Scappatelle di un uomo arrapato 3

307Report
Scappatelle di un uomo arrapato 3

(Scappate di un uomo arrapato 3)

Bene, sono tornato. Ricevere molte recensioni positive mi ha incoraggiato a continuare a scrivere su alcune delle cose più interessanti accadute nella mia vita. Le cose che ho sentito erano fantastiche e ti ho anche raccontato alcune cose imbarazzanti. Sai bene quanto me che siamo tutti persone strane a volte e facciamo cose davvero strane nella foga del momento - cose che normalmente non faremmo o nemmeno prenderemmo in considerazione.

Quindi, per quelli di voi che si sono persi la seconda parte, lasciate che vi dia un indizio. Dopo aver visto la mia giovane cugina (Hailey) scopare il mio amico (Ro e masturbarsi mentre li guardava. La storia finì che la notte seguente ebbi la fortuna di contorcermi tra le sue cosce strette. Come ho detto, l'incesto non è una cosa che normalmente perseguiremmo. Potremmo sederci e fantasticare su cose malate su cugini, zie e, per alcuni di voi, sulle vostre figlie, ma realizzare quelle fantasie è qualcosa di completamente diverso. Poi quando una piccola figa rosa ti viene lanciata proprio davanti alla faccia; e ti viene detto che puoi trattarlo come un giocattolo del cazzo, a volte tutte le scommesse sono perse e tu semplicemente ci provi e speri per il meglio.

Quindi andiamo avanti.

Dopo il matrimonio dei miei cugini avevo davvero fretta di lasciare Denver e arrivare a Las Vegas. Non ero mai stato lì e non vedevo l'ora di giocare d'azzardo e perdere un po' di soldi, assistere ad alcuni spettacoli e andare in alcuni dei locali go-go di cui avevo sentito parlare. Dopo aver lasciato il bacio di mio cugino a Denver, ero libero di dedicarmi a cazzate troppo più grandi e imbarazzanti. Ora dicono che quello che succede a Las Vegas resta a Las Vegas.

Arrivati ​​a Las Vegas, sia io che Rob non potevamo credere quanto facesse caldo. Voglio dire, eravamo a Denver solo poche ore fa, dove era ancora inverno. Mi ci è voluto un po' di tempo per abituarmi al clima caldo, ma non a Rob. Era sceso in piscina non più di venti minuti dopo il check-in e si era versato una bottiglia di olio per bambini dalla sommità della testa fino a tutto il corpo. Io invece, avendo la pelle chiara, mi nascondevo sotto l'ombrellone della piscina succhiando un sacco di birre.

Ora, stare con Rob ha i suoi vantaggi e svantaggi. Uno degli svantaggi è che se vedi una ragazza e vuoi fare una mossa per la figa, è meglio che Rob non sia nei paraggi. Dato che è un modello, le donne si comportano proprio come fanno i ragazzi, scelgono prima il ragazzo più bello, il che ovviamente esclude noi ragazzi normali dai loro scarti.

Per circa una settimana siamo stati all'hotel e abbiamo provato diversi tipi di lavori e appartamenti e abbiamo cercato di farci un'idea generale di Las Vegas. Trovare lavoro non sarebbe stato un problema e condividere un appartamento per almeno un anno non sarebbe stato un problema. Gli affitti sono economici, gli appartamenti sono spaziosi e, cosa più importante, molte donne attraenti cercano di entrare nel mondo dello spettacolo. C'erano molte giovani donne deluse a Las Vegas che cercavano di entrare in uno spettacolo o nell'altro che viaggiavano da tutte le parti del paese e del mondo.

Ora, giocare con i problemi di queste donne e dare loro una spalla su cui piangere e comprare alcuni cosmopoliti ha portato alcune giovani donne a ubriacarsi e finire con un carico di sperma in faccia o una bella esplosione appiccicosa in bocca. Tutto sommato Las Vegas aveva alcune possibilità precise, ma c'era un altro posto che entrambi volevamo visitare ed era San Diego.

Prima di partire tra qualche giorno volevamo fare festa e scopare quante più donne possibili in vacanza. Ero nella camera d'albergo di Rob aspettando che si tagliasse i capelli o qualunque cosa diavolo stesse facendo in bagno e mi è capitato di prendere un elenco telefonico. Ho iniziato semplicemente sfogliandolo per aspettare che il principe fosse pronto per uscire nei club. Ora, so che è ridicolo aspettare un ragazzo, ma se tu avessi tanta figa quanto me grazie a lui, aspetteresti proprio come me.

Poi è successo che ho notato qualcosa nella rubrica che mi è sembrato piuttosto strano. Ora, normalmente la lettera S è la parte più grande di qualsiasi dizionario o anche di rubrica telefonica, ma non a Las Vegas. La lettera E, per scorta, era la più grande. Ovviamente ora stavo fissando le tante foto di giovani donne disposte a incontrarti e a farti cose sporche e brutte per una donazione di alcuni presidenti morti. Ho detto: "Ehi, Rob, sei mai stato con una prostituta o una escort prima?"

