Sopravvivere all'alba parte 1

817Report
Sopravvivere all'alba parte 1

Oggi è iniziato proprio come ogni altro mercoledì della memoria recente. Mi sono svegliato alle 14:00, mi sono preparato, ho fatto uscire i cani e sono andato al lavoro. Sono arrivato al lavoro alle mie solite 15:11 e ho attraversato il parcheggio sentendomi bene e prendendo un po' di sole. Quando sono arrivato nel seminterrato e sono entrato nell'officina di manutenzione; Ho sentito il mio capo blaterare sul notiziario locale. Ho iniziato le mie normali routine mondane quando ho sentito un tuono fuori. Ho pensato che ora sarebbe stato il momento migliore per ottenere le mie letture chimiche dalla piscina, con l'impressione che si stesse avvicinando una tempesta. Quando sono uscito dal seminterrato, non c'era una nuvola in vista. Poi ho sentito i getti; un jet è normale dato che abbiamo un aeroporto regionale dall'altra parte della strada, ma questo suonava come diversi jet. Dopo aver finito le mie letture, ho sentito le sirene avvicinarsi all'hotel e ho deciso di andare sul tetto e vedere cosa stava succedendo. Quando sono arrivato ero incredulo, i jet che ho sentito stavano tornando indietro e stavano sganciando bombe sull'autostrada.

Mi ero preparato per questo; Ho chiamato la mia breve lista e ho detto loro di andare al punto d'incontro per aspettare. La voce si stava diffondendo; la gente correva sia dal nostro edificio che dal centro commerciale dall'altra parte dell'autostrada. Chiunque ci fosse dietro, stava cercando di provocare il panico di massa, e ci stavano riuscendo. Colpendo l'autostrada, avevano sostanzialmente tagliato a metà l'intera area costringendo tutti coloro che cercavano di uscire su altre due strade, nessuna delle quali era progettata per gestire quella quantità di traffico. Ho deciso di stare zitto per ora e vedere se qualcun altro era rimasto indietro. Ho percorso tutti i corridoi degli ospiti, ma erano tutti deserti. Ho attraversato l'area degli impiegati nel seminterrato dove ho sentito una delle docce che scorreva, ho bussato forte e ho urlato in bagno. Ho sentito chiunque fosse lì dentro rispondere e la voce suonava molto familiare. Le ho detto che doveva finire in fretta e che c'erano delle cose serie in corso. Quando è uscita, ho capito che era Stephanie e ho spiegato cosa stava succedendo. Ha dato di matto; ma chi può biasimarla, l'ho portata di sopra in modo che potesse provare a chiamare la sua famiglia. L'ho portata nella sala conferenze e le ho detto di stare ferma, che sarei tornato presto. Ho proseguito verso il ristorante, dove ho trovato una delle cameriere che piangeva. Si chiamava Amber, avevamo chiacchierato qualche volta in passato. L'ho spaventata, ma ha subito cercato di assumere una faccia coraggiosa. Le ho parlato per cercare di calmarla; ma poi mi ha detto che quando si è resa conto di cosa stava succedendo, ha chiamato e parlato con la sua baby-sitter quando la linea è caduta. Ho portato Amber nella sala conferenze per controllare Stephanie, che piangeva perché non riusciva a mettersi in contatto con nessuno.

