e ho guidato verso sud e quasi fino al confine di stato della Florida ho superato un poliziotto di stato e poi mi sono ricordato che avevo il top off. Si è avvicinata dietro di me e ho pensato: "Che diavolo" e ho lasciato il mio top abbassato. Le sue luci si sono accese e ho cercato un posto dove accostare e c'era un lato lì, quindi ho tirato fuori strada e lei si è fermata dietro di me. È uscita e la mia figa si stava bagnando e si è avvicinata e si è fermata e ha inspirato dolcemente. "Accidenti, non c'è da stupirsi che i camionisti abbiano bruciato le onde d'aria." disse e mi guardò. "Sai che sei stata l'argomento di conversazione signorina?" lei disse. "Ah chi io?" Ho detto cercando di essere il più carino possibile. Avevo la patente e l'assicurazione fuori e gliela ho data ancora in topless e lei non mi aveva detto di coprirmi. È tornata in macchina e credo che abbia chiamato il mio numero, è tornata su e me li ha restituiti. "Sai, ho un problema qui, vero?" lei disse. "No, cosa potrebbe essere?" Ho detto comportandomi innocente. "Beh Hunny, con tette del genere non puoi semplicemente andare in giro con loro fuori, potresti causare danni." lei sorrise. "Davvero? Non ci avevo pensato." Ho detto. "Ho bisogno che tu mi segua un po' quassù e ti allontani per un po', così possiamo decidere cosa devo fare." ha detto ed è salita in macchina e l'ho seguita. Abbiamo percorso un paio di miglia e lei si è allontanata e risale una stradina boscosa e si è fermata in un luogo che era una radura. È uscita ed è tornata da me. "È l'ora del mio pasto, quindi ho pensato che forse possiamo parlare di cosa dovrei fare con te." ha detto mentre apriva la portiera e mi diceva di scendere dalla macchina. "Non c'è niente qui per te da mangiare." ho detto e il mio vestito stava cadendo lentamente e ora era ai miei fianchi. Si stava togliendo la camicia e la cintura e le ha adagiate sul sedile e poi si è tolta la maglietta e il reggiseno e sono rimasto sorpreso dal fatto che avesse delle tette così belle, sode e di circa 36DD che non erano visibili con il giubbotto addosso. Il mio vestito è caduto a terra e mi sono appoggiato alla macchina, "Questo è tutto ciò che ho da offrire" ho detto e presto eravamo entrambi nudi e stavamo camminando verso un posto che era nascosto con una coperta che aveva dalla sua macchina. Mi ha detto di sdraiarmi e poi si è avvicinata a me, baciandomi e succhiando. Ho raggiunto e afferrato il suo sedere ed era fermo e lei mi ha detto di farle scivolare un dito nel sedere e io l'ho fatto e si è lamentata. Presto si è girata ed eravamo faccia a figa e leccavamo come pazzi. mentre entrambi ci avvicinavamo all'orgasmo, abbiamo gridato e quasi urlato e lei mi ha spruzzato la faccia e poi poco dopo le ho fatto la sua faccia e lei è rotolata via e abbiamo iniziato a ridere. Abbiamo ricominciato a baciarci e le ho succhiato forte le tette finché non mi ha pregato di smettere, poi l'ho fatto più forte e lei ha avuto un bell'orgasmo e ci siamo baciati di più. Adesso era buio e sentì suonare la sveglia. "La cena è finita, caro." ha detto e si è alzata e siamo tornati alle macchine. Si è vestita e anche io ci siamo baciati e lei ha detto: "Seguimi fuori Unno e ricorda che ho le tue informazioni in modo da non sapere mai cosa potrebbe derivarne". disse baciandomi di nuovo. "Spero molto". Ho detto e l'ho seguita di nuovo sull'autostrada e presto sono passato in Florida. Il vento era fresco e la mia maglietta era al buio e mi sono fermata in un bell'albergo e ho chiamato mamma e papà e ho raccontato loro il mio viaggio fino a quel momento. "Beh, stai attenta Hunny, chiamaci di nuovo domattina. Disse la mamma. Mi sono fatta la doccia e finalmente mi sono addormentata senza asciugarmi sul letto. È stato un bel sonno per essere stato usato e amarlo dappertutto. Mi sono svegliato e si fermò a Gainesville, in Florida, per la colazione.

