Kerri e Angie (Capitolo 2 - Il turno di Mel)

666Report
Kerri e Angie (Capitolo 2 - Il turno di Mel)

Questo è il secondo capitolo della mia serie. I nomi delle schermate inclusi in questo SONO FALSI.

Kerri ed io eravamo migliori amiche ma due sere prima eravamo amanti, entrambi abbiamo vissuto la nostra prima esperienza lesbica. Anche se poteva sembrare che questo avrebbe reso la nostra relazione imbarazzante, ci ha quasi reso più forti per quanto riguarda l'amicizia. Eravamo entrambi così eccitati che quando ci siamo parlati al telefono sabato sera abbiamo fatto sesso telefonico appassionato, parlando dei nostri altri desideri profondi e pianificando la prossima volta che saremmo stati insieme, da soli.

Lunedì è arrivato. Ho camminato lungo l'atrio della nostra scuola guardandola camminare; il suo culo sussultava leggermente, in quei pantaloni attillati di spandex nero che ho imparato ad amare su di lei. Non si è accorta che ero dietro di lei, il che non mi ha infastidito perché avevo una vista straordinaria e comunque eravamo entrambi diretti alla nostra lezione successiva: scienze dove si è seduta di fronte a me. I tavoli a cui ci siamo seduti erano doppi, con tre file e circa quattro tavoli in ogni colonna. Tutti gli altri tavoli erano occupati tranne me solo in fondo alla fila centrale. Una volta arrivati ​​a lezione, abbiamo iniziato a chiacchierare per alcuni minuti sui pettegolezzi normali, non sul sesso per cambiare, ma qualcosa in lei mi stava eccitando oltre al suo corpo fantastico. Quelle labbra, erano celestiali e il solo pensiero che fossero su tutta la mia figa a un certo punto ha fatto salire i miei capezzoli sull'attenzione dietro il mio reggiseno di dimensioni 32C. Kerri indossava una fantastica maglietta verde scollata che mostrava le sue tette perfettamente rotonde che sembravano rimbalzare più del solito oggi. Suonò la campanella che segnò l'inizio della lezione e la nostra chiacchierata si fermò. Il solo guardare il suo culo appeso alla sedia mi rendeva ancora più eccitato, ma sapevo che non potevo fare nulla in questo momento, a meno che ovviamente non andassi in bagno. Non indossare mutandine sotto una gonna di jeans era una buona idea...

Quando sono arrivata l'intero bagno era vuoto, quindi sono andato nel box più lontano dalla porta per non essere disturbato. Una volta lì, ho notato qualcosa di bagnato scivolare lungo l'interno delle mie cosce. Ho pensato tra me e me: "Sapevo di essere eccitato ma non così eccitato!" Dopo l'ispezione, mi sono reso conto che tutto il mio inguine luccicava di umidità. La mia figa ha cominciato a formicolare ancora di più rispetto a prima, facendo sì che più umidità mi colasse lungo le gambe. Sapevo che era ora di togliermi la figa, quindi ho iniziato lentamente a muovere due dita dentro e fuori mentre mi pizzicavo i capezzoli attraverso la mia maglietta aderente. Ho solo pensato al modo in cui Kerri poteva darmi piacere come ha fatto venerdì sera, a come fosse così ubriaca ma allo stesso tempo così naturale nel mangiare la figa che sembrava che l'avesse fatto centinaia di altre volte. Sono passati circa cinque minuti quando ho sentito la porta del bagno aprirsi. Ho pensato tra me e me, "CAZZO, ero così vicino a sborrare e questa fica stupida è dovuta entrare ed entrare nella mia sessione di piacere!" All'improvviso ho sentito bussare alla mia porta e una voce familiare; era Kerri.

"Ehi Angie ci sei dentro, sono Kerri."

"Sì, cosa ci fai qui dentro? Mi hai beccato in un brutto momento, eheh."

"Sapevo che eri dal modo in cui guardavi la mia maglietta prima della scienza!"

"Bene, mi hai beccato ma oggi sembri così sexy e mi ha fatto bagnare la figa così sono venuta qui per sistemarmi." dissi con un sorriso sexy stampato in faccia.

