JAMIE: tragica ironia del sesso adolescenziale

491Report
JAMIE: tragica ironia del sesso adolescenziale

C'erano due qualità nel mio compagno di liceo, Kmart Cowboy, che ero sinceramente due qualità nel mio compagno di liceo, Kmart Cowboy, che apprezzavo sinceramente. Prima di tutto, aveva un veicolo. In un momento della mia vita in cui andare in bicicletta diventava sempre più sgradevole, avere un amico con un camion era più importante che indossare biancheria intima pulita. In secondo luogo, Kmart Cowboy ha giocato. Tra tutti i miei soci dell'epoca, Kmart Cowboy aveva più fidanzate, partner sessuali e concubine di quante ne potessi tenere traccia. Queste due qualità mi hanno fornito un incentivo sufficiente a trascorrere una notevole quantità di tempo con l'aspirante attaccabrighe, anche se consideravo il suo culo con gli stivali da cowboy come un anatema per il mio modesto carattere.
Durante un pomeriggio di fine primavera, mentre stavo cavalcando con Kmart Cowboy nel suo dune buggy, sfrecciando intorno alle colline dalle rocce rosse dello Utah meridionale, il mio amico spaccone si è vantato con me delle sue recenti gesta sessuali. "Non crederesti a quanto culo sto ottenendo in questi giorni", ha dichiarato spudoratamente Kmart Cowboy. “Ho così tante ragazze che mi chiamano, non riesco a tenere il passo con il fottere tutte. Dovrei dartene un po' a te in modo che tu possa tenere le loro fighe calde per me.
«Sii mio ospite», risposi. “Non mi arrendo con nessun secondo sciatto, però. E non mi piacciono nemmeno le femmine grasse. So quanto ti piacciono un po' le donne dal lato della giovenca.
"Amico, non è affatto così", ha affermato Kmart Cowboy, mentre guidavamo il buggy attraverso una brusca svolta nella strada sterrata su cui abbiamo viaggiato. “Semplicemente non ho tempo per stare al passo con tutte queste ragazze. Non posso nemmeno richiamarli la metà del tempo, figuriamoci trovare il tempo di scoparli!
Ho afferrato le barre laterali del passeggino, mentre Kmart Cowboy ha scalato la marcia per una scalata su una ripida collina. "Devi avere qualcosa di veramente buono per rifiutare il culo in più", ho affermato sopra il rumore del motore montato sul retro. "Come si chiama?"
Kmart Cowboy contorce la faccia in un sorriso mangiamerda. “Camille,” rispose, portando il passeggino in cima alla collina.
"Non conosco nessuna ragazza della nostra scuola con quel nome."
"Questo perché non va qui", ha detto Kmart Cowboy, guidando il passeggino lungo il lato opposto della pendenza. «Lei va su a nord. Anche lei ha un'amica... è piuttosto sexy. Vuoi incontrarla?"
Rimbalzando all'interno del piccolo sedile del dune buggy, sono caduto verso l'interno mentre Kmart Cowboy conduceva un power slide in una macchia di terra morbida, fermando completamente il veicolo. “Certo,” risposi, spazzolando via la polvere color ruggine dai miei vestiti. "Quando andiamo?"

