Casa infernale

611Report
Casa infernale

Copyright 2018 dell'autore. Tutti i diritti riservati.

Casa infernale

Di Randy MacAnus

Mentre stavo controllando il mio monitor wall, mi sono detto: "È bello essere ricchi". Puoi permetterti gli hobby più deliziosi!

Ho molti hobby, ma il mio preferito è rompere i ragazzi del college etero e trasformarli in puttane per uomini. Ci sono modi facili da "delinquenti" per farlo, ovviamente. Ma mi piace essere creativo ed elegante nelle mie perversioni.

Ora bada bene, ci sono un sacco di giovani davvero bravi e rispettabili là fuori, che non meritano di essere fottuti in quel modo. Lascio quei ragazzi in pace. Ma saresti stupito dal numero di giovani stronzi misogini là fuori. Gli stupratori di appuntamenti, i picchiatori di fidanzate, i violenti gay e così via.

Quindi come li ottengo, letteralmente senza alcun rischio per me stesso? Ho costruito alloggi fuori dal campus nella città natale di una grande università. Durante la costruzione, ogni appartamento è stato dotato di telecamere spia e microfoni. Roba di prima qualità. Le telecamere sono automatizzate. Seguiranno il movimento e si accenderanno quando c'è rumore nella stanza. Posso ruotare e zoomare manualmente le telecamere da qualsiasi parte del mondo, se lo desidero. Normalmente, i livelli del microfono vengono impostati automaticamente. Raramente ho bisogno di cambiarli. Inoltre, ogni appartamento dispone di un proprio router di rete integrato.

Ha hardware spia di livello NSA integrato, quindi posso attingere al computer di ogni ragazzo, vedere a quali siti vanno, leggere le loro e-mail e qualsiasi file sul loro computer.

E l'appartamento include un computer desktop per ogni studente. Ancora più importante, la configurazione include una telecamera che controllo. Rimarresti stupito di quanti ragazzi del college si spogliano e si masturbano davanti al loro computer, mentre guardano il porno su Internet.

Oltre all'ovvio potenziale di ricatto, questo mi permette di vedere i loro corpi in dettaglio e i loro cazzi quando sono duri. Sempre bello poter valutare il potenziale della tua merce.

Non ho problemi a trovare affittuari. L'edificio è nuovo, i ragazzi hanno stanze private separate per dormire e fare i compiti, con una sala comune in mezzo. Due ragazzi in un appartamento.

Abbiamo una navetta gratuita per il campus che parte ogni volta che ci sono lezioni e un parcheggio sotterraneo gratuito per coloro che possono permettersi un'auto. Inutile dire che ho le macchine infastidite.

Il nostro processo di candidatura è ampio. Grazie alla mia ricchezza, posso anche scoprire se un ragazzo era un delinquente giovanile. Non chiedermi come. Se te lo dicessi, dovrei venderti all'estero. Accettiamo tutte le gare e gli orientamenti, ma mi servo solo di bianchi etero. Le persone di colore subiscono abbastanza abusi, senza doversi confrontare con me.

Tuttavia, ho scoperto che i ragazzi gay e quelli di colore possono essere utili per spezzare e addestrare le mie femmine. Quindi ognuno ha uno scopo. E a tutti (che non è uno dei miei bersagli) piace vivere nel mio edificio.

Di solito mi concentro su ragazzi giovani che hanno vissuto una vita di privilegi. Non necessariamente super ricchi, ma finanziariamente benestanti. Possono mantenere un corpo da palestra duro, ma dentro sono morbidi. Non hanno mai dovuto lottare, e nemmeno lavorare per quello che hanno. È incredibile quanto sia facile rompere la maggior parte di loro.

Prendi James, per esempio. 18. Una matricola nuova di zecca. Capelli biondi ispidi, occhi azzurri, petto liscio. Ha appena iniziato a radersi. Cazzo da 5 pollici, quando è duro. Bella definizione, ma senza ingombro. 5 piedi e 9 pollici di altezza e 145 libbre.

Ho frequentato diverse scuole di preparazione. Sono stato cacciato da tutto tranne l'ultimo. Non poteva entrare in una scuola della Ivy League, perché i suoi voti facevano schifo e suo padre, sebbene ricco, non è COSI' ricco!

Ha una mezza dozzina di arresti minorili, ma nessuna condanna. Papà è abbastanza ricco per occuparsene. Quattro dei suoi arresti erano per violenza contro le donne, due per violenza contro i gay. Un bullo e quindi un codardo. Questo sarebbe stato divertente!

Non entro in contatto diretto con nessuna delle mie femmine, finché non sono completamente sotto il mio controllo. Nessuno sa che possiedo l'edificio. Ho un direttore dell'edificio, che è nel progetto, ma non mi ha mai incontrato. Comunichiamo tramite e-mail crittografata. Dà ai candidati il ​​tour, ecc.

Il primo commento di James a lui, mentre camminava nella nostra hall, è stato: "Ci sono negri e finocchi che vivono qui".

Il manager ha risposto: "Sì, certo. L'Università non certificherà un edificio per alloggi che discrimina in base al genere. Questa è la Bible Belt. Non vogliono alloggi misti. Se hai un problema con quello , questa è probabilmente la scuola sbagliata e sicuramente il condominio sbagliato."

James ha detto: "Non ho frequentato nessun'altra scuola. In ogni caso non voglio andare al college, ma mio padre mi interromperà, se non mi laureo. È davvero duro. Beh, io indovina, finché non devo stare con uno."

Il manager lo guardò per un momento. Il ragazzo non riusciva a mantenere il contatto visivo. Quindi il manager ha deciso che ora era un buon momento per iniziare a mettere questo bastardo al suo posto.

"Evidentemente non starai bene qui. Resta nei dormitori del campus."

"NO! Hai visto quei rifiuti? per farmi entrare".

"Non ho bisogno dei tuoi soldi. Avrei bisogno che tu andassi d'accordo. E questo inizia con il NON usare parole come Nigger e Faggot. Finiresti in ospedale e questo ci farebbe sembrare cattivi per la scuola. Io dirti cosa. Ti darò una scelta. Puoi avere un coinquilino nero, un coinquilino gay o uno che è entrambi. La tua scelta. O andrai d'accordo o te ne andrai. "

James deglutì a fatica. I suoi occhi azzurri si spalancarono per la paura. Chiaramente, il ragazzo non ce l'avrebbe mai fatta senza i soldi e l'influenza di papà.

