La signora Jenkins ed io, pt 2

1.2KReport
La signora Jenkins ed io, pt 2

Mentre uscivamo dalla piscina fissai la signora Jenkins. Avevo ancora un'erezione completa e avevo intenzione di andare in bagno al più presto. Mentre si girava per andare in camera sua, io mi voltai per andare in bagno, ma diedi un'ultima occhiata alla signora Jenkins, ed è allora che mi fece segno di andare. Mi avvicinai esitante ed entrai nella stanza della signora Jenkins. Si slacciò il reggiseno e si chinò verso di me. All'inizio sono rimasto scioccato e non sapevo cosa fare, ma ben presto ho prestato l'ultimo centimetro e ho avuto un vero bacio appassionato. Mentre continuavamo a baciarci, si chinò e afferrò il mio membro palpitante attraverso i miei boxer bagnati.

Mi sentivo come se stessi per esplodere mentre ci baciavamo. La presi tra le braccia e le strinsi forte il culo. Penso che questo l'abbia colta di sorpresa quando ha rotto il nostro bacio e mi ha guardato. Fu allora che mi girò e mi spinse sul letto. Sapevo cosa sarebbe successo mentre si leccava le labbra mentre tirava giù i miei boxer. Ho chiuso gli occhi per un secondo e subito dopo ho sentito una sensazione calda e bagnata che avvolgeva il mio cazzo.

Non era niente che avessi mai provato prima. Ero in paradiso quando iniziò a muovere lentamente la testa. Riusciva quasi ad adattarci la bocca e ci ha provato diverse volte, ma ha imbavagliato. Mi sentivo come se stessi per venire troppo presto, quindi ho fatto del mio meglio per trattenerlo. Ha iniziato a succhiare la testa mentre avvolgeva una mano attorno all'asta e accarezzava velocemente. Sembrava che 50.000 cose mi passassero per la mente e non riuscivo a descrivere quanto fosse bello. Le ho detto in un sussurro "Sto venendo" e lei ha rimosso la mano e ha ricominciato a farmi gola profonda. Abbastanza presto sono arrivato e lei ha continuato a muovere la testa, prendendo uno schizzo dopo l'altro. Ero senza fiato quando si tolse la testa e mi sorrise, succhiando l'ultimo dei miei succhi.

Mi sono alzata per baciarla di nuovo e stavo per afferrarle il seno quando mi ha spinto via. Poi ha detto "Devo andare, finiamo più tardi, ok?" Non dovevo nemmeno dire nulla mentre sedevo lì scioccato da quello che era appena successo. Mi sono seduto in silenzio mentre si vestiva. Mi ha detto di restare lì mentre lasciava la sua stanza. Ho tirato su i boxer ma ero ancora semi eretto. È tornata con un dildo. Mi sono seduto lì mentre la fissavo con in mano il dildo. Mi ha detto di tirare giù i miei boxer e l'ho fatto. Ha iniziato ad accarezzarmi di nuovo e una volta che sono diventato duro ha confrontato le dimensioni del dildo con me. Anche se ero circa 2 pollici più lungo, era molto più spesso.

Mi ha detto che avrei dovuto prendermi cura di me stessa una volta che Owen si fosse addormentato, e poi potremmo finire una volta tornato. O se riesci a tenerlo, sarebbe ancora meglio. Ero ancora seduto lì in silenzio, confuso, scioccato, felice. Non sapevo cosa pensare mentre metteva il dildo nel cassetto e finiva di vestirsi. Si è seduta sul letto accanto a me e mi ha chiesto di metterle i tacchi per lei. Mentre li indossavo, ho guardato il suo vestito e ho visto che non indossava mutandine. Ho chiesto se normalmente non indossa le mutandine alle riunioni.

Mi ha detto che lo fa, ma voleva darmi alcune delle cose che sarebbero arrivate dopo. E con questo si alzò, si guardò allo specchio e uscì dalla sua porta. Ha detto che la cena è in frigo, tornerò verso le 11. Chiama se ci sono problemi. E con questo, ho semplicemente fissato il suo culo mentre si dirigeva verso la sua macchina. Sono andato in bagno e mi sono vestito, poi sono sceso al piano di sotto per raggiungere Owen.

Per tutto il tempo a fare da babysitter a Owen è stato un inferno. Sono stato semi-eretto per tutto il tempo, pensa alla signora Jenkins e al suo corpo. Non potevo credere a quello che era successo. Sono stato in trance per l'intera serata. Ben presto, Owen era stanco e andò a letto. L'ho seguito e ho spento le luci assicurandomi che non avesse bisogno di nient'altro prima di scendere al piano di sotto. Mi cacciò via dicendo che andava tutto bene e io tornai al piano di sotto.