Erano passate due ore dallo sciopero iniziale ed ero seduta in una sala riunioni con due giovani donne addolorate e in preda al panico. Ogni volta che cercavo di alzarmi e andarmene mi supplicavano di restare, alla fine dovevo spiegare che avevo sempre un kit di emergenza nel mio camion e dovevo recuperarlo. Ho lasciato l'edificio e ho cercato di rimanere basso e di correre più veloce che potevo verso il retro del parcheggio. Afferrai il mio zaino e la pistola del mio camion e cominciai a tornare indietro verso l'edificio, cercando di ignorare il caos delle mammelle intorno a me. Quando raggiunsi le porte, mi voltai indietro per osservare tutto. Ogni direzione in cui guardavo aveva fumo ed esplosioni secondarie. Dovevamo fare i bagagli in fretta e muoverci velocemente prima che la forza primaria iniziasse a colpire l'area. Dovevo fare l'inventario di quello che abbiamo. Le ragazze non avevano più niente le loro uniformi e borsette. Ho abbastanza cibo per noi tre per un giorno, il mio fucile .22, 250 colpi di munizioni, kit di pronto soccorso e il mio kit di sopravvivenza estivo. Fortunatamente il centro commerciale avrebbe la maggior parte di ciò di cui avremmo bisogno per finire il nostro viaggio. Abbiamo usato la copertura dell'oscurità per farci strada attraverso l'autostrada a brandelli. Ci siamo tenuti bassi e abbiamo usato tutto ciò che potevamo per nasconderci. Il più vicino alla strada era il negozio all'aperto, quindi è lì che abbiamo iniziato. Ho dato il mio zaino a Stephanie, dato che era la più piccola di noi tre. Poi ho dovuto adattarne uno ad Amber, che era solo un po' ottusa, una delle tante cose che mi piacevano di lei. Una volta che l'ho sistemata, ho preso il pacchetto più grande che avevano per me, sono 5' 10 "e 220 libbre. così posso gestire un carico maggiore. Ho preso le cose di cui avremmo avuto bisogno per il viaggio e oltre. Le ragazze avrebbero avuto bisogno di vestiti per le stagioni a venire, quindi correvamo di negozio in negozio per finire la lista della spesa. Uno degli ultimi negozi in cui siamo venute era un famoso negozio di lingerie. Dal momento che questo sarebbe probabilmente l'ultimo pezzetto di normalità che vedrebbero per un po', ho lasciato che si sbizzarrissero senza fretta. Hanno provato tutti i tipi di indumenti, per un breve periodo mi sono sentito come se fossi in paradiso guardando queste due bellissime donne che provano maniere di lingerie. Amber e Stephanie erano completamente opposti in termini di forma del corpo. Stephanie era giovane e soda con gambe snelle che portavano a un piccolo culo sodo, pancia piatta e tette vivace. Amber era paffuta con delle belle cosce spesse, un culone e un bel portamento con solo un accenno di cedimento. Ho preso alcune cose extra nel caso avessimo trovato qualcuno lungo la strada che non sapeva dove andare. Eravamo pieni e pronti per partire, quando udimmo il lontano rombo dei motori.

Ci siamo diretti verso l'autostrada dove sembrava che le unità si stessero dirigendo a nord verso di noi dall'area metropolitana. Tornai in albergo, sapevo che potevamo nasconderci nell'edificio e tenerci fuori dagli elementi. Ho portato le ragazze in una tromba delle scale sul retro che era dietro diverse porte chiuse, ed era abbastanza alta da non essere facilmente visibile a meno che non sapessi che era lì. Il potere era fuori ora; Ho cercato di usare la torcia il meno possibile, ma senza di essa le ragazze si spaventavano a ogni scricchiolio del vecchio edificio. Alla fine riuscii a convincere le ragazze a sistemarsi abbastanza da dormire; Ho gettato una coperta su di loro ammirando quanto strettamente fossero uniti i loro corpi. Fissando il corpo di Stephanie bloccato saldamente nelle curve di Amber. Dormivo solo 10 minuti alla volta, osservando e ascoltando costantemente i segnali di difficoltà. Alle 3:00 le ragazze hanno iniziato a muoversi, avevano bisogno di usare il bagno, le ho aiutate a scendere e abbiamo fatto il giro dell'edificio che sarebbe stato più facile con un po' di luce. Quando finalmente raggiungemmo i bagni del seminterrato, diedi la torcia ad Amber e andai fuori. Mi fermò mentre raggiungevo la porta e disse che si sarebbero sentiti meglio se fossi rimasto lì con loro. Mentre stavo lì cercando di non ascoltare, potevo sentirli andare, e stava iniziando ad eccitarmi, quindi mi sono rapidamente distratto con la creazione di un elenco mentale del viaggio a venire.