"Beh, hai bisogno di aiuto lì, piccola?"

"Stai scherzando? Certo che lo so!"

Ho aperto la stalla e ho fatto entrare la mia migliore amica. Ha iniziato a togliersi i pantaloni attillati di spandex nero, cercando lentamente di stuzzicarmi meglio che poteva. Poi si tolse il perizoma rosa e lo mise nella tasca della mia gonna che ora giaceva impotente sul pavimento. È andata a togliersi la camicia, ma l'ho subito afferrata per il colletto e ho insistito perché gliela togliessi. Ha accettato volentieri. L'ho tirata in grembo, l'ho avvicinata al mio viso e abbiamo iniziato a baciarci appassionatamente, proprio come abbiamo fatto due sere prima. La sua lingua serpeggiava intorno alla mia mentre mi baciava ferocemente, le ho fatto scorrere le mani lungo la schiena nuda sul culo e poi sui fianchi mentre finalmente ho avuto modo di sentire le sue tette vivace che premevano contro di me. Facendo rotolare il suo capezzolo duro come una roccia tra le mie dita, tirandolo e pizzicandolo con fermezza, Kerri mi mordicchiò il labbro inferiore e fece scivolare le mani sulla mia parte superiore. Mi sono tirato indietro e mi sono tolto tutti i vestiti mentre Kerri stava con le gambe spalancate a guardare, giocando con la sua figa. Tornai a baciarla, i nostri corpi nudi si unirono, sentendo i suoi capezzoli duri sulla mia pelle e la nostra figa sfregarsi insieme. Ha avvolto la sua gamba intorno a me in modo che il suo succo di fica gocciolasse lungo la mia coscia e le mie labbra viaggiarono lungo il suo collo fino al suo petto, quindi attorno al suo capezzolo gonfio dove l'ho succhiato avidamente. Kerri mi ha spinto via e mi ha fatto sapere che era il mio turno; si è messa in ginocchio e mi ha tirato giù sul coperchio del water costringendomi ad aprire le ginocchia. Partendo dal mio ginocchio ha baciato, leccato e succhiato lungo la mia coscia lasciando una scia di umidità, impastando una delle mie grandi tette sode. Quando ha raggiunto la mia fica si è fermata e ho potuto sentire di nuovo quel respiro caldo sullo stomaco e sulla fica, mi stava facendo impazzire e ho iniziato a sollevare i fianchi, spingermi contro il suo viso e implorando ad alta voce che mi leccasse. Potrei venire non appena la sua lingua ha fatto il suo primo contatto. Lo fece scorrere lungo le mie labbra e lo fece entrare e uscire dalla mia figa, variando la sua velocità e torcendo la lingua a diverse angolazioni. Mi ha succhiato il clitoride massaggiandolo con la lingua facendomi gemere e urlare. Inserendo tre dita nella mia figa, tutto il mio corpo tremava e quando ho iniziato a raggiungere l'orgasmo. Sudata e senza fiato, Kerri si fermò quando sentì la porta aprirsi. Anche con la mano di Kerri sulla bocca, potevo ovviamente essere sentito chiaramente al di sopra del suono di passi che entravano e tornavano indietro. Quello era vicino, spero che non fosse un insegnante che pensavo a me stesso.. Poco dopo, la campanella suonò per il pranzo e siamo andati nel panico quando ci siamo resi conto che avremmo dovuto tornare alla scienza secoli fa. Ci vestimmo velocemente e tornammo nell'aula di scienze per prendere i nostri libri. Entrambi siamo arrivati ​​a pranzo con quasi dieci minuti di ritardo e tutti i nostri amici hanno chiesto dove fossimo.

"Dovevamo rimanere dopo per lavorare su un foglio di lavoro scientifico", ho detto con un sorrisetto furbo stampato in faccia.

I miei occhi incontrarono quelli della mia amica Mel e ci scambiammo uno sguardo. Dopo pranzo, mentre ero al mio armadietto, si è avvicinata alle mie spalle.

Mi sussurrò all'orecchio: "So perché tu e Kerri siete stati in ritardo a pranzo e sicuramente non era per lavorare sulla scienza".

