Lavoro in uno studio medico XIII

388Report
Lavoro in uno studio medico XIII

Il mio lavoro a tempo pieno è come assistente medica di un importante urologo in una grande città. Ho cercato una carriera in questo campo principalmente a causa della mia passione per i peni. Uno dei miei pazienti mi ha recentemente assunto come tutor per suo figlio di 16 anni. Il figlio, Jack, era terribilmente timido, non era mai uscito con qualcuno e il padre sentiva che aveva bisogno di un po' di educazione sessuale. Preferibilmente educazione sessuale pratica, ecco perché mi ha assunto. Il padre, Robert, è estremamente ricco e mi ha pagato una somma ridicola per due lezioni di 2 ore a settimana a casa sua.

Ero in contatto con il figlio di Robert, Jack, per il nostro quinto incontro. Avevo una procedura speciale che volevo mostrargli. In realtà è stata più una sessione di allenamento. Avevo intenzione di insegnargli l'arte della bordatura. Gli avrei dato una lezione di formazione sulla corretta bordatura e poi in futuro avrebbe potuto eseguirla da solo. Jack mi stava aspettando nell'aula d'esame che suo padre aveva allestito nella loro grande casa appositamente perché potessi tenere le mie sessioni di due ore due volte a settimana con Jack.

Per quei lettori che non hanno familiarità con l'edging, si tratta della pratica in cui il pene viene stimolato dalla masturbazione fino al punto dell'orgasmo e poi fermato prima dell'eiaculazione. La procedura di masturbazione viene interrotta finché non passa il bisogno immediato di eiaculare. Una volta che ciò avviene, la masturbazione del pene viene ripresa finché non ritorna lo stimolo e poi viene interrotta nuovamente. Questa procedura può essere ripetuta più e più volte possibile senza venire davvero.

Il processo ha un duplice scopo. Innanzitutto, la ripetuta e lunga masturbazione del pene è meravigliosa per la persona che viene masturbata. In secondo luogo, una volta raggiunto l'orgasmo, il volume di sperma eiaculato è molto maggiore del solito e la forza con cui viene espulso può provocare delle eiaculazioni davvero impressionanti. E soprattutto, l'orgasmo stesso sarà incredibilmente piacevole. Può essere diversi ordini di grandezza maggiore di un normale orgasmo.

La sfida, ovviamente, è evitare di raggiungere l’orgasmo il più a lungo possibile, il che può essere molto difficile. A volte anche solo un colpo in più sul pene del soggetto può provocare l’eiaculazione.

Mentre entravo nell'aula d'esame, Jack era seduto sul lettino completamente nudo. E come al solito aveva già un'erezione davvero impressionante. Il suo grande pene sporgeva verso l'alto tra le sue gambe con il suo glande molto prominente in mostra. Ho trovato il pene di Jack insolitamente attraente. Ho visto moltissimi cazzi nel mio lavoro, ma posso onestamente dire che guardare il pene del giovane Jack mi ha davvero dato la carica.

"Bene, Jack, sembra che tu abbia iniziato la festa senza di me", dissi.

“Spero che vada bene, signorina Kelly. So che le nostre sessioni mi fanno sempre spogliare, quindi ho pensato di risparmiare tempo ed essere pronto per il tuo arrivo", ha risposto Jack.

Aveva ragione, ovviamente. Ma devo ammettere che ero un po' deluso dal fatto che fosse già duro. Speravo che in una di queste sessioni sarebbe stato completamente flaccido e avrei potuto divertirmi a massaggiare il suo cazzo allo stato morbido e portare il suo magnifico pene in una condizione completamente eretta. Avendolo fatto a centinaia di cazzi nella mia professione, ho provato un brivido in più nel processo di portare un cazzo morbido alla massima durezza. Naturalmente, dato che Jack aveva solo 16 anni, solo la sua anticipazione di ciò che sarebbe successo in una delle nostre sessioni avrebbe fatto diventare duro il suo giovane cazzo in pochi secondi da solo. Le possibilità che io lo vedessi mai morbido erano scarse. Anche dopo averlo sollevato o succhiato fino all'orgasmo, il suo cazzo non sembrava mai sgonfiarsi completamente.

