Salve signora Tharpe

175Report
Salve signora Tharpe

È iniziata come una normale giornata all'undicesimo anno, tranne per il fatto che quando sono entrato in classe di scienze la mia insegnante regolare, la signora Herman, non era la loro. Invece al suo posto c'era una donna molto sexy, suppongo 5"6, 120lbs e 36DD. "Merda" ho pensato tra me e me. "Come cazzo può quella piccola donna avere quelle belle tette. Scossi la testa per assicurarmi che fossero ancora lì. Li avevamo. Dovevo scoprire chi fosse, ma prima un po' di me. Mi chiamo Jake, ho 17 anni, sono circa 5"10 e con un cazzo medio di circa 8 pollici. Mentre mi stavo concentrando su quella donna sexy al posto del mio insegnante regolare, la mia ragazza, Julie, è venuta e ha interrotto il mio treno di pensieri.

"Ehi Jake, guarda che sto facendo tesoro"

"Niente di molto solo seduto in classe". Ovviamente, ho pensato. Come puoi dire, non è esattamente il pisello più intelligente del baccello. Dopo quella breve conversazione la mia mente era concentrata su quel sostituto caldo.
"Stiamo ancora per stasera"
"Uhm, immagino"
"Fantastico ci vediamo piccola"
«Ciao classe, mi chiamo, come potete vedere alla lavagna, signora Tharpe. La tua insegnante regolare, la signora Herman, non sarà più con te in questo momento, quindi per ora sarò la tua insegnante regolare”

Come ogni vergine di 17 anni (sì, sono ancora vergine) i miei ormoni stavano infuriando e stavo diventando una bella erezione. Fantastico, perché cazzo sono stato messo davanti alla classe. Proprio nel modo in cui può vedere la mia erezione. Oh bene. Il resto della lezione è andato avanti come una sfocatura fino agli ultimi quindici minuti della giornata sono stato sorpreso a sognare ad occhi aperti.
"Sig. Jake qual è la risposta alla domanda?
"Oh cazzo" Ho pensato che dannazione ecco che arriva la punizione che rovina il mio weekend così perfetto con i miei genitori e la mia stupida ragazza.
"Umm signora Tharpe onestamente non conosco la risposta"
“Dove sogni ad occhi aperti in classe”
‘’no merda” ho detto sottovoce “credo di esserlo stato allora”
“Ci vediamo dopo la lezione, signor Jake”
"Sì signora"

Dopo quella piccola lezione di scappatella è finita e mentre tutti facevano le valigie per il fine settimana, sono rimasto alla mia scrivania e ho aspettato il mio giudizio.
"Sig. Jake, non posso tollerare che tu non presti attenzione nella mia classe e fissi il mio corpo"
"Oh cazzo ora sapeva che la stavo fissando" "Sono fottuto di sicuro" ho pensato.
"E mi ha fatto molto bagnato"
Dopo quella dichiarazione il tempo rallentò. Sentivo il sudore dalla fronte scorrere fino al collo.
"Che cosa'
"Ho detto che mi ha reso molto bagnato e eccitato e dato che sei l'unico qui sei il fortunato vincitore a scoparmi"
"Vuoi che ti scopi qui e ora"
"Questo è quello che ho appena detto, non è vero"
“Ma sono ancora vergine”
Dopo che ho detto che un bagliore è apparso nei suoi occhi.
"Oh in quel caso" con quello si è tolta la cintura e i boxer ancora guardandomi negli occhi e mi ha afferrato il cazzo guardandolo e mormorando "è enorme". Detto questo, mi ha preso in bocca e mi ha fatto il miglior pompino che avessi mai fatto.

"Oh cazzo, è fantastico". I miei occhi si rotearono nella mia testa e il mio respiro si fermò improvvisamente quando sentii il calore di tutta la sua bocca circondare la mia asta. Ci ha appena fatto scivolare la testa sopra con un movimento facile ed esperto. Quando ho sentito il suo naso spingersi tra i miei peli pubici, si è fermata. Ho sentito di nuovo quella lingua incredibile, tracciando una linea ferma avanti e indietro un paio di volte sul fondo del mio cazzo. Si fermò di nuovo, facendo scivolare tutta la testa lontano dal mio corpo finché il mio uccello lucido non fu completamente fuori dalla sua bocca. Lo ha ripetuto 5 o 6 volte. Ogni volta iniziando con la punta del mio cazzo appoggiata nella sua coppa della lingua, poi scomparendo nella sua bocca calda fino a quando non poteva più andare, la lingua faceva quel movimento "vieni qui" sotto l'asta, quindi una costante suzione mentre il mio cazzo ri- emerse – rigonfiamenti e contrazioni.

