La casa Capitolo 6

386Report
La casa Capitolo 6

Tornammo alla struttura a braccetto e incontrammo Roger e Jerry nel cortile. Roger gridò: "Mr. Swane, sembri proprio il gatto che ha mangiato il canarino. Che cosa hai combinato con queste adorabili signore?"

“Mary e Melanie sono state così gentili da mostrarmi i giardini. Abbiamo fatto una bella passeggiata rilassante e mi è piaciuto molto il sentiero boscoso.”

"Scommetto di sì", disse Jerry. "Sei un figlio di puttana fortunato."

Mary disse: “Jerry Wright! Non sono sicuro di cosa tu stia insinuando, ma il signor Swane non è stato altro che un perfetto gentiluomo da quando l'ho incontrato. Forse potresti imparare una o due cose da lui.

"Mi piacerebbe", rispose Jerry. "Ci vediamo dopo cena, David, e assicurati di portare con te il mio taccuino." Lui e Roger risero mentre ci dirigevamo verso l'edificio verso i distributori automatici.

"Posso offrirvi una soda, ragazze?" Ho chiesto. Mary voleva una Pepsi e Melanie scelse la Coca-Cola. Ho preso un tè freddo e Mary ha detto: "Vuoi andare nella sala ricreativa per un po' di televisione, David?"

"Sembra fantastico", ho risposto.

Ci siamo goduti un bel pomeriggio rilassante guardando la TV e ho avuto modo di incontrare alcuni ospiti aggiuntivi. Tra la passeggiata e la mia sessione con Melanie, tutti e tre finimmo per appisolarci per un bel pisolino seduti insieme sul comodo divano. Per fortuna ci siamo svegliati giusto in tempo per andare a cena dove abbiamo consumato un altro pasto eccellente. Successivamente il nostro gruppo allargato è andato nel cortile con il caffè come bevanda preferita.

Jerry in realtà si presentò con carta e penna e disse: “OK David, sono pronto per la mia prima lezione. La prima cosa che voglio sapere è come mai riesci a passare così tanto tempo con questi due quando loro non mi dedicano il tempo della giornata.

Ho detto: “Lasciami pensare un attimo, Jerry”, e dopo una pausa ho detto: “Non è poi così difficile. Sii gentile e tratta tutti con rispetto.

"E lascia perdere i commenti sprezzanti", ha detto Mary. “Non siamo più adolescenti”.

Susan intervenne: “Ed è sempre così carino. Ben rasato, vestiti puliti e anche lui ha un buon odore, il che è più di quello che posso dire per te, Jerry.

"Sono d'accordo", disse Jane. “Voi due dovreste riprendere contatto con una saponetta e lavare i vostri vestiti ogni tanto. Penso che Roger abbia indossato gli stessi pantaloni per una settimana, il che alla nostra età è disgustoso.

"E non stuzzicarti i denti a cena", disse Melanie. "Voglio dire, dobbiamo davvero dirti queste cose?"

"Accidenti", disse Roger. “Penso che abbiamo avuto abbastanza consigli per oggi. Parliamo di qualcos'altro."

"Beh, sei stato tu a chiederlo", disse Mary. "In futuro, se non sarai in grado di gestire la verità, non chiederla."

Le cose stavano volgendo al termine e mentre ci preparavamo tutti a ritirarci per la sera, presi le tazze di caffè e le misi nel secchiello dei piatti. "Guarda", disse Mary. "David non è obbligato a farlo, ma lo fa per rispetto nei confronti della signora Ward."

Roger ha detto: “Lei è un’altra che mi piacerebbe conoscere meglio. Domani farò pulizia. Se metterai una buona parola per me."

“Signore, dammi la forza”, disse Maria mentre tornavamo alle nostre stanze. La stanza di Melanie era la più vicina, quindi ci siamo fermati lì per primi.

Una volta dentro mi ha dato un bacio e ha detto: “Allora qual è il piano per stasera, David? Vuoi dormire di nuovo con entrambi?"

Ho pensato per un minuto e ho detto: “Penso che quello che mi piacerebbe è prendermi davvero il mio tempo e fare l'amore. Non fraintendermi. Ho adorato quello che abbiamo fatto ieri sera, ma mi piacerebbe anche prendermi il mio tempo e fare sesso normale con uno di voi, tanto per cambiare.

Melanie disse: “Per me ha senso. Ci vediamo domani, Mary."