Ho iniziato a guardare la tv. Dopo circa un'ora mi sono annoiato e ho deciso di andare a curiosare nella stanza dei coniugi Jenkins. Ho trovato un reggiseno che mostrava 38D. Sembrava giusto, se avessi idea di cosa stessi parlando. Ho continuato a ficcanasare, annusando ogni reggiseno e slip che c'era da annusare. Ben presto mi sono ritrovato con un'erezione completa nel tentativo di strapparmi i jeans.

Ho sentito la porta aprirsi al piano di sopra; erano solo le 10:15. "Merda" ho pensato, cercando di fare del mio meglio per rimettere tutti i vestiti dove li avevo trovati. Sono andato di sopra, pensando a una scusa per essere laggiù. Quando mi sono alzato ho visto sia il signor che la signora Jenkins, "Dannazione" ho pensato. Il signor Jenkins mi ha chiesto cosa stessi facendo al piano di sotto e gli ho appena detto che mi sono guardato intorno per tutta la casa, ammirando le nuove aggiunte (in realtà hanno riorganizzato tutto e aggiunto un nuovo piano alla casa pochi mesi fa). Si scrollò di dosso e chiese se Owen fosse un problema. Ho risposto un semplice no. Non credo che il signor Jenkins abbia notato il piccolo rigonfiamento nei miei jeans, ma penso che la signora Jenkins l'abbia fatto. La signora Jenkins si rivolse al signor Jenkins e disse che mi avrebbe portato a casa e mi avrebbe pagato.

Sorrisi e aspetto che la signora Jenkins cominci a uscire. Siamo saliti in macchina e lei ha afferrato il mio rigonfiamento attraverso i miei jeans. Ha chiesto se c'era qualcuno in casa. Ho detto che mia madre avrebbe dormito e mio fratello è fuori con degli amici. Ha detto che va bene, beh, la tua stanza è al piano di sotto, giusto? Ho detto di sì e le ho sorriso, sapendo cosa stava pensando.

Dopo la prima curva ci siamo imbattuti in un semaforo rosso. Mi ha detto di infilarmi i jeans e i boxer. L'ho fatto senza esitazione. Cominciò ad accarezzarmi e massaggiarsi il seno. Il semaforo è diventato verde molto rapidamente e ho visto la signora Jenkins concentrarsi sulla strada. Mi chinai e tirai giù un cinturino del suo vestito e del reggiseno. Poi mi sono chinato ancora di più su di lei, le ho baciato il collo e ho tirato giù l'altro lato. Rimasi in quella posizione e iniziai a baciarle il collo e massaggiarle i seni. Le ho baciato il seno sinistro e ho iniziato a succhiarle il capezzolo e a giocare con il seno destro con la mia mano destra.

Ho usato la mia mano sinistra per farle scivolare su per la gamba, portando il suo vestito con me. Ho allungato la mano per andare sotto le sue mutandine quando ricordo che non ne aveva addosso. Ho iniziato a far scorrere 2 dita sulle labbra mentre continuavo a baciarle e giocare con i suoi seni. Per quanto avessi voglia di continuare l'auto si è fermata ed eravamo a casa mia. Mi ha spinto via e ha riportato le cinghie sulle spalle. Ho tirato su i miei jeans e boxer, poi le ho aperto la porta. Siamo entrati in silenzio e la mia camera era proprio accanto alla porta. Le ho detto di entrare e mettersi a suo agio, e sarei tornato subito indietro.

Sono corsa di sopra, ho svegliato mia madre, le ho detto che ero a casa, le ho detto che stavo andando a dormire, mi ha fatto cenno di spegnermi ed è tornata a dormire. Tornai di corsa al piano di sotto e aprii la porta e trovai la signora Jenkins in calze e reggiseno, sdraiata nel mio letto. Mentre mi avvicinavo, sbottonavo e aprivo i jeans, poi li tiravo giù. C'era un enorme rigonfiamento nei miei boxer e mentre mi arrampicavo sul letto mi sono tolto la maglietta.

Mi sono arrampicato su di lei e ci siamo baciati appassionatamente. Le nostre lingue si bloccarono mentre le mie mani vagavano per il suo corpo. Ho premuto il mio corpo contro il suo e lei ci ha ribaltato, lasciandola sopra. Continuiamo a baciarci e io muovo le mani intorno a lei per slacciarle il reggiseno. Ha tirato giù i miei boxer e abbiamo continuato a baciarci e premere i nostri corpi l'uno contro l'altro. Ero duro come una roccia e il mio cazzo mi supplicava di entrare dentro di lei. Sapeva e mi ha detto di rilassarmi e lasciarla fare il lavoro.

