Ahh... Lochy Parte 5

85Report
Ahh... Lochy Parte 5

NOTA: Ehi lettori, alla maggior parte di voi non è piaciuta la parte 3, quindi per questo lascerò cadere la roba di pietra.
Cazzo sa cosa stavo pensando... forse non stavo pensando affatto.


Ahh... Lochy Parte 4
Cambio di direzione



"Gyaaahhhhh..." gemetti
Mi sono svegliato nelle prime ore del mattino, la testa che mi girava per il dolore e la confusione.
Non sapevo dov'ero... Chi è il letto in cui mi trovo?, Chi è la stanza?

Trovare il mio telefono sarebbe stata la prima priorità una volta che avessi avuto abbastanza forza per muovermi.
Cercando di rilassarmi un po', ho cominciato a vedere minuscole schegge della scorsa notte, Steve che mi scopa, Lochy che mi salva.
"Dio mio!" Pensai ad alta voce tra me e me, spalancando gli occhi quando sentii la crosta sulla fronte dove si trovava la pietra che controllava la mente.
Durante questi flashback stavo cercando di convincermi che quello che stavo ricordando era troppo inverosimile per essere realmente accaduto.
Ma sentire la crosta dov'era la pietra, lo rendeva estremamente reale.

"Gaaahhh!" il dolore è tornato...

Ding ding ding ha suonato il mio telefono, qualcosa su Facebook deve essere successo e sentire il telefono mi ha portato a scoprire la sua posizione.
Si scopre che era nella mia tasca.
Lunedì, 7:17.
Mi sono guardato intorno nella stanza poco illuminata, c'era una grande finestra proprio accanto al letto in cui mi trovavo, con le persiane chiuse.
L'apertura delle persiane ha inondato la stanza con il sole del mattino e una volta che la stanza si è illuminata l'ho subito riconosciuto.
Ero nella camera da letto dei suoi genitori.

Blech, per qualche ragione ho sempre avuto un debole per dormire nel letto dei genitori di un amico.
Solo troppo strano per me.
Mi misi a sedere, mi alzai dal letto e mi diressi verso la cucina.

"Buon giorno"

Sono stato accolto dalla voce di Lochy mentre giravo l'ultimo angolo ed entravo in cucina.
Quando l'ho sentito e visto, mi sono fermato lì. Un'espressione sorpresa ma ferita mi inondò il viso mentre lo fissavo.

Era seduto lì, al tavolo con una tazza di caffè e un piatto pieno di uova e pancetta.
Indossava anche la sua uniforme da lavoro.

Esatto, ho pensato tra me e me, lavora durante la settimana

"Non hai fame?" chiese, continuando a giocare con il tablet.
La sua domanda casuale mi ha fatto uscire dallo stato in cui mi trovavo.
Immagino di essere stato sorpreso di essere tornato qui dopo quello che era successo, ero sorpreso che mi avesse persino parlato...

Mi ha odiato dopo la prima notte e poi ha dovuto salvarmi la seconda notte... Sono un disastro completo..
Ma eccolo lì, a parlarmi distrattamente, come se non fosse successo niente di male.

Sentendomi un po' più rilassato, ho sciolto il mio corpo e mi sono diretto verso il bollitore per accenderlo.
"L'acqua è già calda" disse, senza mai distogliere lo sguardo dal tablet.

"Oh" è stato tutto ciò che sono riuscito a dire.
Lochy deve ancora odiarmi, non mi parlava come farebbe normalmente.

Ho preparato il mio caffè e mi sono seduto sul lato opposto del tavolo.
Anch'io ho tirato fuori il telefono e ho iniziato a guardare cosa stava succedendo su Facebook.
"Come hai dormito?" chiese Lochy.
"Non ricordo, penso che fosse buono."
"E come sta la tua testa?"

"Uhh, non male, il mio mal di testa ora è andato" ho risposto.