Dopo mezz'ora di colazione MRE, ho deciso che era ora di partire per il nostro viaggio. Stava cominciando a schiarire mentre il sole cercava di rompere l'orizzonte, e io ci guidai verso un quartiere leggermente boscoso. La prima tappa sarebbe una delle più brevi da punto a punto, ma ci vorrà molto lavoro per assicurarci di avere abbastanza copertura. Dopo un'ora di cammino siamo arrivati ​​al piccolo caseificio che stavo cercando, e ho deciso di concedere alle ragazze una meritata pausa. Ho dato alle ragazze un paio di calzini ciascuna e ho detto loro di controllare i piedi e di scambiarsi i calzini. Sono uscito in cerca di acqua pulita e ho trovato un secchio per la pioggia che sembrava limpido e profumato di fresco, quindi ho riempito le nostre bottiglie d'acqua e sono tornato indietro. Mentre entravo, guardavo le ragazze massaggiarsi i piedi a vicenda, prima di rimettersi i calzini e le scarpe, a quel punto ci rimettevamo in strada.

Questa volta riuscimmo a seguirla vicino alla strada, dato che le grandi querce fornivano una sufficiente copertura aerea. Più avanti ho visto un suv ribaltato su un fianco, ho fatto aspettare le ragazze sotto la fila degli alberi finché non ho potuto controllare. Quando mi sono avvicinato abbastanza ho potuto vedere un corpo insanguinato sul sedile del conducente. Ho controllato i segni vitali, ma non sono riuscito a sentire il polso, quindi sono andato avanti per vedere se c'era qualcosa che valesse ma non ho trovato nulla. Ho portato le ragazze in un cerchio molto ampio attorno all'incidente; hanno subito abbastanza traumi nelle ultime 24 ore. Dopo altre due ore di cammino abbiamo raggiunto il nostro prossimo posto di blocco, una vecchia stalla con cui ho lavorato in passato. L'attività è fallita un paio di anni fa e l'edificio era rimasto vuoto, tranne che per qualche gioco errante. Ormai eravamo a metà del nostro viaggio; potremmo fermarci e riposare fino al mattino successivo. Sapevo che c'era un vecchio pozzo pompato nel fienile a sud da cui potevamo prendere l'acqua. Mentre ci avvicinavamo al fienile, qualcosa attirò la mia attenzione, il suono di qualcuno che si arrampicava. Ho fatto stare indietro le ragazze e ho alzato la mia arma mentre iniziavo a liberare l'edificio. Nella terza stalla c'era un mucchio di fieno vecchio che sembrava un probabile nascondiglio, quindi ho cominciato a sgombrare il resto dell'edificio tenendo d'occhio quella stalla, quando ho finito sono tornato nella stalla e mi sono fatto e ben note le mie intenzioni. Due mani spuntarono fuori dal fieno, seguite lentamente dalla figura delicata di un'adolescente con i capelli rossi che le scendevano sulle spalle coprendole i seni. Indossava solo un piccolo paio di mutande sbrindellate. Ho abbassato la mia arma e ho chiamato Amber e Stephanie nel fienile. Amber ha iniziato a scavare nel suo zaino alla ricerca di vestiti che potessero adattarsi alla povera ragazza. Ho lasciato le ragazze sole con un pasto in cerca di qualcosa con cui potessi essere in grado di nutrirmi. Ho trovato alcune aree che sembravano buone per sistemare trappole per conigli; mentre continuavo, per poco non calpestai una testa di rame appena fuori dal sentiero. Ho tirato fuori lentamente il mio strumento trincerato e ho eliminato il serpente. Quando sono tornato alla stalla, Amber mi ha incontrato sulla porta chiedendomi di fare una passeggiata, quindi ci siamo allontanati abbastanza dalla stalla da non essere sentiti. Ho acceso un piccolo fuoco alla base di una quercia, mentre Amber mi ha informato sulla difficile situazione della ragazza. Si chiamava Elle, dopo l'attacco iniziale la gente è scappata dall'autostrada tra le braccia dell'esercito