Bene amici, ci parleremo più tardi. C'è ancora di più nel viaggio. Mi scuso per eventuali errori di digitazione. Mi emoziono rivivendo queste cose di nuovo e ho un momento difficile.
Amore
susan

Storie simili

Brianne

Era bella come sempre oggi. Indossava una gonna blu, piuttosto corta, e una maglietta verde. Lei stessa era piuttosto bassa, solo circa 5'4 . Aveva capelli di media lunghezza, castani, leggermente ricci, che le arrivavano fino alla spalla. I suoi seni erano di taglia media, probabilmente una coppa C. Aveva anche un bel sedere, era leggermente grande sulla sua piccola struttura. I suoi occhi erano sorprendentemente verdi e il suo sorriso era sempre gentile e caloroso. Avevo una cotta per lei da quando potevo ricordare, fin dalle elementari. Il suo nome era Brianne. L'ho vista camminare accanto a me a pranzo...

896 I più visti

Likes 0

Nonno Joe

Questa è una storia su di me e mio nonno. Mio nonno Joe era sulla sessantina, calvo, alto e aveva un bel corpo da orso. Era davvero forte. Era anche molto peloso. Ero un paffuto di 16 anni. Culo grosso e tette da uomo appesi. Ero un ragazzo liscio e senza peli. Avevo un cazzo minuscolo. Inoltre non avevo alcuna conoscenza del sesso o altro. Non mi sono mai nemmeno masturbato, l'unica volta che sono venuto è stato durante i sogni bagnati. Un giorno mi è stato detto dalla mia famiglia di andare a stare con Joe. Joe stava invecchiando e...

874 I più visti

Likes 0

Intervista Privata

Ci sono molti vantaggi nell'essere il presidente del consiglio di amministrazione di un conglomerato internazionale, belle donne single e divorziate adulatrici ai tuoi piedi, dirigenti emergenti che lavorano nel lontano impero e le loro mogli. Due volte all'anno tengo una convention a New York per incontrare questi dirigenti e le loro mogli. L'affare solo su invito si svolge in un hotel a 5 stelle, riservo dieci piani di camere e suite per i dirigenti. Ho anche sei inviti inviati a donne che mi hanno colpito o che hanno attirato la mia attenzione in un ristorante o in qualche altra gita. Stasera...

800 I più visti

Likes 0

Attrazione proibita 2 (riveduta)

Erano trascorsi due anni da quando il signor Connor e io abbiamo portato la nostra relazione a un nuovo livello. Era anche sicuro dire che facevamo sesso in quasi tutte le stanze della scuola... E non è un'esagerazione. La nostra situazione era piuttosto complicata. Io e Tim (odiava quando lo chiamavo Mr. C se non stavamo facendo sesso) passavamo così tanto tempo insieme, ma non eravamo fidanzati e fidanzati... ma allo stesso tempo lo eravamo. Non so come chiameresti la nostra relazione. Forse amici con benefici o solo la sua cagna laterale. Ma noi eravamo molto di più. Lasciava note citazioni...

817 I più visti

Likes 0

A Fantasy Too Far Capitolo 3

CAPITOLO 3 Si è ricomposta in tempo per andare a lavorare come se nulla fosse successo. Solo un normale lunedì mattina. Supponeva che, tutto sommato, non fosse davvero tagliata per essere una schiava nel seminterrato per il resto della sua vita, ma vivere la fantasia sarebbe stato meglio se fosse durato più a lungo. Anche se proprio come le fiabe e le commedie romantiche che finiscono al matrimonio, le storie e i giochi di ruolo di rottura della volontà di uno schiavo rapito si fermano sempre dopo le parti emozionanti. La monotona routine della vita quotidiana degli schiavi in ​​seguito non...