Il suo viso si rilassò un po', a quanto pare stavo dicendo che Steve era il mio "Padrone" e come stavo andando avanti e indietro per tutta la notte finché Lochy non mi ha drogato con un sonnifero frantumato in una bevanda calda.

Bella mossa, ho pensato.

"Sono davvero dispiaciuto-"

"Non essere" mi interruppe, ma continuò "Ti amo ancora amico, ed entrambi abbiamo commesso degli errori stupidi, non sapevi che Steve fosse un coglione manipolatore e non sapevo cosa fare quindi ho agito troppo tardi”

Posò il tablet sul tavolo e mi guardò mentre continuava: "Ti amo davvero come fratello e come il mio migliore amico, Dan... ma non puoi restare qui stanotte... mi dispiace .
Ma Steve sa dove vivo, ma non sarebbe venuto a cercarmi, ero solo io, verrebbe qui solo se tu fossi qui. So che ti rivorrebbe indietro, e so anche che ti cercherà e avrebbe altri schiavi che ti cercano”

La faccia di Lochy si era contorta, le sue guance avevano cominciato a bruciare rosso e le lacrime gli sgorgavano dagli occhi.
Era sinceramente dispiaciuto che non potessi restare.

"Amico" ho iniziato, "Non preoccuparti per me, ora che so cosa sta succedendo, sarò in grado di proteggermi. E per quanto riguarda un posto dove stare per un po', andrò a stare con Foxy per un po'. È al sicuro, giusto?"
Avevo in mostra un sorriso pieno di speranza, un sorriso che cercava disperatamente di rassicurare il mio amico.

Lochy si alzò dal suo posto e praticamente si scagliò verso di me, anch'io mi alzai e lo presi tra le braccia.
Il suo muscoloso calore corporeo è penetrato in me facendomi sentire completo.
"Ahh... Lochy" dissi "Sei molto più di quanto pensi, ti amo, amico"
Ha stretto la presa su di me.
Siamo rimasti così per un po', semplicemente godendoci il corpo dell'altro in un abbraccio.
Oggi sarebbe stata una buona giornata.

Lochy staccò il suo corpo dal mio, fece un passo indietro e mi guardò negli occhi.
E lì ho visto emergere, era quel bel sorriso che conoscevo.
Il sorriso che ho amato.

Grazie cazzo non mi odiava.

Tornò al suo posto, bevve il cibo e bevve il caffè, dovette partire per andare al lavoro.

"Uhmm Lochy?" ho chiesto

"Sì amico?"

"Non c'è niente di sbagliato che dovrei sapere... con Foxy... giusto?"

Lochy scoppiò in una risata.
"Nah amico, Steve è l'unico che è stato fottuto in testa da quando te ne sei andato, e per quanto riguarda i suoi schiavi, sono persone che non conosciamo"

"Come fai a sapere che in realtà ha degli schiavi se non li hai visti o non li conosci?" ho chiesto

Lochy sorrise, "Perché Steve ed io eravamo amici quando ha iniziato a diventare un whack-job"

Si diresse verso la porta, raccolse la sua borsa e si diresse verso la porta d'ingresso.

"Ci vediamo amico, sarò a casa verso le 4, se non sei qui mandami un txt facendomi sapere dove sei, kay?" gridò prima di aprire la porta d'ingresso.

"Non preoccuparti amico, ci vediamo!" Ho risposto.

La porta d'ingresso si chiuse con un colpo e, ancora una volta, rimasi solo.

Ero ancora in piedi dal nostro abbraccio, ma a differenza di prima. Ero felice e indossavo il mio sorriso luminoso.
Anche dopo tutte le cazzate emotive e fisiche che Lochy ha dovuto sopportare durante il suo fine settimana, mi amava ancora, si prendeva cura di me e voleva che restassi.

Mi sono girata sui talloni e sono andata al frigorifero a cercare un po' di quella pancetta che Lochy stava mangiando a colazione.

