Libertà di espressione - 1

520Report
Libertà di espressione - 1

Matt Hall finì di lavarsi le mani, un'altra giornata nel suo laboratorio volgeva al termine. Oggi è stata una giornata produttiva avendo finalmente messo in funzione il nuovo motore del suo ultimo progetto, una Triumph Spitfire del 1970 su cui aveva montato il motore di una motocicletta Triumph Rocket.

Matt ha 32 anni, è alto poco meno di un metro e ottanta, ha una corporatura solida ma non è molto grasso grazie a uno stile di vita attivo. Ha i capelli corti castani e gli occhi azzurri. Molte persone sarebbero gelose della vita che ha Matt, vive in una piccola città costiera di circa 15.000 abitanti in Nuova Zelanda e trascorre le sue giornate facendo praticamente tutto ciò che gli pare.

Questo grazie a un colpo di fortuna, quando, poco più che ventenne, nel 2011, aveva accettato la "truffa" (come la maggior parte della gente gli aveva detto che fosse) della valuta Crypto. Il suo investimento casuale di 200 dollari era stato sostanzialmente dimenticato, ma 10 anni dopo valeva ormai una fortuna. Matt aveva lasciato il lavoro in una fabbrica locale dove era stato ingegnere, aveva acquistato un'ampia porzione di terreno sulle colline sopra la città e si era fatto costruire una grande casa moderna esattamente come aveva sempre sognato.

La casa si affacciava sull'oceano Pacifico ed era molto privata, nascosta tra la boscaglia nativa. Oltre a questo, aveva acquistato un nonde************ magazzino vuoto nel CBD della città e lo aveva allestito come il garage/officina dei suoi sogni, pieno di ogni attrezzo immaginabile e di molti veicoli, accanto alla Triumph c'erano una Honda NSX Type R del 1991 parzialmente restaurata e una Porsche 911 degli anni '70 con il motore rimosso. Dall'altro lato dell'officina, parcheggiate sotto i teloni, c'erano altre 6-7 auto di varie forme e dimensioni.

Questa fortunata svolta degli eventi aveva fatto sì che Matt potesse vivere tutte le sue fantasie più sfrenate, senza che il denaro fosse un problema. Se voleva qualcosa poteva averla. Vivere in una piccola città tuttavia aveva i suoi svantaggi, Matt doveva stare abbastanza attento a quanto appariva appariscente il suo stile di vita, non voleva essere inondato da persone che all'improvviso volevano essere il suo migliore amico ora che aveva soldi.

Era sempre stato una persona piuttosto riservata e non era mai stato il tipo che si circondava di persone, preferendo per la maggior parte del tempo la propria compagnia. Armeggiare in officina o fare un giro vivace in una delle sue auto era molto più preferibile che stare in un club a bere tutta la notte con centinaia di altri.

Ciò non significava che Matt non desiderasse un po' di compagnia femminile, prima della sua grande manna aveva avuto alcune amiche, andando a vivere con l'ultima. Tuttavia, niente aveva mai funzionato, quindi Matt doveva soddisfare i suoi impulsi da solo, al di là dell'occasionale avventura di una notte in uno dei suoi pochi viaggi in città a un'ora di distanza. L'unica cosa che i soldi non possono comprare, l'amore.

La saracinesca si chiuse alle spalle di Matt mentre usciva dal laboratorio, era ora di tornare a casa alle 19:30 e stava facendo buio, magari fare una nuotata nella sua piscina, cucinare una bistecca al barbecue e passare una serata a pescare nei siti di aste giapponesi. ricambi auto. Ha girato l'angolo e ha accelerato con la sua auto preferita del momento, una Honda N-One RS del 2021. Era una piccola cosa strana, 660 cc, 3 cilindri turbo, 6 marce, manuale e giallo brillante, era appena arrivata la settimana prima dal Giappone e si stava godendo ogni momento della piccola e vivace macchina.

Mentre passava davanti al parcheggio della palestra locale, un'altra macchinina gialla attirò la sua attenzione, era un'Abarth 595 Competizione. Un sito raro da queste parti, ha fatto un doppio giro, il cofano era alzato e un culo femminile molto tonico in abbigliamento sportivo era piegato in avanti, la testa nel vano motore.

Entrò nel parcheggio della palestra, la carrozzeria e l'auto dall'aspetto attraente erano una cosa ma si stava facendo tardi ed era l'unica macchina nel parcheggio, sarebbe stato scortese non fare almeno il check-in per vedere se andava tutto bene con il proprietario di questa macchina piuttosto che lasciarli potenzialmente incagliati.

"Ciao, va tutto bene?" chiese Matt

All'improvviso si è alzata Chloe, alta un metro e settanta, magra ma tonica (ovviamente essendo stata in palestra era parcheggiata fuori), lunghi capelli biondi legati in una coda di cavallo, vestita con un reggiseno sportivo sopra un seno piccolo (coppa B? ) sotto una canotta ampia e leggings grigi attillati.

"scusa, non volevo spaventarti" disse frettolosamente Matt "ho solo pensato di controllare che la tua macchina non fosse rotta"

"no va bene" disse Chloe "la mia macchina fa uno strano rumore quando la accendo, non sono sicura di cosa sia ma potrebbe essere il motorino di avviamento?"

Matt rimase impressionato, lei sembrava sicura di sé e sapeva di cosa stava parlando "Lavoro sulle macchine" disse "ti dispiace se ti aiuto?"

"per niente" rispose "ecco, lascia che te lo mostri"

Sicuramente non appena è iniziato si è sentito un suono sferragliante e bussante. Non male, molte persone lo avrebbero ignorato e avrebbero proseguito.

Matt ha dato a Chloe il gesto "spegnilo".

"sembra che il tuo volano sia sul punto di guastarsi" ha detto "questi hanno uno di quei volani a doppia massa, danno un'infinità di problemi"

"Oh no!" Chloe esclamò "questa cosa mi sta costando una fortuna, pensi che sia sicuro guidare?"

"dovrebbe andare bene per un breve tratto, ma più lo guidi più danni farà" ha risposto Matt

"Grande!" Chloe semi gridò, guardando l'auto con disgusto, "Mi sono appena trasferita in città e ho iniziato un nuovo lavoro, non posso permettermi di non avere un'auto per lavorare in questo momento. Conosci qualche meccanico decente da queste parti che non si strappi?" me ne vado?"

