Un pomeriggio divertente parte 2

408Report
Un pomeriggio divertente parte 2

Greg si voltò con la schiena alle mie gambe, si sdraiò su di esse e mi tenne il cazzo, accarezzandolo delicatamente. Si fermò un attimo e compose un numero sul cellulare. Non appena ebbe finito, riprese a tirarmi e ad accarezzarmi scherzosamente il cazzo. Stavo diventando duro di nuovo, pensando a quanto sarebbe stato bello avere un altro orgasmo lento.

Greg lasciò andare il mio cazzo e premette il telefono contro l'orecchio; “Ciao, Karen? Ehi, sono Greg, sei occupato?"

«Ho un favore da chiederti.» “

“Sì, è una cosa da uomini, ho incontrato un ragazzo questo pomeriggio, un ragazzo davvero simpatico. Ha perso sua moglie l'anno scorso, adori prendere ogni cazzo che puoi, e lui ne ha uno grosso e lungo; verrai a fottergli il cervello?"

“Fantastico, sorella, ti voglio bene, ci vediamo tra qualche minuto; attento quando entri, i nostri vestiti sono ammucchiati davanti alla porta. Sì, siamo nudi, aspettiamo che il tuo corpo caldo arrivi qui.

Greg ha rimesso il telefono sul divano e ha iniziato a leccarmi il cazzo dalla base fino alla punta. "Lo voglio con tutto il cuore quando Karen arriva qui."

Mentre Greg mi leccava il cazzo, gli ho chiesto casualmente se avesse mai scopato Karen, lui ha subito detto di no, era sua sorella. Ho detto, amico, siete entrambi adulti adesso, se volete scopare, va bene. Hai detto che vuole ogni cazzo possibile, lasciale avere anche il tuo. Possiamo fare a turno leccandole il clitoride e scopandola.

"Non lo so, amico, è mia sorella."

“Almeno provaci, se lei è disposta, provaci. Chissà, potrebbe volere il tuo cazzo; sì, è un po' piccolo, ma diventa dannatamente difficile e tu sei bravo a usarlo. Facciamolo e scopiamola ancora e ancora. Scommetto che le piacerà l'idea.

"OK, ma devi chiederglielo, e se dice di no, non insistere, ok?"

“OK amico, comunque non è divertente quando è costretto. Ma scommetto ancora che se vuole i cazzi così tanto come dici, vorrà anche i tuoi. È un peccato avere qualcuno che è disposto a scopare e loro non lo fanno.

Ho guardato il cazzo di Greg e ho notato che parlare di Karen aveva fatto crescere il suo cazzo ancora più grande di quando lo accarezzavo e lo facevo venire. Sembrava bello, sporgeva vicino al suo ventre liscio con la punta grassa e diventava viola. Mi sono chinato e ho leccato la piccola goccia trasparente che c'era sulla punta, e ho mosso la lingua nella sua pipì. Ridacchiò quando Karen entrò.

“Dannazione, guardalo un po'? due cazzi duri che sembrano aver bisogno di essere drenati.", ha detto Karen mentre si sedeva accanto a noi.

“Io e Greg vogliamo entrambi prosciugare i nostri cazzi nella tua figa calda, non appena ti togliamo quei vestiti. Vogliamo fare a turno per succhiarti il ​​clitoride e scoparti la figa con i nostri cazzi duri. Ho raggiunto Karen, l'ho tirata contro di me e ho iniziato a sbottonarle la camicetta mentre Greg armeggiava con il bottone e la cerniera dei jeans.

"Greg è mio fratello, non pensi che sia un po' strano che scopiamo?"

«Niente affatto, siete entrambi adulti, potete decidere liberamente con chi fare sesso e quanto. In realtà, penso che sarebbe carino se permettessi a Greg di scoparti. Lui è arrapato, tu sei arrapato; adori i cazzi, perché non avere anche il suo bel cazzo duro?"

"Greg, che ne dici di scoparmi?"

“Dannazione, Karen; Era da un po' che volevo sentire il mio cazzo dentro di te; Mi piace l'idea che scopiamo come amici invece che come fratello/sorella pudico. Facciamolo."