“Non preoccuparti, Jack. Sono felice che tu ti sia preparato al meglio per il nostro incontro», mentii. “Ecco cosa faremo oggi. Voglio dedicare l'intera prima ora della nostra sessione a questo esercizio. Ti farò sdraiare e inizierò a masturbarti il ​​pene eretto. Tuttavia, quando senti che stai per venire, mi fermerò e ti lascerò riposare. Dopo circa un minuto riprenderò a masturbarti e di nuovo, una volta che sarai vicino, ci fermeremo. Ora è molto importante che tu non venga. Abbiamo già fatto qualcosa di simile una volta, ma non per il tempo che voglio fare questa volta.

"Vuoi dire che passerai un'ora intera a masturbarmi senza che io venga?"

"È corretto. Ho un ottimo senso quando un uomo sta per venire mentre lo masturbo. Ma i ragazzi come te possono essere molto rapidi nel premere il grilletto, quindi avrò bisogno del tuo aiuto per farmi fermare in tempo. Il risultato di questa procedura sarà che alla fine dell'ora ti porterò all'orgasmo completo, sarà l'orgasmo più intenso e piacevole che tu abbia mai sperimentato. Avrai anche la sborrata più impressionante di sempre, sia in volume che in distanza. Un'enorme quantità di sperma schizzerà dal tuo pene e probabilmente sparerà a metà della stanza.

"Wow", esclamò Jack. "Suona meraviglioso. Adoro quando mi prendi il cazzo. Sai davvero come farlo sentire così bene. Non riesco nemmeno a immaginare che tu mi faccia per un'ora intera. Spero di resistere così a lungo”.

"Ok, per favore rilassati e cominciamo."

Mentre il ragazzo si sdraiava, ho afferrato il suo pene solo con la punta delle dita e ho massaggiato delicatamente l'enorme protuberanza del suo cazzo. Ero letteralmente ossessionato dal cazzo di questo ragazzo. Lo fissai, incapace di distogliere lo sguardo da esso. Mentre continuavo a massaggiargli la testa, rimasi ipnotizzato dalla tensione della pelle sulla testa del suo membro gonfio. Sono sempre stato affascinato da come la testa del cazzo avesse una consistenza quasi setosa sulla pelle del glande e anche da come avesse un colore viola intenso che facesse risaltare la testa del cazzo di Jack ancora più di quanto non fosse per le sue dimensioni. Mi sono chinato e ho messo il naso direttamente sopra la punta del suo cazzo. Inspirai profondamente e percepii l'odore leggermente piscio che emanava dal suo pene. Adoravo quell'odore. Mentre facevo rotolare il suo prepuzio avanti e indietro, il suo pene continuava a emanare quella fragranza sexy che mi faceva formicolare la figa.

Ero molto tentato di prendere la sua testa di cazzo in bocca e vedere se aveva un sapore meraviglioso quanto un odore. Ricordo la prima volta che ho preso in bocca un pene appena lavato e sono rimasto sorpreso e deluso dal fatto che non avesse alcun sapore. Da allora ho imparato che un cazzo non lavato ha un sapore leggermente piccante che ho imparato ad amare. Sono sicuro che quello di Jack avrebbe avuto un ottimo sapore, ma mi ero impegnato a dedicare questa sessione solo alla stimolazione manuale. Avremmo avuto una seconda ora in cui avrei potuto succhiargli il cazzo fino a raggiungere un altro orgasmo o due. In effetti, dopo aver raggiunto l'orgasmo a seguito della sessione di edging, mi sarei prefissato di assicurarmi che un sacco di sperma ricoprisse il suo cazzo in modo da poterlo succhiare pulito.

Nel frattempo avevo sessanta minuti buoni da dedicare ad accarezzare e massaggiare il suo pene. Non vedevo l'ora di manipolare il cazzo di Jack. Uno dei motivi era la sua durezza. Ai miei tempi avevo maneggiato moltissimi cazzi eretti, ma sono certo che Jack raggiunse un livello di durezza a cui nessun altro cazzo che avessi mai accarezzato si era avvicinato. Era così rigido che se lo tiravo giù si muoveva a malapena. Il mio compito era fornire un livello di stimolazione nell'ora successiva che lo mantenesse in quello stato il 100% delle volte.

Mentre manipolavo il prepuzio di Jack avanti e indietro lungo la lunghezza del suo cazzo, mi meravigliavo di come la testa del pomello saltasse letteralmente alla vista ogni volta che tiravo indietro il prepuzio ed esponevo la testa. Ci è voluta tutta la mia forza di volontà per trattenermi dal piantare un grosso bacio bagnato sul suo glande ogni volta che appariva alla vista.