Il venerdì successivo, Kmart Cowboy ed io abbiamo saltato insieme l'ultimo periodo di lezione. Entrammo nel suo camion parzialmente ricoperto di primer e ci dirigemmo verso una scuola superiore rivale che si trovava nella parte settentrionale della contea, a una ventina di minuti dalla nostra città. Quando suonò l'ultima campanella, lasciando uscire la scuola per la giornata, Kmart Cowboy e io fummo trovati in piedi nel corridoio della scuola del nostro avversario, in attesa vicino a una fila di armadietti. Nel giro di pochi minuti, Camille è stata vista camminare lungo il corridoio, senza scarpe ed esibendo una punta di cammello prominente attraverso i suoi pantaloni attillati. Salutò Kmart Cowboy ei due si abbracciarono.
"Ciao, sono Camille", mi ha annunciato l'altro significativo della mia amica, presentandosi.
Ho offerto in cambio un sorriso storto. "Ehi, io sono Keaton."
"Quindi vuoi incontrare Jamie?" chiese Camille in tono iperattivo, sorridendo come se si stesse preparando a regalare un regalo speciale.
"Certo", ho risposto.
Camille si alzò con le spalle al mio fianco e indicò il corridoio. "Okay, è proprio laggiù", ha detto, indicando in fondo alla fila di armadietti una ragazza minuta con lunghi capelli castano dorato e un bel seno.
"Dai su!" Kmart Cowboy mi ha suggerito. "Dobbiamo andare!"
Mi sono avvicinato alla ragazza identificata e mi sono appoggiato al lato degli armadietti vicino a lei. “Ehi,” salutai la donna sconosciuta con un tono virile. "Sono Keaton, l'amico di Kmart Cowboy."
"Lo so", ha risposto la ragazza, mentre tirava fuori alcuni oggetti dal suo armadietto. «Ti ho visto entrare con lui. Sono Jamie".
«Piacere di conoscerti», dissi.
Jamie chiuse la porta del suo armadietto e mi guardò dritto negli occhi. "Non sei un cowboy vero?" ha chiesto espressamente.
"Me? No, no, non sono un cowboy. Come mai?"
"Non indossi flanella e uno di quegli stupidi cappelli grandi come quelli che indossa il tuo amico laggiù, vero?"
Ho dato un'occhiata ai miei pantaloni gessati, alla maglietta nera e alla mia camicia bianca che avevo sulle spalle come una giacca. "No", ho ripetuto, spostando le mani sul mio corpo tonico. “Questo è tutto me qui. Non indosso fibbie per cinture del coperchio del bidone della spazzatura o Wranglers. Non ho niente di tutto questo".
“O stivali? Non indossi nemmeno gli stivali, spero. Odio gli stivali”.
"Non possiedo stivali", ho riferito. “E non ho nemmeno gli occhiali da sole Oakley. Non riesco a ricordare l'ultima volta che ho toccato un cavallo. Nemmeno Kmart Cowboy laggiù, ma non è questo il punto. In realtà, e questo potrebbe sorprenderti, non ho nemmeno un grande camion sollevato quattro per quattro. Non ho nemmeno una macchina. Ecco perché esco con Dingle Berry laggiù. Mi guida in giro".
Jamie sorrise. Non ero sicuro se fosse intrattenuta dal mio umorismo o dal fatto che non mi vestissi come ogni altro omosessuale dello Utah che viveva nel deserto che probabilmente aveva incontrato. «Bene», disse. “Senti, ora devo andare a casa. Il mio patrigno viene a prendermi tra pochi minuti. Ma puoi venire a prendermi stasera, se vuoi. Va al lavoro dopo le cinque".
"Uh, va bene", ho affermato.
"Camille sa come trovare la mia casa", dichiarò Jamie, allontanandosi. "Ci vediamo dopo!"
Tornai da Kmart Cowboy e Camille, che erano entrambe in piedi in mezzo al corridoio, intente a pomiciare. "Beh, è ​​stato veloce!" disse Kmart Cowboy, asciugandosi le labbra inumidite sulla manica di flanella e guardandomi.
«Jamie ha detto che adesso deve andare a casa», risposi. "Mi ha detto che possiamo passare a prenderla dopo un po'."
"Che cosa stiamo aspettando qui intorno, allora?" ha dichiarato Kmart Cowboy. Si voltò e uscì svelto dal liceo, lasciandomi dietro di me e Camille bruscamente.