Stavo guardando attraverso una delle telecamere della lobby e ho fatto una scommessa con me stesso. Aveva picchiato un paio di ragazzi gay, ma mai un ragazzo di colore. Pensava che i gay non potessero o non volessero reagire. Aveva molto da imparare! Avrebbe scelto un ragazzo gay. E sapevo che avrebbe ottenuto lo stallone muscolare totalmente dominante di mia scelta. Il manager ha fatto bene il suo lavoro.

"Un ragazzo gay, allora," disse James, nervosamente.

"Va bene. Puoi trasferirti. Ma se crei problemi, arriva direttamente ai dormitori. E farò in modo che ti diano un grosso tipo da linebacker nero e gay come coinquilina."

Ho riso a crepapelle, mentre guardavo gli occhi del bel ragazzo spalancarsi per il panico! Essere uno stronzo gli sarebbe costato molto! La scuola è iniziata tra due settimane. Si sarebbe trasferito allora.

Quando James arrivò due settimane dopo, Mark si era già trasferito, ma non era nell'appartamento. James sarebbe andato nella sua stanza e avrebbe controllato la sua roba, ma ogni stanza richiedeva una chiave magnetica per entrare, proprio come faceva l'appartamento. La tessera di uno studente ha aperto la porta dell'appartamento, dando accesso alla sala comune e ha utilizzato un codice personalizzato per aprire la porta della propria stanza.

Il suo computer e la sua scrivania erano nella sua stanza privata. Questo gli ha dato la privacy necessaria per mettersi a nudo nella sua stanza e dare uno strattone al porno su Internet che ha immediatamente richiamato sul monitor da 32 pollici del desktop.

Era chiaramente molto soddisfatto dell'accordo. Non così soddisfatto come ero, ovviamente. Il bambino veniva ripreso da sei diverse telecamere nella sua stanza, ma quella che contava era la telecamera del computer, che si concentrava direttamente sul giovane nudo seduto su una sedia da scrivania reclinabile con lo schienale alto, che gli accarezzava leggermente al di sotto del normale (per un ragazzo bianco ) Picchio da 5 pollici.

Non l'ho visto dal vivo. Sono un uomo impegnato. L'ho controllato quella sera. La sua definizione era persino migliore di quella riportata. Vita snella, pancia piatta e dura.

Aveva le gambe pelose e una leggera spolverata di peli sulle braccia. A parte questo, e il solito pube e peli della fossa, il suo corpo era completamente liscio. Non così liscio come sarebbe stato, ovviamente. Come parte della sua umiliazione, e per renderlo più in grado di affittare a vecchi sporchi, ho sempre fatto rimuovere tutti i peli del suo tipo dal suo tipo.

Ho trovato la sua scelta del porno un po' prevedibile, data la sua storia di violenza contro le donne. Stava guardando porno stupro russo. Uomini che violano le donne, ovviamente. Ha sparato il suo carico su tutto il petto. Due volte.

Poi si è fatto una doccia. Ci sono anche le telecamere lì dentro, ovviamente. Guardarlo insaponarsi e poi masturbarsi per la terza volta è stato delizioso. Quel video da solo, sarebbe molto popolare, se decidessi di pubblicarlo online.

Ho deciso di lasciarlo interagire con Mark prima di far cadere il martello. Mark era un Junior di 19 anni, 6 piedi e 4 pollici e 210 libbre di muscoli solidi. Non proprio all'altezza degli standard del linebacker, ma più che sufficiente per intimidire il suo compagno di stanza twink etero.

Mark era un top assoluto del BDSM. E lui era nel piano. Anche James era proprio il suo tipo. Gli ho mandato un messaggio, facendogli sapere che poteva tornare nella stanza ogni volta che voleva.

James fece un pisolino, sdraiato nudo, sul suo letto, il suo culo bollente una gioia da vedere. Si è semplicemente sdraiato sul letto. Non si è nemmeno degnato di mettersi sotto le coperte. Ho usato la fotocamera in alto per ottenere delle belle foto fisse. La parte migliore era che, quando si girava, il suo bel viso e il suo cazzo semiduro potevano essere visti chiaramente. Nessuno crederebbe che queste non fossero foto in posa.

Quando si svegliò, James indossò un paio di pantaloni della tuta e una maglietta, e uscì nella sala comune. Mark era seduto sul divano a leggere quando è uscito. Indossava pantaloncini cargo attillati e una maglietta muscolare.

Avevo la telecamera nella plafoniera concentrata sulla porta della mia vittima, mentre entrava. Lo sguardo sul suo viso, quando ha visto l'enorme stallone muscoloso gay con cui avrebbe vissuto, non ha prezzo!

Mark alzò lo sguardo e, lentamente e ovviamente, lo controllò prima di dire: "Immagino che tu sia James".

La bella adolescente ora era completamente confusa e più che un po' spaventata. La combinazione del fisico massiccio di Mark e della profonda voce da baritono del basso lo ha colto completamente alla sprovvista. Il suo uccello era stato semieretto, e si vedeva contro il tessuto dei suoi sudori, finché Mark non parlò. Ora è completamente scomparso dalla vista.

"Sei Marco?!" squittì l'adolescente snello. Il suo viso diventò rosso porpora per l'umiliazione al suono che aveva fatto la sua voce. Mark sorrise e tornò a leggere.

James non riusciva a smettere di fissarlo. L'idea che un omosessuale potesse sembrare e suonare così non gli era mai venuta in mente.

Le gambe di Mark erano abbastanza aperte da permettere a James di vedere il profilo del suo enorme cazzo attraverso i pantaloncini cargo. Mark era morbido di 6 pollici. Il pensiero che quella bestia fosse dura e dentro di lui, spaventò a morte James.

Dopo circa un minuto, Mark alzò di nuovo lo sguardo, dritto negli occhi del ragazzo e sorrise, dicendo: "Ti piace quello che vedi?"

"NO!!" James, praticamente urlato.

Mark scoppiò a ridere. "Va tutto bene, ragazzo. Mi è stato detto che sei etero. Ma se mai ti incuriosisci, fammi sapere."

"Non lo farò!"

"Non esserne troppo sicuro," disse Mark, con un sorriso affascinante stampato in faccia. "Ti sei mai scopato una ragazza?"

"Sì, un sacco di volte."

"Qualcuno di loro te l'ha mai chiesto?"

"Beh, non in così tante parole. Sai come sono le ragazze. A loro piace fingere di non volerlo, quando lo vogliono davvero."

"Allora come fai a sapere che lo vogliono?"

"Se si vestono come una troia, o ti fanno oscillare i fianchi, allora lo vogliono. Ma vogliono che tu lo prenda."

"Anche se lottano e dicono di no?"

"Quando dicono no, significano sì. Inoltre, non puoi aspettarti che un vero uomo accetti un no come risposta, una volta che una ragazza lo fa eccitare!"