Uno sguardo di disappunto si diffuse sul viso di Mary e io dissi: “Non così in fretta, Melanie. Mary ha avuto una giornata difficile oggi e si è persa alcune cose, quindi se mi vuole, vorrei invitarla nella mia stanza per stasera.

Mary era raggiante mentre diceva: "Lo adorerei, ma prima vorrei tornare nella mia stanza e rendermi presentabile".

“È del tutto comprensibile”, dissi. È stato il turno di Melanie di mettere il broncio, quindi l'ho presa tra le braccia e le ho dato il bacio della buonanotte. “Non preoccuparti, mia cara. Staremo insieme presto."

Ci ha augurato ogni bene e siamo tornati nelle nostre stanze. Ho detto a Mary di scendere ogni volta che fosse pronta. Ha detto che le ci sarebbe voluta circa mezz'ora, quindi ho fatto una doccia veloce, mi sono messo l'accappatoio e l'ho aspettata.

Proprio al momento giusto bussarono alla mia porta e quando mi alzai per rispondere c'era Mary che indossava una bellissima camicia da notte di seta. Aveva un odore fresco e pulito e si prese persino il tempo per truccarsi. Finora non credo di essermi mai reso conto di quanto sia bella.

“Sei una visione assoluta”, ho detto. "Prego entra."

“Grazie Davide. Devo ammettere che mi sento un po’ nervoso”.

"Lo capisco e lo sento anche io", dissi. “Perché non ci sediamo per un po’? Ho dimenticato di aver portato con me del buon vino e penso che un bicchiere o due sarebbero proprio quello che mi ha ordinato il medico per aiutarci a rilassarci.

"Sembra meraviglioso", rispose.

Sono andato al frigorifero, ho versato due bicchieri di vino e ho acceso la radio per ascoltare un po' di musica leggera. Dopo aver abbassato le luci ho raggiunto Mary sul pullman e ho detto: “A una delle donne più adorabili che abbia mai incontrato. Sono grato di averti a questo punto della mia vita.

“È così carino da parte tua dirlo, David. Mi sento allo stesso modo."

Sorseggiammo il nostro vino e ammirai Mary mentre sedevamo sul divano. Era fantastica nella sua camicia da notte rosa trasparente. Ha scelto di non indossare biancheria intima e il suo seno grande era fantastico. Posai il bicchiere, le presi il viso tra le mani e la baciai. Era un bacio da veri innamorati e il suo meraviglioso profumo lo rendeva ancora più speciale.

Dopo qualche istante Mary si allontanò e disse: “Devo ammettere David che sono preoccupata per il nostro accordo. La vita potrebbe diventare difficile qui se uno di noi si innamora davvero o qualcosa del genere. Non voglio farmi male e non voglio che ciò accada neanche a Melanie."

Ho sorseggiato il mio vino e ho detto: “È una preoccupazione legittima e non ho una risposta per te se non dire che mi sono già molto affezionato a te ed è per questo che ti volevo qui stasera. Chissà cosa accadrà in futuro alla nostra età davvero. Sono abbastanza in buona salute ma non ho modo di sapere quanto tempo passiamo insieme. Questo tipo di relazione è certamente diversa da quella a cui siamo abituati, ma ti do la mia solenne promessa che non farò mai del male a te o a Melanie, per questo motivo.

Finì il vino e disse: “Mi fa sentire un po' meglio sentirtelo dire, ma devo essere onesta. Non ho mai incontrato un uomo come te e sto sviluppando dei veri sentimenti per te.

Invece di rispondere, ho finito il mio vino, l'ho presa tra le braccia e le ho dato un bacio appassionato facendole scorrere le mani lungo i fianchi e sulla schiena. Lei ricambiò il bacio e mi passò le mani sul petto e sulle braccia.

Il nostro respiro si è fatto più pesante quando ho iniziato a sentire le sue tette attraverso la camicia da notte, cosa che mi ha fatto diventare duro il cazzo. La mano di Mary lo sfiorò, cosa che mi fece gemere in anticipazione. Ho continuato a sentire le sue tette, poi ho spostato lentamente le mani sulla sua figa, dove ho palpato le sue labbra, ma ho aspettato di sentire il suo clitoride.

Lei gemette mentre mi apriva la vestaglia e cominciava ad accarezzarmi il cazzo duro. "Oh David, sono così eccitato in questo momento che non vedo l'ora che tu faccia l'amore con me."

"Penso che sia ora di andare a letto", dissi mentre la prendevo per mano e la conducevo in camera da letto. Ci siamo alzati e ci siamo baciati, poi lentamente le ho tolto la camicia da notte dalla testa. Mi presi un momento per ammirare la visione davanti a me prima di togliermi la vestaglia e abbassarla lentamente sul letto.

