Bagno turco

627Report
Bagno turco

Spesso devo andare in Germania per affari, ea volte porto con me Donna, mia moglie da vent'anni. L'Europa è vecchia, ma hanno atteggiamenti più accettanti su cose come il sesso, il che rende fantastica la vita notturna. Ci piace andarci in autunno, quando i turisti non stanno suonando tutto, ma il tempo può essere freddo. Lo scorso autunno ci è capitato di incontrare un periodo particolarmente freddo e umido, quindi dopo una giornata di shopping a Berlino, siamo andati direttamente nella sauna dell'hotel.

Sembrava che il freddo fosse penetrato fino alle nostre ossa. Siamo entrati nel bagno turco nudi, come fanno gli europei. Era vuoto e abbiamo posato i nostri asciugamani uno accanto all'altro su una panca di legno. Donna è quasi della mia altezza, bionda, con seni sodi come meloni, un ventre piatto per gli allenamenti quotidiani e una figa tagliata con cura. Si è seduta sulla panchina accanto a me, ed entrambi abbiamo inalato il vapore al mentolo e accolto con favore il calore penetrante.

Dopo pochi minuti la porta si aprì e una giovane donna dai capelli rossi entrò nel bagno turco. Ci siamo salutati come fanno gli europei in quella situazione e lei ha scelto un posto sulla panchina di fronte a noi e ha scartato il suo asciugamano. Mi sono lasciato intravedere una giovane figura flessuosa e formosa. Per rispetto, chiusi gli occhi, appoggiai la testa all'indietro e sentii il calore del vapore che mi raggiungeva le ossa. Ho perso la cognizione del tempo, poi ho sentito Donna spostarsi sulla panchina accanto a me. Pensai di aver sentito un piagnucolio dalla ragazza dall'altra parte della strada e aprii gli occhi.

Non potevo credere a quello che ho visto. Donna, la mia pudica moglie, madre dei miei figli, aveva le gambe aperte e si accarezzava la fica con una mano mentre con l'altra si accarezzava le tette. Stava guardando l'altra ragazza dritto negli occhi. Aveva anche le gambe aperte e si stava sondando la figa con due dita. Aveva un corpo teso e fanciullesco con fianchi sottili, tette giovani e sode delle dimensioni di belle arance della Florida e una figa completamente rasata. Si è scopata con le dita, prendendosi a coppa e massaggiandosi la figa mentre lo faceva. Donna ha abbinato il suo movimento per movimento, ora sondando il proprio buco con due dita e strofinandosi delicatamente la clitoride con l'altra mano.

Nonostante il vapore, il mio cazzo cominciò a gonfiarsi e ad arrampicarsi sulla mia pancia. Quando la rossa iniziò a giocare con la sua clitoride, le sue gambe si tesero e il suo corpo si tese. Le sue tette erano strette tra le sue braccia mentre si dava piacere. Accanto a me, anche Donna era tesa mentre il suo orgasmo si avvicinava, le sue gambe si allungavano e le sue grandi tette premute insieme. Volevo disperatamente accarezzare il mio cazzo palpitante, ma non volevo distrarre le ragazze dal loro circolo vizioso.

Il respiro di Donna divenne profondo e ritmico e gemette quando iniziò a raggiungere l'orgasmo. Dall'altra parte della strada, anche la bellissima rossa stava per raggiungere l'orgasmo, ansimando e piagnucolando sotto le sue stesse attenzioni. Contemporaneamente, entrambi si irrigidirono, avvicinandosi convulsamente alle proprie dita. Potevo vedere le labbra gonfie della figa della ragazza stringerle la mano e sapevo che quelle di Donna stavano facendo la stessa cosa. Il mio uccello trasudava un po' prima di venire e pulsava di desiderio.

Dopo alcuni secondi che riprendevano fiato, Donna si voltò verso di me. Le sue tette sode premute contro il mio petto.

"Aww", mi disse con voce gutturale all'orecchio, "sei stato escluso?" Mi passò le dita appiccicose sotto il naso. Ho sentito l'odore del suo infuso muschiato. Me li passò sulle labbra e me li fece leccare. Aveva un sapore salmastro e caldo. Ha preso la sua mano lubrificata e mi ha accarezzato leggermente il cazzo. Appoggiò le sue grosse tette sode contro il mio petto e mi baciò in pieno sulla bocca, dandomi la lingua da succhiare.