"Di cosa stai parlando?" balbettai, guardandomi intorno nervosamente per assicurarmi che nessuno fosse a distanza di ascolto.

"Potrei dire quei gemiti e urla da qualsiasi luogo", disse Mel con un sorriso subdolo sul viso.

Deve essere stata lei a entrare nel bagno, pensai tra me e me.

"La verità è che ne sono davvero eccitato Angie, non ho mai davvero pensato di stare con un'altra ragazza e so che al mio ragazzo non piacerebbe e che vorrebbe essere il primo a prendere la mia verginità", pensandoci, "ma voglio davvero farlo, proprio ora", ha detto.

"In questo momento!? Intendi come se io e Kerri fossimo in bagno?" Ho scattato indietro.

"Sì certo, non sai quanto sono già bagnata!" disse con eccitazione.

"Va bene," dissi con riluttanza. "Ma solo perché sei così carino, tesoro."

"Lo pensi davvero?" lei chiese.

"Certo, sei bellissima." Ho risposto.

Anche Mel era bellissima, aveva circa 5'2 con i capelli biondo candeggina; l'esatto opposto rispetto a me e Kerri. Aveva profondi occhi blu e la sua bellezza naturale era incredibile. Anche se non era così sviluppata come me e nemmeno come Kerri, aveva comunque delle belle tette sbarazzine - almeno una tazza A alta. Aveva anche un culetto stretto, attribuita al fatto che faceva parte della squadra di cheerleader della scuola. Lei, Kerri ed io eravamo quasi sempre insieme. Quel giorno indossava una camicia bianca attillata e scollata simile a quella che indossava Kerri e un paio di pantaloncini di jeans che facevano quasi vedere le linee dell'abbronzatura sul fondo del suo sedere.

Avevamo la sala studio subito dopo pranzo, quindi non importava se l'avessimo saltata. Mel ed io abbiamo iniziato a camminare nello stesso bagno che un'ora fa, Kerri e io stavamo usando per la nostra sessione d'amore. Ora sarebbe il turno di Mel e mio di divertirci. Quando siamo arrivati ​​il ​​bagno era di nuovo vuoto, con nostra felicità. Siamo andati alla stessa bancarella che abbiamo usato io e Kerri e abbiamo notato che il pavimento era stranamente bagnato.

"Voi ragazzi dovete aver avuto una rivolta qui!" disse Mel con stupore.

Le ho ordinato di sedersi sul water e di togliersi i pantaloncini e di bagnarsi di più per me.

"Torno subito piccola, con una sorpresa," dissi.

Ho lasciato il bagno e mi sono diretto rapidamente verso il mio armadietto. Quando sono arrivato, sono entrato nella mia borsa e ho tirato fuori un dildo gigante lungo un piede che ho rubato a mia sorella maggiore. Sapevo che alla fine sarebbe tornato utile, per come stava andando il mio desiderio sessuale. Ho messo giù la maglietta, tra le mie tette in modo che non si vedesse. Ho cominciato a tornare indietro e quando mi sono allontanato di circa un metro dal bagno ho sentito dei forti gemiti dall'interno. "È così forte! Qualcuno ha dovuto sentirla", pensai tra me e me. Mi sono precipitato nella stalla per trovare Mel completamente nuda e sdraiata sul pavimento a strofinarsi la fica.

"Mel devi essere più silenzioso! Ti sento per tutto il corridoio!" dissi emotivamente.

"Ahhhhh Ang è così bello", ha risposto.

Ero già venuto quel giorno via Kerri, quindi volevo dedicare a Mel la mia assoluta attenzione, per darle l'esperienza sessuale di una vita. La mia unica sfida era sverginarla, in modo tempestivo poiché avevamo solo un'ora di aula studio.

"Mel torna sul water e smettila di toccarti la figa stretta, voglio farlo da solo", dissi in modo molto sessuale.