Mi sono seduto accanto a lei e abbiamo continuato a baciarci e a passarci le mani sui corpi. Ho succhiato un capezzolo duro in bocca e ho iniziato a massaggiarle il clitoride. Lei gemette quando le infilai un dito dentro, cosa che la fece accarezzare il mio cazzo più velocemente. Era bagnata ma sentivo che avremmo potuto usare più lubrificante, quindi mi sono posizionato tra le sue gambe e le ho leccato lentamente il clitoride. Volevo che la mia saliva aggiungesse lubrificante che aumentasse il piacere quando la scopavo, ma non volevo portarla all'orgasmo.

“Oh David, mi stai facendo impazzire. Non vedo l’ora che tu faccia l’amore con me”, ha detto.

Ho continuato a leccarla lentamente mentre esploravo il suo corpo con le mani ma non potevo più resistere a scoparla. Mi sono avvicinato e le ho dato un altro bacio appassionato mentre posizionavo il mio cazzo in modo che si sfregasse contro il suo clitoride e l'esterno della sua figa facendola gemere di piacere.

"È così bello", ha detto. “Non ho mai provato niente del genere prima. Il tuo cazzo è così bello strofinato contro di me in quel modo che penso che mi farai venire."

Non volevo che ciò accadesse per il momento, quindi ho riposizionato il mio cazzo e l'ho spinto lentamente dentro di lei. La mia saliva la bagnava moltissimo e le morbide pieghe della sua vagina erano fantastiche sul mio cazzo duro.

“Mmmmm, sì, David. Oh, è così bello.

L'ho tirato fuori lentamente e poi di nuovo dentro, mantenendo questo ritmo per diversi minuti mentre prendevo il suo seno in bocca e succhiavo il suo capezzolo gonfio. Mi passò le mani sulla schiena e sul sedere e gemette mentre continuavo a fare lentamente l'amore con lei. La sensazione era incredibile e adoravo succhiare le sue tette enormi.

Ho iniziato a cambiare ritmo e ogni volta che entravo in lei mi alzavo per strofinare il mio osso pelvico contro il suo clitoride. Ogni volta che lo facevo, mi afferrava il sedere e allargava le gambe in modo da potermi appoggiare il clitoride. Ogni volta gridava: "Oh Dio, è così bello che vorrei che durasse per sempre, ma ci sono davvero vicina". Poco prima che arrivasse mi sono allontanato per farla eccitare sempre di più perché sapevo che alla fine questo l'avrebbe portata ad un enorme orgasmo.

"Tutto a tempo debito, Mary", dissi facendo una pausa prima di spingermi lentamente dentro di lei e continuare a massaggiarle il clitoride.

“Non ne posso più, David. Oh, la sensazione mi farà impazzire se non mi lasci venire." Mi sono tirato fuori ancora una volta, ma questa volta quando ho spinto dentro lei mi ha avvolto le gambe attorno al sedere in modo che non potessi indietreggiare e ha strofinato furiosamente il suo clitoride contro la base del mio cazzo.

“Oh sì, David, sì. Oh, il tuo cazzo è così bello dentro di me. Ho così tanto bisogno di venire adesso. Mmmmm!" Il suo orgasmo iniziò lentamente a crescere mentre continuava a strofinare furiosamente il suo clitoride contro il mio cazzo. “Sì David, sì, sto per venire proprio adesso. Oh, per favore, sì!” Lei gemette di piacere mentre veniva sopraffatta da un enorme orgasmo. Mi ha tirato dentro ancora più stretto mentre la sua figa si spasimava sul mio cazzo.

Continuò a tremare e gemere finché il suo orgasmo non finì, poi aprì lentamente gli occhi. Fissando il mio disse: “Mio Dio, mi sono sentito così bene, David. Non ho parole per descriverlo”.

Ho sorriso e ho detto: “Conosco Mary. Sono così felice che ti sia piaciuto. Guardarti venire in quel modo è stato così sexy che presto sborrerò anch'io."

“Vuoi che ti succhi il cazzo? Dopodiché farei qualsiasi cosa mi chiedessi di fare, David. Nulla."

"Voglio venire nella tua dolce figa, Mary", ho detto mentre iniziavo a scoparla forte e veloce. “La tua figa è così bella sul mio cazzo, tesoro. Cazzo, sì." Ho continuato a scoparla forte e ogni volta che ero completamente dentro di lei mi schiantavo contro il suo clitoride.