Ding Ding, ho ricevuto un messaggio txt.

Legge:
Dan, hai 1 ora per tornare a casa mia, se sai cosa va bene per te, lo farai.
Da: Steve

Ho sorriso un sorriso sfacciato.
Ora che so tutto questo avevo fiducia e sapevo che dovevo alzare le mie difese contro di lui.

Ho risposto:
Ehi Steve, pensi davvero che sarei tornato? AH! Sei più fottuto in testa di quanto pensassi!
Ecco cosa accadrà ora.
Mi dimenticherai e in cambio mi dimenticherò di te.
Se provi a inseguirmi, giuro di andarci che ti prenderò a calci i tuoi fottuti denti! O quello o ti porto un altro estintore alla testa e poi alle palle!
Quindi prendimi del cazzo, miserabile fallito e torna a essere un povero bastardo che vive di tagliatelle da $ 0,60.

Oh, e non provare a mandare nessuno dei tuoi schiavi, perché prenderò a calci anche i loro denti.
Da: Dan

La lunghezza del messaggio ha fatto sì che il mio telefono richiedesse tempo per l'invio, ma ne sono stato felice.
Con un sacco di minacce e fiducia, valuterò di nuovo il mio predominio nei confronti di chiunque sia sospettoso per un po', finché tutta questa faccenda non finirà.

Mentre stavo cucinando la pancetta e le uova, ho rivissuto i ricordi della mia formazione artistica da Aikido Marshal.
"Dopo la colazione dovrei fare un po' di pratica" mi dicevo ad alta voce.




Erano passati pochi minuti da mezzogiorno e avevo passato l'intera mattinata a esercitarmi con le mie tecniche, posizioni e mosse.

Probabilmente avrei dovuto menzionarlo nella prima storia, ma ho trovato inutile bombardarti con ogni singolo dettaglio su di me anche quando la maggior parte non è rilevante in quel momento.
Ma, dal momento che è rilevante ora.
Quando sei bloccato in un posto dove non hai quasi amici, ed è pieno di cazzi snob, ti annoi.

Ti annoi o vieni molestato, quindi dopo aver scoperto che sarei rimasto lì, ho iniziato l'Aikido, principalmente per passare il tempo e darmi qualcosa da fare oltre a stare seduto a casa da solo o andare a scuola.
L'ho fatto solo per 2 anni e mezzo, ma dopo aver lavorato per quei 2 anni e mezzo e aver praticato come un matto, sono diventato dannatamente bravo.

E anche se non ho muscoli molto visibili, avevo ancora molti muscoli dove contava e dove ne avevo bisogno.

Entrai, madido di sudore e bevvi un sorso d'acqua dalla mia bottiglia.
Faceva un fottuto caldo fuori, 35 oc se ricordo bene dopo averlo sentito alla radio.

Era il pomeriggio e non avevo ancora ricevuto risposta da Steve dopo il mio messaggio minaccioso.
Forse ha avuto l'idea che non avrebbe dovuto scopare di nuovo con me.
Si spera che l'abbia fatto... per il suo bene.

Mi sono seduto sul gradino della porta sul retro, ansimando pesantemente per il mio rigoroso addestramento, e ho tirato fuori il telefono per txt Foxy.
Normalmente lo chiamavo, ma non sapevo se sarebbe stato all'università o meno.
E l'avrei contattato prima ma non sapevo se avrebbe dormito, e non mi piaceva l'idea di svegliarlo e farlo dormire durante la giornata e durante gli studi.

Il messaggio diceva:
Ehi Foxy, bastardo di classe! Come stai?
Umm, mi chiedevo se forse potrei accettare quell'offerta di stare da te stanotte e per qualche notte finché non trovo un posto mio.
Cucinerò alcune cene e terrò abbastanza per te.
Da: Dan

Il messaggio inviato e non molto tempo dopo che il mio telefono ha squillato, era Foxy.