Ha fatto come ho detto ma ha continuato a pizzicarsi i piccoli capezzoli. Mi sono messo in ginocchio tra le sue gambe e ho iniziato a mordicchiarle lentamente la fica. Gemeva e si massaggiava le tette ancora di più. "La sua figa era bagnata come non l'avessi mai vista su una ragazza!" Ho pensato. Ho portato il dildo tra le gambe e sotto la gonna e ho iniziato a infilarlo nella mia figa bagnata e sciolta. Mi sono mosso su e giù su di esso mentre continuavo a tenere la bocca su tutto il cumulo bagnato di Mel. Questo è continuato per dieci minuti buoni fino a quando ho deciso che era ora di fare l'atto, di portare via la verginità a uno dei miei migliori amici. Le ho forzato il dildo in bocca, per farle assaggiare i miei succhi.

"Mhhh, Ang, questo ha un sapore così buono," borbottò tenendo il dildo in bocca.

"Sei pronta Mel? Farà male, ricordo la mia prima volta; sanguinavo anch'io" dissi con tono interrogativo.

"Sì Angie, volevo che qualcuno lo facesse da così tanto tempo. Sono solo felice che sia qualcuno di cui mi posso fidare e che tenga davvero a me", ha detto con un sorriso.

Mi ha restituito il dildo. Ho iniziato lentamente a manovrarlo nella sua figa stretta, assicurandomi di stare molto attento a non entrare troppo velocemente o troppo forte. Alla fine ho sentito la sua ciliegia dura e le ho detto di abbracciarsi. L'ho spinto e l'ho rotto in due spinte, assicurandomi di ripulire il sangue che gocciolava lungo la sua parte interna della coscia. Pianse per il dolore, ma quasi immediatamente le riposi il dildo. Entrai e uscii a una velocità abbastanza elevata, mentre gemeva sia per il dolore che per il piacere intenso. Potevo sentire il suo corpo tremare e sapevo che stava per esplodere. Le ho detto di alzarsi e di allargare le guance. Mentre continuavo a lavorare con l'enorme dildo dentro e fuori di lei, ho iniziato a leccarle leggermente il culo. È esplosa, mandando i suoi succhi di figa in tutto il bagno. Urlò come se non avessi mai sentito nessuno urlare prima. Quando ebbe finito era completamente senza fiato.

"Ahhh, Angie, è stato fantastico!" Disse felicemente.

"Benvenuta piccola, è il minimo che potrei fare per la tua piccola figa vergine!" dissi con orgoglio.

La campanella suonò all'improvviso e sapevamo che dovevamo sbrigarci a vestirci. Mel iniziò ad asciugare il pavimento con le sue mutandine, assicurandosi di bagnarle di più. Una volta che abbiamo ripulito la stalla e noi stessi, mi ha passato le sue mutandine rosa e gialle luminose.

"Prendi questi, ha detto, "lo userai più di quanto lo farò io stasera", ha detto con un sorriso carino e diabolico sul viso.

Siamo tornati di corsa in classe, ma non prima di aver condiviso un bacio per concludere la loro avventura.

Più tardi quella notte ero al computer a parlare con la messaggistica istantanea. Ho notato sia Kerri che Mel online e mi sono ricordato che avevo ancora le loro mutandine in tasca. Ho chiuso a chiave la mia porta e li ho portati fuori. Li ho annusati che mi hanno acceso la figa, ancora una volta. Ho creato una chat room e li ho invitati entrambi. A questo punto Kerri non sapeva del mio divertimento e di Mel in bagno né che fosse stata lei a incontrarci quel giorno prima...

angiebooxo: ciao ragazze

kerrix33: ciao piccola

melmelxxx: ehi, cosa stai combinando?

angiebooxo: niente di veramente annoiato e solitario

kerrix33: lo stesso qui, eheh. Mi mancate ragazze

angiebooxo: sì, non sai quanto fa anche la mia figa ehe

kerrix33: OMG angie, pensavo lo stessimo tenendo segreto!

melmelxxx: non preoccuparti kerr, so tutto al riguardo. infatti diciamo che ho sentito molto rumore quando sono entrato in bagno oggi

angiebooxo: sì, infatti, io e mel ci siamo divertiti nello stesso bagno

kerrix33: questo mi rende geloso! Ho sempre voluto vedere cosa ti piace una volta uscito dal tuo guscio

angiebooxo: diciamo solo che era una selvaggia! eh

melmelxxx: è stato assolutamente incredibile kerri! non sai quanto voglio che tu stia con me!

kerrix33: credo di averlo perso però...

melmelxxx: beh forse no... voi ragazze volete uscire sabato sera? i miei genitori sono fuori città e mio fratello e mia sorella maggiori saranno probabilmente fuori a festeggiare

angiebooxo: mi suona bene

kerrix33: data! vi amo ragazze <3

angiebooxo: anche io!<3333

melmelxxx: ti amo anche tu ragazze!