“Oh mio Dio David, è così bello quando lo fai. Non posso crederci, ma sto per venire di nuovo. Mi ha afferrato il culo e ha spinto il clitoride contro il mio cazzo finché non ha avuto un altro orgasmo. “Cazzo, sto venendo! MMMMMMMM!”

Lo facevo con mia moglie, quindi ho capito cosa stava succedendo. Sapevo che spostandomi leggermente verso l'alto il mio cazzo avrebbe sfregato contro il suo punto G e l'avrebbe fatta venire ancora e ancora. Mi fermai per un momento prima di scivolare di nuovo dentro per strofinare di nuovo il mio cazzo contro di lei.

"Oh no", gridò. “Non è possibile che accada di nuovo. Oh fanculo David, fanculo! MMMMM!” Un altro orgasmo scosse il suo corpo e mentre giaceva ansimante sul letto disse: “Per favore, ferma David. Non ne posso più. Sto per svenire."

Ho deciso di provarne un altro, quindi ho nuovamente schiacciato il mio cazzo contro il suo clitoride finché non ha gridato: "Oh sì, stronzo, sì. Oh si! MMMMM!”

Questo orgasmo è stato molto più breve, quindi sapevo che era esaurita e potevo sentire il mio orgasmo iniziare a crescere. “Fanculo Mary, è stato fantastico. La tua figa bagnata è così bella sul mio cazzo." Dimenava il culo mentre entravo e uscivo da lei e il mio orgasmo continuava a crescere. Poco prima di permettermi di venire, ho iniziato a muovermi lentamente dentro e fuori da lei per tenermi al limite finché non ce la facevo più. Sono diventato un uomo selvaggio quando la sborra ha iniziato a uscire dal mio cazzo e l'ho colpita dentro e fuori con tutto quello che avevo. Lei grugnì e gemette mentre continuavo ad assalire la sua figa e quando finii eravamo entrambi coperti di sudore.

Il mio corpo esausto crollò sopra di lei e lei mi posò morbidi baci sul viso e sul collo. Quando mi sono ripreso, mi sono alzato da lei, l'ho guardata negli occhi e ho detto: "È stato fantastico".

"Non ne hai idea", disse. “Mio Dio David, cosa mi hai appena fatto? Non avrei mai pensato che una cosa del genere fosse possibile”.

“Lo facevo sempre a mia moglie quando eravamo più giovani. Penso di averla fatta venire dieci volte una volta."

"Era una donna fortunata, ma adesso sono io quella fortunata", ha detto. "Penso di amarti, David."

“L’amore è una cosa strana”, dissi, “ma ti amo anch’io”.

Abbiamo continuato a abbracciarci finché lei non ha detto: “Abbiamo fatto l'amore, David. È stato meraviglioso. Mi piacciono anche le altre cose che facciamo, ma questa è stata davvero speciale”.

"Sono d'accordo, tesoro mio", dissi.

L'ho tenuta stretta tra le mie braccia e ci siamo baciati, poi ho chiesto: "Gradiresti un altro bicchiere di vino?"

"Sembra adorabile, David."

Ho versato un altro bicchiere di vino e poi mi sono seduto sul letto. Mentre sorseggiavamo il nostro vino, lei ha detto: “Non posso credere a Roger e Jerry. Si comportano come se fossero un dono di Dio alle donne, ma sono solo una coppia di vecchi rozzi."

“Beh, penso che siano perfettamente innocui e si divertano solo un po'. Chissà se potrebbero effettivamente esibirsi data la loro età. Mi piacerebbe però vederli ripulire un po’”.

"Sarei per sempre in debito con te se potessi farlo accadere", ha detto.

"Fidati di me, mia cara", dissi. "Lavorerò su questo solo per te."

Lei sorrise e mi diede un bacio mentre mi accarezzava leggermente il corpo. Abbiamo finito il nostro vino e ci siamo addormentati l'uno nelle braccia dell'altro. Stavo dormendo tranquillamente quando mi sono svegliato intorno all'una di notte con Mary che mi accarezzava il cazzo. Mi ha baciato mentre mi svegliavo e ha continuato ad accarezzare il mio corpo mentre toccavo pigramente le sue tette.

"Bene, adesso Mary," dissi. "Sembra che potremmo non aver finito qui stasera."

"Ti ho detto che non volevo che tutto questo finisse ed ero serio, David."