"No, amico, e tu?"

Ho detto: "No, ma mi chiedo come sia?" Poi la lampadina si è accesa sopra la mia testa. Ora, non sono la lampadina più brillante in circolazione, ma a volte le cattive idee sembrano essere buone nel momento in cui le fai schiudere. Qui hai la certezza con Rob che probabilmente farai sesso. Se rimango paziente e mi trattengo un po' e lascio che sia il mio amico a fare tutto il lavoro. Non dire la cosa sbagliata e non comportarti come se dovessi scopare, ma ecco la grande idea.

Ho fatto capolino in bagno e ho detto: “Guarda, ci sono questi famosi bordelli appena fuori città. Questi posti si rivolgono ai veri ricchi e famosi. Star del cinema e rock star devono esserci delle fighe di livello mondiale là fuori perché ragazzi del genere possano andare in quei posti. Ho anche visto su HBO che alcune pornostar lavorano in questi posti. Potresti immaginare di avere la fortuna di scopare una vera porno star? Cosa pensi che dovremmo controllare?"

Con mia sorpresa Rob si voltò e disse: "Sai una cosa, andiamo almeno a dare un'occhiata. Senti, se non ci piace possiamo sempre tornare qui e farci un po' di fica in uno dei club."

Quindi, dopo aver parlato con uno dei parcheggiatori dell'hotel, ha segnato sulla nostra mappa diversi posti da visitare, e poi siamo partiti. È stato davvero gentile, ci ha parlato di due posti in cui era stato prima dove le donne dovrebbero essere a eliminazione diretta e noi pagheremmo un po' di più ma vale ogni centesimo che hai messo fuori. Ora, non ho mai pagato per la figa prima, ma è perché non sapevo dove guardare.

Abbiamo guidato e guidato fuori città, sembrava che fossimo sulla via del ritorno a Philadelphia, ma poi abbiamo visto il nostro piccolo cartello sul lato della strada proprio come ci aveva detto il ragazzo e abbiamo parcheggiato. Non so cosa mi aspettavo davvero, ma quando dicono che questo posto era un po' più grande di una casa normale. Abbiamo raggiunto il cancello e poco prima di suonare il campanello mi sono voltato e ho detto: "Beh, non è troppo tardi per voltarsi e tornare indietro - Ah merda - fanculo - ma che diavolo viviamo solo una volta, giusto?"

Rob disse: "Guarda, non abbiamo guidato fino a qui per non scopare e semplicemente girarci come un mucchio di fighe e correre di nuovo in città con la coda tra le gambe. Premi quel dannato pulsante e prendiamoci un po' di figa."

Ho premuto il pulsante ed eccoci condotti dritti nell'antro dell'iniquità. Una signora anziana ha aperto la porta e ci ha accolto con un piccolo bacio sulla guancia per entrambi. Ci ha accompagnato nell'area del bar e ci ha chiesto se volevamo qualcosa da bere. Ci ha fatto un piccolo sorriso e ha detto: “Signori, bevete qualcosa e rilassatevi e quando tornerò vi renderò la vita molto difficile perché dovrete scegliere una giovane donna sexy. Abbiamo donne da tutto il mondo. Non preoccuparti, metteranno in atto tutte le fantasie che potresti avere e tutte le donne sono bisessuali, quindi puoi scegliere quante donne vuoi. Tutte le ragazze vengono sottoposte ogni mese al test per le malattie sessualmente trasmissibili e hanno un certificato di buona salute altrimenti non lavorerebbero qui. Tutti i rapporti sessuali verranno eseguiti con il preservativo e non ci sono eccezioni a questa regola. Quindi non tentare o ti verrà chiesto di andartene.

I miei palmi sono diventati sudati mentre ordinavamo un paio di birre e sorrisi si sono insinuati sui nostri volti mentre ci guardavamo. Rob mi ha guardato e ha detto: “Ora, quello che succede a Las Vegas resta a Las Vegas, giusto? Non ne parliamo mai con nessuno, nemmeno con le nostre amiche o i nostri amici a casa, giusto?"

"Esatto, quello che succede qui, qualunque esso sia, resta qui."

La signora tornò e dovevano esserci almeno venti delle donne più belle che avessi mai visto. Alto, basso, seno grande, seno piccolo, magro, un po' grosso, bianco, nero, indiano, asiatico, latino qualunque cosa tu possa immaginare o qualunque sia il tuo tipo era proprio di fronte a te. La signora sorrise mentre guardava i nostri volti e poteva vedere lo stupore che c'era nei nostri occhi perché non c'era davvero modo di sceglierne solo uno. Nella mia mente sentivo che avrei potuto restare qui per il resto dell'anno cercando di scopare ognuna di queste ragazze.