"aha" pensò Matt "la mia apertura"

"Posso aggiustarlo" disse "la mia officina è proprio dietro l'angolo, sarà sicuro arrivare fino a lì"

"puoi davvero?" Chloe chiese eccitata "quanto tempo pensi che ci vorrà? Probabilmente potrei sopravvivere per qualche giorno senza macchina se dovessi"

"potrebbero volerci un paio di settimane" avvertì Matt "i pezzi di ricambio dovranno arrivare dall'estero, ma posso prestarti un'auto se ne hai bisogno?"

"Oh mio Dio, puoi davvero? Sarebbe fantastico" esclamò Chloe "è questa cosina? Sembra divertente" disse indicando la Honda N-One

"può essere se vuoi" disse "ne ho un paio di riserva"

Chloe seguì Matt dietro l'angolo fino alla sua officina, parcheggiarono la piccola Abarth rotta su uno dei montacarichi, Matt avrebbe iniziato a lavorarci l'indomani.

Lui e Chloe si scambiarono i numeri e chiacchierarono per un po'. Matt ha scoperto che Chloe (25 anni) si era appena trasferita in città per iniziare il suo nuovo lavoro come insegnante di scienze in una delle scuole superiori locali (sembrava più una studentessa che un'insegnante!). Era cresciuta e viveva in una città dall'altra parte del paese, ma era attratta da questa piccola città dal suo clima e dalle spiagge vicine. Era un'appassionata di benzina (il che spiegava la sua discreta conoscenza dei guasti dell'auto, così come la scelta dell'auto) e tutto sommato era semplicemente una persona interessante con cui parlare, la conversazione scorreva facilmente ed era come se si conoscessero per un po.

Matt le diede le chiavi della sua piccola Honda gialla e le spiegò che avrebbe messo in moto la sua macchina la mattina e si sarebbe fatto vivo una volta finito o se avesse scoperto che il danno era peggiore del previsto.

Si separarono perché si stava facendo tardi.

Matt era sdraiato sul letto più tardi quella notte e pensava a Chloe, lei era essenzialmente perfetta per quanto ne sapeva. Auto facili con cui parlare, intelligenti, interessanti, amate e incredibilmente calde. Come può qualcuno come non avere un fidanzato? L'argomento del partner non era stato affrontato.

Rimase lì per un po' a fantasticare su questa donna che aveva incontrato prima di andare a dormire.

Il giorno dopo si è alzato alle solite 6 del mattino ed è andato a correre 7 km come faceva ogni mattina, quando Matt è tornato, si è spogliato e ha fatto 30 vasche in piscina prima di sedersi al sole e godersi un caffè. Intorno alle 9 è sceso dalla collina fino alla sua officina per iniziare a guidare l'Abarth.

Ha lavorato gran parte della mattinata smontando il cambio per accedere al volano ed effettuare una diagnosi accurata. Confermando che i suoi sospetti erano fondati e che si trattava effettivamente del volano, Matt è andato nell'area uffici dell'officina per prendere il portatile e iniziare a ordinare i pezzi. Per tutta la mattinata aveva pensieri sulla splendida Chloe, così ha deciso che un po' di "stalking su Internet" non sarebbe andato fuori strada. Aveva trovato i documenti di proprietà dell'auto nel vano portaoggetti mentre ci lavorava, quindi conosceva il cognome di Chloe (Bell).

Matt ha trovato facilmente sia l'account Facebook che quello Instagram di Chloe, l'account Facebook era abbastanza privato quindi senza aggiungerla come amica e senza rivelarsi non c'era molto altro da vedere a parte la foto del suo profilo. Instagram ha avuto un po' più successo, una manciata di foto di lei e dei suoi amici in varie funzioni sociali, un tipico account per le donne della metà degli anni '20. Ma purtroppo niente di più rivelatore di quello che l'aveva già vista vestita (quei leggings avvolti attorno al suo sedere tonico erano davvero impressi nella memoria di Matt, forse un accenno di cameltoe? forse era la sua immaginazione) anche se il lato positivo non c'era. sembra che ci sia anche un altro significativo in nessuna delle foto.

A parte un breve messaggio di testo da parte di Matt per dire che aveva ordinato i pezzi e che l'auto sarebbe stata pronta in una settimana circa e una risposta altrettanto breve da parte di Chloe, non ci sono state ulteriori comunicazioni tra loro. Questo fino alla domenica mattina successiva, Matt era seduto nudo in piscina a godersi un caffè al sole, come era la sua normale routine mattutina (sveglia, corsa, nuotata, caffè) quando il suo telefono vibrò. Era un messaggio di Chloe: "ehi, come va la macchina? Conosci qualche bella passeggiata nel bush in città?"

"Aha" pensò Matt "questo potrebbe essere un buon modo per passare un po' di tempo con lei"

Ha scritto rapidamente una risposta "ehi, le auto aspettano solo i pezzi di ricambio, dovrebbero essere fatte alla fine della settimana. sì, ce n'è una fantastica che inizia proprio dietro la tua palestra, si inerpica sulle colline e si dirige verso il punto sopra l'ingresso del porto" poi scende su una spiaggia prima di tornare indietro, avevo intenzione di andare da quelle parti per fare una passeggiata/nuotare intorno alle 10, se vuoi una guida?" era una bugia innocente, inizialmente aveva intenzione di uscire con la sua barca per una veloce battuta di pesca, ma la possibilità di passare un po' di tempo con Chloe era molto più allettante.

10 minuti dopo il telefono di Matt squillò di nuovo "sarebbe fantastico! Posso incontrarci al parcheggio @10, devo portare qualcosa?"

"SÌ!" ha detto ad alta voce "solo delle buone scarpe e un costume da bagno/asciugamano se vuoi fare una nuotata, magari un po' d'acqua sarà calda, è circa 2 ore di cammino, ciao lì", ha risposto con un messaggio.

Alle 10 in punto Matt è entrato nel parcheggio della palestra dove aveva incontrato Chloe per la prima volta, stava guidando la sua Volkswagen Golf R del 2017. Aveva riflettuto su quale macchina prendere. Ferrari Challenge Stradale? No, troppo ostentato. Bentley Continental decappottabile? No, troppo pretenzioso. Voleva fare bella figura ma non voleva che Chloe sapesse quanto fosse ricco, non ancora comunque. La Golf andrebbe bene, abbastanza sensata da non risaltare ma abbastanza speciale da interessarla, si spera.

La piccola Honda N-One gialla di Matt era già lì, con Chloe davanti che si stiracchiava in preparazione della passeggiata. Aveva un aspetto fantastico, ancora una volta lunghi capelli biondi raccolti in una coda di cavallo, una canottiera ampia sopra quello che sembrava un succinto top di bikini che spuntava da sotto, e ancora dei leggings aderenti, che abbracciavano il suo culo e le sue gambe toniche (Matt era un asino amico, tutti sanno che ci sono due tipi di ragazzi, ragazzi a cui piacciono le tette e ragazzi a cui piace il culo, Matt era il secondo).