"Non avrai una discussione da parte mia", dissi mentre il mio cazzo cominciava a diventare di nuovo duro. “Prima hai detto che avresti fatto qualsiasi cosa per me. Intendevi questo?"

"L'ho fatto", disse in risposta.

“Beh, c'è qualcosa che ho sempre desiderato fare con una donna ma non ne ho mai avuto la possibilità. Ti fidi di me?"

"Mi fido di te, amore mio", rispose.

"Alcune persone potrebbero trovarlo un po' sporco, ma ho sentito che è molto erotico sia per l'uomo che per la donna."

"Bene, ora mi hai incuriosito e devo semplicemente provare qualunque cosa tu stia parlando", ha detto.

“Va bene, mio ​​caro. All'inizio potrebbe risultare un po' scomodo, ma prometto di essere gentile. Ho bisogno che tu ti metta sulle mani e sulle ginocchia, però.

Senza fare domande si è messa in ginocchio e mi ha presentato il suo culo. Mi è sempre piaciuta la sensazione di strofinare il mio cazzo tra le natiche di una donna e il culo di Mary era perfetto proprio per quello. Pieno, rotondo e morbido come un cuscino e perfetto per il mio cazzo duro, quindi gliel'ho messo tra le guance e ho iniziato a macinarlo lentamente avanti e indietro.

“Mmmmm, è così bello, Mary. Potrei farlo tutta la notte.

Ho continuato a strofinare il mio cazzo tra le sue gloriose natiche quando ha detto: “Oh David, il tuo cazzo è così bello quando mi fai questo. Puoi farlo ogni volta che vuoi. La sensazione del suo culo era così incredibile che potevo solo gemere mentre continuavo a strofinarla.

Mary mi guardò e disse: “Sono così felice che ti piaccia farlo, ma non mi sembra così sporco, David. C'era qualcos'altro che volevi fare?"

"In effetti c'è", ho detto e ho tolto il cazzo dalle sue natiche, poi mi sono chinato e ho iniziato a leccarle il buco del culo.

Inizialmente sorpresa, tutto ciò che poteva dire era "Oh mio Dio!" Ho continuato a leccarla intorno, poi ho infilato la lingua dentro fino in fondo. “Oh David, non posso credere che tu volessi farmi questo, ma è così bello. È così sporco che mi rende molto eccitato. Ho continuato a muovere la lingua dentro e fuori dal suo culo finché non è stata ben lubrificata e ho spinto il dito dentro di lei. Lei gridò: “Oh wow! Questo è diverso. Che strana sensazione."

Deve essere stato bello perché ha cominciato a strofinarmi il dito. Per prepararla a quello che sarebbe successo dopo, ho tolto il dito e ho inserito il pollice in profondità nel suo stretto buco del culo. Ha detto: “Oh, questo fa un po’ male a David. Non so se mi piace più”.

Ho detto: “Hai promesso di fare quello che voglio e questo è quello che voglio. Fidati di me ancora un po'. Andrà tutto bene. Te l'avevo detto che all'inizio poteva essere scomodo."

"Ok David", disse con cautela. "Confido che non mi farai del male." Ho continuato a scoparle il culo con il pollice finché non si è rilassata abbastanza, poi ho infilato di nuovo la lingua dentro di lei per assicurarmi che fosse buona e anche bagnata. "Oh sì, mi piace quando lo fai", disse mentre iniziava a massaggiarsi il clitoride.

Era ora di fare il passo successivo, quindi ho detto: "OK Mary, ecco la parte migliore", mentre posizionavo il mio cazzo all'ingresso del suo culo e cercavo lentamente di entrarle.

“Che stai facendo Davide? Non puoi assolutamente pensare di mettere il tuo cazzo lì dentro. È davvero troppo grande."

"Rilassati, Mary," dissi. “Se ti irrigidisci, farà più male del necessario, quindi rilassati e accettalo perché accadrà. Siamo arrivati ​​fin qui e abbiamo ancora un po’ di strada da fare”.

Lei piagnucolò quando la punta del mio cazzo riuscì finalmente a sfondare l'apertura del suo buco del culo. “No David, per favore. È troppo grande. Mi fai male." Mi sono tirato indietro e sono riuscito a spingere il mio cazzo dentro di lei un po' di più. “Ti ho chiesto di fermare David. Questo fa davvero male.

“Fidati di me, Maria. Farà male solo per un po’”, dissi.