Improvvisamente, mi sono reso conto che la rossa era seduta dall'altra parte. Le sue tette erano molto sode e alte, e ho sentito i suoi capezzoli sfiorarmi il braccio. Allungò la mano e mi prese le palle mentre Donna mi accarezzava. Anche lei premette le sue giovani tette sode contro di me e si chinò su di me. Le ragazze si sono incontrate nel mezzo e si sono baciate profondamente, scambiandosi avidamente le lingue mentre accarezzavano il mio cazzo e accarezzavano insieme le mie palle doloranti.

Proprio in quel momento la maniglia della porta si mosse e le ragazze si sedettero dritte, lasciando il mio ragazzone che dondolava nell'aria fumante. Mi sono coperto con un asciugamano proprio mentre una coppia di anziani entrava nel bagno turco. Ci salutarono e si sedettero in fondo alla stanza.

Dopo un discreto intervallo, noi tre ci alzammo e ce ne andammo. Senza parlare, sapevamo cosa avremmo fatto dopo, ma qui non c'è spazio per quella storia. Ma non permettere a nessuno di dirti che l'Europa è solo vecchia.

Storie simili

Stordimento commemorativo, seconda parte

In circostanze diverse, avere Joe tra le mie gambe sarebbe stato un paradiso. Ma con Keith e Rob che si tenevano un braccio e una gamba ciascuno e il puzzo di birra ed erba nell'aria che veniva fuori da loro, era come un incubo diventato realtà. Cerco di allontanarmi dalle labbra di Joe mentre si muove per baciarmi la figa, solo che lui mi afferra per la vita e mi tira sulle sue labbra. Quando le sue labbra toccano le mie labbra esterne, tremo per il suo respiro caldo che tocca la mia pelle fredda. La sua lingua segue le mie...

525 I più visti

Likes 0

Scopala finché non ti ama

Non è un culto. Non so nemmeno perché ho bisogno di chiarire questo. Sono tornato dalla morte, sì, ma al giorno d'oggi non è così raro con le piastre elettriche e la RCP. Sono solo un ragazzo che si è ripreso più che completamente dopo un incidente d'auto. Come i cuccioli che sentono il tintinnio delle chiavi del loro padrone, l'ingresso del mio appartamento era affollato di ragazze eccitate in ginocchio. Sono tutto il loro mondo. Cucinano e puliscono. Si fanno la ceretta alla fica e si truccano in modo discreto per far risaltare gli occhi e le labbra solo per...

564 I più visti

Likes 0

L'ora della grande zucca - Un racconto di Halloween_(1)

Notte di Halloween Linus sospirò forte, preparato ancora una volta alla delusione. Ogni anno aspettava che la Grande Zucca apparisse la notte di Halloween, ma non era mai successo. E questo era l'anno in cui Sally, la ragazza che amava, lo aveva finalmente accompagnato al campo delle zucche. Voleva davvero che accadesse quest'anno, se non altro per convalidare le sue convinzioni di fronte a Sally. Quanto a Sally, non poteva credere che stesse facendo questo. Eccola lì, a gelare il culo, senza Halloween, per un ragazzo che portava ancora una coperta in giro. Ma lei non poteva farne a meno. Lo...

1.2K I più visti

Likes 0

Leila ottiene il suo primo desiderio di compleanno

Si chiamava Jess. Era la tipica ragazza media di 16 anni. Bellissimi capelli castani lunghi fino alla vita, occhi azzurri penetranti e un'abbronzatura dorata. Le sue tette molto più di una manciata e il culo altrettanto bello. Non mi sono mai considerata lesbica, ma spesso la fissavo e mi chiedevo che aspetto avesse il suo bellissimo corpo nudo. Che sapore avrebbe avuto, che sensazione aveva la sua pelle liscia contro la mia. Io stessa ero una ragazza geek di 15 anni, la bocca piena di metallo, occhiali nerd dalla montatura spessa. Petto piatto, corpo minuto, capelli biondo sporco. Ma il mio...