"Sei bastardo di classe!" Ho risposto al telefono dicendo.

Foxy rise dall'altra parte della conversazione.
"Sei più che benvenuto a stare da me, amico", ha continuato.
“In realtà sto per iniziare la mia pausa di metà trimestre e un intero gruppo di miei amici dell'Università stanotte daranno una festa da urlo nella mia casa, e dato che sarò in pausa non devi stare zitto , anche se dovrò chiederti l'affitto se rimarrai per più di una settimana"

Ho sorriso ampiamente. «Certo, amico, è assolutamente giusto. Grazie mille amico, mi stai facendo un grande favore. Potresti scrivermi il tuo indirizzo e me ne andrò presto”

“Non preoccuparti, Dan. Ci vediamo"

"Acchiappa, volpe"

La conversazione è finita.
Oggi cominciava davvero a sembrare buono.

Sono entrato, il mio telefono si è spento di nuovo e dopo averlo controllato, c'era solo Foxy con le sue indicazioni per casa sua.

Mettendo via il telefono, ho guardato di nuovo ciò che mi circondava all'interno della casa di Lochy.
Ero di nuovo in cucina, c'era ancora un odore molto debole di pancetta, e mi venne fame di nuovo.

Lochy è stato così dannatamente buono con me, forse gli preparerò una cena, poi tutto ciò che dovrà fare è cucinarla e mangerà un pasto completo per cena.

Ho deciso che avrei preparato un arrosto con verdure al vapore e gravey.
Dopo aver controllato la dispensa per vedere cosa avevano, ho fatto un elenco di cosa prendere e mi sono messo nei negozi appena in fondo alla strada da casa sua.

Questi piccoli Safeways o Woolworths, come vengono chiamati in alcuni altri stati, erano sparsi ovunque, fornendo i prezzi dei supermercati in un negozio simile a una gastronomia. Quindi era dannatamente conveniente averlo.

Un pollo, dei broccoli, del sugo di cavolfiore in polvere, olio e alcuni condimenti alle erbe e all'aglio.
Mi sono anche procurato una torta e una bevanda energetica per pranzo e sono tornato da Lochy's.

Poiché non avevo una chiave, ho chiuso a chiave la porta d'ingresso ma ho lasciato aperta la porta sul retro, quindi quando sono arrivato ho lasciato la spesa davanti alla porta d'ingresso, ho saltato la recinzione lungo il lato della casa e sono entrato dal retro porta, ho aperto la porta d'ingresso e ho afferrato la mia roba.

Facile.

Tornando in cucina, infornai la mia torta e iniziai a preparare l'arrosto.

Mettere le verdure in un piroscafo con acqua e metterle su una piastra calda, quindi mettere il pollo nella busta, insaponarlo con olio, sale, erbe aromatiche e una tonnellata di aglio. Strofinateli tutti e mettete il pollo insaccato in una teglia profonda, prima di disporre intorno a loro patate e cipolla tritate.

Quando ho finito di preparare tutto, la mia torta era pronta.
L'ho tirato fuori e ho messo la teglia con il pollo in forno ma l'ho lasciato spento.

Ecco, ho pensato tra me e me. Ora non deve far altro che accendere la piastra e il forno e aspettare circa mezz'ora e avrà un pasto completo!

Ho pensato di portare la mia torta in giardino sul retro, ma i suoi cani mi davano fastidio, quindi sono andata nella stanza di Lochy con la mia torta e ho bevuto.

Quando sono entrato sono stato accolto da un debole odore di odore corporeo e sperma.
La mia mente vacilla nei ricordi del sesso divertente che non avevamo 2 giorni prima.
Mi sono seduto sul suo letto e ho mangiato lentamente il mio cibo, dando un'occhiata in giro per la sua stanza, guardando la sua roba.