Ho fatto roteare la punta delle dita sotto la cresta coronale, che era molto prominente sul membro di Jack. Sapevo che quella era l'area di maggiore sensibilità. Potevo dire che era meraviglioso per lui mentre il suo corpo si dimenava e si agitava sotto di me. Mentre massaggiavo quell'area speciale con una mano, l'altra mano sollevava delicatamente l'asta.

"Sei vicino a venire?" Ho chiesto.

"Oh signorina Kelly, è così meraviglioso che non voglio che tu ti fermi, ma se non lo fai, verrò", gemette.

Ho fermato ogni movimento ma ho continuato a tenermi stretto all'asta del suo cazzo. Con la mano avvolta attorno all'asta, quell'enorme testa di cazzo sporgeva dal mio pugno. Il colore si era addirittura intensificato da quando abbiamo iniziato. Quando avessimo finito sarebbe stato rosso vivo. Mi sono chinato e ho inalato di nuovo l'odore del suo cazzo.

"Cosa stai facendo, signorina Kelly?" soffocò. "Stai annusando il mio cazzo?"

"Sì, e ha un profumo meraviglioso", ho risposto mentre tiravo completamente indietro il suo prepuzio e sentivo un'altra ventata della fragranza pisciata del suo cazzo. "Gli odori e i sapori sono una parte importante del sesso, come imparerai."

“Credo di aver già imparato qualcosa. Quella volta nel nostro primo incontro, quando mi hai lasciato scopare, ho sentito un leggero odore della tua figa e mi ha davvero eccitato. Non vedo l’ora di annusarlo di nuovo.”

“Avrai la tua occasione. Non preoccuparti. E per di più, lo assaggerai anche tu e sono sicuro che lo adorerai.

A questo punto avevo spruzzato un po' di lubrificante su tutta la testa e sul fusto del suo organo. Una volta lubrificato completamente, ho iniziato a masturbargli il cazzo usando entrambe le mani. Con una mano ho avvolto le dita attorno a quell'enorme testa di pomello e l'ho massaggiato mentre con l'altra mano ho sollevato l'asta scivolosa. Ho girato e girato la mano avvolta intorno alla testa. Sapevo che Jack non sarebbe stato in grado di sopportare a lungo le mie cure e nel giro di pochi minuti si stava dimenando, dimenandosi e gridando che stava per venire. Ancora una volta mi sono fermato e ho tenuto il suo cazzo immobile.

Poi ho lasciato ricadere il suo uccello sulla pancia e ho concentrato la mia attenzione sul frenulo, quella zona nella parte inferiore del pene appena sotto la testa. C'era una cucitura di carne in rilievo lunga circa ¾ di pollice. Sapevo che questa piccola cresta di pelle era un'area estremamente sensibile. Ho impastato e accarezzato il suo sacco di nocciole con una mano mentre facevo scorrere la punta di due dita su e giù per quella cresta di pelle. L'ho fatto solo per un minuto o due e poi mi sono fermato per dargli il tempo di calmarsi. Poi ho ripreso a strofinare quella zona. Il suo povero cazzo pulsava e pulsava di piacere. Sapevo che non avrei potuto continuare così a lungo altrimenti lo sperma sarebbe schizzato fuori.

Avevo un piatto di acqua calda accanto al lettino degli esami e se il lubrificante sul suo cazzo e sulle mie mani iniziava a seccarsi, immergevo semplicemente le dita nell'acqua e la condizione originale super scivolosa tornava. Alla fine avrei spruzzato un po' più di lubrificante sul suo cazzo.

Successivamente, ho deciso di infilargli un dito nell'ano e infilargli un dito nel culo. Dovevo stare molto attento con questa manovra perché poteva facilmente farlo eiaculare ovunque. Quando ha sentito il mio dito lubrificato cercare il suo ingresso, ha allargato le gambe e ha sollevato il sedere dal tavolo per darmi il miglior accesso possibile. Gli piaceva avere il mio dito nel culo.

La stanza aveva uno di quei grandi orologi da parete commerciali e io tenevo d'occhio l'ora. Ormai erano passati 55 minuti da quando avevo iniziato a masturbarlo e a bordarlo. Continuava a chiedere il rilascio. Sono rimasto molto colpito dal fatto che siamo riusciti a resistere così a lungo senza che lui vomitasse sperma addosso e anche a me. A quel punto non mi importava davvero. Volevo solo vederlo venire. Non vedevo l'ora di vedere quanto potente e voluminosa fosse la sua eiaculazione. Sapevo che sarebbe stato grande.