Ci fu un lungo silenzio mentre esaminavamo le nostre scelte. Poi la Madama parlò e scese lungo la fila delle ragazze. Stava dando il nome di ogni ragazza e cosa facevano nella vita reale. Nella formazione c'erano studenti universitari, cheerleader di squadre professionistiche della NFL, assistenti di volo, segretarie di grandi aziende e sì, c'erano tre donne che erano pornostar. È arrivata questa intimidazione su entrambi mentre ci guardavamo sapendo che queste donne avevano altro da fare nella loro vita oltre ad allargare le gambe.

Stando lì a guardarci sembrava una disposizione di Victoria Secrets. Le ragazze erano tutte in lingerie, calze con tacchi alti, orsacchiotti e infradito, niente sopra, niente sopra era un buffet di tette e fica. Sapevi di volere tutto ciò che c'era nel menu ma non avevi abbastanza soldi, sperma o forse abbastanza resistenza per scopare tutte queste ragazze. Rob andò per primo e scelse due ragazze che erano pornostar e loro si avvicinarono a lui, ciascuna da entrambi i lati, gli diedero un bacio sulla guancia e lo condussero lungo il corridoio.

D'altra parte io avevo davvero difficoltà a scegliere che non fosse solo uno; volevi due o tre ragazze contemporaneamente. La mia mente girava così velocemente che pensavo stesse per esplodere. Ho scelto Mandy che era una cheerleader della NFL per gli Oakland Raiders. Ora, poiché questa è una storia vera, non inizierò a mentirti; il suo vero nome non è Mandy ed era una squadra NFL diversa. Non sarebbe giusto da parte mia rivelare il suo vero nome senza il suo permesso.

Mandy si è avvicinata a me e tutto il sangue nel mio corpo si è riversato nei sette pollici di organo che giacevano tra le mie gambe. Era davvero dolce quando ha notato la mia erezione e si è messa di fronte nascondendo il mio rigonfiamento alle altre ragazze. Mi ha baciato sull'orecchio e la sua mano sinistra è scesa sul mio cazzo e lo ha accarezzato davanti a tutti e ha detto: "Facile, tesoro – non vorrai venire troppo presto, vero? Voglio sentirti dentro di me: ecco perché sei qui, giusto?"

Lei tirò indietro la testa, mi sorrise, si girò di fronte a me e le mise le braccia attorno al seno. Mentre stava lì, nascose la mia erezione e mi condusse lungo il corridoio fino alla sua stanza. Una volta dentro, Mandy mi ha aiutato a raggiungere il divanetto. Ci siamo seduti lì per un momento e ho chiesto: "Mandy, perdonami, non sono proprio sicuro di come funzioni tutto questo, è la mia prima volta in un posto come questo e sono molto nervoso". Mandy si è avvicinata e ancora una volta mi ha dato un bacio lento e sensuale sulle labbra. Ci siamo baciati per circa un minuto e lei ha detto: "Ora arriva l'unica vera parte sporca di ciò che accadrà oggi, dobbiamo stabilire un prezzo e cosa ti piacerebbe fare".

Dopo circa un minuto di conversazione, Mandy e io giungemmo a un accordo gradevole. Era disposta a fare qualsiasi cosa le avessi chiesto e ho soddisfatto il prezzo che stava cercando. Le ho consegnato la mia carta di credito e con un sorriso sul viso si è girata verso di me e mi ha detto di spogliarmi e di indossare l'accappatoio che era appeso in bagno e che sarebbe tornata tra pochi minuti. Quando mi sono spogliata, ho indossato la vestaglia e sono tornata sul divano, Mandy è tornata. Una volta firmata la carta di credito, Mandy ha detto: "Okay tesoro, ora che il pasticcio è finito, è ora di divertirsi un po'".

Mentre mettevo via la carta di credito, Mandy stava accendendo alcune candele nella stanza. Sono tornato al piccolo divanetto. La osservai mentre camminava lentamente e deliberatamente per la stanza, molto lentamente e in modo molto sensuale. Mi sono reso conto che se non avessi pagato per una ragazza come questa non avrei mai avuto la possibilità di stare con lei. Mentre passeggiava per la stanza il mio sguardo non abbandonava mai il suo corpo perfetto. Indossava un orsacchiotto rosso con una piccola gonna che le arrivava fino alla parte superiore delle cosce. Non indossava reggiseno, quindi le sue tette finte erano in piedi e sotto un perizoma bordato rosso con una toppa triangolare bianca che le copriva a malapena la figa.