Lochy aveva una stanza molto spirituale, se questo ha senso. Era enorme! Ma pieno di incenso, statuine, portafortuna e simili. Molto colorato e vivace.
Alcune persone penserebbero che appartenesse ad ah Hippie, ma è un po' uno stereotipo.

Ho buttato giù il resto della mia torta e mi sono sdraiato sul suo letto, ricordando la sensazione del suo cazzo che si tuffava in profondità nel mio culo dolorante.
Alzai le gambe come se Lochy fosse davvero lì.
Ho immaginato il suo corpo nudo e caldo su di me, e il suo cazzo coperto di fluidi viscidi e lubrificante che entrava e usciva dal mio buco stretto.

Il mio cazzo si mosse nei miei pantaloni. Mi stavo accendendo.
Mi sono guardato intorno nella stanza e sono saltato fuori rapidamente dai miei vestiti, dovevo solo venire. Ero troppo eccitato per ignorarlo.
Quando ho gettato i miei pantaloni a terra, ho sentito un forte tonfo colpire l'asse del pavimento.
"Aww merda" mi sono detto.
Avevo ancora il telefono in tasca quando mi sono tolto i pantaloni e li ho gettati a terra.

Scesi dal letto e mi inginocchiai sul pavimento per recuperare il mio telefono e assicurarmi che fosse a posto e funzionasse ancora.
Mentre tiravo fuori il telefono, sbirciai nell'oscurità sotto il letto di Lochy e vidi una scatola da scarpe infilata contro la parete di fondo con un asciugamano accartocciato intorno.

Ho controllato il mio telefono ed era a posto, quindi l'ho messo sul comodino e sono tornato a terra e ho allungato la mano verso la scatola che era sotto il suo letto.
Quando finalmente l'ho raggiunto, l'ho tirato verso di me, questo ha trascinato con sé l'asciugamano.
Quando finalmente l'ho tirato fuori da sotto il letto ho notato che l'asciugamano era croccante.
Era coperto di sperma, il che significa che questa scatola è piena...
No, non erano vagine false.

La scatola di Lochy era piena di Dildo!
Il mio cazzo si è messo sull'attenti e ho visto quello più grosso che c'era dentro.
Era nero, venato era tutto l'inferno e aveva palle enormi.
Purtroppo però, non era grande come il cazzo di Lochy, ma questo sarebbe abbastanza bello.

L'ho posizionato sul pavimento rivolto verso l'alto, aveva una ventosa sul fondo per evitare che cadesse.
Gli ho messo l'asciugamano attorno e ho sputato tra le mani e le ho strofinate su tutto il cazzo per insaponarlo nel mio stesso lubrificante.

Era pronto.
Mi sono alzato, sopra il dildo e ho iniziato ad accovacciarmi su di esso, abbassando il mio corpo sul cazzo.
Ho sentito la punta fredda della testa di silicone toccare la rosa del mio buco del culo.
Ho avvolto la mia mano attorno al cazzo per tenerlo fermo mentre mi immergevo lentamente più a fondo nel cazzo, il mio culo si rifiutava di allungarsi e quella familiare sensazione di dolore mi è tornata.

"Fanculo! Farà davvero male così ogni fottuta volta?!” dissi ad alta voce e chiusi gli occhi ermeticamente, continuando la mia discesa sul cazzo gigante.
Ero circa a metà quando ho sentito i lati di esso aggrapparsi al mio culo, il mio sputo non era un ottimo lubrificante...

Mi sono fermato e sono rimasto lì per un po', cercando di trovare un modo per andare in bagno o qualcosa con esso in modo da poterlo lubrificare con acqua o qualcosa del genere...

Mi sono ricordato che Lochy ha tirato fuori una bottiglia di lubrificante anale.
Il tipo che intorpidisce il culo per pochi minuti in modo che possa allungarsi e adattarsi al cazzo prima che la sensazione ritorni. Guardai il cassetto integrato nel comodino e mi allungai verso di esso.
Ho tirato fuori la bottiglia e me ne sono svuotato un po' sulla mano.