Sorrisi per un secondo e poi la guardai mentre iniziava a montarmi. All'inizio andò piano, dicendo quanto tempo era passato da quando suo marito aveva fatto sesso con lei. Non riuscivo a pensare a lei mentre ero in paradiso. Una sensazione umida, stretta e liscia abbracciò me e il mio membro palpitante quando entrai in lei per la prima volta. Ho emesso respiri profondi mentre lei ha iniziato a cavalcarmi su e giù. Alzai lo sguardo e la vidi fissare il mio soffitto con gli occhi chiusi e le tette che rimbalzavano. Mi sono avvicinato e li ho presi. Ho iniziato a giocare con i suoi capezzoli mentre continuava a cavalcarmi sempre più veloce.

Non riesco nemmeno a descrivere come mi sono sentito, ma so che non avrei mai voluto che finisse. Mi sentivo come se stessi per venire quando ha iniziato ad aumentare ancora di più il ritmo. Ho emesso gemiti di piacere e ho lasciato che le mie mani si spostassero dai suoi seni ai suoi fianchi, dondolando ad ogni rimbalzo. Tutto era all'unisono, anche lei iniziò a gemere e io finii per venire prima di lei, anche se le dicevo di andare avanti finché non veniva. Gemeva mentre il mio sperma la riempiva. Sono diventato di nuovo duro dal suo sperma che copre il mio membro ancora una volta duro. La notte stava appena cominciando ed io ero già in paradiso.

Storie simili

FAMIGLIA DI 4_(0)

[b]FAMIGLIA DI 4, FAMIGLIA INSIEME Mia moglie Pari, sua sorella minore (di un anno), Ara, e la loro madre, Mae. 3 Signore – e io, uomo di casa per così dire, la nostra Famiglia. È diventato un ruolo piuttosto estenuante. Dove viviamo in Asia, io sono uno straniero, nato nel sottosuolo. Ma ormai vivo da molto tempo in Asia e capisco quanto sia importante la Famiglia. Nel caso della famiglia di mia moglie, suo padre è morto (per malattie legate al fumo e all'alcol) più di 15 anni fa; da allora, le 3 Signore sono state insieme, nonostante i singhiozzi e...

1.1K I più visti

Likes 0

Incontri Darkness - Parte I

Incontri Oscurità Mentre tornava a casa lungo la scorciatoia, un sentiero sterrato tra due caseggiati abbandonati, sentì dei passi dietro di lei. Si voltò rapidamente verso i suoi dottori che sollevavano polvere, nessuno lì. Aumentando il ritmo si affrettò lungo il sentiero, la sua ombra di fronte a lei dalla luna piena stanotte. Di nuovo sentì i passi che corrispondevano al suo ritmo; lei si è fermata, loro si sono fermati. Girandosi ancora non vide nessuno. Datti una calmata, Laura! disse ad alta voce mentre scuoteva la testa e continuava a camminare verso casa. Sentì il clic di una macchina fotografica...

857 I più visti

Likes 0

Toman dei Cherokee 5

Il figlio di Drenna? Sentii improvvisamente il mago sussurrare. Poi mi guardò più intensamente come per vedere qualcosa che gli era sfuggito. Mio Dio! disse all'improvviso. Mi ricordo di te quando eri solo un bambino. Abbassando la testa lo sentii dire. Mi dispiace tanto per voi, madre e padre. Ne ho sentito parlare solo un mese dopo che se ne erano andati. Se l'avessi saputo, avrei potuto fare qualcosa. Fissai il mago a bocca aperta anche se non avevo intenzione di abbandonare la mia difesa, no lo sapevo meglio. L'avevo fatto con l'unico amico che avevo a scuola quando aveva cercato...

713 I più visti

Likes 0

Lucy viene scopata dal padre della sua migliore amica

Erano le 15:00 di mercoledì e il caldo della giornata estiva si abbatteva su Lucy e la sua amica Jillian mentre tornavano a casa da scuola. Il marciapiede era caldo e ricoperto di foglie e noci degli alberi che fiancheggiavano la strada di Jillian. Mentre il sole bruciava, le foglie gocciolavano un aroma caldo che ricordava a Lucy il pot-pourri che aveva annusato in un negozio di candele boutique nella strada principale della sua piccola città. L'aria era calda e l'odore della flora bruciata la fece girare la testa assonnata e soddisfatta. Le due ragazze imboccarono il vialetto di Jillian mentre...