invasore. Tutti sono stati smistati e perquisiti, alle donne sono stati strappati i vestiti dalla schiena e sono state gettate su un camion. L'esercito trasportava tutti in città e li tratteneva all'interno degli edifici. Era riuscita a liberarsi da uno dei suoi rapitori e l'hanno appena vista scappare supponendo che sarebbe morta per esposizione o fame. Dato che Amber era quella che conoscevo e di cui mi fidavo di più, l'ho informata del mio piano. Avevo bisogno di tornare a casa per le mie provviste, e poi potevamo aspettare o cercare di trovarne altre. Questo aveva riportato alla mente i ricordi di come erano le cose prima di ieri, noi due che uscivamo per un drink e giocavamo a biliardo nella taverna locale questa primavera, i bambini che correvano per l'hotel e intere giornate trascorse al centro commerciale. Tutto questo era sparito ora; iniziò a piangere quando tutti questi sentimenti contrastanti la colpirono contemporaneamente. L'ho tenuta in braccio, l'ho cullata e ho cercato di confortarla. Era esausta e spaventata, poi mi guardò e mi baciò con passione negli occhi. Mentre la baciavo profondamente, le passai le dita attraverso mentre l'altra mano iniziava a scivolare lentamente lungo la sua schiena. Si dimenò per riposizionarsi a cavalcioni su di me, tenendomi il viso tra le sue morbide mani. Mi liberai dalle sue labbra, per baciarle il collo mentre gemeva e cominciava a stringere i fianchi contro di me. Un leggero "ehm" ci ha mandato a ricomporci; dietro di noi Stephanie ed Elle erano rimaste a guardare aspettando il momento giusto per rivelare la loro presenza. Le ragazze si sono fatte tutte una bella risata mentre riaccendevo il piccolo fuoco per cucinare il mio pasto. Quando l'oscurità calò, potei finalmente mangiare, mentre le ragazze cominciavano a chiacchierare pigramente accanto al fuoco. Ho riscaldato alcuni litri d'acqua accanto al fuoco in modo che le ragazze potessero lavarsi. Ho lasciato alle ragazze un po' di spazio in più mentre facevo la guardia. Li ho visti togliersi i vestiti mentre cominciavano a lavarsi l'un l'altro. Ho guardato il fuoco che si rifletteva sui loro luccicanti corpi nudi, era uno spettacolo da vedere. Anche dopo che il mondo è andato così incasinato, c'era la bellezza proprio di fronte a me. Stephanie ed Elle iniziarono a vestirsi, quando tornarono al fienile Amber mi fece cenno. Lentamente mi avvicinai a lei guardando il fuoco danzare sul suo corpo. Quando la raggiunsi si alzò e premette le sue labbra sulle mie, potevo sentire i suoi seni sollevarsi mentre cercavano di riprendere fiato. L'ho sollevata e l'ho adagiata sull'erba soffice. Ho iniziato a baciarle il collo fino allo sterno, e poi lentamente mi sono fatto strada oltre il suo ombelico scendendo verso la sua figa splendidamente rifinita. Ho iniziato a baciare dolcemente su e giù la sua dolce fessura prima di aprirla; piagnucolava e gemeva mentre la accarezzavo con la lingua. In poco tempo mi diede uno strattone ai capelli, trascinandomi in un altro bacio mentre armeggiava con i miei pantaloni. Mi guidò dentro di lei mentre sospirava e si mordeva il labbro. Ha spinto i suoi fianchi dentro di me finché non ho toccato il fondo dentro di lei. Si è aggrappata a me con tutto ciò che aveva mentre impostavo un ritmo lento e costante per noi, ha iniziato a stringere e io ho accelerato il ritmo battendo più forte e più forte. Abbiamo raggiunto l'orgasmo insieme; L'ho riempita con il mio seme mentre il suo corpo si contorceva. Soddisfatta, si riprese e tornò alla stalla mentre io spegnevo il fuoco. Le ragazze dormivano insieme nel fienile sul retro, quindi le ho coperte e mi sono diretto verso la porta per dormire pronto.