Quando Mandy finì di accendere le candele e di abbassare le luci, divenne molto soddisfatta dell'atmosfera che stava cercando di creare per entrambi. Mi ha sorriso e con un salto e un salto mi è saltata in grembo mentre mi sedevo sul divano. Le sue gambe erano a cavalcioni del mio grembo e le sue tette erano direttamente sulla mia faccia. Le mie mani scesero sul suo culo e cominciai ad accarezzarlo molto stretto. Con un piccolo soffio d'aria che usciva dalla sua bocca lo spostò giù fino alla mia bocca e le nostre lingue iniziarono lentamente a muoversi dentro e fuori dalle nostre bocche.

Dopo circa un minuto cominciò ad asciugarsi il mio cazzo mentre tutto il sangue che era nel mio corpo si riversava lì e la pulsazione divenne così intensa che cominciò davvero a farmi male. Mentre continuava a scoparsi il mio cazzo, il suo piccolo triangolo di perizoma veniva lentamente spinto dentro la sua figa ormai bagnata. Con un paio di schiaffi sul culo e le mie mani che fanno del loro meglio per allargarle la figa in modo da poter infilare il mio cazzo dentro di lei.

Poi con un sorrisetto Mandy ha detto: "No, no tesoro, se vuoi la mia figa hai bisogno di un preservativo".

Ho detto: "E se continui così, sborrerò molto velocemente e tutto finirà molto velocemente e voglio durare il più a lungo possibile".

Mandy sorrise e disse: "Non preoccuparti, tesoro, questo non è un affare una tantum se sborri troppo in fretta il tuo tempo non è finito. Non c'è limite di tempo qui, solo un limite soddisfatto. Quando tu sarai soddisfatto e io sarò soddisfatto allora e solo allora sarà finita. Vieni tesoro, facciamoci una doccia e puliamoci."

Ci siamo spostati sotto la doccia e devo ammettere che per essere una ragazzina minuscola era una vera mangiatrice di acqua calda. Tirò fuori due di quelle piccole cose rotonde e spugnose e le insaponò tutte per ciascuno di noi. Mandy me ne diede uno e tenne l'altro e cominciammo a lavarci a vicenda mentre pomiciavamo sotto la doccia. Le mie mani si muovevano molto lentamente su tutto il suo corpo esplorando il più possibile. Stava facendo lo stesso con me.

L'ho fatta girare e ho iniziato a lavarle i seni mentre lei inclinava la testa all'indietro e implorava altri baci. Mentre le nostre labbra si toccavano, il mio cazzo le stava spaccando di nuovo il culo. Mi sono chinato un po' e ora la testa del mio cazzo stava andando dal suo piccolo nodo a palloncino tra le labbra della sua figa all'altro lato di lei. La sua figa era in fiamme e potevo sentire i suoi succhi sulla punta del mio cazzo e bagnare anche la parte superiore della mia asta. Potevo sentire lo sperma ribollire nelle mie palle. Quando le mie mani smisero di accarezzarle il seno, Mandy chiese: "Cosa c'è che non va, tesoro?"

Con la voce ansimante ora ho detto: "Mandy, mi farai venire e non abbiamo ancora fatto nulla".

Con pochissima esitazione Mandy si voltò nella doccia, ora di fronte a me cadde in ginocchio. Ha afferrato il mio cazzo con la mano destra e ha cominciato ad accarezzarmi. Con i suoi grandi occhi marroni che mi guardavano, disse: "Togliamo di mezzo quella veloce così possiamo goderci l'un l'altro per il resto del nostro tempo." Non ha detto altro mentre baciava la punta del mio cazzo.

Ho piegato un po' le ginocchia e lei ha spinto il mio cazzo tra i suoi seni da 36-c e quando i miei sette pollici si sono spinti fino in fondo ha preso quello che poteva in bocca. Mandy disse: "Dai, fottimi le tette, fanculo la mia bocca, voglio assaggiarti". La sensazione dell'acqua tiepida che ci cade addosso e poi la morbidezza del suo seno mentre li spingeva insieme più forte che poteva e io che forzavo il mio cazzo tra la sua scollatura fino alla sua bocca calda, bagnata e molto invitante.

Non ci è voluto molto, solo un minuto circa. Le stavo pompando il cazzo in bocca e poi in gola. Si capiva che era una professionista perché una volta che le avevo messo le palle in bocca ero pronto a esplodere. Mandy ha potuto assaporare il mio sperma mentre lasciava scivolare il mio cazzo fuori dalla gola e poi dalla bocca e con entrambe le mani si masturbava un sacco di sperma su tutto il viso e, come una brava ragazza, succhiava il resto dello sperma fuori dall'asta del mio cazzo.

Ero sotto la doccia con le ginocchia che tremavano visibilmente. Dovevo sedermi altrimenti stavo per cadere. Quindi, senza cercare di mettermi in imbarazzo, ho fatto piegare sulle mie ginocchia la sua piccola cosa spugnosa e ho cominciato a pulirle lo sperma dal viso, dalla bocca, dal mento e dalle tette. Questi sono stati i due minuti più intensi della mia vita e Mandy era pronta per altro. Ora che eravamo così felici di essere così puliti e di sapere che una volta che il mio cazzo fosse entrato nella sua figa non sarei venuto in dieci secondi, eravamo entrambi pronti l'uno per l'altro.