799 I più visti

Likes 0

I 120 giorni di sodoma - 17 - parte1, IL SEDICESIMO GIORNO

IL SEDICESIMO GIORNO I nostri eroi si alzarono vivi e freschi come appena arrivati ​​dalla confessione; ma a ben guardare si sarebbe potuto notare che il Duc cominciava a stancarsi un po'. La colpa di questo avrebbe potuto essere attribuita a Duclos; non c'è dubbio che la ragazza avesse completamente padroneggiato l'arte di procurargli delizia e che, secondo le sue stesse parole, i suoi scarichi erano lubrificanti con nessun altro, il che confermerebbe l'idea che queste cose dipendono esclusivamente dal capriccio, dall'idiosincrasia , e che l'età, l'aspetto, la virtù e tutto il resto non hanno nulla a che fare con il...

749 I più visti

Likes 0

La nostra amorosa amicizia

Ciao, sono nuovo nella scrittura di storie di sesso, quindi per favore sii gentile. Per la storia renderò le cose più facili con me stesso usando persone che conosco come personaggi. In questo caso, sarò me stesso e lo farò in prima persona e il frutto di questa avventura letteraria sarà una ragazza che conosco chiamata Sarah. Prima lascia che mi descriva, mi chiamo Craig, sono alto 6 piedi e 184 libbre. Ho una bella immagine (credo/spero), che include una confezione da sei, occhi azzurri e una bella linea della mascella. Oh e capelli castani. Quindi, la ragazza... non conosco la...

748 I più visti

Likes 0

Solo un viaggio in autobus... Onesto 3

Il mondo sembrava congelarsi. Non potevo crederci, mi sentivo come se mi avesse tradito completamente, anche se ci conoscevamo solo da un giorno e un po', mi è sembrato un pugnale nel cuore, perché era così civettuola oggi, deve sapeva quello che stava facendo, ma lo faceva lo stesso anche se aveva un fidanzato. Non volendo pensarci un attimo di più ho chiuso la pagina e il mondo ha ricominciato a girare. “RALPH STAI ASCOLTANDO? Urlò l'insegnante dalla parte anteriore della classe mentre lo facevano. Sì ho chiamato debolmente non avendo la più pallida idea di cosa fosse stato detto negli...

751 I più visti

Likes 0

Angelo 2

Angelo 2 © Questa è una fantasia. Qualsiasi somiglianza con persone o luoghi reali è casuale. ************************************************** **************** Angel lo fissò sorpreso, mentre l'uomo dall'aspetto divertente è i pantaloni a righe tamponati le lacrime che gli scorrevano sul viso con la coda. Chi sei? Lei chiese. Smise di piangere abbastanza a lungo per rispondere. Pensavo che lo sapessero tutti. Egli ha detto. Sono il gatto dalla coda spogliata. Disse agitando la coda con orgoglio. “La maggior parte mi chiama Stripe. Vedi quanto è lunga la mia coda? Non sono belle le strisce? Angel ha convenuto che la coda era davvero carina...

709 I più visti

Likes 0

William Potter

William Potter La storia di William Potter è più difficile da raccontare rispetto alle precedenti. Forse sarebbe meglio iniziare con il suo arresto a New Haven Connecticut nel 1662. (Nota: i processi alle streghe di Salem ebbero luogo nel 1692.) Suo figlio adulto John Porter aveva confessato al ministro della chiesa di aver visto suo padre commettere un atto sessuale con un vitello. Il ministro andò dalle autorità e raccontò loro ciò che gli era stato detto da Giovanni. Quando le autorità andarono da Giovanni per ascoltare la storia da lui, si rifiutò di parlare con loro. Lo hanno arrestato con...

699 I più visti

Likes 0

Ricerche popolari

Share
Report

Report this video here.