Storie simili

Leila ottiene il suo primo desiderio di compleanno

Si chiamava Jess. Era la tipica ragazza media di 16 anni. Bellissimi capelli castani lunghi fino alla vita, occhi azzurri penetranti e un'abbronzatura dorata. Le sue tette molto più di una manciata e il culo altrettanto bello. Non mi sono mai considerata lesbica, ma spesso la fissavo e mi chiedevo che aspetto avesse il suo bellissimo corpo nudo. Che sapore avrebbe avuto, che sensazione aveva la sua pelle liscia contro la mia. Io stessa ero una ragazza geek di 15 anni, la bocca piena di metallo, occhiali nerd dalla montatura spessa. Petto piatto, corpo minuto, capelli biondo sporco. Ma il mio...

617 I più visti

Likes 0

Raccolta fondi per l'ospedale

Slavia ha 31 anni, non si è mai sposata, è una bellissima donna russa sexy. Lei è a una raccolta fondi in ospedale, tutti i grandi donatori della fondazione dell'ospedale sono lì, facendo a gara per impressionarsi a vicenda con il pavoneggiarsi del piumaggio e con grandi donazioni nel corso della serata. Lo Slavia si sentiva a disagio nel trovarsi al suo interno con il mondo ampolloso dei filantropi danarosi. Aveva tentato di uscire, ma era stata intercettata nell'atrio da una grossa e anziana dama di buona società a cui non piaceva altro che ricordare di ora in ora le storie...

466 I più visti

Likes 0

Stordimento commemorativo, seconda parte

In circostanze diverse, avere Joe tra le mie gambe sarebbe stato un paradiso. Ma con Keith e Rob che si tenevano un braccio e una gamba ciascuno e il puzzo di birra ed erba nell'aria che veniva fuori da loro, era come un incubo diventato realtà. Cerco di allontanarmi dalle labbra di Joe mentre si muove per baciarmi la figa, solo che lui mi afferra per la vita e mi tira sulle sue labbra. Quando le sue labbra toccano le mie labbra esterne, tremo per il suo respiro caldo che tocca la mia pelle fredda. La sua lingua segue le mie...

516 I più visti

Likes 0

La mia presentazione_(0)

Ciao, ora ho 54 anni e vorrei raccontarti la mia storia di vita. Quando avevo sette anni, fui messo in un orfanotrofio dal tribunale. Non che io abbia fatto qualcosa di sbagliato, è dove i miei genitori che hanno perso la custodia su di me e due fratelli. Quella volta non lo sapevo, ecco perché desideravo tornare a casa. Quindi sono scappato abbastanza regolarmente. Fu diversi anni dopo che seppi la verità. Comunque, a causa della mia abitudine di scappare a volte, sono stato in diversi orfanotrofi. Là dove buoni e cattivi da loro. Già abbastanza giovane (8 o 9 anni)...

843 I più visti

Likes 0

Harry Potter Adventures: Capitolo 4 - Parte 2 di 3 - La ricompensa di Ron

Questa storia non riflette gli atteggiamenti oi personaggi della serie di Harry Potter, né ha alcuna affiliazione con l'autore. Capitolo 4 – parte 2 Harry, Ginny, Katie e Demelza sono entrati tutti nella sala comune di Grifondoro per trovare le celebrazioni della festa in pieno svolgimento. La stanza era buia tranne che per le luci brillanti che emanavano dalle punte delle bacchette delle persone, mentre le agitavano come bastoncini luminosi. La musica suonava ad alto volume dallo stereo e qualcuno era andato nelle cucine e aveva portato da bere alla festa. Eccitate ragazze del 4° anno ballavano sui tavoli mentre erano...