"Beh, merda, andiamo avanti, un cazzo duro senza una figa calda è uno spreco, venite a scoparmi, stupidi, voi due simpatici possessori di cazzi."

Greg e io abbiamo fatto sdraiare Karen sul pavimento e abbiamo spinto un cuscino del divano sotto le sue natiche ben modellate. È venuta senza reggiseno, ma indossava ancora delle fragili mutandine grigie con un motivo floreale. Il suo monticello della figa sporgeva bene e sul cavallo delle sue mutandine si stava formando un grazioso piccolo cerchio bagnato.

Reg ha iniziato a succhiarle e leccarle le tette mentre io le baciavo le gambe. Iniziò a spingere la sua figa su e giù e a gemere dolcemente, mentre diceva: “Mangiatemi ragazzi, mangiate ogni centimetro del mio corpo; sì Greg, succhia più forte, mordicchia un po', fammi gonfiare le tette per te. Ohh sì, leccami le gambe, leccami fino al mio caldo clitoride.

Mentre mi facevo strada oltre le sue ginocchia, ho fatto scorrere leggermente le unghie su e giù lungo l'esterno delle sue cosce. Iniziò a tremare e a sollevarsi su e giù. Ho accelerato per raggiungere quel dolce monticello, ancora avvolto nelle mutandine grigie. Mentre Karen si sollevava, ho fatto scivolare giù le mutandine e le ho tolte dalle gambe ben formate. I peli della sua figa erano tagliati a circa mezzo pollice di lunghezza e modellati a forma di cuore. Le labbra della sua figa erano ben rasate e scintillavano dei suoi succhi.

Le ho chiesto perché si è tagliata i peli della figa a forma di cuore: "Perché amo la mia figa".

Ho usato i miei due pollici per aprire delicatamente le labbra della sua figa. Dentro c'era il clitoride più scuro e grasso che avessi mai visto. Ho fatto scivolare le dita lungo tutta la sua lunghezza ed è spuntato fuori un bellissimo bocciolo rosa. Le tenni stretto il clitoride e spinsi la punta della lingua contro il bocciolo rosa. Dopo alcuni secondi, ho mosso la lingua su di esso e mi è piaciuto sentirlo indurire e respingere. Ho sostituito le dita con le labbra e ho pompato avidamente il suo clitoride dentro e fuori dalla mia bocca. Karen affrontò ogni spinta spingendo la sua collinetta contro il mio mento. Mentre iniziava a salire sempre più in alto, lasciavo che la punta della mia lingua sfiorasse la punta del suo clitoride ogni volta che scivolava in profondità nella mia bocca. Non ci volle molto perché il suo caldo succo di figa iniziasse a gocciolare sul mio mento.

Quando Karen si avvicinò a un bell'orgasmo, si calmò. Alzai lo sguardo e la vidi succhiare avidamente il cazzo duro di Greg dentro e fuori dalla bocca, artigliandogli le natiche. Greg emetteva deboli grugniti e la implorava di succhiare più forte.

Greg inarcò la schiena verso di me e urlò: "Guarda, sto venendo nella bocca calda di mia sorella, sì, Karen, succhiami fino a prosciugarmi, tesoro."

Guardare Greg venire nella bocca di Karen mi ha fatto arrapare così tanto che ho lasciato andare il suo clitoride e mi sono alzato in ginocchio. Misi le sue gambe sulle mie spalle e avvicinai le sue cosce calde al mio petto. Sembrava che il mio cazzo stesse per esplodere, ero così arrapato. Ho strofinato la testa del cazzo su e giù per la sua fessura un paio di volte per bagnarla e l'ho infilata nella sua figa calda, più in profondità che potevo. H, è stato così bello; stretto, ma caldo, umido e liscio come la seta. Non ho mai sentito una figa così bella prima.