Le sue dita rotolarono in piccoli cilindri morbidi e iniziò ad afferrare e sganciare il mio cazzo in un battito pulsante mentre la sua mano si muoveva su e giù per l'asta. La sua saliva lubrificava il movimento mentre spostava gli occhi sulla scopata della mano che stava accadendo. Ogni tanto, faceva scivolare indietro la bocca e ciò manteneva le superfici ben rivestite. Era determinata a far sgorgare questo cazzo e mi ha fatto davvero pensare che lo volesse così tanto.
"Maledizione, sai come dare una buona testa"
Mi sorrise con lo sperma che le gocciolava ancora un po' dalla bocca.
"Ora è ora di farmi venire eh"
"Cazzo, sono pronta per questa figa" e con ciò si è impalata addosso. La sua figa sembrava il paradiso. Era così caldo e umido che sono quasi arrivato allora, ma sono riuscito a tenerlo stretto alle mie abitudini di masturbazione.

Ho continuato a pompare la sua figa per tutto il suo valore quando ho sentito un gemito acuto che mi ha quasi reso sordo. Poco dopo l'ho informata che stavo venendo e che avrebbe potuto volersi ritirare.
"Non osare, cazzo, tieni quella figa dentro di me finché non dico di tirarla fuori" oh mio dio le chiacchiere sporche mi hanno mandato oltre il limite e sono arrivata la più dura che sia mai arrivata prima e lei l'ha sentito con un rapido scatto verso l'alto e un altro orgasmo.

Sono stato un fortunato bastardo.

Storie simili

Brianne

Era bella come sempre oggi. Indossava una gonna blu, piuttosto corta, e una maglietta verde. Lei stessa era piuttosto bassa, solo circa 5'4 . Aveva capelli di media lunghezza, castani, leggermente ricci, che le arrivavano fino alla spalla. I suoi seni erano di taglia media, probabilmente una coppa C. Aveva anche un bel sedere, era leggermente grande sulla sua piccola struttura. I suoi occhi erano sorprendentemente verdi e il suo sorriso era sempre gentile e caloroso. Avevo una cotta per lei da quando potevo ricordare, fin dalle elementari. Il suo nome era Brianne. L'ho vista camminare accanto a me a pranzo...

896 I più visti

Likes 0

Nonno Joe

Questa è una storia su di me e mio nonno. Mio nonno Joe era sulla sessantina, calvo, alto e aveva un bel corpo da orso. Era davvero forte. Era anche molto peloso. Ero un paffuto di 16 anni. Culo grosso e tette da uomo appesi. Ero un ragazzo liscio e senza peli. Avevo un cazzo minuscolo. Inoltre non avevo alcuna conoscenza del sesso o altro. Non mi sono mai nemmeno masturbato, l'unica volta che sono venuto è stato durante i sogni bagnati. Un giorno mi è stato detto dalla mia famiglia di andare a stare con Joe. Joe stava invecchiando e...

874 I più visti

Likes 0

Intervista Privata

Ci sono molti vantaggi nell'essere il presidente del consiglio di amministrazione di un conglomerato internazionale, belle donne single e divorziate adulatrici ai tuoi piedi, dirigenti emergenti che lavorano nel lontano impero e le loro mogli. Due volte all'anno tengo una convention a New York per incontrare questi dirigenti e le loro mogli. L'affare solo su invito si svolge in un hotel a 5 stelle, riservo dieci piani di camere e suite per i dirigenti. Ho anche sei inviti inviati a donne che mi hanno colpito o che hanno attirato la mia attenzione in un ristorante o in qualche altra gita. Stasera...

800 I più visti

Likes 0

Attrazione proibita 2 (riveduta)

Erano trascorsi due anni da quando il signor Connor e io abbiamo portato la nostra relazione a un nuovo livello. Era anche sicuro dire che facevamo sesso in quasi tutte le stanze della scuola... E non è un'esagerazione. La nostra situazione era piuttosto complicata. Io e Tim (odiava quando lo chiamavo Mr. C se non stavamo facendo sesso) passavamo così tanto tempo insieme, ma non eravamo fidanzati e fidanzati... ma allo stesso tempo lo eravamo. Non so come chiameresti la nostra relazione. Forse amici con benefici o solo la sua cagna laterale. Ma noi eravamo molto di più. Lasciava note citazioni...