Chloe lo salutò mentre scendeva dall'auto

"Buongiorno!" ha detto "grazie per avermi fatto fare da guida, stavo impazzendo e volevo uscire per esplorare ma non sapevo abbastanza della città per sapere cosa fare"

"nessun problema" rispose Matt "è una giornata fantastica per una passeggiata ed è sempre bello avere compagnia"

Si avviarono per la loro passeggiata chiacchierando allegramente. Chloe chiacchierava raccontando a Matt tutto delle sue prime settimane in città, di quanto amava stare vicino alla spiaggia, di come fosse l'insegnante più giovane della scuola e di come tutti gli altri fossero sposati, quindi trovava difficile fare amicizia.

Per tutto il tempo Matt stava dando un'occhiata al suo splendido corpo, era sicuro di riuscire a distinguere un accenno di cameltoe? Ma poi aveva fantasticato su di lei nell'ultima settimana, quindi era piuttosto agitato.

Matt ha risposto a tutte le domande di Chloe sulla città, i buoni ristoranti, le migliori spiagge, tutte le diverse passeggiate nel bush, le ottime strade percorribili ecc. Ecc mentre Matt ha anche sottolineato tutta l'avifauna nativa che hanno visto, Tui, Kaka, Kereru, Bellbirds e Fantails che svolazzavano allegramente accanto a loro inseguendo piccoli insetti suscitati dal loro camminare.

La temperatura continuava a salire, entrambi avevano delle bottiglie d'acqua con sé e sorseggiavano per mantenersi idratati. Alla fine la conversazione si spostò su ciò che Matt faceva per vivere, minimizzava il suo vero stile di vita, dicendo semplicemente che possedeva un'attività, acquistava veicoli dall'estero per i clienti e lavorava su auto nel frattempo (il che non era esattamente una bugia, lo sapeva). procurarsi auto e lavorare anche su di loro, ma per se stesso piuttosto che per i clienti). Non era che fosse imbarazzato dal suo stile di vita, più che altro non voleva che piacesse a Chloe per le ragioni sbagliate, perché più camminavano e parlavano più Matt la desiderava, lei era contagiosa nel suo entusiasmo, spumeggiante con conversazione. Voleva che questo fosse più di un semplice compagno di cammino.

Dopo circa 1 ora raggiunsero la punta della penisola lungo la quale stavano camminando, la boscaglia si dissolse in una bassa macchia e avevano una vista libera dell'oceano Pacifico verso una piccola isola al largo (un lungo vulcano dormiente).

"oh mi piacerebbe essere là fuori sull'oceano" esclamò Chloe

"Ho una barca su cui potremmo essere là fuori" rispose Matt "forse il prossimo fine settimana potrei portarti fuori se il tempo è bello?"

"perché non mi sorprende che tu abbia una barca?" rise Chloe "sembra che tutti in questa città abbiano una barca, ma sì, mi piacerebbe andare là fuori ad esplorare!"

"Quando vivi qui sarebbe un peccato non avere un modo per uscire in mare" ha detto Matt "in più c'è alcune delle migliori attività di pesca del paese proprio là fuori!"

Rimasero lì ad ammirare il panorama per un po', era una giornata stranamente tranquilla sul sentiero, non avevano visto un'altra anima per tutto il tempo che avevano camminato.

"c'è un bagno pubblico in spiaggia?" chiese Chloe "Penso di aver bevuto troppa acqua"

"nah è una spiaggia abbastanza remota, ma dietro qualsiasi cespuglio andrà bene se ne avrai bisogno" disse ridendo

"giusto, puoi vigilare per assicurarti che non arrivi nessuno?" rispose, piuttosto seriamente

Non credendole del tutto, Matt le assicurò che avrebbe fatto la guardia e si allontanò da Chloe. Si accovacciò rapidamente, abbassando i collant e lo slip succinto del bikini sotto in modo da alleviare i suoi bisogni, senza un accenno di vergogna o trepidazione evidente.

Matt non riusciva a crederci, questa splendida donna, a meno di 2 metri di distanza, si accovacciava facendo pipì praticamente proprio di fronte a lui. Si sentiva diventare duro.

Matt, per qualche motivo, aveva sempre trovato estremamente erotico l'atto di una donna che pisciava, non era mai riuscito a sperimentarlo oltre ai video che trovava sui siti porno. Ma proprio qui e ora stava accadendo e lui non poteva nemmeno voltarsi per guardare! Frustrante!

Chloe si dimenò leggermente, come per scrollarsi di dosso, e si alzò, portando con sé i leggings. Comportandosi come se non fosse successo nulla di straordinario, continuarono la loro passeggiata. La mente di Matt correva, così tanti pensieri erotici gli attraversavano la testa "calmati", si disse "questa ragazza è irreale, ma fai finta di niente"

Il resto del cammino verso la baia appartata fu tranquillo, eppure non videro nessun altro. Normalmente vedresti 5-10 persone, ma oggi non c'era nessuno. Forse il caldo aveva scoraggiato tutti? Si avvicinavano i 32 gradi mentre scendevano le scale verso la spiaggia.

Camminarono fino a circa la metà della piccola baia (solo circa 300 metri di diametro) e ancora non c'era un'anima in vista, Chloe era sbalordita. Dolci onde lambivano la spiaggia di sabbia dorata, alberi autoctoni fiancheggiavano le scogliere che circondavano la baia.

"È ora di nuotare" esclamò Matt, togliendosi maglietta e scarpe e camminando verso l'acqua indossando solo i pantaloncini da corsa

Matt raggiunse l'acqua e vi entrò fino alla vita prima di immergersi e nuotare per 10 metri. Voltandosi fece appena in tempo a vedere Chloe che si toglieva i leggings, la canottiera già gettata sulla sabbia, e correva verso l'acqua con indosso un minuscolo bikini bianco.

Matt era ipnotizzato, Chloe era meravigliosa proprio come aveva immaginato. Seni piccoli appena coperti da un minuscolo top del bikini sopra un ventre tonico con un leggero accenno di addominali. Se la parte superiore del bikini era minuscola, la parte inferiore era ancora più piccola. Le coprivano a malapena la figa, non lasciando assolutamente nulla all'immaginazione e ovviamente le sue gambe erano toniche e muscolose, ovviamente dopo molte ore in palestra e facendo esercizio, sembrava una ginnasta. Non solo, ma era leggermente abbronzata senza il minimo accenno di segni di abbronzatura? Come se anche lei passasse del tempo al sole, senza vestiti.