Alzandomi un po' ho tirato fuori la maggior parte del cazzo ma ho lasciato la testa dentro mentre strofinavo la mia mano imbevuta di lubrificante su tutto il cazzo, assicurandomi di ottenere tutto.

Quando fui soddisfatto, ricominciai il mio decente.
Questa volta, il cazzo scivolò facilmente.
Con l'effetto paralizzante del lubrificante che faceva il suo dovere, ho lasciato andare il cazzo e sono precipitato completamente fino all'elsa lasciandomi ansimare rumorosamente.


Il dolore e il piacere infusi erano incredibili!
"oohhhhhh amico, questa è la roba!"
Mi sono seduto lì per un po' per lasciare che il mio culo si aggiustasse e così il lubrificante si sarebbe esaurito.
Mi sono annoiato ad aspettare che il lubrificante svanisse, quindi ho iniziato a sollevarmi e a cadere di nuovo sul cazzo.
Più e più volte l'ho fatto fino a quando una scossa elettrica di piacere non si è registrata nel mio cervello.

E proprio così, ero perso.
Impalandomi più e più volte con questa canna, infliggendo nient'altro che un piacere strabiliante ad ogni spinta.

Perle di sudore hanno iniziato a formarsi su tutto il corpo dall'esercizio.

"Cavolo sì!" Ansimavo più e più volte.

Il dildo scivolava dentro e fuori senza sforzo dal mio cazzo e il cazzo è stato fantastico, ma ha richiesto molto sforzo.

I miei muscoli hanno iniziato a farmi male per il lavoro, quindi ho deciso che era ora o mai più.
Ho messo la mia mano sul mio cazzo e ho iniziato a lavorarci sopra. Facendo scivolare la mano su e giù, tirando un po' indietro il prepuzio a ogni spinta verso il basso.

Ho iniziato a gemere più forte e più forte mentre mi avvicinavo alla beatitudine.

Con l'altra mano mi sono allungato tra le gambe e ho avvolto liberamente alcune dita attorno al dildo e questo stava scivolando dentro e fuori di me e strofinando il mio anello con loro.
Mi sono avvicinato al muro dell'estasi. Ed è andato tutto fuori.
Dimenandomi sul cazzo fino a quando le mie palle non si sono tese.

Poco prima di venire, mi sono tuffato nel dildo più forte e più in profondità che potevo.
La forza improvvisa della penetrazione mi ha mandato oltre il bordo e ho iniziato a sparare nastri e nastri di sperma bianco su tutto il pavimento, parte di esso è atterrato sull'asciugamano.

Gemetti forte mentre sparavo.

Quando ha iniziato a calmarsi, lo sperma stava fuoriuscendo dal mio cazzo e stava gocciolando lungo il mio albero e giù nel mio buco dove scorreva lungo il dildo fino al pavimento.

Mi sono sollevato un po' e ho lasciato che lo sperma scorresse lungo l'intera lunghezza del dildo prima di abbassarmi lentamente di nuovo su di esso.
Il pensiero di avere il mio sperma dentro il culo sembrava eccitarmi in un modo diverso e confuso.

Ho deciso che ne avevo abbastanza, ho ripulito il disordine che avevo creato e ho portato il dildo con me nella doccia in modo da poterlo pulire correttamente.




Ho finito la doccia, mi sono pulito e tutto e ho rimesso la scatola di Dildo e l'asciugamano nella sua posizione originale.
Mi sentivo un po' stanco ma completamente ringiovanito dopo una bella scopata pomeridiana.

Era quasi ora che Lochy tornasse a casa, quindi ho indossato dei vestiti puliti e mi sono assicurato che le mie cose fossero imballate e pronte per essere spostate in un altro luogo. Il resto dei miei bagagli era nell'auto di Lochy, anche se... Ricordo di averli portati con me da Steve, e anche se non ricordo quasi nulla di quello che è successo da Steve, di certo non ricordo di aver afferrato i miei bagagli quando Lochy mi ha salvato...