Mentre aspettavamo che passasse il tempo per incontrarci con Jamie, Kmart Cowboy ha guidato il suo pick-up Chevy per le strade polverose della piccola cittadina rurale. Camille era seduta al centro della panca tra noi mentre navigavamo. Dopo circa un'ora, Kmart Cowboy alla fine ha parcheggiato il suo camion in un parcheggio all'angolo lungo la strada principale in modo da poter guardare altri adolescenti che passavano, aggirandosi per la strada centrale. Abbiamo chiacchierato mentre si avvicinava il momento di recarci a casa di Jamie.
"Non hai intenzione di fare niente con Jamie, vero?" Camille mi ha chiesto inaspettatamente.
Ho guardato la ragazza di Kmart Cowboy con un'espressione curiosa. "Cosa intendi?"
“Intendo sesso. Ogni ragazzo con cui è mai uscita ha cercato di infilarsi nei suoi pantaloni. L'ultimo l'ha davvero spaventata. Penso che abbia cercato di violentarla o qualcosa del genere. Si è davvero spaventata per questo e mi ci è voluto un'eternità per convincerla a uscire di nuovo ".
Scuoto la mia testa. "No, non sono così."
Kmart Cowboy ha deriso. "Sì, giusto..." mormorò.
"Sono serio!" Camillo ha sottolineato.
«Va bene, non preoccuparti» dissi. “Non farò niente. Comunque non ci avevo programmato".
Camille ha mostrato un'espressione di sollievo. "Bene, bene, perché non abbiamo bisogno che nessun altro rimanga incinta qui intorno."
"Incinta?"
"Non te l'avevo detto, amico?" chiese Kmart Cowboy, guardando fuori dal finestrino un carico di ragazze che passavano davanti a noi.
"Dimmi cosa?"
Camillo luccicava. "Sono incinta", annunciò.
Il mondo intorno a me si bloccò per un momento mentre la mia mente lottava per accogliere la dissonanza cognitiva. Guardai la ragazza accanto a me, che non aveva più di quindici anni. Poi ho dato un'occhiata all'impregnatore seduto al volante del camioncino parzialmente arrugginito. Stava fissando fuori dal finestrino con disinvoltura, uno stuzzicadenti in bocca e un cappello da cowboy di feltro nero appoggiato in cima alla testa. Kmart Cowboy era disoccupato, un teppista e un donnaiolo promiscuo. Mi sono subito dispiaciuto per il nascituro.
"Sei incinta?" chiesi, ancora incredulo su ciò che stavo ascoltando.
"Sì, non è una merda?" disse Kmart Cowboy, distogliendo lo sguardo dalle altre ragazze per strada.
Sono stato alle prese con le parole da dire. Dopo alcuni secondi, ho sputato fuori: "Wow".
"Non è fantastico?" chiese Camille con un sorriso abbagliato.
"I tuoi genitori lo sanno?" ho chiesto.
Camille si voltò a guardare il donatore di sperma accanto a lei. “Beh, non ancora,” disse, la voce più bassa. "Ma avevamo intenzione di dirglielo stasera."
"Stasera? Come adesso?"
«Be', non adesso. Prima dobbiamo andare a prendere Jamie".
Guardai avanti con la bocca aperta.
"Non ti preoccupare", ha detto Kmart Cowboy. "Non ci intrometteremo in qualunque cosa voi due farete."
"Ricorda solo", mi disse Camille, "mi avevi detto che non avresti provato nulla con Jamie".
Kmart Cowboy rise. "Destra. Stiamo per scendere al piano di sotto e sentirò dei lamenti provenire dalla tua camera da letto. Aprirò la porta e vedrò la luna bianca di Keaton entrare e uscire dal tuo amico, sul tuo letto!
"Non lo faresti, vero?" mi ha chiesto Camillo.
"No. Sono fico. Nessun problema."
"Spero che tu sia onesto", ha dichiarato Camille, "perché Jamie è davvero una brava ragazza. È ancora vergine e vuole aspettare di fare sesso fino a quando non si sarà sposata".
Dopo molti altri minuti di discussione, è arrivato il momento di andare a casa di Jamie. L'abbiamo prelevata senza indugio e abbiamo trascorso il resto della serata passeggiando all'interno del parco locale, parlando e conoscendoci. Verso il tramonto, Kmart Cowboy ci accompagnò tutti alla residenza di Camille.