Chloe si tuffò nell'acqua e riemerse accanto a Matt, dovette alzare la mascella e ricomporsi, ma quando Chloe lo guardò sorrise. Non le aveva nascosto la sua espressione.

Si ricompose e sguazzarono innocentemente tra le piccole onde, rinfrescandosi dopo la passeggiata. Dopo circa 10 minuti tornarono alla spiaggia e si sedettero su un grosso pezzo di legno per asciugarsi al sole. Non avevano portato con sé gli asciugamani.

Matt riusciva a malapena a staccare gli occhi da Chloe, il suo bikini era leggermente trasparente ora che era bagnato e i suoi capezzoli erano duri. Ad essere onesti, anche lei lo stava controllando. Il suo regolare programma mattutino di corsa e nuoto lo aveva lasciato molto muscoloso, per non parlare della sua inclinazione a stare nudo a casa che gli assicurava che fosse abbronzato dappertutto. Adesso sedevano in gran parte in un confortevole silenzio, godendosi il momento e il panorama.

Una volta asciutti, Matt e Chloe si sono rimessi i vestiti sudati e hanno camminato per 30 minuti fino all'inizio del circuito dove erano parcheggiate le macchine. Nessuno dei due sembrava intenzionato a separarsi dall'altro

Chloe ha chiesto "fai qualcosa per pranzo?"

"no, non ho niente in programma" rispose Matt "vuoi prendere qualcosa in città?"

"vuoi invece tornare a casa mia?" chiese Chloe "Ho della birra in frigo e posso mettere insieme qualcosa"

"sembra fantastico", ha detto Matt

Saltarono nelle loro macchine separate e Matt seguì Chloe fino a casa sua. Cinque minuti dopo entrarono in una delle strade più belle della città e svoltarono in un lungo vialetto, parcheggiando davanti a un garage, separato dalla casa principale.

"questa sono io" disse Chloe, scendendo dall'auto "beh, solo per dormire fuori comunque, uno degli altri insegnanti del lavoro è proprietario della casa e mi lascia affittare l'unità separata attaccata al garage, è piuttosto carina, io ho la mia cucina, il mio bagno e il mio cortile e ci conosciamo a malapena, è lì"

Entrarono e Chloe andò dritta verso il frigorifero, tirò fuori due birre fredde, ne aprì entrambe il coperchio e ne porse una a Matt.

"Vado a togliermi questi vestiti sudati" disse, dirigendosi verso la camera da letto "mettiti a tuo agio" disse mentre la porta della camera si chiudeva dolcemente dietro di lei

Matt si diresse verso il divano e si sedette, sorseggiando la sua birra. 30 secondi dopo la porta della camera da letto si aprì e apparve Chloe. Adesso indossava un succinto vestito estivo color arancione pastello, e da quello che Matt non riusciva a vedere nient'altro sotto. I suoi capezzoli puntavano chiaramente attraverso il tessuto sottile, e mentre si sedeva di fronte a lui sulla poltrona reclinabile e accavallava le gambe, lui era sicuro di aver intravisto la sua figa nuda e rasata? No, deve averlo immaginato!

Sorseggiarono le loro birre e Chloe preparò un panino per ciascuno per tutto il tempo in cui chiacchierarono comodamente, anche se avevano trascorso l'intera mattinata insieme la conversazione scorreva senza intoppi. Chloe stava interrogando Matt sulla sua scelta di auto, spiegando quanto le era piaciuto girare per la città nella piccola N-One che Matt le aveva prestato. Ha parlato con entusiasmo di quanto sia stato divertente con il cambio manuale a 6 marce e il piccolo motore turbo da 660 cc con tutto il sibilo, gli scoppiettii e gli scoppi che arrivavano quando ti appoggiavi su di esso.

Hanno chiacchierato di auto per più di un'ora, Matt ha appreso che Chloe aveva risparmiato per 2 anni per acquistare la sua Abarth e l'aveva portata a diversi giorni in pista. Suo padre era stato colui che l'aveva portata in macchina, avevano trascorso l'infanzia nel suo capannone lavorando sulla sua macchina da rally Subaru WRX, Chloe era stata copilota un paio di volte e si era davvero divertita.

Matt era ormai completamente innamorato di Chloe, ma era cauto nel fare una mossa per paura di rovinare ciò che avevano creato così rapidamente. La birra aveva allentato la tensione per entrambi e tra i due c'era decisamente un sottile flirt.

"forse andrò piano" pensò Matt "dovrei semplicemente smetterla e giocare di più per ottenere"

Matt si scusò per un appuntamento precedentemente fissato e tornò alla sua macchina. Ha promesso che si sarebbe fatto sentire quando avesse finito di riparare l'auto di Chloe. Gli ricordò la sua promessa di portarla fuori sulla sua barca il fine settimana successivo, cosa che lui le assicurò che avrebbe fatto se il tempo avesse collaborato.

Mentre indietreggiava lungo il vialetto, Chloe rimase accanto alla porta di casa sua salutandola.

"Dio, è stupenda" disse Matt ad alta voce a se stesso. Cosa stava facendo, inventando delle scuse per scappare? "è meglio così" pensò, lento e costante vince la gara.

Più tardi quella notte Matt ha ricevuto una notifica sul suo telefono. "Chloe Bell ti ha inviato una richiesta di amicizia" era promettente, quasi fosse lei a fare la prima mossa? Ha accettato in fretta la richiesta e ha potuto vedere di nuovo tutto il profilo Facebook di Chloe. Vide che aveva aggiunto le foto della passeggiata di oggi. Molti di quelli che pensava fossero i suoi amici che commentavano quanto fosse bello il paesaggio e le chiedevano come si stava godendo la nuova città.

Matt ha sfogliato tutti i suoi album, niente di particolarmente eccitante da segnalare, alcune foto in bikini delle vacanze a Rarotonga con quella che sembrava la sua famiglia. Ma soprattutto ancora nessun segno di un altro ragazzo nella sua vita.

Pochi giorni dopo, giovedì, sono arrivate le parti per l'Abarth di Chloe e Matt ha iniziato a montarle e rimontare il tutto. Nel pomeriggio tutto fu finito e mandò un messaggio a Chloe "la macchina è pronta, fammi sapere quando vuoi ritirarla, o posso lasciartela?"

Si erano scambiati messaggi per tutta la settimana da quando avevano trascorso la domenica insieme, un accenno casuale di flirt tra i due, ma niente di serio.