615 I più visti

Likes 0

Polly è la sorella minore di mia moglie

POLLY LA SORELLINA DI MIA MOGLIE! I nomi sono stati cambiati nel caso lo vedesse il nuovo marito della sorellina di mia moglie. Mia moglie Sherry ed io ci siamo sposati circa un anno e mezzo fa e siamo ancora molto innamorati. Era la mia seconda moglie ed era anche sposata prima. Sapevo che proveniva da una famiglia numerosa del Texas, ma non ne vedevo nessuno dal matrimonio. Senza che mia moglie mi dicesse che sua sorella minore Polly era con lei una sera quando tornai a casa dal lavoro. Aveva circa ventotto anni ed era carina quasi quanto mia moglie...

530 I più visti

Likes 0

La mia figliastra senzatetto, parte 3

Mentre Chelsea giaceva a letto con noi, qualcosa si risvegliò dentro di lei. Non voleva più le donne della sua età. Li voleva giovani. Voleva adolescenti. L'emozione di essere il primo per qualcuno è stata travolgente. E l'eccitazione nel guardare il suo ragazzo far scoppiare la ciliegia di Ronnie era quasi più di quanto potesse sopportare. Sapeva che le ripercussioni per essere stata scoperta sarebbero state gravi, ma ora aveva un sedicenne che poteva aiutarla. Potrebbe essere molto divertente. Ronnie giaceva a letto, con la testa appoggiata sul petto del patrigno. Non poteva credere a quello che era successo in meno...

524 I più visti

Likes 0

Breve incontro universitario

La festa di Capodanno di Steve... …aveva un numero pari di ragazzi e ragazze, ma in qualche modo sapevo che se fossi finita con qualcuno sarebbe stata Ann. Non fraintendermi: non era brutta, solo un po' banale e tozza. Era un po' più bassa di me e piuttosto magra, anche se aveva un bel sedere impertinente. Infatti, quando sono arrivati ​​i balli lenti, Ann e io ci siamo ritrovati insieme e lei mi ha guardato in attesa. Allora ti va di ballare, Ann? Sì grazie! lei rispose e io l'abbracciai mentre lei mi sorrideva. Ray era convinto che le piacessi e...

369 I più visti

Likes 0

Raccolta fondi per l'ospedale

Slavia ha 31 anni, non si è mai sposata, è una bellissima donna russa sexy. Lei è a una raccolta fondi in ospedale, tutti i grandi donatori della fondazione dell'ospedale sono lì, facendo a gara per impressionarsi a vicenda con il pavoneggiarsi del piumaggio e con grandi donazioni nel corso della serata. Lo Slavia si sentiva a disagio nel trovarsi al suo interno con il mondo ampolloso dei filantropi danarosi. Aveva tentato di uscire, ma era stata intercettata nell'atrio da una grossa e anziana dama di buona società a cui non piaceva altro che ricordare di ora in ora le storie...

365 I più visti

Likes 0

Festa Madre Figlia (3 di 12)

Festa mamma-figlia (parte 3 - Mamma, papà e Anna trio) Non appena il film finisce, abbasso la bocca di Tom verso la figa di sua figlia e gli dico che spetta a lui decidere se avrà un orgasmo oggi. Cosa vorresti che facesse papà? Sto imparando velocemente che esiste più di un tipo di tortura per la mia figa. Tieni la mia figa al limite il più a lungo possibile senza permetterle di produrre sperma. Quando avrai finito, mamma mi stuzzicherà la figa con lei bocca allo stesso modo. Manteniamo Anna sull'orlo dell'orgasmo per quasi un'ora e quando stacco la bocca...

334 I più visti

Likes 0

I 120 giorni di sodoma - 17 - parte1, IL SEDICESIMO GIORNO

IL SEDICESIMO GIORNO I nostri eroi si alzarono vivi e freschi come appena arrivati ​​dalla confessione; ma a ben guardare si sarebbe potuto notare che il Duc cominciava a stancarsi un po'. La colpa di questo avrebbe potuto essere attribuita a Duclos; non c'è dubbio che la ragazza avesse completamente padroneggiato l'arte di procurargli delizia e che, secondo le sue stesse parole, i suoi scarichi erano lubrificanti con nessun altro, il che confermerebbe l'idea che queste cose dipendono esclusivamente dal capriccio, dall'idiosincrasia , e che l'età, l'aspetto, la virtù e tutto il resto non hanno nulla a che fare con il...

1.5K I più visti

Likes 0

Ricerche popolari

Share
Report

Report this video here.