"Beh, gay o no, io sono un vero uomo. Quindi, ti dico una cosa. Finché non ti vesti da puttana o non mi dai segnali di eccitazione, sarai al sicuro con me. Ma se tu vieni mai qui in pantaloncini attillati, o biancheria intima, e soprattutto se non indossi una maglietta, il tuo culo sarà mio, così non dovrai chiederlo, quando deciderai di volerlo. E sentiti libero di lottare. Mi piace davvero".

Mark fece l'occhiolino al povero ragazzo e rise. Poi guardò il ragazzo in basso, mentre continuava a controllarlo.

"In effetti non ti consiglierei nemmeno di indossare quelle felpe. Soprattutto senza biancheria intima. Il modo in cui mostra il tuo bel culetto è una grande eccitazione. E, come hai detto, non ci si può aspettare che un ragazzo si fermi una volta è stato acceso".



James tornò nella sua stanza e chiuse a chiave la porta. Si tolse i pantaloni della tuta e indossò un paio di boxer. Avrebbe dovuto comprare di più. Era abituato a indossare pantaloncini da fantino attillati e aveva solo due paia di boxer.

Trovò un paio di pantaloni cargo larghi e li indossò, poi si mise una polo sopra la maglietta. Dopodiché, indossò calzini e scarpe, afferrò la sua carta d'identità falsa. e portafoglio, e uscì per un paio di birre.

Quando entrò nella sala comune, Mark riprese a ridere. Si strofinò il cazzo attraverso i pantaloncini, facendo arrossire James e distogliere immediatamente lo sguardo.

Mentre James correva verso la porta dell'appartamento, Mark disse: "Immagino che non ti avrò stasera".

James corse fuori dalla porta mentre Mark ridacchiava e tornò alla sua lettura.

James non è tornato fino alle 21:00. Quando è entrato non ha visto Mark. Andò tranquillamente nella sua stanza e fu grato che la porta della sua stanza fosse chiusa a chiave. Ha sentito il bisogno di dimostrare a se stesso la sua virilità ed è tornato al suo sito porno russo preferito.

È stato pubblicato un nuovo video di stupro. Sì! Si spogliò immediatamente e si sedette per cancellarne uno. Mentre osservava e accarezzava, apparve un messaggio. Non aveva mai attivato la funzione di chat su questi siti porno, ma poi si è reso conto che quello non era il suo computer e non sapeva quali fossero le impostazioni.

James aprì il messaggio e lo lesse con crescente orrore.

Testo: "Ciao James. Un ragazzo così cattivo. Tuo padre sa che sei eccitato dallo stupro? Nel caso ti stia chiedendo come faccio a sapere il tuo nome (e molto altro su di te) è perché avevo questo computer l'anno scorso, quando ero un anziano, e ho installato un sacco di software per hacker, trojan e simili."

Testo: "Non ti disturberò con i dettagli, ma tra le altre cose, controllo completamente il tuo computer, inclusa la sua fotocamera. Ti ho registrato mentre ti masturbi davanti ai due video di stupri che hai visto questo pomeriggio. Tutte quelle urla!"

La maggior parte di quella era una bugia, ovviamente. Non avevo intenzione di dirgli che ero il proprietario dell'edificio. O qualsiasi altra cosa che potrebbe essere usata per identificarmi o rintracciarmi. E questa era una storia plausibile.

Alla fine l'avrei avuto, ovviamente. Ma penserebbe che fossi un cliente, non il suo proprietario. E non avrebbe mai visto la mia faccia.

Testo: "Se spegni il computer, invierò quei video a tuo padre. E al preside degli studenti della scuola. Non farai alcuno sforzo per coprire la telecamera".

Testo: "E TOGLI LE MANI DAL TUO INVESTIMENTO!!"

È praticamente saltato giù dalla sedia!

Testo: "Metti le mani sopra la testa e metti i gomiti di lato. Allarga le gambe quanto la sedia lo consente. È meglio. Quando sei davanti alla telecamera, ti vorrò sempre nudo e in mostra".

James sedeva lì piangendo per la totale umiliazione. Sapeva che i computer potevano essere dirottati. Aveva un amico al liceo specializzato in quella roba. Ma non ci aveva nemmeno pensato, quando ha iniziato a usare questo computer. Non era mai successo a LUI, quindi a chi importava?

James pensò tra sé e sé: "Cosa voleva questo ragazzo? Era anche un ragazzo? Aspetta, doveva essere un ragazzo! Questo edificio era solo per uomini. Forse voleva solo ricattare soldi? Che James poteva certamente gestire, a patto che il ragazzo non diventasse ridicolo al riguardo. Se ha sentito le urla questo pomeriggio, il microfono nella telecamera deve funzionare".

Non poteva digitare con le mani sulla testa, ed era troppo terrorizzato per muoversi, così parlò.

"Cosa vuoi da me? Sono solo uno studente."

Testo: "Sì, ma sei anche figlio di un uomo ricco. Potrei semplicemente ricattarti, ma che divertimento sarebbe? Quindi, invece di darmi soldi ogni mese, affitterò quel bel corpo dei tuoi a dei vecchi sporchi. E a chiunque altro sia disposto a pagarlo. Chissà? Potresti anche arrivare a servire alcuni Cougars. Alle loro condizioni, ovviamente."

James ha uno sguardo vizioso sul suo viso, quando ha detto: "Non sono un fa-- un omosessuale! Non faccio quella merda!"

Testo: "Lo so. Questo è ciò che renderà tutto questo così divertente! Ti umilierò e ti degraderò in ogni modo che mi viene in mente. La mia ricerca online su di te e tuo padre indica che meriti di essere eliminato. E Sono solo io a farlo. E comunque, dai un'occhiata a come ho montato il tuo primo video di jack-off".

Lo schermo si è oscurato brevemente, poi è apparso il video. Sul lato destro, c'era il video di un James nudo, che picchiava furiosamente il suo piccolo cazzo. Sulla sinistra c'era un video di stupro. Ma non è stata la ragazza russa a essere violentata. Era un ragazzo biondo con gli occhi azzurri! Somigliava anche leggermente a James!

Se suo padre lo vedesse, penserebbe che non solo James era un frocio, ma che si identificava e voleva essere, il ragazzo, non lo stupratore! Sarebbe stato tagliato fuori e diseredato in due secondi netti!

Era tutto ciò che James poteva fare per evitare di vomitare. James non aveva abilità e, nonostante tutti i soldi che gli erano passati per le mani nel corso degli anni, non aveva risparmiato un centesimo. Non aveva idea di come sarebbe sopravvissuto, se suo padre lo avesse interrotto. Senza i soldi, non aveva amici. Non c'era nessun posto dove girarsi!