Chloe ha risposto quasi immediatamente "stasera lavoro fino a tardi interviste ai genitori e agli insegnanti. Ma posso venire domani dopo il lavoro a prendere il mio bambino?"

"sì, certo, dovrei essere al laboratorio fino alle 5 circa," scrisse Matt, un po' deluso dal fatto che non avrebbe potuto vederla oggi.

Il telefono di Matt vibra con un altro messaggio di Chloe "ciao, non vedo l'ora "

"è un occhiolino sfacciato" pensò Matt "Devo assicurarmi di non rimanere bloccato nella zona amici qui"

Il giorno dopo (venerdì) pioveva, un ciclone tropicale era sceso dalle isole e si faceva sentire. La pioggia sul tetto del capannone era forte e la saracinesca sbatteva a causa del forte vento. Matt stava lavorando agli ultimi ritocchi sulla moto Triumph Spitfire con motore. Trattandosi di una decappottabile, non era proprio il tempo adatto per un giro di prova, quindi ha riordinato il cablaggio e rimontato gli ultimi pannelli British Racing Green, il tocco finale è stato il montaggio del sedile del conducente in pelle rossa.

Si è seduto con una birra ammirando la sua ultima creazione quando ha sentito un "beep beeeeep" fuori dalla porta scorrevole

"deve essere lei" pensò, e premette il pulsante della porta sul telecomando che aveva in tasca.

Chloe irruppe nell'edificio con la Honda giallo brillante, con un grande sorriso sul viso. Scese dall'auto e si precipitò verso la sua piccola Abarth, apparentemente entusiasta di rivederla. Il suo entusiasmo erano le infezioni.

Matt le lanciò le chiavi dall'altra parte della stanza, lei le afferrò con una mano e si sedette velocemente in macchina, avviando il motore. Gorgogliava nella vita senza rumori fuori dall'ordinario. Tutto risolto. Chloe aveva il sorriso più grande sul viso.

Spense l'auto e scese, dando a Matt un grande abbraccio e un bacio sulla guancia. Oggi era vestita in modo molto più tradizionale, essendo appena tornata dal lavoro. Un lungo vestito verde che abbracciava il suo corpicino nei punti giusti ma non mostrava molta pelle.

"grazie mille! cosa ti devo?"

"non preoccuparti" disse Matt "consideralo un regalo di benvenuto in città"

"Assolutamente no! non puoi farlo, i pezzi devono essere stati centinaia!" rispose scioccata

"no sul serio, tocca a me. Ottengo sconti commerciali sui ricambi e mi piace lavorare sulle auto. Non ho bisogno dei tuoi soldi", ha detto Matt

Chloe guardò Matt seriamente "Non posso lasciarti fare tutto quel lavoro gratis, per favore posso pagarti"

"che ne dici di lasciare che ti porti a cena invece?" Matt disse facendo l'occhiolino "questo è tutto il 'pagamento' di cui ho bisogno"

Lei lo guardò con curiosità, fece una pausa per un momento prima di accettare "ok, sarebbe carino. Ma solo se posso scegliere il ristorante. Ho visto un posto carino sulla collina sulla spiaggia che volevo vedere." ci provo da quando mi sono trasferito qui ma non ho avuto nessuno con cui andare"

"Conosco il posto" disse Matt "che ne dici di domani, alle 19? Posso venirti a prendere a casa tua"

"Non vedo l'ora", ha detto Chloe, dando a Matt un altro abbraccio.

Chloe risalì in macchina e si diresse a casa sua, salutando mentre usciva dall'officina. Matt non poteva aspettare fino a domani ormai.

La pioggia ha continuato a piovere tutta la notte e fino al giorno successivo, non era davvero motivante a fare nulla. Ciò significava che il tempo passava lentamente, in attesa del futuro con Chloe. Matt ha deciso che voleva impressionarla andando a prenderla a cena con la sua Jaguar F Type, un'auto di classe, vernice argentata e interni in pelle rossa e, cosa importante, non una decappottabile, quindi nessun rischio di bagnarsi con il tetto che perde come molti dei suoi anche le auto più classiche erano inclini. Matt si è anche assicurato che la sua casa fosse presentabile, per ogni evenienza....

Alle 18:30 era vestito e pronto, indossava pantaloni chino marrone chiaro e una camicia a maniche corte abbottonata, molto vestito per Matt che di solito era un tipo da pantaloncini e maglietta. Indossava anche il suo orologio preferito, un Audemars Piguet Royal Oak.

Matt entrò lentamente nel vialetto di casa di Chloe, la Jag aveva uno scarico piuttosto rumoroso e non voleva infastidire i vicini. Spense l'auto e stava per vedere la portiera di Chloe quando questa si aprì. Chloe era in piedi di fronte a lui vestita con un minuscolo vestito nero, aveva i capelli sciolti ed era stupenda.

"wow" disse Matt "stai benissimo"

"Dovrei dire lo stesso di te" rispose Chloe con lo sguardo malizioso "pulisci piuttosto bene per un meccanico sporco"

Risero e tornarono alla macchina, Matt aprì la portiera del passeggero per Chloe e le permise di sedersi in macchina, mentre lei si sedeva, il suo vestito si sollevò e questa volta non c'erano dubbi. Matt ha dato un'occhiata alla sua figa meravigliosamente rasata. Non indossava mutandine!

Matt fece finta di non averlo notato e chiuse la portiera dietro di lei, mentre girava verso il lato del conducente si ricompose, anche se la sua mente correva.

Il ristorante era a 15 minuti di macchina da casa di Chloe, su e oltre la collina dalla città e oltre in un insediamento più piccolo sulla spiaggia. Chloe è rimasta colpita dalla Jag "sembra che tu abbia così tante macchine" ha commentato

"sì, ho un piccolo problema di accumulo" ha detto Matt ridendo "mi tiene comunque fuori dai guai" e ha schiacciato l'acceleratore facendo ruggire il V8 sovralimentato da 5,0 litri e Chloe ridacchiando.

Ben presto furono lì, ancora una volta Matt aprì la portiera della macchina per Chloe e mentre cercava di far finta di non guardare, ancora una volta riuscì a vedere bene tra le sue gambe, dovettero correre per la breve distanza dal parcheggio. al ristorante anche a causa della pioggia.

Hanno condiviso un antipasto di Camembert al forno con Port Jelly su pane Ciabatta, Matt ha bevuto solo una birra da quando stava guidando ma ha incoraggiato Chloe a ordinare tutto ciò che voleva. Ha iniziato con un cocktail Daquiri alla fragola. Arrivò la loro alimentazione, pesce fresco Hapuka con un risotto a parte, un'altra bevanda per Chloe. Questa volta un Mojito.

