Padrona Tori

907Report
Padrona Tori

Sono sposato con mia moglie da 7 anni e abbiamo una vita sessuale interessante. Non è un matrimonio normale in alcun modo. 24 ore al giorno sono il suo schiavo e faccio tutto ciò che mi chiede. A volte mi permette di fare sesso con lei e altri giorni fa sesso con altri uomini mentre guardo. Se non ha voglia di essere penetrata, mi penetra con il suo strapon da 8 pollici. Non facciamo pause, questa è la nostra vita. Sono suo da usare per quello che vuole e lo accontenterò sempre felicemente. Alcune cose che sono costretto a fare non sono necessariamente eccitanti per me, ma come schiavo, faccio sempre come mi viene detto dal mio padrone. La signora Tori mi ha dato il permesso di scrivere dei miei giorni.

5 GENNAIO 2011

Sono stato svegliato da un forte dolore al fianco, quindi ho girato la testa e ho trovato la signora Tori che mi affondava nella carne il tacco dei suoi stivali di pelle alti fino al ginocchio.

"È ora di alzarsi, piccola puttana."

Mi sono alzato in ginocchio, inginocchiato sulla mia cuccia sul pavimento.

"Cosa posso fare per te Padrona?"

Si sedette sulla sua sedia preferita, con un aspetto incredibile. I capelli neri le scendevano sulle spalle, quasi fino al corsetto che le avvolgeva il corpo. Guanti di pelle neri lunghi fino al gomito le coprivano le braccia e stavano benissimo con la gonna di pelle che indossava. Le sue mani armeggiarono con un pacchetto di sigarette prima di liberarsene una, mettendola tra le labbra rosse e decise.

"Prima, ho bisogno di una luce."

Presi un accendino da un tavolo vicino e le accesi la sigaretta, osservandola attentamente mentre inspirava profondamente. Il mio cazzo è cresciuto un po' dentro la biancheria intima di gomma che avevo addosso mentre la guardavo soffiarmi una densa nuvola di fumo in faccia.

«Apri», disse severamente, gettandomi della cenere sulla lingua. "Oggi viene un ospite e vorrei apparire al meglio. Sembra che ci siano ancora macchie sui miei stivali dall'ultima volta che è stato qui. È inaccettabile. Voglio che questi stivali brillino, quindi ingoia la cenere e vai a pulire".

La padrona ha tirato fuori il piede sinistro, indicando alcuni dei punti che dovevano essere leccati. Le piaceva la sua sigaretta mentre io passavo la lingua su tutta la pelle liscia, leccando lo sperma essiccato. La mia bocca era asciutta quando ho finito, ma i suoi stivali sembravano fantastici.

"Ottimo lavoro schiavo. Hai fatto un lavoro fantastico, hai la bocca asciutta dopo tutto questo?"

"Sì padrona."

"Apri," mi afferrò il viso con le mani guantate, tirandomi più vicino prima di sputarmi in bocca un grosso carico di saliva. L'ho inghiottito e l'ho ringraziata. "Adesso vai a metterti quel vestito da cameriera che mi piace.

Mi ha schiaffeggiato mentre andavo nell'altra stanza dove si trovava l'abito da cameriera in vinile nero. Era steso su un letto con delle calze a rete e degli stivali. Il vinile è scivolato e mi sono arrotolato le calze sulle gambe. Gli stivali calzano perfettamente.

"Schiavo! Vieni qui schiavo, la compagnia è qui."

Mi sono precipitato in soggiorno e l'ho trovata con un vestito di gomma rossa e guanti abbinati. Era cambiata per Steve, uno degli uomini fortunati che riesce a fare sesso con lei. Steve è un uomo di colore alto, muscoloso, con un cazzo lungo e grosso. È stato qui numerose volte e la scopa sempre bene.

"Padrona, a lei o al suo amico piacerebbe qualcosa?"

"Stiamo bene con i drink, ma stavamo pensando di divertirci un po'. Perché non vieni qui, mia piccola femminuccia, e aiuti Steve a diventare davvero duro per me. Ho bisogno di una bella scopata dura da un vero uomo. Non un perdente con un pene piccolo. Ora schiavo."