Le lacrime ora scorrevano libere; aveva un groppo in gola. Eppure, si rese conto, nonostante tutto il tumulto emotivo, manteneva ancora la posizione espositiva che gli era stata richiesta! James non voleva pensare a quello che diceva di lui.

"Cos.. Cosa vuoi da me?"

Testo: "Ecco le mie condizioni. Obbedirai a ogni mio comando. Non uscirai mai dall'edificio, a meno che non sia per lezione, o lo ordino io. Se un uomo viene da te, ti sottometterai, con un molto obbediente 'si signore.' Diventerai una puttana".

Testo: "Ma più di questo, diventerai una troia sottomessa. Una schiava del sesso totale. E quando mi annoierò con te, ti venderò. E ti permetterai di essere venduto. E obbedirai al tuo nuovo proprietario, proprio come mi avrai obbedito. Sei d'accordo con tutto questo? Hai dieci secondi per prendere una decisione. Alla fine di quel tempo, manderò il tuo piccolo video di jack-off".

James non era un genio, ma non era stupido. Suo padre non si sarebbe preso la briga di controllare se il video fosse stato manomesso. L'inferno solo il fatto che fosse nudo e si stesse masturbando davanti alla telecamera, sarebbe stato sufficiente per farlo diseredare. Forse, quando questo ragazzo avrà finito con lui, potrebbe riscattarsi e riavere la sua vita!

Con almeno un po' di speranza, James disse: "Farò quello che vuoi".

Testo: "Di': 'Voglio essere il tuo schiavo sessuale, padrone. Per favore, usami come preferisci".

James ha ripetuto la frase, sapendo benissimo di essere stato registrato, mentre era completamente nudo e in mostra, mentre lo diceva. Anche se non avrebbe avuto alcun peso legale, sapeva che non avrebbe mai voluto che nessuno lo vedesse. Quindi non avrebbe mai provato a tirarsi indietro. Era letteralmente e figurativamente fottuto. E non sapeva nemmeno chi lo possedeva!

Testo: "Devi essere addestrato. La maggior parte del tuo allenamento sarà organizzato da me. Alcuni saranno casuali. D'ora in poi, a meno che tu non stia lasciando l'edificio per la lezione o per mio ordine, l'UNICA cosa che indosserai sarà essere in pantaloncini da corsa. Più sono stretti, meglio è. E con il mio controllo sulla costruzione di telecamere di sicurezza e computer, saprò se disobbedisci. "

Testo: Se qualcuno nell'edificio ti tocca, glielo permetterai. Se ti palpeggiano, glielo lascerai fare. Se ti afferrano l'inguine o fanno scivolare la mano tra le tue gambe, allargherai le gambe per dare loro un migliore accesso. Se ti tolgono i pantaloncini, glielo permetterai".

Testo: "Se tengono i tuoi pantaloncini, hai il permesso di chiedere loro educatamente di non prenderli. Ti offrirai di fare quello che vogliono, per la restituzione dei tuoi pantaloncini. Se li tengono comunque, indipendentemente dal fatto che tu li abbia serviti o meno in qualche modo, dovrai semplicemente tornare nudo nella tua stanza. Ti suggerisco di imparare dove sono tutte le scale."

Testo: "Ci sono almeno due volte al giorno in cui lascerai la tua stanza in pantaloncini da ginnastica. Alle 16:00 prenderai l'ascensore per l'atrio, poi andrai nella stanza della posta per controllare la posta. Alle 22:00 ciascuno la sera porterai tutti i vestiti che hai indossato quel giorno nella lavanderia e li laverai. Ti metterai i pantaloncini da ginnastica con il resto del carico e ti laverai nudo".

"Se qualcuno viene in lavanderia e ti chiede della tua nudità, spiega solo che dovevi lavare tutto. Se vogliono usarti, ovviamente, ti sottometti. L'unica volta che ti è permesso saltare questi viaggi, è se ti ho già fuori dall'edificio per incarico, negli orari in cui devi andare alla posta o alla lavanderia".

James gemette, quando capì cosa avrebbe significato. La prima volta che usciva dalla stanza con quei calzoncini, se Mark l'avesse visto, l'uomo l'avrebbe preso.

"Il mio coinquilino è gay. Se mi vede vestita in quel modo ha detto che avrebbe semplicemente pensato che volessi essere scopata, anche se gli dicessi che non l'ho fatto e il suo cazzo è davvero grosso, e anche se faccio fatica a sopraffare me. È fottutamente enorme!"

Testo: "Perfetto! Combattilo la prima volta che ti prende. Dovrebbe essere divertente per lui. Ricordo il tuo compagno di stanza. Era al secondo anno l'anno scorso. Sì, se qualcuno merita di subire uno stupro, sei tu!"

James si appoggiò allo schienale della sedia, mentre gemeva, poi piagnucolava. Stark nudo, con le mani dietro la testa e le gambe larghe, ha fatto una bella foto! Che ho scattato, con la funzione fotocamera della videocamera del computer. È interessante notare che durante tutta la sua interazione con me, non è mai diventato duro. Quindi, interessa solo umiliare, non essere umiliato. Buono. Soffrirebbe di più.

Testo: "Hai dei pantaloncini da corsa?"

"No!" disse James, d'impulso.

Testo: "Allora dovrai andare in lavanderia nudo, stasera."

James non ci aveva pensato. "Aspetta! Mi sono appena ricordato, ho un vecchio paio di atletica alla scuola di preparazione."

Testo: "Bel tentativo. Se mai mi mentirai di nuovo, soffrirai in modi che non puoi immaginare".

"Probabilmente sono troppo piccoli. Non ho corso su pista quest'anno."

Testo: "Prendili".

James andò a prendere le sue borse, che erano ancora pronte, e frugò finché non trovò i pantaloncini da ginnastica. I colori della sua vecchia scuola. Viola.

Testo: "Mettili".

James li ha indossati, ma erano una seria minaccia per strappare le cuciture.

Testo: "Toglili e taglia le cuciture lungo i lati delle gambe, fino alla cintura. Sconsiglio di tagliare la cintura stessa".

James piagnucolò e obbedì. Si rimise i pantaloncini. Erano ancora stretti e mostravano il suo culo rotto, spazzatura, il lato del sedere, e se non stava attento con i lati che si aprivano avrebbero mostrato le sue palle e il suo piccolo uccello. Merda!

Testo: "Questo mi fa piacere. Per il momento, questo sarà l'unico paio di pantaloncini che indossi. Se sei un bravo ragazzo e impari rapidamente i tuoi doveri, forse te ne lascerò comprare un paio che ti calzi bene ."