Mentre aspettavano che entrambi i suoi genitori tornassero a casa per l'annuncio della gravidanza, Camille e il mio amico ladro si sono divertiti un po' a scherzare insieme in una delle camere da letto al piano di sopra. Nel frattempo, sono rimasta sola con Jamie nel seminterrato di Camille. Ci siamo seduti insieme su un divano tozzo e abbiamo guardato un televisore guasto. Con le parole di Camille che mi frullavano per la testa, non ho osato fare alcuna mossa su Jamie o compiere azioni che lei potesse interpretare erroneamente come un'avanzata sessuale. Sembrava molto attraente, però, quindi la tentazione di metterla nuda era molto forte.
Dopo circa un'ora circa seduti a guardare la televisione insieme, annegando nel silenzio imbarazzante tra di noi, Jamie mi ha guardato e ha chiesto: "Hai mai avuto un morso di scimmia?"
"Cos'è un morso di scimmia?" Ho risposto timidamente.
"Questo!" Jamie ha allungato la mano e l'ha messa a cuspide all'interno della mia coscia. Mentre lo faceva, conficcò le unghie in profondità nella mia gamba. Il dolore era meraviglioso. Poiché non ero in grado di rompere la sua presa, ho implementato una contromisura lanciando Jamie completamente giù dal divano. Una volta che ha colpito il pavimento, sono saltato su di lei e ho cercato di immobilizzarla con una mossa di wrestling casuale. Jamie era molto più veloce di me e si è liberata rapidamente dal mio corpo. Poi mi ha attaccato con un movimento rapido. In pochi secondi, stavamo entrambi lottando furiosamente sul pavimento, intrecciati. I movimenti di wrestling si sono evoluti in abbracci momentanei, che a loro volta si sono trasformati in leggeri baci. I baci divennero più duraturi finché entrambe le nostre lingue non furono in movimento e tutti i movimenti aggressivi si fermarono. Poi, le mie mani hanno cominciato a vagare per tutto il suo corpo minuto, alla ricerca di un accesso ai suoi vestiti attillati.
Presto trovai la parte bassa della schiena nuda di Jamie tirandole la maglietta libera dai pantaloni. Mentre cercavo di sollevare la sua maglietta dal busto, Jamie iniziò in fretta a spogliarmi il petto, facendo piegare le nostre braccia insieme. Abbiamo svelato i nostri corpi mentre contemporaneamente ci spogliavamo a vicenda, baciandoci a intermittenza mentre procedevamo. Durante l'intenso momento di passione, Jamie è riuscita a tirarmi giù i pantaloni intorno alle cosce e poi a farli scivolare più in basso lungo le mie gambe con i suoi piedi. Mentre lo faceva, le sollevai il bacino e le strappai i jeans attillati dal corpo. Jamie si slacciò il reggiseno da dietro mentre affondavo la faccia nel suo ombelico, seguendo l'odore femminile della lussuria più a sud. Una volta che le sue mutandine sono state rimosse, ho premuto il mio pene pulsante contro le sue labbra umide e ho applicato pressione. Il presunto ricettacolo verginale di Jamie era piuttosto piccolo, come il resto del suo corpo minuto, ma era comunque ricettivo all'asta massicciamente sproporzionata che veniva spinta dentro di lei.
Trascorse un'indistinguibile quantità di tempo con il corpo di Jamie avvolto intorno a me come la doppia elica di una molecola di DNA. Ci siamo rotolati nel seminterrato in varie posizioni fino a quando il mio paffuto è esploso con un deflusso di pastella maschile all'interno del tratto riproduttivo di Jamie, facendola gemere rumorosamente.
Con i miei capelli in disordine e il mio petto inzuppato di sudore, le folle di passione di Jamie furono interrotte da un forte suono martellante proveniente dall'esterno. Ho alzato la testa. "Che cos 'era questo?" chiesi, ansimando per lo sforzo fisico.
"Non lo so", dichiarò Jamie da qualche parte sotto il mio corpo prono.
"... E può restare là fuori!" si udì la voce tonante di un uomo gridare dal piano di sopra.
"Non voleva dire così!" La voce di Camille seguì.
"Al diavolo non l'ha fatto!" tornò la voce tonante. "Non ho intenzione di avere un punk seduto a casa mia a dirmi che non sa se sosterrà mia figlia, dopo che l'avrà messa incinta!"
Ho scartato le gambe di Jamie intorno alla mia vita e ho ritirato il mio pisello palpitante dalle sue regioni umide. Ho rapidamente preso i miei vestiti mentre il sangue ha iniziato a ricircolare in altre parti del mio corpo. "Chi sta urlando?" chiesi a Jamie, facendo cenno di salire al piano di sopra attraverso il soffitto.