Greg si voltò e appoggiò la testa sulla sua pancia per guardare il mio cazzo mentre entrava e usciva da quella dolce figa. Ha fatto scorrere le dita sul cuore dei peli della sua figa e mi ha detto di sbrigarmi a venire in modo da poter assaporare il suo sperma mescolato con il mio. Ho urlato e sono venuto così forte che sono quasi caduto. Karen si è scontrata e ha urlato con me che anche lei stava venendo. Il mio cazzo saltò fuori dalla sua figa fradicia con un forte plop. Greg l'ha afferrato e ha iniziato a leccarlo dalle palle fino alla punta. Karen si alzò sui gomiti e ci incitò, implorandomi di venire sulla lingua di Greg.

Dopo qualche veloce succhiotto al mio cazzo, Greg mi spinse da parte e seppellì il viso tra le gambe di Karen, leccandole le labbra della figa più velocemente che poteva. Lui si fermava ogni pochi leccate e spingeva la punta della lingua nel suo buco della figa, emettendo un suono che risucchiava. Mi sono alzato e ho iniziato a mangiare alcune tette. Karen era ancora sui gomiti, gettava indietro la testa e ci esortava a mangiare di più. Le ho mordicchiato le tette mentre Greg sostituiva la lingua con il cazzo. Non gli ci volle molto per rendersi conto che il fatto che il suo cazzo fosse corto non gli impediva di spingerlo nella figa in attesa di Karen. Mentre sbatteva il suo cazzo dentro e fuori, Karen prese il mio cazzo e cominciò a succhiarlo. Non ho mai avuto delle labbra così strette e calde sul mio cazzo. Karen sa come succhiare un cazzo per portare un piacere intenso.

Greg accelerò la sua spinta e iniziò a gemere. Mi sono spostato dietro di lui e ho fatto scivolare il mio cazzo tra le sue gambe e ho iniziato a sbattere la testa del mio cazzo contro le sue palle. Si guardò alle spalle e sorrise, pompando ancora più velocemente e più forte.

Karen ha iniziato a gemere e a dire che stava per venire. Lei alzò lo sguardo e mi vide pompare il mio cazzo tra le gambe di Greg, e disse: “Ohh, mi piace vederlo; scopami mio fratello mentre lui scopa me."

Vedendo il sorriso malvagio di Karen e sentendo il suo incoraggiamento, ho accelerato la mia spinta e ho sparato rapidamente il mio succo d'uomo sulle palle di Greg. Caddi all'indietro, ansimando. Karen mi ha esortato ad avvicinarmi alla sua testa in modo da potermi leccare il cazzo. Non appena ha bevuto qualche sorso il mio cazzo, è diventato di nuovo duro.

Greg la osservò leccarmi il cazzo e accelerò la sua spinta nella sua fica bagnata. Karen alzò la testa all'indietro e gemette rumorosamente mentre Greg dava altre due spinte forti e le sparava il suo carico nella fica bagnata. Entrambi sospirarono pesantemente e iniziarono a ridere. Greg guardò verso di me e disse: “Avremmo dovuto farlo molto tempo fa. Non avevo mai pensato a quanto sarebbe stato divertente scopare mia sorella."

Greg si girò accanto a Karen e io scivolai tra le sue gambe tremanti. Le ho succhiato il clitoride in bocca e ho succhiato come se non ci fosse un domani. Karen raggiunse rapidamente l'orgasmo, facendomi gocciolare il suo succo caldo su tutto il mento. Sono scivolato su e ho spinto il mio cazzo nella sua figa bagnata mentre le succhiavo le tette. Affondò le dita nella mia schiena, stringendomi più forte contro il suo corpo caldo. Greg ha iniziato ad accarezzarmi le chiappe, mandandomi una frenesia di piacere in tutto il corpo. La combinazione della fica calda e umida di Karen, delle mani di Greg che mi accarezzavano il culo e di Karen che mi baciava con la sua lingua calda e appuntita esplorando ogni piccolo punto della mia bocca, ho raggiunto l'orgasmo, spingendo il mio cazzo da 7 pollici più in profondità che potevo nella sua fica.

Prima che potessi girarmi, Greg era sopra di noi, infilando il suo cazzo tra le mie gambe. Ha spinto finché la sua testa del cazzo non ha colpito le mie palle, poi ha iniziato a pompare velocemente e furiosamente, con le sue braccia attorno a me, stringendo le tette piene di Karen. Ho iniziato a pompare con lui, realizzando che il mio cazzo era ancora dentro Karen. Sono diventato duro di nuovo, infilando il mio cazzo nella sua fica mentre Greg mi infilava il suo cazzo nelle palle. Tutti e tre gememmo ad alta voce e raggiungemmo l'orgasmo quasi perfettamente allo stesso tempo.