Avevo mandato un messaggio a Mark per fargli sapere cosa stava succedendo, durante l'intera avventura dei cortometraggi. Quindi ora era nella sua stanza, ad ascoltare James, ed era pronto per il nostro adolescente schiavo in addestramento.

Testo: "Togli la cesta dal tuo bagno e mettici dentro i tuoi vestiti di oggi".

James, guardò l'orologio. 9:45. Merda. Ha fatto come da istruzioni. Poteva solo sperare che Mark non fosse nei paraggi quella sera. Forse qualcuno con un cazzo più piccolo l'avrebbe preso per primo, così avrebbe potuto abituarsi a essere scopato, prima di dover prendere Mark. Aprì la porta della sua stanza e sbirciò fuori. Buono. Nessun segno in vista. James si mosse con calma verso l'ingresso dell'appartamento.

"Beh, dai un'occhiata a QUESTO! Parla di qualcuno che ha un disperato bisogno di farsi scopare!" disse Mark, uscendo dalla sua stanza.

Per puro terrore, James corse verso la porta, abbracciando il cesto, i lati dei suoi pantaloncini che sbattevano avanti e indietro, mostrando il suo culo stretto e le piccole palle. È stata una vista deliziosa, sia per Mark che per me sul mio monitor HD 4K.

Mark ha catturato facilmente l'adolescente quasi nudo e lo ha affrontato duramente, facendogli perdere il fiato, mentre il cesto volava. James ha lottato per liberarsi dal perno muscolare di 210 libbre, che giaceva sopra di lui, ma era senza speranza.

Mark lo fece rotolare e si mise a cavalcioni sulla sua preda, bloccando le braccia dell'adolescente sopra la sua testa. Si chinò e spinse la lingua nella bocca del ragazzo, dandogli un grande bacio sciatto. James si staccò dal bacio. Per il suo disturbo, è stato schiaffeggiato duramente.

"Ricorda quello che ti ho detto, proprio questo pomeriggio. Forse non mi hai creduto. Forse hai deciso di mettermi alla prova. Questo accadrà. L'unica domanda è, quanto dolore soffrirai."

Mark si alzò e cominciò a togliere i pantaloncini al bambino. James, ancora in preda al panico, cercò di alzarsi con una gamba e calciò fuori con l'altra. A lui mancava. Non avrebbe avuto importanza. Mark indossava un jock and cup.

Mark ha preso a pugni il ragazzo nelle palle. La piccola bionda calda si raggomitolò, mentre i suoi pantaloncini da corsa venivano rapidamente rimossi. James cercò di strisciare indietro verso la sua stanza, ancora in uno stato di panico totale. Mark prese in braccio il bambino, lo gettò sopra la sua spalla e lo portò invece nella sua stanza.

Mark gettò la sua preda sul letto. James cercò di nuovo di alzarsi e iniziò a urlare. Mark gli diede un pugno allo stomaco per togliergli il fiato, poi gli diede di nuovo un pugno nelle palle.

L'adolescente nudo e indifeso giaceva lì, cercando di riprendere fiato. Mark aprì il cassetto del suo comodino e tolse un collare da schiava di pelle, che poi lo chiuse con un lucchetto attorno al collo del bambino.

Ha seguito questo con polsini e cavigliere in pelle, ciascuno bloccato con un lucchetto. Mark ha quindi bloccato i polsi dell'adolescente disorientato all'anello a D sul retro del collare da schiava e ha bloccato una barra di sollevamento tra le caviglie.

Mentre James riprendeva fiato e il dolore alle palle si attenuava un po', cercò di alzarsi. Gli fu subito chiaro che ora era impotente. Semplicemente non c'era modo di impedire il suo stupro. Implorare che diamine non sarebbe stato d'aiuto. Lo ha fatto comunque.

"Per favore, non farlo!" HO DOVUTO indossare i pantaloncini!"

"Spiegare."

In quello che sospettava fosse uno sforzo inutile, James lasciò che l'intera storia si riversasse fuori. Anche il fatto che stesse guardando video di stupri e avesse accettato di essere la schiava sessuale e la puttana dello sconosciuto.

Mark prese in braccio il ragazzo e lo mise di nuovo sopra la sua spalla. La porta di James era ancora aperta, quindi Mark entrò, gettò l'adolescente legato e nudo sul proprio letto e andò al computer del ragazzo. Tornò all'inizio e lesse tutto il testo. Comprendeva la parte della conversazione di James, poiché la capacità di sintesi vocale del computer era attiva. Dato che James era stato in grado di parlare, Mark fece lo stesso.

"Sei ancora lì?"

Testo: "Sì".

"Riesci a vedere il ragazzo?"

Testo: "Sì".

"Mi ha detto la sua situazione e ho letto quello che hai scritto. Probabilmente lo sai."

Testo: "Sì".

"Mi piacerebbe essere uno dei suoi allenatori. Potrei portare le sue ciliegie orali e anali sul suo letto mentre tu guardi, se vuoi."

Testo: "Questo mi farebbe piacere".

James, ovviamente, era all'oscuro del fatto che Mark fosse coinvolto nel piano per scacciarlo, fin dall'inizio. Mark sarebbe sempre stato l'allenatore del ragazzo. Sentivo che meno James sapeva, meglio era.

Mark stava leggendo il testo a James, come sembrava, dal momento che James non poteva vedere lo schermo dalla sua posizione sul letto. Questo spiegava il gemito che proveniva dal ragazzo.

"Registrerai un video della sua deflorazione?"

Testo: "Certo".

"In tal caso fammi andare a mettermi la maschera. Non mi interessa come usi il video, finché non posso essere riconosciuto."

Testo: "Attiva da testo a voce, così lo schiavo può sentirmi".

"Fatto."

La normale voce malvagia del computer ora poteva essere udita riempire la stanza. Il suono non fece che aumentare il terrore dell'adolescente a gambe aperte.

Evil Computer Voice: "Ho una telecamera nella tua sala comune e ho acceso la telecamera del computer nella stanza di Mark, quindi sarai felice di sapere che ho visto e registrato l'intero spettacolo, schiavo. Non preoccuparti Mark. Se lo faccio qualsiasi parte di quel video sarà pubblica, offuscherò la tua faccia, ma procurati la maschera, questo renderà il video ancora migliore.

Evil Computer Voice: "Schiavo, i tuoi sforzi e il tuo dolore mi hanno soddisfatto."

Un miserabile e sconfitto James disse automaticamente: "Grazie maestro". Era puro istinto di sopravvivenza, ma mi ha deliziato il fatto che stesse accettando e adattandosi alla sua nuova situazione così rapidamente.