Hmmm, ho pensato, forse Lochy è tornato a prenderli o qualcosa del genere...

Mi sono preparata, mi sono seduta sul divano in soggiorno e ho acceso la TV mentre aspettavo Lochy.

Ding Ding, suonò il mio telefono.

Legge:

Ehi tu, sono già ubriaco aye. Non vedo l'ora di vedere il tuo culo sexy qui.
Dovresti sbrigarti!
Da: Foxy

Hmm, però, sembra che stasera sarà piuttosto movimentata...


Parte 5 in arrivo...

Storie simili

Sorelle, figlie, nipoti e mogli!

Tutto questo è successo molto tempo fa. Ero al lavoro e facevo quello che ancora provo molto piacere nel fare....... no! non quello...... anche se ovviamente mi impegno ancora in quella particolare attività quando la cosa reale non è disponibile come fanno la maggior parte degli adulti, dovrei immaginare! No, stavo osservando le donne in ufficio con cui ho avuto il piacere di lavorare e immaginandole impegnate nel genere di cose su cui tutti noi ogni tanto fantasticamo!. Ne ho già parlato in altre storie, ma ho sempre ricavato molta soddisfazione nel guardare i membri del sesso femminile fare cose 'quotidiane';...

489 I più visti

Likes 0

La mia prima volta con Cindy

La storia: Sulla via del ritorno dall'ospedale, dopo aver lasciato mia moglie per un'operazione alla schiena molto seria, Cindy, mi stava dicendo come avrebbe fatto tutte le cose che la mamma faceva in casa, come lavare i piatti e fare il bucato e che si prenderà cura di suo padre come fa la mamma. Fu detto in una specie di sussurro sommesso e lei aveva la sua mano sul mio braccio, toccandomi dolcemente e guardandomi negli occhi. Ho sentito un fremito nei pantaloni e ho guardato le gambe formose di Cindy e la minigonna che indossava, ho subito costretto il mio...

369 I più visti

Likes 0

La nostra amorosa amicizia

Ciao, sono nuovo nella scrittura di storie di sesso, quindi per favore sii gentile. Per la storia renderò le cose più facili con me stesso usando persone che conosco come personaggi. In questo caso, sarò me stesso e lo farò in prima persona e il frutto di questa avventura letteraria sarà una ragazza che conosco chiamata Sarah. Prima lascia che mi descriva, mi chiamo Craig, sono alto 6 piedi e 184 libbre. Ho una bella immagine (credo/spero), che include una confezione da sei, occhi azzurri e una bella linea della mascella. Oh e capelli castani. Quindi, la ragazza... non conosco la...

425 I più visti

Likes 0

S.S. Shotguneagle (Sesta parte)

Non sarebbe del tutto vero se Leah dicesse che il suo spirito non è incrinato. Anche dopo aver ripetuto a se stessa come starà bene, il dubbio è sempre rimasto nella sua mente. La sua mente potrebbe essere ancora intatta al momento, ma la sua volontà di rimanere forte e positiva stava crollando. Si chiedeva quanto tempo sarebbe passato prima di perdere completamente la testa. Non aiutava, inoltre, il fatto che Leah si stesse picchiando mentalmente. Odiava il modo in cui permetteva a questi animali di farsi strada con lei. Leah non ha mai voluto essere un'altra vittima indifesa che non...

396 I più visti

Likes 0

Condiviso con lo sperma: Amanda usata?

Capitolo 1 Rivelato Cumslut Chiunque incontri Amanda pensa che sia una donna molto bella e intelligente con alti standard personali e un atteggiamento serio nei confronti della vita. E lei è quello, ma solo fuori dalla camera da letto! Di media statura, con capelli castani fini e ben arricciati, Amanda ha un corpo attraente e ben proporzionato creato da un'infanzia di nuoto agonistico e atletica leggera, e mantenuto da un interesse adulto per la danza e il netball. Le sue gambe sono proporzionate e ben tonificate, i suoi fianchi ben fatti, la sua vita stretta con una pancia liscia e i...