Mentre ci asciugavamo e ci baciavamo, ovviamente, avevo finito per primo. Mandy sorrise, mi avvolse un asciugamano intorno alla vita e mi mandò in camera da letto con un elenco di istruzioni. Ha detto: “Voglio che tu pensi quello che vuoi perché sono disposta a fare qualsiasi cosa per te. Inoltre, voglio che tu scelga dove vuoi iniziare la tua fantasia in camera da letto e, infine, voglio che tu pensi a quanto bene stai per farmi sentire. Ora esci di qui e lascia che mi prepari per te."

Di quanto incoraggiamento potrebbe aver bisogno un ragazzo? Mi sono trasferito in camera da letto e ho pensato che il posto migliore per iniziare sarebbe stato di nuovo sul divano con lei a cavalcioni su di me, questa volta con il cazzo sepolto in profondità nella sua figa e la mano che stringeva a coppa quel culo perfettamente rotondo da cheerleader.

Temevo di essere venuto così duro che ci avrei messo un'eternità per farlo di nuovo, ma quel pensiero svanì molto rapidamente quando la porta si aprì lentamente e Mandy entrò con andatura disinvolta nella camera da letto. Stava pubblicizzando un nuovo perizoma nero che si allacciava su entrambi i lati dei fianchi, senza reggiseno e delle graziose calze autoreggenti nere alte fino alla coscia.

Mentre stava lì, la guardavo e basta. Stava per dire qualcosa quando mi sono messa il dito sulle labbra e ho detto "Shhhhhhh, che bello, tesoro, lasciami assorbire questo". Mentre mi sorrideva con quei grandi occhi castani la sua mano si portò al seno e cominciò ad accarezzarli e tirandoli su fino alla bocca si succhiò i capezzoli, alternava i due seni e poi il mio cazzo riprese vita di nuovo sotto il mio asciugamano. Ora, mentre la sua mano si spostava sulla figa, potevi sentire i suoi piccoli gemiti.

Ho aperto l'asciugamano, ho afferrato il mio cazzo e lo accarezzavo mentre la guardavo giocare con se stessa. Poi ho detto: "Mandy, mettiti sulle mani e sulle ginocchia e striscia qui da me". Mandy obbedì senza esitazione, strisciò verso di me e ancora una volta prese le mie palle in bocca mentre allontanava la mia mano dal cazzo e la sostituiva con la sua. Ora so perché mi chiede il tipo di denaro che mi ha preso. Se questo è indicativo di quanto sia brava, allora ho preso Mandy con un affare.

Le ho detto che volevo vederla fare una spaccata da cheerleader per me. Quindi si è staccata dal mio cazzo e si è alzata. Le sue gambe iniziarono lentamente ad allargarsi e lentamente si abbassarono verso il pavimento. Alla fine le sue gambe furono parallele al pavimento, mi sorrise, allontanò da me la parte superiore del busto e la spinse a terra. La sua flessibilità era incredibile. Ora, con le gambe aperte in linea retta e il culo in aria, potevo vedere tutto il suo piccolo buco del culo e le labbra della figa che sporgevano dai bordi della toppa triangolare nera che stava cercando di coprirle la figa.

Mentre giaceva lì con la pancia sul pavimento, scivolai dal divano e mi misi a cavalcioni di lei. Il mio cazzo si muoveva dalla parte superiore del suo buco del culo fino alla figa e sbatteva il pavimento. Potevo sentire la sua figa iniziare a diventare bella e noi di nuovo, mentre ci baciavamo sul pavimento e il suo culo si muoveva su e giù come il mio. Alla fine Mandy non ce la fece più e mi chiese se le avrei leccato la figa se mi avesse succhiato di nuovo il cazzo. Presi Mandy dal pavimento e la portai sul letto. Ha tirato giù le coperte e mi ha detto di sdraiarmi sulla schiena. Con il mio cazzo rivolto verso il soffitto lei si è girata e il suo culo era proprio nella mia griglia adesso.

Mentre muoveva il culo sulla mia bocca la mia lingua andava dal clitoride al buco del culo e prendeva anche tutti i sette pollici del mio cazzo in bocca. Riuscivo a malapena a respirare, ma valeva la pena passare ogni secondo laggiù a mangiarla perché il modo in cui mi succhiava il cazzo era migliore di quanto chiunque avesse fatto in vita mia. Ci sono voluti solo circa due minuti prima che lasciasse di nuovo il mio cazzo scivolare fuori dalla sua bocca e si sedesse sulla mia faccia spingendo la sua figa proprio sopra la mia bocca. Ho mosso freneticamente la lingua in quante più direzioni possibili quando lei mi ha spruzzato un enorme carico del suo succo di figa su tutta la faccia. Ora, quando dico schizzato, intendo schizzato. Quando le sono venuto in faccia, circa cinque minuti fa, c'erano diversi grossi rivoli che le cadevano sul viso, ma il suo venire sul mio viso è stato come prendere un bicchiere d'acqua calda e versarmelo sul viso.