"Il padre di Camille", rispose Jamie, trovando il reggiseno e la maglietta accanto al divano.
"Accidenti, non li ho sentiti tornare a casa."
Jamie ridacchiò. "Nemmeno io. Immagino che ci siamo distratti un po', eh?"
Mi sono tirato su i pantaloni e ho nascosto il mio guerriero. "Sì, immagino di sì", ho risposto. “Ora cosa facciamo? Siamo bloccati quaggiù". Jamie ha tentato di lisciarsi rapidamente i capelli sopra la maglietta facendo scorrere le dita tra le lunghe ciocche, cercando di eliminare i nodi. "Non ha per caso una porta del seminterrato, vero?"
"No, non credo", rispose Jamie, aggiustandosi le mutandine.
"Beh... forse posso sgattaiolare fuori da una finestra."
Jamie si abbottonò i jeans attorno ai fianchi sinuosi. "Possiamo semplicemente salire le scale", suggerì. "Qual è il problema?"
"C'è una piccola disputa in corso al piano di sopra", ho sottolineato. “E penso che abbia qualcosa a che fare con Kmart Cowboy che dice ai genitori di Camille che è incinta. Non credo che suo padre apprezzerebbe troppo il fatto che l'amica di sua figlia incinta sia giù nel loro seminterrato, in questo momento particolare, a diventare vivace con l'amico di Kmart Cowboy. Cosa pensi?"
“Oh, sì...” Jamie rise, avvicinandosi a me. “E' stato divertente, però. Forse posso lasciarti approfittare di me di nuovo qualche volta.
Proprio in quel momento, si sentì la voce di Kmart Cowboy urlare dalla strada. “ALBERTSON! ESCI QUI ORA! PARTIVANO!"
“Aww merda,” dissi, scuotendo la testa.
"Devi davvero andare?" chiese Jamie, abbracciandomi per restare.
"O è quello o sto tornando a casa a piedi", dissi, rimuovendo le sue mani da me. "Non preoccuparti. Ho il tuo numero.
Con apprensione, salii le scale fino al piano nobile della casa di Camille. Il padre dell'adolescente incinta non si vedeva da nessuna parte. Camille è stata vista inginocchiata sul pavimento accanto al camino, la madre singhiozzante che teneva il busto di Camille in grembo. Il suono del motore di Kmart Cowboy echeggiò in tutto il soggiorno. Ho offerto a Jamie un saluto e poi sono scappato di casa. Raggiunto il vecchio Chevy sul marciapiede, sono saltato all'interno della cabina del camion. Kmart Cowboy accelerò immediatamente e sfrecciò lontano dalla casa.
"Immagino che le cose non siano andate così bene", dissi al mio amico, mentre guidava con rabbia lungo una strada sterrata verso casa. Non ha risposto al mio commento. L'ho guardato guidare per un po' e poi ho notato che la sua mano destra sanguinava. "Cosa hai fatto alla tua mano, amico?"
"Ho preso a pugni il camion", ha risposto Kmart Cowboy in tono monotono.
"Deve essere stato quel forte suono di sbattere che ho sentito." Mi sono fermato un momento mentre continuavamo a guidare in silenzio. "Così quello che ora?" Alla fine ho chiesto.
Kmart Cowboy si morse il labbro inferiore e si asciugò le nocche insanguinate sulla gamba dei pantaloni. "Cosa intendi? Non c'è niente ora. Ho appena scaricato quella cagna.
“Voi due vi siete appena lasciati? Ma è incinta. Non puoi semplicemente scaricare una ragazza così quando è incinta.
"L'ho appena fatto", ha affermato con fermezza Kmart Cowboy.
Durante il resto del viaggio verso casa mi sono reso conto dell'integrità infranta del mio amico. Chiaramente stava solo guardando al proprio interesse e non si preoccupava affatto della sua ragazza, della sua famiglia o del suo seme. Kmart Cowboy pensava a se stesso solo nel modo più egoistico possibile. Ho pensato alle difficoltà che Camille avrebbe probabilmente affrontato come madre single e allo stile di vita privato dei diritti civili che suo figlio avrebbe sofferto per avere un padre assente. Poi ho iniziato a chiedermi come cazzo avrei continuato a prendere in giro Jamie. Se questo stronzo smette di uscire con Camille, ho pensato tra me e me, allora non avrà motivo di trasportarmi attraverso la contea così posso fare sesso con Jamie. Dimentica il nascituro. E il mio nookie?