Ed era finita, la nostra prossima volta era fissata e ora dovevo solo passare la settimana! "Conosco un modo per aggirare questo ostacolo," pensai tra me e me mentre iniziavo lentamente a tirare fuori il mio dildo e ad annusare le mutandine di Mel e Kerri. Mi sono masturbato al pensiero della notte che avremmo passato...

continua.

Storie simili

Le labbra, i denti, la punta della lingua_(1)

Solo la mancia.. va bene amore? quasi implori. Non molto tempo fa, ti ha mostrato che un pompino non deve comportare deepthoating. Vedi, questo è qualcosa che le è stato insegnato dalla sua migliore amica Ashling. Le abilità sono state trasmesse a tua moglie per aiutare la sua fiducia.. 'Grazie Ash.' ripeti da quando hai sentito la storia. Da allora, hai desiderato ardentemente le abilità orali del tuo amante, l'adorabile timida Kara che hai incontrato tanto tempo fa. Era una compagna di classe, presa in giro e molestata, ma tu hai resistito ai bulli per lei. Le hai mostrato come colpire...

144 I più visti

Likes 0

Così com'è - Parte 2

Stuie, si è frettolosamente pulito e ha chiuso la cerniera per essere di nuovo presentabile. Poi pensò tra sé e sé: Che fretta c'è? Questo è stato imbarazzante, ma sicuramente Julie era abbastanza grande da capire le circostanze e come erano i ragazzi e tutto il resto. Forse è scappata in quel modo per l'imbarazzo. Ha vissuto un momento di panico e ha pensato di sicuro non ha intenzione di dire alla mamma quello che è successo. No, aveva bisogno di prendersi un po' di tempo per pensare a cosa le avrebbe detto per alleviare l'imbarazzo prima di vederla di nuovo...

616 I più visti

Likes 0

Mai un momento di noia con le mie ragazze

Mai un momento di noia con le mie ragazze Non ho mai pensato alle mie figlie come alle mie amanti, ma poi non mi sono nemmeno fatto scopare da loro. Sono un vedovo di 45 anni, con 2 figlie che hanno Lizzy 19 e Beth 21 anni. Mia moglie è morta circa 3 anni fa e da allora sono single, buttandomi nel lavoro. Vivo da solo e le mie figlie si sono trasferite qualche tempo fa e vivono a casa loro, che si trova dall'altra parte della città. Una sera sono rimasta a casa fino a tardi a controllare il lavoro...

120 I più visti

Likes 0

La mia presentazione_(0)

Ciao, ora ho 54 anni e vorrei raccontarti la mia storia di vita. Quando avevo sette anni, fui messo in un orfanotrofio dal tribunale. Non che io abbia fatto qualcosa di sbagliato, è dove i miei genitori che hanno perso la custodia su di me e due fratelli. Quella volta non lo sapevo, ecco perché desideravo tornare a casa. Quindi sono scappato abbastanza regolarmente. Fu diversi anni dopo che seppi la verità. Comunque, a causa della mia abitudine di scappare a volte, sono stato in diversi orfanotrofi. Là dove buoni e cattivi da loro. Già abbastanza giovane (8 o 9 anni)...