Ci siamo tutti rilassati, ansimando e ridacchiando. Dopo qualche minuto in cui mi sono calmato, ho baciato Karen, assaporando brevemente la sua lingua, poi lei ha baciato Greg, sfiorando leggermente le loro lingue. Ci alzammo e andammo in cucina, dove Karen prese per tutti e tre una bibita fresca. Ci siamo seduti e abbiamo parlato di quanto fosse bella ogni parte del nostro sesso e di quanto desiderassimo ripeterla. Karen disse a Greg che il suo cazzo di soli 5 pollici non era un problema, era comunque bello essere spinto dentro di lei.

Karen doveva andare a lavorare più tardi, quindi tornammo in soggiorno e ci vestimmo a vicenda. Ha dato ad ogni cazzo una leccata morbida e ne ha baciato la punta mentre ci infilava le mutande. Mentre se ne andava, abbiamo programmato di incontrarci sabato, fare un barbecue e fare sesso tutta la notte. Porterà la sua compagna di stanza per aggiungere divertimento.

Storie simili

Brianne

Era bella come sempre oggi. Indossava una gonna blu, piuttosto corta, e una maglietta verde. Lei stessa era piuttosto bassa, solo circa 5'4 . Aveva capelli di media lunghezza, castani, leggermente ricci, che le arrivavano fino alla spalla. I suoi seni erano di taglia media, probabilmente una coppa C. Aveva anche un bel sedere, era leggermente grande sulla sua piccola struttura. I suoi occhi erano sorprendentemente verdi e il suo sorriso era sempre gentile e caloroso. Avevo una cotta per lei da quando potevo ricordare, fin dalle elementari. Il suo nome era Brianne. L'ho vista camminare accanto a me a pranzo...

1.7K I più visti

Likes 0

Con il mio fratellino

Ciao lettori mi chiamo Anitha (Anu), 21 anni, del Kerala. io vivere con mia madre e più giovane fratello. Mio padre è morto quando io era ancora giovane. I miei fratelli si chiama Sanjay (Sanju) ha 18 anni Anni. Entrambi ci sono piaciuti sorella e fratello normali. Noi usati per combattere tra di loro. Mio mia madre ha ottenuto un lavoro governativo come mio padre mentre era al governo servizio. Dato che la mamma va per lavoro, io e mio fratello prendeva tempo da trascorrere insieme. Ho dimenticato di menzionare su me stessa. Ho avuto una buona figura di 32-26-30. Ero...

1.5K I più visti

Likes 0

La morte veste SEMPRE di nero - Capitolo 1

Capitolo 1 L'ombra a forma di uomo nel cortile del vicino dall'altra parte della strada non si era mossa negli ultimi 20 minuti, ma era del tutto possibile che gli occhi di Glenn gli stessero giocando brutti scherzi mentre la sua mente in preda al panico lavorava a tempo pieno sul suo dilemma. Erano passate due settimane da quando il contratto era stato adempiuto dalla gilda degli assassini di Ar e lui doveva ancora inviare loro il pagamento, ovviamente, non lo avevano esattamente cercato nemmeno per il loro oro, ma era ancora estremamente preoccupato. Silas aveva visto cosa succede alle persone...

1.5K I più visti

Likes 0

Negozio di caramelle

Ok, iniziamo con i dettagli. Ho 16 anni circa 6 piedi di altezza e un peso medio di circa 75 kg oh e il mio nome è franco (so che è un nome fuori nome questi giorni) Era la fine delle vacanze estive e stavo tornando dal negozio di kebab donna quando ho visto la ragazza che era al mio corso di geografia e segretamente mi piaceva. Il suo nome è Brenda, è alta circa 5 piedi e 7 pollici ed era magra ma non troppo, le sue tette non sono le più grandi della scuola ma le stanno comunque bene...