Steve si tolse i pantaloni, mostrando il suo cazzo flaccido, che mi sembrava ancora abbastanza grande. La padrona Tori si sedette sul divano nel suo vestito attillato, guardandomi avvolgere la mia mano attorno al grosso cazzo nero.

"Vai avanti, accarezzalo un po'. Fallo davvero duro per me."

Steve ammirava Tori nel suo vestito sexy mentre si tirava il capezzolo attraverso il materiale sottile, guardandomi di tanto in tanto, nel mio vestito da cameriera in vinile, accarezzandomi.

"Ehi, puttana, non lo farai abbastanza duro solo con la tua mano, dovrai usare quella tua piccola bocca da puttana. Avanti, avvolgi la tua bocca intorno a quel cazzo nero. So che lo vuoi , frocio."

Ho tenuto la base e ho iniziato a succhiare la testa, leccando la parte superiore del suo albero.

"Sei davvero inutile."

Scosse la testa e si alzò, afferrandomi la nuca e spingendola in avanti. La padrona mi stava costringendo a prendere ogni centimetro di lui nella mia bocca. Il problema era che era troppo grande e ho iniziato a vomitare, ma lei continuava a spingermi sulla testa mentre la saliva gocciolava rapidamente dal mio mento.

"Devi prenderti tutto il fottuto cazzo. So che lo vuoi femminuccia, soffocaci sopra."

Il mio bisogno d'aria stava diventando sempre più un problema e lei mi teneva saldamente mentre la sua testa era incastrata nella mia gola. Prima che vomitassi, alla fine si è lasciata andare. Rimasi senza fiato.

"Che ne dici, schiavo?"

"Grazie padrona."

"Grazie per cosa?"

"Per avermi permesso di succhiargli il cazzo."

"Bravo ragazzo. Sembra grosso e pronto. Portamelo qui e fottimi forte. Schiavo, stai lì in ginocchio e guarda. È meglio che non ti veda un dito sul cazzo, inutile pezzo di merda."

Steve si avvicinò a lei e sollevò parte del vestito in lattice che aderiva alla sua pelle, rivelando la sua figa rasata. Si era chiaramente divertita a guardarmi dato che era già molto bagnata. Il suo cazzo è scivolato dentro senza alcun problema.

"Mm, è ora che ne prenda uno grosso dentro di me. Questo verme non vale la pena scopare. Sono dovuto andare a prendermi un grosso cazzo nero. Ti piace guardare, vero?"

"Sì padrona."

Le tenne sollevata la gamba destra, leccandole il tacco dello stivale mentre le sbatteva la fica gocciolante. Lei urlò di piacere quando la sua testa colpì ripetutamente il suo punto g. Ho guardato il suo grosso membro martellare alla sua strappata che ha avuto la mia erezione che colpiva il costume di vinile. Ci è voluto tutto in me per tenere le mani lontane da esso.

"Cazzo, è profondo," urlò, affondandogli le unghie nel culo. "Fanculo quella fica. Soffocami."

Steve accelerò il ritmo, spingendosi selvaggiamente nella sua figa. Mi ha stupito che potesse farlo senza venire velocemente. La sua mano le avvolse il collo, stringendola mentre la scopava forte. Lei mosse il proprio corpo con quello di lui, spingendolo ancora più in profondità. I suoi occhi si girarono un po' indietro mentre veniva.

"Vado a girarmi, voglio che tu mi fotta il culo. Non trattenerti, riempi il mio buco di merda con la tua sborra."

Si voltò e mise il culo in aria, tenendo le guance aperte per lui. Ha sputato nel buco e ci ha fatto scivolare dentro il suo grosso cazzo.

"Oh cazzo. Sei così grosso. Fanculo a quel culo stretto."

Scivolò dentro e fuori da lei, grugnendo. Il ritmo non era così veloce mentre lottava per spingersi all'interno del suo buco stretto. Si aggrappò alla sua asta, spingendosi contro di lui, mordendosi il labbro per contenere le urla mentre lui la stendeva.