Mandy mi è crollata addosso senza muoversi. È venuta così forte che era esausta. La spinsi via da me, andai in bagno e mi lavai la faccia. Quando sono tornato, Mandy era sdraiata sul letto con le gambe divaricate, i bicipiti che spingevano le tette verso l'alto e un grande sorriso. Ha detto: "È tutto tuo, puoi fare qualsiasi cosa".

Ho detto: “Niente? Perché mi piacerebbe davvero scoparti la figa e il buco del culo.

Mandy mi sorrise e disse: "Bene, portami quell'asciugamano e lasciami asciugare un po' la figa e puoi iniziare con qualsiasi buco tu voglia, perché mi piace l'anale tanto quanto mi piace avere un cazzo nella figa."

Le ho passato l'asciugamano e mentre si asciugava la figa mi sono messo a cavalcioni del suo viso e le ho spinto il cazzo in bocca. Ho pensato che se poteva farmi gola profonda perché non approfittarne. Mentre le afferravo la parte posteriore della testa, le stavo pompando il cazzo in gola. L'ho fatta vomitare un paio di volte, ma che diavolo era quello che volevo. Le ho lasciato andare la testa e lei ha continuato a pompare il mio cazzo con la bocca e le mie dita hanno cercato la sua figa bagnata. Quindi per un minuto circa mi ha succhiato il cazzo e avevo tre dita nei suoi due buchi; due dita nella figa e una nel buco del culo.

Adesso ero pronto per lei, sapendo che la sua figa era bella e bagnata, così come il mio cazzo, era ora. La mano di Mandy uscì da sotto il cuscino con un preservativo. Mandy se lo infilò e disse: “Sei pronto a scoparmi? Voglio sentirti dentro di me, nel profondo di me.

Mentre mi sedevo sulla sua pancia, scivolai su di lei baciandole la bocca muovendo la lingua che era ancora profumata del suo sperma dentro e fuori dalla sua bocca. Mandy mi sorrise: "Succo di figa, lasciami succhiare il succo di figa dalla tua lingua e dalle tue labbra, tesoro." Le mie mani giocavano con le sue tette mentre il mio cazzo cominciava a gonfiarsi davvero e il sangue mi scorreva alla punta della testa. Mentre mi succhiava la lingua come se fosse il mio cazzo e poi la sua lingua mi leccava le labbra cercando e cercando di scoprire se le fosse mancato un po' del suo sperma sulla mia faccia.

Le ho allargato le gambe esponendo la fessura tra le gambe. Ho detto: "Apri la tua figa per me, voglio vedere dentro la tua fessura rosa, tesoro." Ancora una volta, senza esitazione, ha preso entrambe le mani e mi ha aperto la figa e io ho fatto scivolare lentamente il mio cazzo nella sua figa. Anche con il preservativo potevo sentire quanto fosse davvero bagnata, calda e invitante la sua figa, oh, come volevo davvero scoparla senza preservativo.

Le ho spinto le gambe dietro la testa. Era molto agile e volevo approfittarne. Con le caviglie dietro la testa questo espone non solo la sua figa ma anche il suo buco del culo. Potevo dire che era bagnata mentre pompavo la sua figa più forte che potevo. Quando l'ho tirato fuori i suoi succhi le sono colati fuori dalla figa fino alla fessura del buco del culo. Ho preso le mie dita e le ho allargato il buco del culo leggermente aperto. Ho allineato la testa del mio cazzo con il suo buco del culo e lei ha fatto un respiro profondo mentre spingevo il mio cazzo dentro il suo buco del culo. La punta del mio cazzo è riuscita ad entrare solo all'inizio, ma dopo alcune brevi spinte ero fino alle palle nel suo buco del culo.

Ha lasciato andare le gambe e ora le sue caviglie erano attorno al mio collo, non alle sue. Mentre le succhiavo i capezzoli spingevo più forte che potevo per continuare a penetrarle le palle nel culo. C'era qualcosa che le faceva sentire così dannatamente bello avere le palle nel profondo del suo culo. Gli occhi di Mandy si alzarono all'insù e cominciò ad afferrare e rilasciare il mio cazzo mentre lo infilavo nel suo buco del culo spalancato. Il suo respiro divenne debole e veloce ora mentre mi afferrava il collo con entrambe le mani e mi portava alla sua bocca. La sua lingua aveva il sapore della sua figa mentre la spingeva dentro e fuori dalla mia bocca.