Mark tornò, indossando la sua imbracatura di pelle, gambali e maschera. James diede un'occhiata e quasi si fece la pipì. L'avrebbe fatto, se avesse avuto bisogno di fare pipì. Poi vide il mostro duro come una roccia, 8 pollici appeso tra le gambe di Mark.

Ora il ragazzo voleva cagarsi i pantaloni. Ma non indossava i pantaloni e non aveva bisogno di cagare. Grazie al cielo. James sapeva che avrebbe dovuto ripulire il pasticcio da solo, e non voleva speculare su come sarebbe stato costretto a farlo.

Tuttavia, tremava e gemeva visibilmente.

Mark ha detto: "Sono preoccupato se lo violento, lo strapperò al punto da renderlo inutile per i tuoi clienti. Posso suggerirti un bel succhiare e scopare lungo e lento. Posso violentarlo in un'altra occasione, se ti piace. Una volta che sapremo che può gestirmi."

Evil Computer Voice: "Sì. E ascolta attentamente, schiavo. Mark è ora il tuo allenatore principale. Poiché nessun altro condivide questo appartamento, non hai motivo di indossare vestiti nell'appartamento senza il mio permesso. Quando esci per la lezione o per i tuoi incarichi, ti vestirai alla porta dell'appartamento. Ti spoglierai nuda non appena torni a casa, anche se Mark ha compagnia nella stanza. Se mi fai arrabbiare, potrei farti vestire e spogliare invece nell'ingresso. Capisci? ?"

"Sì maestro."

"Bene. Mark, è tutto tuo."

"In ginocchio, puttana."

James riuscì ad alzarsi dal letto ea mettersi in ginocchio. Sapeva cosa sarebbe successo. Quello che non sapeva era come si sarebbe messo in bocca quella cosa!

Ma questo non è stato il primo rodeo di Mark, che ha fatto irruzione in una cagna. Esistono diversi stili di bavaglio che tengono la bocca aperta. E Mark sapeva solo quello che voleva usare.

Ha fatto aprire l'adolescente indifeso più che poteva, quindi ha fatto scivolare il bavaglio, regolandolo in modo che il suo grosso cazzo di 8 pollici potesse scivolare fino in fondo nella gola del ragazzo, senza incontrare i denti.

Poi ha piegato il ragazzo che si lamentava sul letto e ha iniziato a lavorare le dita lubrificate nel suo culetto stretto. James sussultò per il dolore quando veniva aggiunto ogni nuovo dito, ma non gridò. Non ha osato! Questo sarebbe successo, qualunque cosa accada. Non voleva che alla sua sofferenza si aggiungesse alcun tipo di punizione.

Mark, ovviamente, stava facendo un enorme favore al piccolo. E una volta che è stato in grado di infilare facilmente tre dita, è passato al passaggio successivo.

Il grosso stallone muscolare ha inserito un dildo di medie dimensioni ben lubrificato. Era lungo quanto gli 8 pollici duri di Mark, ma non così spesso. Mark ha pensato che quel bel culo a bolle sarebbe stato in grado di adattarsi per il resto, quando il dildo è stato sostituito con quello reale.

"Okay. Il tuo culo è stato preparato. Mentre si sta adattando, mettiamoci al lavoro per allenare quella bella bocca."

Era questo! James stava per prendere il suo primo cazzo. Non aveva dubbi che sarebbe stato il primo di molti. Poteva solo sperare che la maggior parte fosse più piccola.

Mark afferrò i capelli biondi ispidi e aggiustò la posizione della testa dell'adolescente nuda, penetrò lentamente nelle belle labbra, poi nella bocca indifesa e, infine, nell'invitante gola.

James era davvero grato che la sua bocca fosse tenuta spalancata. Non voleva far incazzare Mark, ed era sicuro che senza il dispositivo si sarebbe graffiato i denti sul cazzo dell'omone. Non avrebbe mai potuto tenere la bocca abbastanza aperta, o per un tempo abbastanza lungo.

Quando la sua gola fu penetrata, si ricordò di ingoiare la carne massiccia dell'uomo, come aveva ordinato Mark. Ha ancora imbavagliato un po', ma ha acquisito un certo controllo del suo riflesso del vomito con la pratica.

Mark riportò lentamente il suo cazzo nella bocca dell'adolescente indifeso, dandogli la possibilità di respirare attraverso il naso per alcuni secondi. Then, slowly the cock went back down the little blonde's throat.

Mark kept up the slow, steady and predictable throat fucking for several minutes, giving James the opportunity to gain full control over his gag reflex, and breathe, from time to time. As the timing was predictable, the boy was able to relax into his throat fucking.

Mark ordered James to begin using his tongue on the head, whenever it was in his mouth. James did as he was told, following Mark's instructions. He was rewarded with more time to breathe, as Mark kept the head of his cock in the naked teen's mouth longer, due to the pleasure he received from the boy's tongue.

James was amazed at how easily he was adapting to being a gay man's fuck toy! None of this excited him, but to his astonishment, it didn't particularly disgust him, either. Maybe he would be able to deal with this, after all!

"Alright bitch, you seem to be getting with the program here, so I'm going to pick up the pace. When I cum in your mouth, you are to swallow every drop. If even a drop leaks out, you will be punished. Once you've swallowed my load, I will expect that tongue to go right back to work, stimulating my cock."

James did NOT want to know what the punishment would entail. But he knew he would be hard-pressed not to lose any of the cum. The gag prevented him from closing his mouth. The little teen couldn't even close his lips around the shaft. He would do his best, but he didn't have high hopes of success.

He was right to be concerned. The big man unloaded a massive wad of cum into his mouth. He shot while his cock head was in the teen's mouth, instead of down his throat. Between the size of the load, and the size of the cock, there just wasn't enough room for it all.

He swallowed as quickly as he could, and went right back to sucking and using his tongue for the big man's pleasure, but a small amount bubbled over his lips, dripped off his chin and dropped toward the floor. It plopped right on his trainer's big toe.

"Lick that off my foot, bitch. Suck that toe nice and clean. Now get back on your knees and get back to sucking my cock, boy. We will get to your punishment later."

James did as he was told, and tried not to think about the punishment to come. Once he had his trainer fully aroused again, the gag was removed, and he was ordered back onto the bed, on his back.

By this time, James hoped, the dildo in his hairless ass had relaxed his butt hole enough to accommodate the big cock that would take his anal cherry. And there was no doubt in the boy's mind, that this is what was next on the agenda.

Mark said, "Boy, I want you to be looking into my eyes the entire time I am fucking you. Don't even blink. I want to see your reactions, as I turn your asshole into a boy pussy."