La conversazione tra i due, come al solito, è stata fluida e variava negli argomenti. Dove sono cresciuti, riguardo alla loro famiglia, i luoghi in cui hanno viaggiato, ecc

Prima che se ne rendessero conto, erano passate 2 ore. Erano entrambi troppo pieni per il deserto e i camerieri stavano facendo sottili accenni sul voler fare le valigie per la notte. Matt pagò il conto e la coppia tornò alla macchina.

Era ormai buio, quindi la possibilità di Matt di dare un'altra occhiata al vestito di Chloe era delusa.

"è stato divertente" disse Chloe, Matt annuì in accordo

"vuoi tornare a casa mia per un altro drink prima che ti riporti da te?" chiese speranzoso

"Speravo che me lo chiedessi" rise Chloe "Sono curiosa riguardo alla tua casa, ottimo gusto in fatto di automobili, ottimo gusto in fatto di vestiti e orologi. Posso solo immaginare come sarà la tua casa"

"Non illuderti", ha risposto Matt ridendo

Mentre accostano al vialetto di Matt, Chloe emette un sussulto udibile "questa è casa tua?" chiese quasi in un sussurro

Matt rise un po' goffamente, era un sito piuttosto impressionante ma era comunque cauto nei confronti delle persone che sapevano quanto fosse ricco.

Un po' difficile da nascondere con una casa come questa, però, incastonata tra i cespugli nativi, il vialetto curvava su per la collina. La casa apparve tra gli alberi mentre il vialetto terminava in una rotatoria con un albero Pohutukawa al centro illuminato quando si accendeva il LED verde.

La casa stessa era una struttura a 2 piani in stile moderno e minimalista, le sue pareti sembravano per lo più fatte di vetro, una sottile luce d'accento illuminava vari aspetti della casa proiettando ombre dagli alberi che la circondavano.

Non c'era alcuna porta del garage evidente poiché l'area del garage era sul lato della casa, nascosta dall'ingresso. Si fermarono davanti alla porta d'ingresso, Chloe aveva gli occhi spalancati, osservando il suo nuovo ambiente. Matt le aprì la portiera e le offrì la mano per aiutarla a scendere dall'auto, ormai la pioggia era cessata, anche se c'era ancora vento.

"È pazzesco" disse Chloe, in piedi accanto a lui tenendogli ancora la mano "come? com'è questo tuo?"

"ahhh ho avuto un po' di fortuna con alcuni investimenti?" Matt disse, cercando di sdrammatizzare "vieni dentro, ti farò fare un giro"

Matt condusse Chloe su per le scale fino alla porta d'ingresso, aprendo la porta e guidandola all'interno.

L'interno della casa era ancora più impressionante dell'esterno, l'ingresso si apriva su un ampio salone a pianta aperta, sala da pranzo e zona cucina, dall'altro lato della stanza si poteva vedere un ponte che conduceva all'area della piscina che era anch'essa illuminato come la facciata della casa. Al di là c'erano le luci lontane della città e nei resti del sole al tramonto che ora si potevano vedere mentre le nuvole di pioggia si diradavano si poteva appena intravedere l'oceano.

Chloe rimase immobile, assorbendo tutto. Si voltò verso di lui e gli diede scherzosamente un pugno sulla spalla

"Non mi avevi detto che eri ricco ricco" disse ridendo

Matt rimase lì goffamente, non sapendo davvero cosa dire "ummm non è così costoso come sembra?" non stava convincendo nessuno con quello.

Chloe ha chiesto un giro immediatamente, le ha mostrato le zone giorno, una piccola sala cinema accanto con comodi divani e poltrone reclinabili. Di sopra un paio di camere da letto libere e infine la padronale. Anche con il proprio ponte affacciato sul mare. A Super King bed stood in the middle of the room, large walk in wardrobe on one side and a monstrous ensuite next to that, inside there was a large bathtub and a massive shower with 4 shower heads. One whole wall was a window so as you bathed you looked out to sea. Since there was no neighbors there was no need for privacy up here.

They went back downstairs Chloe had hardly said anything the whole tour, essentially speechless. Matt offered her a drink, "do you have any port?" she asked

"of course" he replied, pouring them each a glass of port.

He led our out onto the deck to admire the view, she then spotted the pool and spa pool.

"we have to have a spa!" she said excitedly heading towards it

"have you got your bathing suit in your handbag?" Matt asked laughing

"who needs a bathing suit?" Chloe placed her glass of port on the side of the spa and facing away from him slipped out of her little black dress and was suddenly nude! Matt had been right she wasn't wearing anything underneath.

Now it was Matts turn to be speechless he could only see her from behind but her ass and legs had him hard instantly, she settled into the water, her perfect body once again hidden from view

"come, get in" she said wriggling her index finger at him.

Now that was an invite nobody could turn down, Matt stripped out of his shirt, put his watch on the outdoor table. And quickly dropped his pants and underwear to the ground and almost jumped into the pool hoping the swiftness would hide his erection. He was usually comfortable being naked, but now in front of Chloe he felt a little self conscious. She wolf whistled at him as he was settling into the spa pool, laughing as she did.

Once settled into the spa, drinks in hand the conversation mellowed back down for a while before Chloe asked

"how are you single? seriously you have everything it seems, except a partner"

Matt was quiet for a moment "ahhh, I guess with the money came some paranoia, I have had girlfriends but that was before. Now that I have what I do, I don't want someone to like me just for my money or my possessions"

Chloe thought about that for a while "makes sense" she said "so why are you showing me?"

"haha, to be honest, I don't know" replied Matt "with you I haven't thought about it. But lets turn the tables. Why are you still single? What's hiding in your closet?"

Chloe went red in the face and stayed silent

"come on, fairs fair, I tell you, you tell me" Matt probed further

"ahhh I guess I just have very particular tastes" Chloe said slowly "I've had boyfriends but none has ever......delivered what I like"

"delivered how?" Matt queried, the drink making him a little less reserved "you mean sexually?"

Chloe went red again and simply nodded

Matt kept up his questioning "what you you into that they aren't?"

Chloe stayed tight lipped

"its ok" Matt relented "you don't need to say, but if you want you can ask me anything and I will answer as truthfully as I can"

Chloe sat thinking for a while before asking "do you masturbate?"

"of course" Matt said instantly "everyone does, maybe a couple times a week before you ask, sometimes more"

Seemingly emboldened by this Chloe continued "do you watch porn?"