Poi con un ghigno malvagio mi ha guardato con i suoi grandi occhi castani, mi ha sorriso e senza dire niente mi ha spruzzato un'altra enorme quantità di succo di figa su tutto lo stomaco. Poi ha stretto le natiche insieme al mio cazzo incapace di entrare o uscire da lei e me lo ha detto. "Fanculo il mio buco del culo, Dio, non posso credere a quanto mi fai sentire bene, tesoro."

Mi ci è voluto forse un altro minuto per sbattere il mio cazzo duro come la roccia dentro e fuori dal suo buco di merda quando ho sentito il mio sperma pronto a fluire di nuovo. L'ho tirato fuori dal buco del culo e questo suo succo di figa scura è sgorgato dal suo buco del culo. Per qualche strano motivo mi ha eccitato e mi sono tolto il preservativo. Mandy ha chiuso gli occhi, ha aperto la bocca, ha tirato fuori la lingua e mi ha strattonato il cazzo finché non le ho sparato un'altra sborrata in faccia e di nuovo in bocca. Dopo essermi seduto sopra per un minuto e aver guardato lo sperma che gocciolava dal suo viso e sul letto, ho preso il mio cazzo mezzo rigido e gliel'ho rimesso in bocca.

Ho detto: "Dai Mandy, voglio che tu succhi fino all'ultima goccia del mio sperma dalle mie palle".

Mandy ha ripreso il mio cazzo in bocca e come un aspirapolvere mi ha risucchiato per altri due minuti circa. Alla fine lasciai andare Mandy e andammo entrambi a lavarci nella doccia. Mandy mi riaccompagnò nell'area del bar e Rob non era ancora uscito. Mandy poi mi ha dato la sua carta con il suo numero di telefono e ha detto: "Se mai ti trovi nella mia zona chiamami e usciremo".

Ho detto: "Non porto mai con me quel tipo di denaro".

Mandy sorrise e disse: "Se sei nella mia città natale e sono libera, non avrai bisogno di soldi o di un preservativo, tesoro".

Detto questo mi diede un piccolo bacio sulle labbra e la guardai muoversi lungo il corridoio verso la sua camera da letto. Così finisce di nuovo un incontro sessuale molto intenso ma senza reali prospettive per una ragazza.

(Qui finisce la terza parte)
[B]

Storie simili

Gli archivi Jeff ed Ellie. . . Episodi 1 e 2

Episodio n. 1: massaggio alla schiena per la sorella e molto altro Quindi mi chiamo Jeff e ho 16 anni. La mia sorellina Ellie ne ha 14. Siamo abbastanza legati dato che siamo solo noi e nostra madre e lei lavora molto di notte. Come la maggior parte dei ragazzi, so di essere davvero molto eccitato. Comunque, ultimamente ho notato quanto stia diventando sexy Ellie. È sempre stata molto divertente e carina. . . ma ultimamente ho notato che anche lei sta diventando molto sexy. È solo circa 5 piedi 2 ma ha gambe molto lunghe per la sua altezza e...

1.1K I più visti

Likes 0

FAMIGLIA DI 4_(0)

[b]FAMIGLIA DI 4, FAMIGLIA INSIEME Mia moglie Pari, sua sorella minore (di un anno), Ara, e la loro madre, Mae. 3 Signore – e io, uomo di casa per così dire, la nostra Famiglia. È diventato un ruolo piuttosto estenuante. Dove viviamo in Asia, io sono uno straniero, nato nel sottosuolo. Ma ormai vivo da molto tempo in Asia e capisco quanto sia importante la Famiglia. Nel caso della famiglia di mia moglie, suo padre è morto (per malattie legate al fumo e all'alcol) più di 15 anni fa; da allora, le 3 Signore sono state insieme, nonostante i singhiozzi e...

1.1K I più visti

Likes 0

Incontri Darkness - Parte I

Incontri Oscurità Mentre tornava a casa lungo la scorciatoia, un sentiero sterrato tra due caseggiati abbandonati, sentì dei passi dietro di lei. Si voltò rapidamente verso i suoi dottori che sollevavano polvere, nessuno lì. Aumentando il ritmo si affrettò lungo il sentiero, la sua ombra di fronte a lei dalla luna piena stanotte. Di nuovo sentì i passi che corrispondevano al suo ritmo; lei si è fermata, loro si sono fermati. Girandosi ancora non vide nessuno. Datti una calmata, Laura! disse ad alta voce mentre scuoteva la testa e continuava a camminare verso casa. Sentì il clic di una macchina fotografica...

857 I più visti

Likes 0

Toman dei Cherokee 5

Il figlio di Drenna? Sentii improvvisamente il mago sussurrare. Poi mi guardò più intensamente come per vedere qualcosa che gli era sfuggito. Mio Dio! disse all'improvviso. Mi ricordo di te quando eri solo un bambino. Abbassando la testa lo sentii dire. Mi dispiace tanto per voi, madre e padre. Ne ho sentito parlare solo un mese dopo che se ne erano andati. Se l'avessi saputo, avrei potuto fare qualcosa. Fissai il mago a bocca aperta anche se non avevo intenzione di abbandonare la mia difesa, no lo sapevo meglio. L'avevo fatto con l'unico amico che avevo a scuola quando aveva cercato...