L'ho tirato fuori e sono scivolato un po' più dentro. La volta successiva che ho tirato fuori ho aggiunto altra saliva al mio cazzo e sono riuscito a far scivolare la lunghezza del mio cazzo in profondità nel suo buco del culo, cosa che l'ha fatta gridare: “Oh no David. Non mi piace. Mi fa davvero male e mi sembra che tu mi stia facendo a pezzi. Per favore, smettila." Ho spinto più in profondità dentro di lei, poi l'ho tirato fuori lentamente prima di scivolare di nuovo nel suo culo.

“Non posso credere che mi stai facendo questo, David. Voglio andarmene adesso", gridò. Ha iniziato a lottare per alzarsi dal letto, ma le ho afferrato entrambe le braccia e l'ho immobilizzata sul letto.

"Non andrai da nessuna parte finché non ti riempirò il culo con il mio sperma", dissi mentre iniziavo a scoparla più velocemente. "Ecco fatto, tesoro, prendi il mio cazzo nel tuo culo stretto." Mi sono tirato fuori e poi sono rientrato dentro di lei un altro paio di volte finché non ho potuto sentirla rilassarsi un po' e ho capito che aveva quasi superato la parte dolorosa dell'inculata.

“Non so perché volevi farmi questo. Fa male ed è sporco”, ha detto.

"Fidati di me, solo qualche secondo in più," dissi mentre iniziavo a far scivolare il mio cazzo dentro e fuori dal suo culo con un ritmo regolare.

Dopo diversi minuti disse: “Oh mio David. Non posso crederci, ma il dolore sta scomparendo”. Stava ancora piagnucolando ma ha iniziato a spingere indietro il mio cazzo. “Sì, Davide, sì! Ora capisco. Oh, ha iniziato a sentirsi davvero bene. Oh cazzo!" Ho lasciato le sue braccia e poi ho messo una mano tra le sue gambe per sentire il suo clitoride gonfio. “Oh David, dolce David. È così piacevole. Fanculo il culo per me adesso. Ne ho così tanto bisogno.

Ha iniziato a sgroppare selvaggiamente contro il mio cazzo mentre le colpivo il culo con tutto quello che avevo. Non avendolo mai fatto prima, ero sopraffatto dal piacere che mi dava il suo culo stretto. “Ti avevo detto che sarebbe andato tutto bene, Mary. Adesso fottimi il cazzo con quel tuo dolce culo." Ho smesso di picchiarla e ho lasciato che fosse lei a prendere il comando mentre spingeva il culo sul mio cazzo e io le massaggiavo il clitoride. “Ecco, tesoro, proprio così. Oh, fanculo il mio grosso cazzo con il tuo culo. Mmmmm!"

Ho iniziato a sentire l'inizio di un orgasmo mentre lei iniziava a venire. “Oh David, mi farai venire. Per favore, battimi il culo e fammi venire. MMMMM!” Mi sono avvicinato a lei con rinnovato vigore e le ho martellato il culo forte e veloce mentre le toccavo il clitoride. “Oh sì, David, è così. Proprio così! Fanculo, sto venendo adesso! MMMMMMMM!”

Ho sentito l'umidità fresca colpirmi le gambe e ho realizzato che le avevo fatto schizzare un'enorme quantità di succo di figa che ha immediatamente innescato il mio orgasmo. "Fanculo Mary, è così dannatamente sexy che verrò, cazzo! MMMMMM!”

Il mio cazzo ha iniziato a sputare sperma in profondità nel suo culo che stava ancora tremando per il suo orgasmo. È impossibile per me esprimere a parole quanto sia stato bello. Le stavo ancora toccando il clitoride, cosa che la fece schizzare di nuovo. "Non so cosa mi sta uscendo, ma è così dannatamente bello", ha gridato mentre squirtava un'ultima volta."

Ho rallentato mentre finivo di venire prima di rimuovere finalmente il mio cazzo dal suo culo e crollare sul letto inzuppato di sperma. Entrambi giacevamo ansimanti mentre ci riprendevamo da questa strabiliante esperienza sessuale.

Alla fine si è avvicinata alle mie braccia e ha detto: “Mio David, non so cosa dire. Perché il letto è così bagnato? Mi sento come se avessi fatto pipì.

Dopo aver ripreso fiato dissi: “A quanto pare il piacere è stato così grande per te che ti ha fatto avere un orgasmo che ha spruzzato i tuoi succhi. Non penso che succeda a tutte le donne, ma a te è successo”.

“Non ho mai sentito parlare di una cosa del genere, David”, ha detto, “ma non ho intenzione di lamentarmi”.