Again Matt replied instantly "yup, maybe not as much as I used to when I was younger but still a couple times a week"

"what genre is your favorite?" Chloe hit straight back with

"hmmmmmm, do you want an honest answer?" Chloe nodded that she did "it might gross you out" Matt warned

"nothing can gross me out" Chloe boldly claimed

"Anal" Matt stated simply

Chloe seemed to think about this for a moment, Matt wondering if maybe it had put her off an blown his chance with her. Then quietly she said "me too...."

"is that why you are single?" Matt asked "because you like Anal?"

Chloe nodded and said "yea, guys find it weird how I'm so into it"

"you are obviously with the wrong guys then, Anal isn't weird, its awesome" he reassured her

This made Chloe laugh and seemed like a weight was lifted off her shoulders "you have no idea how much better I feel telling you that" she said "its something I always feel I have to hide going into a relationship"

"you don't have to hide anything with me" said Matt, trying to further reassure her

Chloe suddenly leaned forward and glided across the spa wrapped her arms around Matts neck pulling him into a passionate kiss.

He wrapped his arms around her back and pulled her against him, returning the kiss. she settled in his lap, his now rock hard cock pressed between them. As they kissed Chloe slowly ground her pussy against his cock, making him, if possible, even harder.

This kept kissing for a while, increasing in passion. Matts hand had now travelled down and were now cupping Chloe ass cheeks. She seemed to like this, breaking the kiss and nuzzling into his neck.

"wow" she said "you are almost too perfect"

Matt laughed "I was just thinking the same thing..... you I mean, not me"

They sat like that for a few minutes, both seemingly enjoying the moment after so much build up

"sooo....just how 'into' Anal are you" Matt asked

Chloe laughed "obsessed? no probably not obsessed but I love it"

Matts hand were wandering around her ass, then he felt something, Chloe laughed again

"see that's my buttplug"

"no way" said Matt, taken surprised at the discovery. Sure enough feeling around more bravely now he felt the base of a small buttplug nestled tightly into Chloe's asshole. It was the sexiest thing he had ever experienced.

"i have to see this, lets go inside" he said, picking Chloe up as he stood and carrying her easily up to his bedroom.

Matt carried Chloe up the stairs to his room and lowered her onto the bed, they locked lips again and Chloe pulled Matt onto of her as she lay down on her back. Their steamy make out session continued for a while, Matts left arm propping himself up slightly so his full weight wasn't on the much smaller Chloe, his right hand was still groping her ass, his fingers pressing on the base of the buttplug.

He pulled away from Chloe slightly and started kissing her neck gently, she moaned quietly, enjoying the sensation of her neck being kissed and the buttplug being pressed deeper into her ass.

Matt slowly worked down her body, sucking each of her nipples in turn into his mouth, he kissed all around her small but sensitive breasts, biting gently, drawing satisfied gasps from her. From here he slowly went lower, down to her belly button. By now Chloe was really squirming, slightly ticklish from the kisses. Lower he went until he got to her bare pussy. Here he paused, Chloe spread her legs inviting him to continue.

Instead Matt pulled away briefly, just long enough to lift Chloe's knees up towards her chest, giving better access to her now dripping pussy and ass. He lowered his head back between her legs but started by kissing her inner thighs, alternating left to right.

This drove Chloe wild, the kissing and licking stimulating her but the lack of direct attention to her most sensitive places frustrating her. Suddenly Matt licked right from bottom to top of her pussy, finishing right on her clit and sucking on it hard.

Chloe moaned loudly at this, Matts right hand had returned to the buttplug he kept sucking her clit and gently pushed and pulled on the plug. Not enough to remove it from her ass but stimulating her non the less. Then with a almost silent "pop" Matt removed it completely and drove his tongue deep into Chloe's slightly gaping asshole, this pushed her over the edge and she came with a scream. As she did so a stream of squirt erupted from her pussy, covering Matts face in her girl cum.

She went limp onto the bed breathing heavily. Matt continued licking her asshole gently, playing with it, tasting her. First he ran his tongue around her rim clockwise, then anti clockwise. Then dipping his tongue in. He kept this pattern going all the while rubbing her clit with his fingers and Chloe started tensing again, her mouth was wide open in a silent scream as she came even harder than the first time. Once again Matt was showered in her squirt, it almost hit the ceiling!

This time Matt let her collapse back onto the bed, he lay down next to her. Chloe had her eyes closed and looking spent, she turned her head to look at him and gave him the biggest grin.

"that was..........amazing" she breathed, closing her eyes again. She rolled over slightly and rested her head on Matts chest, draping one arm over his body.

They lay like that for about 5minutes, then Chloe's hand moved from Matts stomach down to his still hard Cock. It wasn't a porn star 12" whopper by any measure, but fully erect at 7" Matt had never had any complaints. Chloe started gently jacking his cock, precum was dripping down her hand. She shifted her body and moved her head lower, her right cheek was now resting on Matts lower stomach and she took the tip of his cock into her mouth. She swirled her tongue around the head while her hand went down to his balls, holding them gently as she sucked.

Matt groaned, Chloe took this as an affirmative she was doing a good job and started taking more of his cock into her mouth. The hours long build up to this moment meant Matt was ready to explode. Chloe felt his Balls contract and sucked his cock as far into her mouth as she could without gagging. Matt came hard, 1, 2, 3, 4, 5 spurts of cum. Chloe kept on sucking and swallowing, not wasting a drop.

Matt had finished cumming and Chloe just held his cock in her mouth, the slightest amount of suction on the tip, obviously knowing how sensitive he was after such a massive orgasm.

"oh my god" said Matt, still panting "that was the best blowjob Ive ever had" and reached down with his left hand massaged Chloe's scalp affectionately, his cock still in her mouth.

After a couple more minutes Chloe rolled off Matt and shimmied back up next to him on the bed, putting her head back on his chest. They were both spent.

They didn't need to verbalize how they were each feeling, it was as though they knew. Matt hit the switch next to the bed and turned the lights off and they both fell asleep almost instantly.

Storie simili

Viaggio di caccia 2

{di nuovo, questa non è solo una di quelle storie di coglioni... se vuoi leggi una delle mie altre storie} prima parte Aspetta... aspetta il massimo? Jacob quasi ridacchiava mentre parlava. Lei annuiva e alzava la spalla sinistra verso di lui. Va bene... sei pronto, se è così la montagna sta aspettando. lei diceva di sì e partivano, il camion sfrecciava lungo l'autostrada e cominciava a fare buio. Maxine si svegliava con la testa appoggiata sulla spalla di Jacobs e lui non sembrava accorgersene o preoccuparsene. Si alzò a sedere stropicciandosi gli occhi quanto ancora? si girava e la guardava... la...