James let out a little groan of humiliation. This was going to happen to him. Repeatedly. For how long, he didn't know, but hopefully, at some point, his cyber master would release him. Or allow James to buy himself. He sure didn't want to be sold to someone else!

Lying on the bed, with his hands bound behind his head to the thick leather collar, and with his legs spread wide by the spreader, the little blonde was on display. It was for moments like this, that I had cameras installed in the ceiling light fixtures! And every moment was being recorded by every camera in the room.

Mark placed the handsome teen's legs on his shoulders then moved onto the bed. The big stud leaned forward and looked into the terrified blue eyes of his prey.

"Beg for it. Convince me how much you want it."

The demand caused James to feel both rage and humiliation, in addition to the terror that huge fuck tool was causing him. But the terror won, and he obeyed. And in doing so, something broke inside him. In that moment, he knew he would never be an alpha again.

"Please Sir, fuck me with your massive cock. Take my anal cherry, like you took my oral cherry. Make me your bitch!"

Mark had been looking into those stunning blue eyes the whole time. He had been looking to see what emotions he would cause in the boy. He had seen the terror, then the humiliation, and finally, the rage.

And then, he saw him break. It was all there in the eyes. He hadn't broken completely, of course. He would still cling to whatever illusions were sustaining him. But the process had begun. And Mark had little doubt, that the boy would eventually be theirs. Utterly.

"Since you asked so nice, here it comes!"

And with that, Mark made a slow, steady and total penetration of that beautiful ass. Despite the use of fingers and a dildo to relax that pretty pink pucker, the pain was electric. James' eyes bugged out, as he bit down to avoid screaming.

His newly defiled butt-hole had been relaxed enough to prevent damage, but not enough to prevent pain. And while he didn't scream out loud, he did release a very satisfying groan, as he was penetrated.

The pretty naked teen now had his knees up by his ears, his eyes locked on Mark's, a deer in the headlights expression showing through the pain.

Mark went balls deep in a slow, single shove. Then he remained buried in the boy's ass, and gave the kid time to adjust. Mark watched, as the look of pain on the defined little twink's face slowly faded into a dazed expression.

"Ready to get properly fucked, bitch?"

"Yes sir, I guess."

Mark grinned, and slowly pulled nearly all the way out, then began a slow, steady long fuck. He could see the boy's eyes glaze over, and heard his breathing become ragged.

The big gay muscle stud decided now was the time, and began to pick up the pace. Each stroke was a little faster than the one before. He made sure to hit the prostate nice and hard, each time.

James could not believe the sensations he was feeling. Was this what it was like for girls?! Not for the girls HE fucked of course. He never took the time, and in fact, enjoyed taking his pleasure, while giving only pain and humiliation in return. After a few strokes, James began to let out a little moan, every time Mark hit that one spot inside his ass. What the hell WAS that?

As the fucking continued, James realized he was pushing back against Mark, whenever the big man drove into him, to get that big 8 inch man rammer even deeper into his ass. He was not only responding to his fucking, he was desperate to get more!

The humiliation caused by that realization, was enough to send his emotions over the edge. And James began to sob. As the tears rolled down his cheeks, Mark licked them up and smiled. The boy had just broken a little bit more.

"You like this don't you?"

"(Moaning) Y-yes sir!"

"Want me to fuck you harder?"

"Oh, gosh... Oh geez... yes... YES!!!"

"Then beg for it!"

"Fuck me harder, PLEASE!!! (so I need it so bad!!"

Needless to say, this pleased me. It also surprised me a little, that he would get into his fucking so much. Especially the first time. Of course, Mark was an expert at giving pleasure, even when he was taking pleasure. That young man was always in control. It was really entertaining to watch him work.

The boy's eyes were now completely glazed over, as he moaned and begged for more. He had become a bitch in heat, something I had not expected on his first fucking. But Mark is a master at this, so while unexpected, it wasn't completely surprising.

Mark was now hammering my newest victim's gorgeous ass, and the boy had completely lost control. He was pounding his ass back into the big man's crotch on every stroke, and had gone from moaning to screaming for more. Mark managed to hold out until after our teen rapist had cum all over his own face and chest, in an explosive orgasm, that left him sobbing.

Mark then shot his load deep into the brutalized butt beneath him, scooped up a load of the kid's cum, shoved it in that beautiful face, and snarled,"Eat your cum, bitch!"

Without an instant of hesitation, the kid did exactly as he was told. Mark pulled out of the boy, ordering him to hold his legs up over his head. This gave the cameras a great shot of his distended hole, cum leaking out onto his bed.

Though obedient, the boy moaned and sobbed in humiliation, knowing full well, that every second of his degradation was being recorded, and would likely come back to haunt him. He had no Idea!

Evil Computer Voice: "You have pleased me, boy. Well done, Mark. Boy, now that you have completed your initial training, it's time for you to complete your duties for the evening. You will strip your bed of it's cum stained sheets, and add them to the laundry you will be doing. Then put your shorts back on, and head for the laundry room."

The teen twink let out a sob. Mark released his wrists from the collar, and removed the spreader bar, but left the slave collar padlocked to his neck.

Once free, James immediately stripped the sheets from the bed. He didn't dare ask to have the collar removed. He gathered up the spilled laundry in the living room and put everything in his laundry basket. Then he picked up his tiny running shorts and moved to the door before putting them on, as he had been ordered.

I was surprised, and a little disappointed he'd remembered. My sense of honor wouldn't allow me to punish him, if he didn't disobey. But then I remembered, he had a punishment coming from Mark. This made me feel better.

Evil Computer Voice: "As you are now a cock sucker and a pussy bitch, you will no longer be known as James. That is a name for a man. From now on, when anyone asks your name, you will tell them, it's Jimmy."

Our newly minted submissive, looked up in horror. He clearly had the impulse to object, but thought better of it. He just looked down, and nodded his head in defeat. I had all the security cameras in the building that covered the route to the laundry room, activated and recording. This was going to be fun!

Storie simili

Il debito lesbico (capitolo 5) - Le prime sessioni di Mayim

Capitolo 5 LE PRIME SESSIONI DI MAYIM Laura è andata in bagno verso la fine della giornata di lavoro e ha preso le pillole che le aveva dato il dottor Windred. Le ricordarono quanto fosse stata eccitata quella mattina, una eccitazione che non aveva mai soddisfatto, e per un momento pensò di rinchiudersi in un gabinetto e di sbronzarsi. Ma non si fidava di se stessa per masturbarsi al lavoro senza essere beccata, e comunque Amy le aveva detto di non giocare con se stessa prima di presentarsi in clinica. Quindi ha appena lasciato il lavoro, la sua figa già bagnata...