"Sei pronto a venire, Jack?", ho chiesto, sapendo quale sarebbe stata la risposta. Era pronto a venire da 50 minuti.

“O mio Dio, signorina Kelly, per favore fammi venire. Non vedo l’ora di girare questo grosso carico. So che sarà enorme. Fammi venire!"

Detto questo ho iniziato a pompare il mio dito dentro e fuori dal suo culo e a sollevare l'asta del suo cazzo il più forte e veloce possibile. La mia piccola mano era una macchia indistinta che volava su e giù per il suo cazzo. Inoltre lo stavo stringendo più forte che potevo. Come sospettato, non ci volle molto prima che una fontana di sperma sgorgasse dal suo magnifico cazzo. Sparò dritto in aria e gli schizzò sul petto, sullo stomaco e sul cazzo... anche sulle cosce. E mi ha ricoperto generosamente le mani e le braccia. Onestamente non avevo mai visto un gallo vomitare così tanta sostanza appiccicosa. L'odore dello sperma era travolgente ma l'ho adorato. E più sollevavo e pompavo il suo cazzo, più sperma continuava a fuoriuscire. Continuava a venire e venire proprio come in quei video fasulli di sborrate. Ma si trattava di sperma vero, non di quello finto usato nei video.

Sapevo che Jack stava vivendo il miglior orgasmo della sua vita. I suoi fianchi rimbalzavano su e giù dal tavolo mentre mi scopava il pugno. In realtà mi stava urlando dicendomi di farlo venire e urlando ancora e ancora la parola "fanculo". Deve aver gridato "Sto venendo" una decina di volte mentre lo sperma schizzava dal suo cazzo.

Finché il seme continuava a schizzare fuori continuavo a pompargli furiosamente l'uccello eretto. Alla fine si era ridotto a poche gocce vaganti che sono riuscito a mungere.

Jack era così senza fiato che riusciva a malapena a parlare. “Oh signorina Kelly, valeva sicuramente un'ora di tortura. Mi hai dato molti grandi orgasmi ma è stato incredibile. La sensazione dell'orgasmo è durata per sempre, come se non si sarebbe mai fermata. Ma purtroppo è così”.

“Tutte le cose belle devono finire”, risposi. "Ecco, lascia che ti pulisca." Mi sono chinato e ho preso in bocca il suo pene ancora duro e ho succhiato l'enorme pomello ricoperto di sperma. Dopo aver succhiato per bene la testa, ho infilato quanto più cazzo possibile in gola, ma poi ho dovuto finire di pulire la parte che non riuscivo a entrare in bocca leccando via lo sperma. C'era così tanta sborra su di lui e su di me che ho dovuto prendere degli asciugamani che tenevo a portata di mano proprio per questo scopo e ho pulito il più possibile. Alla fine mi sono arreso e gli ho detto di entrare nella doccia adiacente all'aula esami. Sono riuscito a lavarmi le mani e le braccia.

Dopo che ebbe finito di farsi la doccia e di asciugarsi, notai che sorprendentemente il suo cazzo era ancora mezzo duro. Oh, le gioie di essere un adolescente. L'ho fatto sdraiare sul lettino degli esami e ho iniziato a succhiargli il cazzo. Nonostante l'enorme sborrata che ha appena ricevuto, sapevo che avrei potuto farlo venire di nuovo. Ci sono voluti solo 15 minuti circa e un altro carico di sperma è esploso, questa volta in gola. Ho terminato la seconda ora spogliandomi e salendo con lui sul tavolo. Mi sono messo a cavalcioni su di lui e ho posizionato la mia figa bagnata direttamente sopra il suo enorme pezzo di carne dura come la roccia. Ho afferrato il suo cazzo e l'ho diretto direttamente nella mia figa. Ho trascorso i successivi 30 minuti molto lentamente e delicatamente pompando il mio corpo su e giù sul suo cazzo. La mia figa bagnata e scivolosa era spremuta al massimo. Probabilmente ho avuto l'orgasmo almeno sei o sette volte e alla fine è venuto anche lui e ha scaricato un altro carico di succo di ragazzo nella mia figa vogliosa.