660 I più visti

Likes 0

La mia sorellina_(0)

La mia sorellina Sono cresciuto in una fattoria con solo i miei genitori, la mia sorellina e, naturalmente, molti animali. Mia madre ci ha istruito a casa, quindi non siamo riusciti a vedere molto oltre la fattoria. Mi sentivo solo, quando non mi occupavo degli animali o non facevo le faccende, ma da quando avevo tredici anni avevo i libri e la mano destra per masturbarmi. È iniziato quando ho visto gli animali accoppiarsi per la prima volta. Il mio cazzo è diventato duro e scivoloso e ho sentito che aveva bisogno di un rilascio, quindi ho iniziato a masturbarmi mentre...

651 I più visti

Likes 0

Impero perduto 62

0001 - Tempo 0003 - Conner- Thomas 0097 - Asso - Zimmel 0098 - Lucia 0101 - Shelby (nave madre) - Lucie 0125 - Lars 0200 - Elena 0301 - Rodrick 0403 - Johnathon 0667 - Marco - Marrone 0778 - gen 0798 - Celeste - Shelby (umana) 0908 - Tara - Mara -------------------------- Non cresciuto - non numerato ------------------------ 3 - a bordo di Shelby 2 in re-gen 1000 - Sherry - perso al momento 0999 - Zan - anch'esso perso -------------------------------- Conosciuto e OR numerato ------------------------------- 0501 - Taddeo ???? - Lena --------------------------- Derrick osservò Jonathon apparire dal portale...

616 I più visti

Likes 0

Leila ottiene il suo primo desiderio di compleanno

Si chiamava Jess. Era la tipica ragazza media di 16 anni. Bellissimi capelli castani lunghi fino alla vita, occhi azzurri penetranti e un'abbronzatura dorata. Le sue tette molto più di una manciata e il culo altrettanto bello. Non mi sono mai considerata lesbica, ma spesso la fissavo e mi chiedevo che aspetto avesse il suo bellissimo corpo nudo. Che sapore avrebbe avuto, che sensazione aveva la sua pelle liscia contro la mia. Io stessa ero una ragazza geek di 15 anni, la bocca piena di metallo, occhiali nerd dalla montatura spessa. Petto piatto, corpo minuto, capelli biondo sporco. Ma il mio...

570 I più visti

Likes 0

Cugino ferito

Non appena ho visto mia cugina Ashley, ho capito di essere stato colpito. Erano passati due anni dall'ultima volta che la sua famiglia l'aveva visitata, e da quel momento era cresciuta da una ragazzina magra e lentigginosa nella bellezza sedicenne più splendida che avessi mai visto. Da un lato, era difficile non immaginarla come la ragazzina carina, anche se un po' piagnucolosa, che ricordavo così bene quando era solo una bambina. D'altra parte, adesso non si poteva negare la sua bellezza. È stata la prima cosa che ho notato quando ho varcato la porta principale della casa dei miei genitori e...

560 I più visti

Likes 0

Dopo la festa_(0)

Per me la festa era finita da tempo. Stavo andando a pescare la mattina quindi mi ero scusato con i miei ospiti e ero andato a letto. E mia moglie era un'ottima padrona di casa, quindi ho pensato che avrebbe potuto intrattenere eventuali attaccanti. Ma il sonno non stava accadendo. Potevo sentire le chiacchiere mentre gli ospiti cominciavano ad andarsene. Ogni volta ridendo e tenendomi sveglio. Incredibile quanto le persone abbiano da dire nel momento in cui se ne vanno. E quegli stupidi clacson suonano mentre si allontanano. Finalmente in casa si fece silenzio e mi aspettavo che Mary venisse a...

473 I più visti

Likes 0

Lettera d'amore_(0)

Lettera ad un amore. Tutti abbiamo avuto qualcuno nella nostra vita che abbiamo amato veramente, alcuni di noi lo hanno ancora nella nostra vita, altri, come me, lo hanno perso. Al mio carissimo tesoro, Beh, sono passati tre anni dall'ultima volta che ti ho visto. Tre anni da quando ho sentito la tua risata. Tre anni da quando ti ho abbracciato. Tre degli anni più lunghi e miserabili della mia vita. Non passa giorno che non ti penso, non ti parlo, anche se non sei fisicamente lì, ti parlo ancora e spero che tu possa sentirmi. Ogni volta che chiudo gli...

341 I più visti

Likes 0

Un'esecuzione indecente

Edith aveva solo 12 anni quando i soldati del nuovo re attaccarono il villaggio della sua famiglia. Fu come rappresaglia per il loro sostegno a un pretendente al trono quando il vecchio re morì senza figli. Quando arrivarono i soldati, lei si era aggirata fino al limite del bosco raccogliendo frutta. Si accovacciò terrorizzata nel folto di rovi dove abbondavano le more, osservando mentre i soldati costringevano tutti a entrare nel bosco e nella casetta dal tetto di paglia dei suoi genitori sotto la punta della spada e poi le davano fuoco. Mentre le fiamme si diffondevano rapidamente lungo le pareti...

427 I più visti

Likes 0

La grande guerra 3033 parte 2

Quando Jack aveva appena finito sul poligono di tiro quando Jack, come fai a sparare con quell'arma, tutti quelli che hanno sparato sono stati bruciati dall'interno con etere o sono stati semplicemente uccisi nel modo giusto. Jack ora notò che era stato scoperto e disse semplicemente Ho preso le armi e ho iniziato a sparare. Perché c'è qualcosa che non va. chiese jack. John ora era al telefono con il presidente dicendo che avevano trovato una delle due Umbra e che lui non sa cosa sia. OK, grazie per il lavoro, chiedigli se voleva essere allenato e se lo manda al...

1.6K I più visti

Likes 0

Harry Potter Adventures: Capitolo 4 - Parte 2 di 3 - La ricompensa di Ron

Questa storia non riflette gli atteggiamenti oi personaggi della serie di Harry Potter, né ha alcuna affiliazione con l'autore. Capitolo 4 – parte 2 Harry, Ginny, Katie e Demelza sono entrati tutti nella sala comune di Grifondoro per trovare le celebrazioni della festa in pieno svolgimento. La stanza era buia tranne che per le luci brillanti che emanavano dalle punte delle bacchette delle persone, mentre le agitavano come bastoncini luminosi. La musica suonava ad alto volume dallo stereo e qualcuno era andato nelle cucine e aveva portato da bere alla festa. Eccitate ragazze del 4° anno ballavano sui tavoli mentre erano...

1.6K I più visti

Likes 0

Ricerche popolari

Share
Report

Report this video here.