279 I più visti

Likes 0

Morte per fottuto cap. 14

L'anno cinque La storia di Andrea È il database che è importante. Avevo insegnato agli idioti a programmare a partire da quando avevano tre anni. Sono molto più intelligenti di me. Tre anni erano troppo piccoli per imparare a programmare? Non credo. Ho fatto il progetto iniziale del sistema, ma presto lo consegnerò anche a loro. Ammettiamolo, quando i cervelli sono svenuti in questa famiglia, io ero l'ultimo della fila. Comunque il loro incarico recentemente è stato quello di costruirmi un firewall. Ho un piano. È un buon piano e ne sono orgoglioso. La mia teoria è che tra non molto...

247 I più visti

Likes 0

Marta - capitolo 1

Martha stava dormendo profondamente sul pavimento della sua camera da letto quando Zeus, il cane del suo vicino, le morse una spalla. Martha sussultò per il dolore, poi tubò il cane finché non lo lasciò andare. Poi si è posizionata e ha rivestito il cazzo del cane con la sua fica, poi l'ha aiutata a scoparla. Zeus ha scopato Martha fino a quando non è entrato nella sua vecchia fica, si è meravigliato. Zeus l'aveva morsa un paio di volte, ma poiché Martha era solo una puttana della spazzatura, non aveva scelta su come veniva usata. Andò al frigorifero, tirò fuori...

224 I più visti

Likes 0

I piccoli buchi di Ashley 2

Ashley's Holes 2 di Will Buster Se desideri leggere altri miei romanzi, fai clic su http://www.bondagebookshelf.com Buck strappò il perizoma cremisi di Ashley. L'odore di figa umida e gocciolante lo colpì come una zaffata di profumo da cento dollari. Doveva mangiare la sua bella figa rosa e doveva farlo adesso. Ashley allargò le gambe snelle e perfettamente rasate. La giovane fica si era recentemente rasata anche la figa. All'inizio non aveva molti capelli, ma ora erano lisci come la guancia di un neonato. Ashley persuase: Dai piccola! Mangia il mio buco da bambina! Succhia il mio succo. Sono stato caldo per...

186 I più visti

Likes 0

L'incidente che ha cambiato in meglio la mia vita

L'incidente che ha cambiato la mia vita in meglio. Al liceo, avevo fatto sesso solo con 2 ragazze. Il primo è stato perché ho sentito che era facile. Come si è scoperto, lo era. L'ho scopata al primo appuntamento. C'era un grosso problema, o dovrei dire un piccolo problema. Il mio cazzo è piccolo. Nella migliore delle ipotesi è di 5 pollici. A questa ragazza piaceva scopare e so che non mi stavo prendendo cura di lei. Ho scoperto che si stava scopando gli altri quando dovevamo uscire insieme. Questa storia non durò a lungo. Non potevo prendermi cura di lei...

425 I più visti

Likes 0

Curve: un vero allenamento

Ben aveva appena compiuto 26 anni quando è stato assunto. Sua madre e sua sorella si erano davvero esercitate dopo gli eccessi delle vacanze e all'inizio di febbraio si allenavano cinque volte a settimana. Né la madre né la figlia erano particolarmente sovrappeso, ma si sono divertite insieme e hanno notato quasi immediatamente che avevano più energia. I due facevano una routine e si attenevano ad essa. Barbara e Torey Reynolds erano membri di Curves, una struttura per esercizi a circuito per sole donne. Ce n'erano diversi vicino a casa loro, incluso uno al centro commerciale in fondo alla strada. Ben...

315 I più visti

Likes 0

Ricerche popolari

Share
Report

Report this video here.