817 I più visti

Likes 0

A Fantasy Too Far Capitolo 3

CAPITOLO 3 Si è ricomposta in tempo per andare a lavorare come se nulla fosse successo. Solo un normale lunedì mattina. Supponeva che, tutto sommato, non fosse davvero tagliata per essere una schiava nel seminterrato per il resto della sua vita, ma vivere la fantasia sarebbe stato meglio se fosse durato più a lungo. Anche se proprio come le fiabe e le commedie romantiche che finiscono al matrimonio, le storie e i giochi di ruolo di rottura della volontà di uno schiavo rapito si fermano sempre dopo le parti emozionanti. La monotona routine della vita quotidiana degli schiavi in ​​seguito non...

799 I più visti

Likes 0

I 120 giorni di sodoma - 17 - parte1, IL SEDICESIMO GIORNO

IL SEDICESIMO GIORNO I nostri eroi si alzarono vivi e freschi come appena arrivati ​​dalla confessione; ma a ben guardare si sarebbe potuto notare che il Duc cominciava a stancarsi un po'. La colpa di questo avrebbe potuto essere attribuita a Duclos; non c'è dubbio che la ragazza avesse completamente padroneggiato l'arte di procurargli delizia e che, secondo le sue stesse parole, i suoi scarichi erano lubrificanti con nessun altro, il che confermerebbe l'idea che queste cose dipendono esclusivamente dal capriccio, dall'idiosincrasia , e che l'età, l'aspetto, la virtù e tutto il resto non hanno nulla a che fare con il...

749 I più visti

Likes 0

La nostra amorosa amicizia

Ciao, sono nuovo nella scrittura di storie di sesso, quindi per favore sii gentile. Per la storia renderò le cose più facili con me stesso usando persone che conosco come personaggi. In questo caso, sarò me stesso e lo farò in prima persona e il frutto di questa avventura letteraria sarà una ragazza che conosco chiamata Sarah. Prima lascia che mi descriva, mi chiamo Craig, sono alto 6 piedi e 184 libbre. Ho una bella immagine (credo/spero), che include una confezione da sei, occhi azzurri e una bella linea della mascella. Oh e capelli castani. Quindi, la ragazza... non conosco la...

748 I più visti

Likes 0

Solo un viaggio in autobus... Onesto 3

Il mondo sembrava congelarsi. Non potevo crederci, mi sentivo come se mi avesse tradito completamente, anche se ci conoscevamo solo da un giorno e un po', mi è sembrato un pugnale nel cuore, perché era così civettuola oggi, deve sapeva quello che stava facendo, ma lo faceva lo stesso anche se aveva un fidanzato. Non volendo pensarci un attimo di più ho chiuso la pagina e il mondo ha ricominciato a girare. “RALPH STAI ASCOLTANDO? Urlò l'insegnante dalla parte anteriore della classe mentre lo facevano. Sì ho chiamato debolmente non avendo la più pallida idea di cosa fosse stato detto negli...

751 I più visti

Likes 0

Angelo 2

Angelo 2 © Questa è una fantasia. Qualsiasi somiglianza con persone o luoghi reali è casuale. ************************************************** **************** Angel lo fissò sorpreso, mentre l'uomo dall'aspetto divertente è i pantaloni a righe tamponati le lacrime che gli scorrevano sul viso con la coda. Chi sei? Lei chiese. Smise di piangere abbastanza a lungo per rispondere. Pensavo che lo sapessero tutti. Egli ha detto. Sono il gatto dalla coda spogliata. Disse agitando la coda con orgoglio. “La maggior parte mi chiama Stripe. Vedi quanto è lunga la mia coda? Non sono belle le strisce? Angel ha convenuto che la coda era davvero carina...

709 I più visti

Likes 0

William Potter

William Potter La storia di William Potter è più difficile da raccontare rispetto alle precedenti. Forse sarebbe meglio iniziare con il suo arresto a New Haven Connecticut nel 1662. (Nota: i processi alle streghe di Salem ebbero luogo nel 1692.) Suo figlio adulto John Porter aveva confessato al ministro della chiesa di aver visto suo padre commettere un atto sessuale con un vitello. Il ministro andò dalle autorità e raccontò loro ciò che gli era stato detto da Giovanni. Quando le autorità andarono da Giovanni per ascoltare la storia da lui, si rifiutò di parlare con loro. Lo hanno arrestato con...

699 I più visti

Likes 0

Ricerche popolari

Share
Report

Report this video here.