1.7K I più visti

Likes 0

La mamma ha beccato me e papà

Sono un giornalista investigativo per un giornale di medie dimensioni nello stato della California. Scrivo anche storie freelance per varie riviste. Quindi sono sempre alla ricerca di storie di interesse umano. Conoscevo una storia che mi affascinava, accaduta diversi anni fa. Era stato pubblicato solo su articoli di giornale, ma sentivo che avrei potuto vendere un articolo a riguardo. Ma per essere pubblicato richiederebbe un resoconto scritto con estrema attenzione. Alcuni anni fa un uomo nella mia città natale è stato condannato a diversi anni di carcere per rapporti sessuali illegali con la figlia minorenne. Il suo nome non è mai...

482 I più visti

Likes 0

Vengono indietro

Debbie era seduta a un tavolo sorseggiando un drink all'Halfway House Bar quando ha sentito Cripes Deb, è passato molto tempo. Il proprietario della voce si lasciò cadere sul sedile accanto a lei. Era qualcuno che Debbie non vedeva o non sentiva da molto tempo, né voleva. Si chiamava Mick ed era un amico di suo figlio. Da piccola Debbie era stata praticamente una ninfomane. Se avevi droga e un cazzo, avevi Debbie. Ciò aveva portato Debbie ad avere un figlio e ad abbandonare la scuola. Aveva conosciuto suo marito subito dopo la nascita di suo figlio. Dopo essersi ripresa dalla...

1.5K I più visti

Likes 0

Il dispositivo di controllo mentale Breve: brama di pompino della madre

Il dispositivo di controllo mentale in breve Voglia di pompino della madre Con il mio pseudonimo3000 Diritto d'autore 2020 Nota: grazie a WRC264 per aver letto questo beta! Dean Michaels sedeva sulla panchina del parco, digitando sul suo laptop, il suo dispositivo di controllo mentale seduto accanto a lui. Stava per testarlo per la prima volta. Entrò il primo comando. e tutti quelli che avevano meno di diciotto anni cominciarono a lasciare le vicinanze. Aveva viaggiato lontano da casa sua per testare il dispositivo. Guidato per due ore in modo che non ci fosse alcuna possibilità che qualcuno qui intorno lo...

1.2K I più visti

Likes 0

Impero perduto 62

0001 - Tempo 0003 - Conner- Thomas 0097 - Asso - Zimmel 0098 - Lucia 0101 - Shelby (nave madre) - Lucie 0125 - Lars 0200 - Elena 0301 - Rodrick 0403 - Johnathon 0667 - Marco - Marrone 0778 - gen 0798 - Celeste - Shelby (umana) 0908 - Tara - Mara -------------------------- Non cresciuto - non numerato ------------------------ 3 - a bordo di Shelby 2 in re-gen 1000 - Sherry - perso al momento 0999 - Zan - anch'esso perso -------------------------------- Conosciuto e OR numerato ------------------------------- 0501 - Taddeo ???? - Lena --------------------------- Derrick osservò Jonathon apparire dal portale...

676 I più visti

Likes 0

Stiff Cave Adventures: Capitolo I

Stiff Cave Adventures: Capitolo I Michael aveva dimenticato quanto velocemente potesse parlare una ragazza eccitata mentre ascoltava Emma che viaggiava al suo fianco. Mentre si allontanavano dall'autostrada principale e lui guardava di traverso, amava la vista dei rigonfiamenti in boccio sul suo petto, i suoi lunghi capelli biondi, la canotta e i pantaloncini corti. . . mentre la ragazza inaspettata continuava a parlare di ragazzi e di quanto potessero essere cattivi. Mentre continuava, il cazzo di Michael iniziò a crescere mentre lui ispezionava ulteriormente il vestito attillato che indossava. Amava la silhouette delle tette quasi a forma di paio sotto la...

697 I più visti

Likes 0

Ricerche popolari

Share
Report

Report this video here.