713 I più visti

Likes 0

Lucy viene scopata dal padre della sua migliore amica

Erano le 15:00 di mercoledì e il caldo della giornata estiva si abbatteva su Lucy e la sua amica Jillian mentre tornavano a casa da scuola. Il marciapiede era caldo e ricoperto di foglie e noci degli alberi che fiancheggiavano la strada di Jillian. Mentre il sole bruciava, le foglie gocciolavano un aroma caldo che ricordava a Lucy il pot-pourri che aveva annusato in un negozio di candele boutique nella strada principale della sua piccola città. L'aria era calda e l'odore della flora bruciata la fece girare la testa assonnata e soddisfatta. Le due ragazze imboccarono il vialetto di Jillian mentre...

615 I più visti

Likes 0

L'abuso di Bayonetta - Capitolo 13 - Paradiso

La fresca pioggia autunnale picchiettava sulla passerella di ciottoli mentre James seguiva in fretta Bayonetta nella sua nuova tana. Corsero dal parcheggio all'ingresso di un condominio dall'aspetto elegante e poco familiare. Quando raggiunsero l'atrio, i loro corpi rivestiti di pelle e lattice erano lucidi e gocciolanti. Era quasi rinfrescante dopo il tempo trascorso nella terra desolata. La pioggia è servita a lavare via la polvere residua e la sporcizia del deserto. La donna seduta alla reception li guardò brevemente e inarcò un sopracciglio. Tornò alla sua rivista mentre la coppia si dirigeva verso l'ascensore e Cereza premeva il pulsante di chiamata...

585 I più visti

Likes 0

Polly è la sorella minore di mia moglie

POLLY LA SORELLINA DI MIA MOGLIE! I nomi sono stati cambiati nel caso lo vedesse il nuovo marito della sorellina di mia moglie. Mia moglie Sherry ed io ci siamo sposati circa un anno e mezzo fa e siamo ancora molto innamorati. Era la mia seconda moglie ed era anche sposata prima. Sapevo che proveniva da una famiglia numerosa del Texas, ma non ne vedevo nessuno dal matrimonio. Senza che mia moglie mi dicesse che sua sorella minore Polly era con lei una sera quando tornai a casa dal lavoro. Aveva circa ventotto anni ed era carina quasi quanto mia moglie...

530 I più visti

Likes 0

La mia figliastra senzatetto, parte 3

Mentre Chelsea giaceva a letto con noi, qualcosa si risvegliò dentro di lei. Non voleva più le donne della sua età. Li voleva giovani. Voleva adolescenti. L'emozione di essere il primo per qualcuno è stata travolgente. E l'eccitazione nel guardare il suo ragazzo far scoppiare la ciliegia di Ronnie era quasi più di quanto potesse sopportare. Sapeva che le ripercussioni per essere stata scoperta sarebbero state gravi, ma ora aveva un sedicenne che poteva aiutarla. Potrebbe essere molto divertente. Ronnie giaceva a letto, con la testa appoggiata sul petto del patrigno. Non poteva credere a quello che era successo in meno...

524 I più visti

Likes 0

Breve incontro universitario

La festa di Capodanno di Steve... …aveva un numero pari di ragazzi e ragazze, ma in qualche modo sapevo che se fossi finita con qualcuno sarebbe stata Ann. Non fraintendermi: non era brutta, solo un po' banale e tozza. Era un po' più bassa di me e piuttosto magra, anche se aveva un bel sedere impertinente. Infatti, quando sono arrivati ​​i balli lenti, Ann e io ci siamo ritrovati insieme e lei mi ha guardato in attesa. Allora ti va di ballare, Ann? Sì grazie! lei rispose e io l'abbracciai mentre lei mi sorrideva. Ray era convinto che le piacessi e...

369 I più visti

Likes 0

Raccolta fondi per l'ospedale

Slavia ha 31 anni, non si è mai sposata, è una bellissima donna russa sexy. Lei è a una raccolta fondi in ospedale, tutti i grandi donatori della fondazione dell'ospedale sono lì, facendo a gara per impressionarsi a vicenda con il pavoneggiarsi del piumaggio e con grandi donazioni nel corso della serata. Lo Slavia si sentiva a disagio nel trovarsi al suo interno con il mondo ampolloso dei filantropi danarosi. Aveva tentato di uscire, ma era stata intercettata nell'atrio da una grossa e anziana dama di buona società a cui non piaceva altro che ricordare di ora in ora le storie...

365 I più visti

Likes 0

Ricerche popolari

Share
Report

Report this video here.