1.3K I più visti

Likes 0

Porca puttana

Sono stato gangbanizzato da 37 uomini in una sporca sala VIP in cima a un bar di New York, mio ​​marito mi ha portato a una festa e se ne è andato con un'altra bionda, mi sono seduto al bar tutto solo quando 15 uomini si sono avvicinati a me, loro mi ha detto che ero molto bella e ho chiesto se potevano farmi delle foto, ho detto ok, ma hanno detto che era troppo affollato nel bar possiamo andare in una stanza dove è un po' più tranquilla, ho detto ok, uno dei gli uomini mi hanno portato di sopra...

1.4K I più visti

Likes 0

Ricatto e cetrioli

Questa è un'opera di finzione. La prima volta che scrivo, le critiche costruttive sono sempre consentite, non c'è molto sesso perdonami, volevo introdurre i personaggi. RICATTO E CETRIOLI Dovremmo prendere dei cetrioli, ho sentito dire da una ragazza. Io, Justin Hunter, ero seduto da solo in una delle quattro mense della Forrester University. Questo in particolare era il terzo più grande e la ragazza che ha detto che era seduta a un tavolo di fronte al mio. Avevo quasi finito di mangiare quando queste due ragazze vennero a sedersi a un tavolo accanto al mio. Sedevano fianco a fianco su un...

999 I più visti

Likes 0

Prendendo Sarah, seconda parte

Prendendo Sarah, seconda parte Aiuto da un amico. Nelle poche settimane trascorse da quando avevo registrato Sarah in bagno, ho provato numerose volte a rivederla, senza alcun risultato. Ho avuto l'opportunità di vederla rapidamente in primo piano. Un giorno si era addormentata sul suo letto, la cuccetta più in alto dopo la scuola e Anne aveva chiamato di sopra che la cena era pronta e che avrei svegliato Sarah. Entrando nella sua stanza ho visto che in effetti dormiva profondamente. Quando mi sono avvicinato a lei ho visto che i suoi pantaloncini erano molto larghi su di lei. Sapevo che se...

888 I più visti

Likes 0

Picchiato al rifugio

Sono un uomo di 35 anni che vive da solo in una capanna isolata nel bosco. Sono 6'1 con capelli biondi e occhi azzurri. Non ho mai avuto problemi portare a casa le donne. Sono un veterinario e ho un ufficio in città. Faccio anche volontariato in un canile nei fine settimana. I proprietari salva i cani e trova loro una casa una volta che li ho esaminati. Alcuni entrano piuttosto brutte, quindi impiegano un po' più di tempo a guarire. Altri sono belli cani che sono stati semplicemente abbandonati da qualche parte. Il vicino più vicino vive a 15 miglia...

844 I più visti

Likes 0

Megan e la mamma vengono beccate

Sono un ragazzo piuttosto fortunato, uno dei pochi a cui piace davvero il proprio lavoro. Mi chiamo Dougray e sono un agente di polizia di ventitré anni, o poliziotto se preferisci, che serve il mio grande paese nelle bellissime e remote Highlands scozzesi, di solito di pattuglia stradale. È un numero facile, la maggior parte delle volte mi limito a parcheggiare in un posto tranquillo con il radar della velocità acceso e magari accosto qualche poveraccio per eccesso di velocità circa una volta ogni due ore e gli faccio una multa. Principalmente, sono seduto in macchina leggendo un libro o vincendo...

787 I più visti

Likes 0

Dipendenza_(0)

Godetevi la storia e lasciate un commento. Dipendenza Allora Doc, ahh domanda folle - è possibile essere um, tipo, dipendenti da una persona? Era una domanda folle e Tom era in qualche modo imbarazzato anche solo a farsela, ma era una domanda su cui si stava ponendo da giorni ormai. Il dottore, in realtà uno psicologo, era un uomo calvo con gli occhiali sulla cinquantina, che aveva sentito un sacco di cose più folli nei suoi vent'anni di pratica. Sapeva che Tom era serio e aveva bisogno di maggiori informazioni prima di poter dare una risposta. Pensi di essere dipendente da...

872 I più visti

Likes 0

Ricerche popolari

Share
Report

Report this video here.