“Ti ho detto esattamente quello che pensavo sarebbe successo, Mary. Sei felice che non mi sia fermato quando me lo hai chiesto?"

"Sono grata che tu non l'abbia fatto", ha detto. "È stata la sensazione più incredibile che abbia mai provato." L’ho abbracciata e dopo un momento lei ha detto: “Non so se voglio dormire in un letto bagnato però. Ti dispiace se metto delle lenzuola pulite?"

“Niente affatto, tesoro mio”, risposi. Andò all'armadio della biancheria, prese ciò di cui aveva bisogno e poi mise abilmente le lenzuola pulite sul letto, mettendo quelle bagnate nel cesto della biancheria. Ho ammirato il suo culo e le sue enormi tette mentre ondeggiavano avanti e indietro mentre completava il compito.

Quando ebbe finito disse: "Ecco, un letto nuovo per il mio amante". Si infilò tra le lenzuola e tese le braccia. "Vieni da me, David."

Mi sono avvicinato a lei e mi sono goduto un lungo bacio appassionato. "Buonanotte dolce Mary", dissi. "Grazie per una notte incredibile."

"No, grazie gentile signore", rispose. "D'ora in poi non metterò mai in dubbio ciò che vuoi fare."

Si rannicchiò tra le mie braccia e si addormentò velocemente. Ho rivisto gli eventi della notte mentre iniziavo ad addormentarmi e non riuscivo a credere a quello che era appena successo. Alla mia età ero ancora in grado di far venire una donna più volte e ho anche potuto provare l'immenso piacere del sesso anale. Pensavo che l'avrei sicuramente ripetuto con Melanie e stavo iniziando a chiedermi quanto sarebbe stato bello il culo di Sherry Stevens quando sono caduto in un sonno profondo e soddisfatto.

Continua…

Storie simili

Nonno Joe

Questa è una storia su di me e mio nonno. Mio nonno Joe era sulla sessantina, calvo, alto e aveva un bel corpo da orso. Era davvero forte. Era anche molto peloso. Ero un paffuto di 16 anni. Culo grosso e tette da uomo appesi. Ero un ragazzo liscio e senza peli. Avevo un cazzo minuscolo. Inoltre non avevo alcuna conoscenza del sesso o altro. Non mi sono mai nemmeno masturbato, l'unica volta che sono venuto è stato durante i sogni bagnati. Un giorno mi è stato detto dalla mia famiglia di andare a stare con Joe. Joe stava invecchiando e...

1.8K I più visti

Likes 0

La grande guerra 3033 parte 2

Quando Jack aveva appena finito sul poligono di tiro quando Jack, come fai a sparare con quell'arma, tutti quelli che hanno sparato sono stati bruciati dall'interno con etere o sono stati semplicemente uccisi nel modo giusto. Jack ora notò che era stato scoperto e disse semplicemente Ho preso le armi e ho iniziato a sparare. Perché c'è qualcosa che non va. chiese jack. John ora era al telefono con il presidente dicendo che avevano trovato una delle due Umbra e che lui non sa cosa sia. OK, grazie per il lavoro, chiedigli se voleva essere allenato e se lo manda al...

1.5K I più visti

Likes 0

Come rompere il tuo moccioso Cap. 1

La relazione di Tyrone ed Emma è iniziata online. Si sono incontrati su un sito di avatar ed erano entrambi molto interessati alle idee stravaganti. Una relazione è andata subito d'accordo, ma non è mai stata stabile. Poche settimane dopo l'inizio della relazione, Emma è scappata. Come mai? Era perché Tyrone era troppo dispotico? Era perché non era abbastanza bravo? Sembrava pensarlo per mesi. Fino a quando non si sono incontrati di nuovo online e hanno ripreso una relazione. Ma, come raffigurato dall'orologio, è scappata ancora una volta. Tyrone era sconvolto e triste perché è scappata di nuovo. Si incolpò ulteriormente...

1.7K I più visti

Likes 0

L'incidente che ha cambiato in meglio la mia vita

L'incidente che ha cambiato la mia vita in meglio. Al liceo, avevo fatto sesso solo con 2 ragazze. Il primo è stato perché ho sentito che era facile. Come si è scoperto, lo era. L'ho scopata al primo appuntamento. C'era un grosso problema, o dovrei dire un piccolo problema. Il mio cazzo è piccolo. Nella migliore delle ipotesi è di 5 pollici. A questa ragazza piaceva scopare e so che non mi stavo prendendo cura di lei. Ho scoperto che si stava scopando gli altri quando dovevamo uscire insieme. Questa storia non durò a lungo. Non potevo prendermi cura di lei...