Storie simili

Brianne

Era bella come sempre oggi. Indossava una gonna blu, piuttosto corta, e una maglietta verde. Lei stessa era piuttosto bassa, solo circa 5'4 . Aveva capelli di media lunghezza, castani, leggermente ricci, che le arrivavano fino alla spalla. I suoi seni erano di taglia media, probabilmente una coppa C. Aveva anche un bel sedere, era leggermente grande sulla sua piccola struttura. I suoi occhi erano sorprendentemente verdi e il suo sorriso era sempre gentile e caloroso. Avevo una cotta per lei da quando potevo ricordare, fin dalle elementari. Il suo nome era Brianne. L'ho vista camminare accanto a me a pranzo...

777 I più visti

Likes 0

La grande guerra 3033 parte 2

Quando Jack aveva appena finito sul poligono di tiro quando Jack, come fai a sparare con quell'arma, tutti quelli che hanno sparato sono stati bruciati dall'interno con etere o sono stati semplicemente uccisi nel modo giusto. Jack ora notò che era stato scoperto e disse semplicemente Ho preso le armi e ho iniziato a sparare. Perché c'è qualcosa che non va. chiese jack. John ora era al telefono con il presidente dicendo che avevano trovato una delle due Umbra e che lui non sa cosa sia. OK, grazie per il lavoro, chiedigli se voleva essere allenato e se lo manda al...

688 I più visti

Likes 0

La mia prima volta con Cindy

La storia: Sulla via del ritorno dall'ospedale, dopo aver lasciato mia moglie per un'operazione alla schiena molto seria, Cindy, mi stava dicendo come avrebbe fatto tutte le cose che la mamma faceva in casa, come lavare i piatti e fare il bucato e che si prenderà cura di suo padre come fa la mamma. Fu detto in una specie di sussurro sommesso e lei aveva la sua mano sul mio braccio, toccandomi dolcemente e guardandomi negli occhi. Ho sentito un fremito nei pantaloni e ho guardato le gambe formose di Cindy e la minigonna che indossava, ho subito costretto il mio...

574 I più visti

Likes 0

Il prigioniero (parte 3)

La sveglia di Stephen è suonata alle 6:30 del mattino. «Era strano; la sveglia di solito suonava alle 7.' Si girò per cercare di riaddormentarsi, poi saltò in piedi, ricordando cosa lo stava aspettando al piano di sotto e perché aveva impostato la sveglia così presto. Si alzò, si fece la doccia e si preparò per il lavoro, quindi scese le scale in cucina; mise una fetta di pane nel tostapane e poi scese i gradini fino al seminterrato. Poi spinse la porta del seminterrato e guardò dentro. Ed eccola lì, Jennie Connelly, ancora legata con le gambe divaricate completamente nuda...