Jack non l'ha visto, ma ho notato suo padre Robert in piedi sulla soglia a guardarci mentre il grosso cazzo di Jack usciva dalla mia figa, completamente coperto del succo della mia figa con lo sperma che sbavava da quell'enorme testa di cazzo e scorreva lungo la mia gamba. Robert si aprì la cerniera dei pantaloni, tirò fuori il suo pene duro e iniziò a masturbarsi. Sorprendentemente non ci volle molto prima che raggiungesse l'orgasmo e schizzasse il suo sperma su tutto il pavimento. Non ha fatto alcun tentativo di ripulirsi il cazzo, se lo è semplicemente infilato nei pantaloni, ha chiuso la cerniera ed è scivolato fuori dalla porta. Mi chiedevo come avrei fatto a portare Jack fuori dalla porta senza che lui vedesse lo sperma di suo padre su tutto il pavimento. Ormai Jack era quasi fuori di sé per le tante esplosioni di sperma che ho pensato di poterlo manovrare attorno alla pozza di sperma e fuori dalla porta. Cosa che ho potuto fare.

La cosa bella del fatto che Robert ci vede e si fa una sega è che probabilmente potrei evitare di fargli il pompino che gli piaceva fare dopo aver finito la sessione con il suo ragazzo. Non mi dispiaceva davvero succhiarglielo. Aveva un cazzo bello quasi quanto quello di Jack e mi piaceva succhiarlo.

Robert mi disse più tardi che Jack era così rumoroso quando venne che sentì tutto ciò che Jack diceva e sapeva che stava avendo l'orgasmo della sua vita. Robert ha detto che ascoltare le grida di Jack gli ha fatto diventare duro e che è dovuto venire a vedere cosa stavamo facendo. Avevo chiuso a chiave la porta ma Robert aveva una chiave. E una volta che ha visto cosa stavamo facendo e ha visto il grosso cazzo bagnato di Jack scivolare fuori dalla mia figa, non è riuscito a controllarsi e ha dovuto segarsi. Si è scusato per aver lasciato una grossa pozza di sperma sul pavimento ma gli ho detto di non preoccuparsi. Ormai tutto il personale domestico sapeva cosa stava succedendo e avrei mandato la governante a pulire. Avevo ripulito abbastanza sperma per un giorno.

###############

Storie simili

Brianne

Era bella come sempre oggi. Indossava una gonna blu, piuttosto corta, e una maglietta verde. Lei stessa era piuttosto bassa, solo circa 5'4 . Aveva capelli di media lunghezza, castani, leggermente ricci, che le arrivavano fino alla spalla. I suoi seni erano di taglia media, probabilmente una coppa C. Aveva anche un bel sedere, era leggermente grande sulla sua piccola struttura. I suoi occhi erano sorprendentemente verdi e il suo sorriso era sempre gentile e caloroso. Avevo una cotta per lei da quando potevo ricordare, fin dalle elementari. Il suo nome era Brianne. L'ho vista camminare accanto a me a pranzo...

1.7K I più visti

Likes 0

Con il mio fratellino

Ciao lettori mi chiamo Anitha (Anu), 21 anni, del Kerala. io vivere con mia madre e più giovane fratello. Mio padre è morto quando io era ancora giovane. I miei fratelli si chiama Sanjay (Sanju) ha 18 anni Anni. Entrambi ci sono piaciuti sorella e fratello normali. Noi usati per combattere tra di loro. Mio mia madre ha ottenuto un lavoro governativo come mio padre mentre era al governo servizio. Dato che la mamma va per lavoro, io e mio fratello prendeva tempo da trascorrere insieme. Ho dimenticato di menzionare su me stessa. Ho avuto una buona figura di 32-26-30. Ero...

1.5K I più visti

Likes 0

Negozio di caramelle

Ok, iniziamo con i dettagli. Ho 16 anni circa 6 piedi di altezza e un peso medio di circa 75 kg oh e il mio nome è franco (so che è un nome fuori nome questi giorni) Era la fine delle vacanze estive e stavo tornando dal negozio di kebab donna quando ho visto la ragazza che era al mio corso di geografia e segretamente mi piaceva. Il suo nome è Brenda, è alta circa 5 piedi e 7 pollici ed era magra ma non troppo, le sue tette non sono le più grandi della scuola ma le stanno comunque bene...

1.3K I più visti

Likes 0

Porca puttana

Sono stato gangbanizzato da 37 uomini in una sporca sala VIP in cima a un bar di New York, mio ​​marito mi ha portato a una festa e se ne è andato con un'altra bionda, mi sono seduto al bar tutto solo quando 15 uomini si sono avvicinati a me, loro mi ha detto che ero molto bella e ho chiesto se potevano farmi delle foto, ho detto ok, ma hanno detto che era troppo affollato nel bar possiamo andare in una stanza dove è un po' più tranquilla, ho detto ok, uno dei gli uomini mi hanno portato di sopra...