1 I più visti

Likes 0

I 120 giorni di sodoma - 17 - parte1, IL SEDICESIMO GIORNO

IL SEDICESIMO GIORNO I nostri eroi si alzarono vivi e freschi come appena arrivati ​​dalla confessione; ma a ben guardare si sarebbe potuto notare che il Duc cominciava a stancarsi un po'. La colpa di questo avrebbe potuto essere attribuita a Duclos; non c'è dubbio che la ragazza avesse completamente padroneggiato l'arte di procurargli delizia e che, secondo le sue stesse parole, i suoi scarichi erano lubrificanti con nessun altro, il che confermerebbe l'idea che queste cose dipendono esclusivamente dal capriccio, dall'idiosincrasia , e che l'età, l'aspetto, la virtù e tutto il resto non hanno nulla a che fare con il...

840 I più visti

Likes 0

PMQuest: Capitolo 07 e 08 - Vai sul sicuro o corri dei rischi

Questa storia / fanfiction contiene sesso tra un Ranger umano e tutti i tipi di Pokemon femminili. Questa storia include Femdom, Reverse Rape, Forced, Sex, Female Pokémon x Male Human Ranger. Se ti sei perso l'introduzione completa, fai clic sul mio profilo per avere una panoramica di tutti i capitoli. Questo capitolo fa parte del percorso che hai scelto alla fine del capitolo precedente. Cerca in questa pagina Gioca sul sicuro o Prendi un rischio per continuare la tua avventura. Capitolo 07 - Vai sul sicuro Avevo esaurito le opzioni. Le mie scelte erano di far cadere il cristallo, o provare...

319 I più visti

Likes 0

Calda sorellina per l'estate

Sono sempre stato molto vicino a mia sorella minore, Kristy. Aveva un anno meno di me, ma noi entrambi sono stati trattati come ragazzi, il che significa che entrambi abbiamo causato la stessa quantità di problemi. Abbiamo fatto la doccia insieme fino a quando avevamo circa 10 anni e abbiamo dormito nello stesso letto d'albergo fino a quando non ho raggiunto la pubertà. Anche se lo eravamo estremamente vicini, abbiamo litigato molto e di solito si trattava di cose stupide, ma eravamo ancora molto vicini. Mia sorella ha fatto tutto quello che ho fatto e ha seguito me e i miei...

57 I più visti

Likes 0

Piano di scopare mia sorella

So di non essere l'unico ragazzo che arriva a un'età in cui se hanno una sorella iniziano a fantasticare su come appare nuda e forse vorrebbe scopare. A quell'età avevo diciotto anni e mia sorella Colleen era un anno più giovane. So che sarebbe incesto, ma gli ormoni sono ormoni. E sapevo certamente che sarebbe successo l'inferno se avessi cercato di soddisfare i miei impulsi, a meno che non avessi un piano straordinario. E io e i miei amici abbiamo escogitato un piano. È iniziato davvero quando ho visto mia sorella Colleen prendere il sole in un giorno d'estate. Indossava un...

449 I più visti

Likes 0

Diventa la mia troia o altro

L'ultima volta ti ho lasciato con l'essere stato beccato a fare sesso con Adam da John. Le voci che ho sentito erano quelle di John e Angelo, erano entrati nell'appartamento proprio mentre il mio orgasmo era finito. Sono riuscito a scivolare via dal grembo di Adam. Mentre mi alzavo, la mia figa ha ruttato e la sborra ha iniziato a scorrermi lungo le cosce. Adam nel frattempo è sprofondato ancora di più nel divano. “JANET, che cazzo,” urlò John mentre si avvicinava al divano. Lascia che ti spieghi, John, risposi con tono di paura. John si è avvicinato al divano e...

165 I più visti

Likes 0

Non era giusto, il che lo rendeva così CALDO

Questa è una storia vera. Molti di coloro che hanno letto alcune delle mie altre storie (alcune finzioni, altre vere) possono ricollegare questo incidente al punto in cui è iniziato, quando mi sono separato e poi divorziato da mia moglie. Sono divorziato dalla mia ex da un paio d'anni e vado a casa sua per visitare nostro figlio. Una figlia adolescente della sua amica (questa è l'amica con cui voleva che facessi un rapporto a tre in passato) non poteva andare d'accordo con sua madre, quindi sta con la mia ex e guarda nostro figlio mentre l'ex lavora, gioca, qualunque cosa...

67 I più visti

Likes 0

Ricerche popolari

Share
Report

Report this video here.