499 I più visti

Likes 0

Porca puttana

Sono stato gangbanizzato da 37 uomini in una sporca sala VIP in cima a un bar di New York, mio ​​marito mi ha portato a una festa e se ne è andato con un'altra bionda, mi sono seduto al bar tutto solo quando 15 uomini si sono avvicinati a me, loro mi ha detto che ero molto bella e ho chiesto se potevano farmi delle foto, ho detto ok, ma hanno detto che era troppo affollato nel bar possiamo andare in una stanza dove è un po' più tranquilla, ho detto ok, uno dei gli uomini mi hanno portato di sopra...

398 I più visti

Likes 0

Una Santa Femmina incontra il cane da guardia..._(1)

Era stretto. Molto stretto. Improvvisamente si ricordò della casa dell'anno scorso quando il suo vestito attillato graffiava le pareti incrostate di fuliggine del camino. Bella casa, grande soggiorno... residente caldo. Sorrise mentre si trascinava più in basso lungo i muri di mattoni, sentendo improvvisamente una brezza salire dal focolare, un ruscello sotto di lei. Qualcuno era appena uscito... o era entrato nella stanza. La brezza le fece saltare la gonna e lei rabbrividì. Non è la notte per andare senza mutandine, pensò. Poi di nuovo, ha dovuto lasciare qualcosa per un regalo. Trattenne il respiro e scivolò giù, senza sentire più...

369 I più visti

Likes 0

Il loro mondo parte 3

Non so ancora quante ore ho passato dentro quel terribile capannone di alluminio, legato come un maiale... cercando di affrontare il folle calore che mi picchiava attraverso il tetto di metallo... annegando in una pozza del mio stesso sudore . Cosa avevo fatto di sbagliato? Cosa avevo fatto per meritarmi questa tortura disumana? Quella era la parte peggiore. Non avevo fatto niente di male. Tutto quello che ho fatto è stato aiutare mia moglie Monica e il suo amante Randy a prepararsi per una festa a cui stavano andando. Poi, quando erano quasi pronti per andarsene, Randy ha iniziato a schiaffeggiarmi...

690 I più visti

Likes 0

A Fantasy Too Far Capitolo 3

CAPITOLO 3 Si è ricomposta in tempo per andare a lavorare come se nulla fosse successo. Solo un normale lunedì mattina. Supponeva che, tutto sommato, non fosse davvero tagliata per essere una schiava nel seminterrato per il resto della sua vita, ma vivere la fantasia sarebbe stato meglio se fosse durato più a lungo. Anche se proprio come le fiabe e le commedie romantiche che finiscono al matrimonio, le storie e i giochi di ruolo di rottura della volontà di uno schiavo rapito si fermano sempre dopo le parti emozionanti. La monotona routine della vita quotidiana degli schiavi in ​​seguito non...

696 I più visti

Likes 0

La mia vita sessuale Episodio 6 La sorella del migliore amico

Quindi riavvolgiamo gli orologi indietro ai miei giorni di scuola in cui ero con la mia amica/compagna di sesso Amy, sono abbastanza sicuro che non fossimo esattamente amici in quel momento perché ero impegnato in una relazione ma ho finito per uscire da poco non mentirò questa relazione mi ha colpito duramente normalmente ne esco da una e in qualche modo sono felice perché ora posso scopare di nuovo altre ragazze ma questa volta mi ci è voluto un po' per riprendermi. Sono trascorse circa 2 settimane dalla mia brutta rottura e all'epoca la sorella del mio migliore amico Jeff, Paige...

643 I più visti

Likes 0

S.S. Shotguneagle (Sesta parte)

Non sarebbe del tutto vero se Leah dicesse che il suo spirito non è incrinato. Anche dopo aver ripetuto a se stessa come starà bene, il dubbio è sempre rimasto nella sua mente. La sua mente potrebbe essere ancora intatta al momento, ma la sua volontà di rimanere forte e positiva stava crollando. Si chiedeva quanto tempo sarebbe passato prima di perdere completamente la testa. Non aiutava, inoltre, il fatto che Leah si stesse picchiando mentalmente. Odiava il modo in cui permetteva a questi animali di farsi strada con lei. Leah non ha mai voluto essere un'altra vittima indifesa che non...

625 I più visti

Likes 0

Ricerche popolari

Share
Report

Report this video here.