1.4K I più visti

Likes 0

Ricatto e cetrioli

Questa è un'opera di finzione. La prima volta che scrivo, le critiche costruttive sono sempre consentite, non c'è molto sesso perdonami, volevo introdurre i personaggi. RICATTO E CETRIOLI Dovremmo prendere dei cetrioli, ho sentito dire da una ragazza. Io, Justin Hunter, ero seduto da solo in una delle quattro mense della Forrester University. Questo in particolare era il terzo più grande e la ragazza che ha detto che era seduta a un tavolo di fronte al mio. Avevo quasi finito di mangiare quando queste due ragazze vennero a sedersi a un tavolo accanto al mio. Sedevano fianco a fianco su un...

999 I più visti

Likes 0

Picchiato al rifugio

Sono un uomo di 35 anni che vive da solo in una capanna isolata nel bosco. Sono 6'1 con capelli biondi e occhi azzurri. Non ho mai avuto problemi portare a casa le donne. Sono un veterinario e ho un ufficio in città. Faccio anche volontariato in un canile nei fine settimana. I proprietari salva i cani e trova loro una casa una volta che li ho esaminati. Alcuni entrano piuttosto brutte, quindi impiegano un po' più di tempo a guarire. Altri sono belli cani che sono stati semplicemente abbandonati da qualche parte. Il vicino più vicino vive a 15 miglia...

844 I più visti

Likes 0

Megan e la mamma vengono beccate

Sono un ragazzo piuttosto fortunato, uno dei pochi a cui piace davvero il proprio lavoro. Mi chiamo Dougray e sono un agente di polizia di ventitré anni, o poliziotto se preferisci, che serve il mio grande paese nelle bellissime e remote Highlands scozzesi, di solito di pattuglia stradale. È un numero facile, la maggior parte delle volte mi limito a parcheggiare in un posto tranquillo con il radar della velocità acceso e magari accosto qualche poveraccio per eccesso di velocità circa una volta ogni due ore e gli faccio una multa. Principalmente, sono seduto in macchina leggendo un libro o vincendo...

787 I più visti

Likes 0

Dipendenza_(0)

Godetevi la storia e lasciate un commento. Dipendenza Allora Doc, ahh domanda folle - è possibile essere um, tipo, dipendenti da una persona? Era una domanda folle e Tom era in qualche modo imbarazzato anche solo a farsela, ma era una domanda su cui si stava ponendo da giorni ormai. Il dottore, in realtà uno psicologo, era un uomo calvo con gli occhiali sulla cinquantina, che aveva sentito un sacco di cose più folli nei suoi vent'anni di pratica. Sapeva che Tom era serio e aveva bisogno di maggiori informazioni prima di poter dare una risposta. Pensi di essere dipendente da...

872 I più visti

Likes 0

Quasi catturato

Dico: Bene eccoci qui... tutti e tre ci siamo seduti al ristorante. Abbiamo ordinato il nostro cibo e stiamo semplicemente aspettando Dico: Chiacchieriamo di cose inutili come il tempo e simili. Ma torniamo sempre a quanto sei affascinante. Ora caro, saresti così gentile da descrivere cosa indosserai? Tu dici: Indosso un vestito nero corto che mi scende circa a metà coscia, e un pezzetto di pizzo sul fondo, con tacchi neri abbinati, 2 pollici, con una fibbia d'argento sul cinturino. Capelli appiattiti che cadono con grazia e un po' di eye liner per mettere in risalto i miei occhi. Dico: Molto...

696 I più visti

Likes 0

Parte 5 - Sue diventa una star_(0)

Parte 5 continua dalla parte 4… La sua testa pendeva dalla vergogna, la sua tetta pulsava e le faceva male e ora era quasi nera, poi con suo orrore il ragazzo disse. Beh, se non l'hai tenuto giù, le palle tornano dentro. Ha messo tutte le palle nella borsa e poi ha iniziato a farla oscillare come un pendolo. Sue lanciò un urlo da grondaia e disse no stop, per favore se ne vadano. Possiamo fotterti nel culo, il ragazzo ha detto: Sì, sì, toglilo e basta. 'Sei sicuro'. 'Sì, ​​toglilo.' Lentamente le tolse la sacca e la corda attorno alla...

578 I più visti

Likes 0

Ricerche popolari

Share
Report

Report this video here.