1.5K I più visti

Likes 0

La nostra amorosa amicizia

Ciao, sono nuovo nella scrittura di storie di sesso, quindi per favore sii gentile. Per la storia renderò le cose più facili con me stesso usando persone che conosco come personaggi. In questo caso, sarò me stesso e lo farò in prima persona e il frutto di questa avventura letteraria sarà una ragazza che conosco chiamata Sarah. Prima lascia che mi descriva, mi chiamo Craig, sono alto 6 piedi e 184 libbre. Ho una bella immagine (credo/spero), che include una confezione da sei, occhi azzurri e una bella linea della mascella. Oh e capelli castani. Quindi, la ragazza... non conosco la...

1.5K I più visti

Likes 0

La mia vita sessuale Episodio 6 La sorella del migliore amico

Quindi riavvolgiamo gli orologi indietro ai miei giorni di scuola in cui ero con la mia amica/compagna di sesso Amy, sono abbastanza sicuro che non fossimo esattamente amici in quel momento perché ero impegnato in una relazione ma ho finito per uscire da poco non mentirò questa relazione mi ha colpito duramente normalmente ne esco da una e in qualche modo sono felice perché ora posso scopare di nuovo altre ragazze ma questa volta mi ci è voluto un po' per riprendermi. Sono trascorse circa 2 settimane dalla mia brutta rottura e all'epoca la sorella del mio migliore amico Jeff, Paige...

1.6K I più visti

Likes 0

Solo un viaggio in autobus... Onesto 3

Il mondo sembrava congelarsi. Non potevo crederci, mi sentivo come se mi avesse tradito completamente, anche se ci conoscevamo solo da un giorno e un po', mi è sembrato un pugnale nel cuore, perché era così civettuola oggi, deve sapeva quello che stava facendo, ma lo faceva lo stesso anche se aveva un fidanzato. Non volendo pensarci un attimo di più ho chiuso la pagina e il mondo ha ricominciato a girare. “RALPH STAI ASCOLTANDO? Urlò l'insegnante dalla parte anteriore della classe mentre lo facevano. Sì ho chiamato debolmente non avendo la più pallida idea di cosa fosse stato detto negli...

1.5K I più visti

Likes 0

William Potter

William Potter La storia di William Potter è più difficile da raccontare rispetto alle precedenti. Forse sarebbe meglio iniziare con il suo arresto a New Haven Connecticut nel 1662. (Nota: i processi alle streghe di Salem ebbero luogo nel 1692.) Suo figlio adulto John Porter aveva confessato al ministro della chiesa di aver visto suo padre commettere un atto sessuale con un vitello. Il ministro andò dalle autorità e raccontò loro ciò che gli era stato detto da Giovanni. Quando le autorità andarono da Giovanni per ascoltare la storia da lui, si rifiutò di parlare con loro. Lo hanno arrestato con...

1.4K I più visti

Likes 0

S.S. Shotguneagle (Sesta parte)

Non sarebbe del tutto vero se Leah dicesse che il suo spirito non è incrinato. Anche dopo aver ripetuto a se stessa come starà bene, il dubbio è sempre rimasto nella sua mente. La sua mente potrebbe essere ancora intatta al momento, ma la sua volontà di rimanere forte e positiva stava crollando. Si chiedeva quanto tempo sarebbe passato prima di perdere completamente la testa. Non aiutava, inoltre, il fatto che Leah si stesse picchiando mentalmente. Odiava il modo in cui permetteva a questi animali di farsi strada con lei. Leah non ha mai voluto essere un'altra vittima indifesa che non...

1.5K I più visti

Likes 0

La mia prima volta con Cindy

La storia: Sulla via del ritorno dall'ospedale, dopo aver lasciato mia moglie per un'operazione alla schiena molto seria, Cindy, mi stava dicendo come avrebbe fatto tutte le cose che la mamma faceva in casa, come lavare i piatti e fare il bucato e che si prenderà cura di suo padre come fa la mamma. Fu detto in una specie di sussurro sommesso e lei aveva la sua mano sul mio braccio, toccandomi dolcemente e guardandomi negli occhi. Ho sentito un fremito nei pantaloni e ho guardato le gambe formose di Cindy e la minigonna che indossava, ho subito costretto il mio...

1.5K I più visti

Likes 0

Ricerche popolari

Share
Report

Report this video here.