81 I più visti

Likes 0

Tette enormi

Il mio primo incontro con il sesso è avvenuto quando avevo 14 anni. Per cominciare il mio nome è sara e avevo delle tette enormi per la mia età. Ero praticamente un'adolescente, non mi piacevano molto le cose femminili. amavo e praticavo tutti i tipi di sport. lascia che mi descriva allora, avevo 5'4 115 capelli castani e occhi verdi. avevo un corpo molto femminile con tette 36d. beh, ogni ragazza sa che praticare qualsiasi sport con tette enormi può causare problemi.quindi li odiavo con passione.il giorno in cui tutto è iniziato, sono appena tornato a casa dall'allenamento di calcio e...

393 I più visti

Likes 0

Condiviso con lo sperma: Amanda usata?

Capitolo 1 Rivelato Cumslut Chiunque incontri Amanda pensa che sia una donna molto bella e intelligente con alti standard personali e un atteggiamento serio nei confronti della vita. E lei è quello, ma solo fuori dalla camera da letto! Di media statura, con capelli castani fini e ben arricciati, Amanda ha un corpo attraente e ben proporzionato creato da un'infanzia di nuoto agonistico e atletica leggera, e mantenuto da un interesse adulto per la danza e il netball. Le sue gambe sono proporzionate e ben tonificate, i suoi fianchi ben fatti, la sua vita stretta con una pancia liscia e i...

475 I più visti

Likes 0

Kerri e Angie (Capitolo 2 - Il turno di Mel)

Questo è il secondo capitolo della mia serie. I nomi delle schermate inclusi in questo SONO FALSI. Kerri ed io eravamo migliori amiche ma due sere prima eravamo amanti, entrambi abbiamo vissuto la nostra prima esperienza lesbica. Anche se poteva sembrare che questo avrebbe reso la nostra relazione imbarazzante, ci ha quasi reso più forti per quanto riguarda l'amicizia. Eravamo entrambi così eccitati che quando ci siamo parlati al telefono sabato sera abbiamo fatto sesso telefonico appassionato, parlando dei nostri altri desideri profondi e pianificando la prossima volta che saremmo stati insieme, da soli. Lunedì è arrivato. Ho camminato lungo l'atrio...

422 I più visti

Likes 0

Il fidanzato di mia sorella

Il fidanzato di mia sorella di Larry Malone Anche quando ero molto giovane, amavo giocare con il mio buco del culo. Sono sempre stato, quello che ho scoperto in seguito, chiamato erotismo anale. Mi è piaciuto avere qualcosa nel mio piccolo buco del culo. È iniziato quando mia madre ha infilato un dito lubrificato con vaselina nel mio buco per facilitare l'inserimento di un clistere quando ero davvero piccolo. È stato così bello che ho sempre cercato di duplicare quella sensazione con il mio dito, il beccuccio del clistere, le carote, i bastoncini lisci e man mano che crescevo, la testa...

477 I più visti

Likes 0

Cinema_(1)

Sono stato fortunato ad essere giovane negli anni '70 per godermi i cinema di sesso. Avevo 25 anni mia moglie aveva 34 anni sposata e divorziata con 3 figli da uomini diversi. È una bionda con un trucco occhi blu e nero molto aspro.34.24. 36..eravamo nel nord di Londra a fare shopping un sabato. Passammo davanti a un vecchio cinema chiuso che si trasformò in sala bingo e poi tornammo al cinema per i film porno. così, invece di fare shopping, ha comprato una minigonna di cotone attillata giallo brillante e un tubo abbinato. Siamo andati a casa, si è truccata...

431 I più visti

Likes 0

The Rogue's Harem Book 2, Chapter 10: The Hermaphrodite's Passion

L'harem del ladro Libro due: L'harem malvagio di Rogue Parte dieci: La passione dell'ermafrodita Con il mio pseudonimo3000 Diritto d'autore 2018 Nota: grazie a B0b e WRC 264 per la versione beta di questo. Capitolo ventotto: Ispirare l'arte cattiva Sven Falk - La foresta di Lhes, Le terre di conflitto di Zeutch La dolce bocca di Nathalie è stata meravigliosa mentre succhiava il mio cazzo per ripulire i succhi della figa di Aingeal, le sue trecce che si riversavano sulle mie cosce. Gemevo, il piacere correva su e giù per il mio cazzo mentre guardavo l'aoi si. Il suo cazzo si...

517 I più visti

Likes 0

Club Gomorra. La saga delle femminucce. Prologo Giorno Zero.

Scorri la tana del coniglio. Mi chiamo Ryan Everest, sono un maschio di 22 anni, il mio colore di capelli è castano scuro, arriva quasi alle spalle, ho gli occhi di colore verde e sono alto poco più di un metro e ottanta, non sono il più dotato ma ne parlerò più in dettaglio più avanti. Da dove comincio... beh, immagino che il posto migliore per iniziare sia il giorno in cui ho incontrato Lady Gomorra... Era solo un altro giorno. Una giornata trascorsa seduta al laptop, saltando da un blog porno Tumblr all'altro. Non riesco nemmeno a ricordare come sono...

462 I più visti

Likes 0

FAMIGLIA DI 4_(0)

[b]FAMIGLIA DI 4, FAMIGLIA INSIEME Mia moglie Pari, sua sorella minore (di un anno), Ara, e la loro madre, Mae. 3 Signore – e io, uomo di casa per così dire, la nostra Famiglia. È diventato un ruolo piuttosto estenuante. Dove viviamo in Asia, io sono uno straniero, nato nel sottosuolo. Ma ormai vivo da molto tempo in Asia e capisco quanto sia importante la Famiglia. Nel caso della famiglia di mia moglie, suo padre è morto (per malattie legate al fumo e all'alcol) più di 15 anni fa; da allora, le 3 Signore sono state insieme, nonostante i singhiozzi e...

94 I più visti

Likes 0

Intervista Privata

Ci sono molti vantaggi nell'essere il presidente del consiglio di amministrazione di un conglomerato internazionale, belle donne single e divorziate adulatrici ai tuoi piedi, dirigenti emergenti che lavorano nel lontano impero e le loro mogli. Due volte all'anno tengo una convention a New York per incontrare questi dirigenti e le loro mogli. L'affare solo su invito si svolge in un hotel a 5 stelle, riservo dieci piani di camere e suite per i dirigenti. Ho anche sei inviti inviati a donne che mi hanno colpito o che hanno attirato la mia attenzione in un ristorante o in qualche altra gita. Stasera...

683 I più visti

Likes 0

Ricerche popolari

Share
Report

Report this video here.