632 I più visti

Likes 0

Raccolta fondi per l'ospedale

Slavia ha 31 anni, non si è mai sposata, è una bellissima donna russa sexy. Lei è a una raccolta fondi in ospedale, tutti i grandi donatori della fondazione dell'ospedale sono lì, facendo a gara per impressionarsi a vicenda con il pavoneggiarsi del piumaggio e con grandi donazioni nel corso della serata. Lo Slavia si sentiva a disagio nel trovarsi al suo interno con il mondo ampolloso dei filantropi danarosi. Aveva tentato di uscire, ma era stata intercettata nell'atrio da una grossa e anziana dama di buona società a cui non piaceva altro che ricordare di ora in ora le storie...

481 I più visti

Likes 0

Addestrato per servire

Ero nella mia camera da letto al piano di sopra mentre i miei genitori tenevano la loro festa annuale di Capodanno al piano di sotto. Gli unici bagni erano al piano di sopra e il bagno degli ospiti era in fondo al corridoio rispetto alla mia camera, quindi ho sentito persone salire e scendere le scale. Mi ero appena messo il pigiama ed ero seduto su un lato del mio letto a guardare gli annunci su Popular Mechanics quando la porta della camera si è aperta. Era la signora Smythe che viveva dall'altra parte della strada. Indossava un vestito blu tafata...

1.5K I più visti

Likes 0

La mia presentazione_(0)

Ciao, ora ho 54 anni e vorrei raccontarti la mia storia di vita. Quando avevo sette anni, fui messo in un orfanotrofio dal tribunale. Non che io abbia fatto qualcosa di sbagliato, è dove i miei genitori che hanno perso la custodia su di me e due fratelli. Quella volta non lo sapevo, ecco perché desideravo tornare a casa. Quindi sono scappato abbastanza regolarmente. Fu diversi anni dopo che seppi la verità. Comunque, a causa della mia abitudine di scappare a volte, sono stato in diversi orfanotrofi. Là dove buoni e cattivi da loro. Già abbastanza giovane (8 o 9 anni)...

857 I più visti

Likes 0

Morte per fottuto cap. 14

L'anno cinque La storia di Andrea È il database che è importante. Avevo insegnato agli idioti a programmare a partire da quando avevano tre anni. Sono molto più intelligenti di me. Tre anni erano troppo piccoli per imparare a programmare? Non credo. Ho fatto il progetto iniziale del sistema, ma presto lo consegnerò anche a loro. Ammettiamolo, quando i cervelli sono svenuti in questa famiglia, io ero l'ultimo della fila. Comunque il loro incarico recentemente è stato quello di costruirmi un firewall. Ho un piano. È un buon piano e ne sono orgoglioso. La mia teoria è che tra non molto...

1.5K I più visti

Likes 0

LA MIA PRIMA AFFARE SERIA - PARTE 1

All'età di 13 anni ho subito un'operazione per rimuovere un tumore nella parte posteriore del cervello. Dopo l'operazione sono rimasto cieco. È stato un grande shock e mi ci sono voluti mesi per accettarlo. A volte mi ribello ancora al fatto, ma che diavolo, mi sto godendo la vita ed è per questo che sto scrivendo questo. Sono rimasto a casa per quasi un anno, ma poi sono stato mandato in una scuola per bambini ciechi. Era lontano da dove viviamo, quindi sono dovuto stare nel collegio della scuola. In realtà avevo completato il Grade 8, ma hanno pensato che fosse...

893 I più visti

Likes 0

Penetrazione di mia madre

Quando comincio a crescere da adolescente, nella mia adolescenza, ho fame di nuove frontiere nel violare mia madre. non è più soddisfacente solo masturbarsi mentre l'ho appena sbirciata, o ricordare di aver dormito con lei nei miei giorni più giovani. quello di cui avevo bisogno era un piano, un piano per violentarla nel peggiore dei tradimenti. tradita da suo figlio, il più atroce di qualsiasi crimine, ma avevo bisogno di un incentivo per andare avanti e i semi sono stati piantati in una notte disastrosa... mia madre è appena tornata a casa dal lavoro, era stanca come un cane e un...

756 I più visti

Likes 0

Ricerche popolari

Share
Report

Report this video here.