"Dai, dai, riempimi. Lo voglio così tanto. Riempimi il culo."

Steve l'afferrò per i fianchi e iniziò a spingere più velocemente, spingendosi ancora di più, facendola gemere rumorosamente. La strinse forte mentre veniva, sparandole diversi colpi di sperma nell'ano. Tori strinse i muscoli, assicurandosi di mungere ogni goccia.

"Schiavo, vieni qui. Ho bisogno di essere ripulito, ho tutta questa sborra nel culo."

Mi sono posizionato sotto di lei, aspettando mentre lei spingeva. Un grosso globo mi cadde sul viso, gocciolando dalle mie labbra. Spinse più forte e ne caddero altri, atterrando sulla mia lingua.

"Adesso ingoiatelo. Bravo ragazzo."

Hanno parlato, si sono incontrati per un po' mentre pulivo il gabinetto con la lingua. La casa era già stata ritirata, quindi non c'era bisogno di pulire. Una volta tornato a casa, le ho cucinato la cena e poi ho implorato degli avanzi ai suoi piedi. Giornata abbastanza normale.

Storie simili

Brianne

Era bella come sempre oggi. Indossava una gonna blu, piuttosto corta, e una maglietta verde. Lei stessa era piuttosto bassa, solo circa 5'4 . Aveva capelli di media lunghezza, castani, leggermente ricci, che le arrivavano fino alla spalla. I suoi seni erano di taglia media, probabilmente una coppa C. Aveva anche un bel sedere, era leggermente grande sulla sua piccola struttura. I suoi occhi erano sorprendentemente verdi e il suo sorriso era sempre gentile e caloroso. Avevo una cotta per lei da quando potevo ricordare, fin dalle elementari. Il suo nome era Brianne. L'ho vista camminare accanto a me a pranzo...

1.7K I più visti

Likes 0

Con il mio fratellino

Ciao lettori mi chiamo Anitha (Anu), 21 anni, del Kerala. io vivere con mia madre e più giovane fratello. Mio padre è morto quando io era ancora giovane. I miei fratelli si chiama Sanjay (Sanju) ha 18 anni Anni. Entrambi ci sono piaciuti sorella e fratello normali. Noi usati per combattere tra di loro. Mio mia madre ha ottenuto un lavoro governativo come mio padre mentre era al governo servizio. Dato che la mamma va per lavoro, io e mio fratello prendeva tempo da trascorrere insieme. Ho dimenticato di menzionare su me stessa. Ho avuto una buona figura di 32-26-30. Ero...

1.5K I più visti

Likes 0

La morte veste SEMPRE di nero - Capitolo 1

Capitolo 1 L'ombra a forma di uomo nel cortile del vicino dall'altra parte della strada non si era mossa negli ultimi 20 minuti, ma era del tutto possibile che gli occhi di Glenn gli stessero giocando brutti scherzi mentre la sua mente in preda al panico lavorava a tempo pieno sul suo dilemma. Erano passate due settimane da quando il contratto era stato adempiuto dalla gilda degli assassini di Ar e lui doveva ancora inviare loro il pagamento, ovviamente, non lo avevano esattamente cercato nemmeno per il loro oro, ma era ancora estremamente preoccupato. Silas aveva visto cosa succede alle persone...

1.5K I più visti

Likes 0

Negozio di caramelle

Ok, iniziamo con i dettagli. Ho 16 anni circa 6 piedi di altezza e un peso medio di circa 75 kg oh e il mio nome è franco (so che è un nome fuori nome questi giorni) Era la fine delle vacanze estive e stavo tornando dal negozio di kebab donna quando ho visto la ragazza che era al mio corso di geografia e segretamente mi piaceva. Il suo nome è Brenda, è alta circa 5 piedi e 7 pollici ed era magra ma non troppo, le sue tette non sono le più grandi della scuola ma le stanno comunque bene...

1.3K I più visti

Likes 0

Porca puttana

Sono stato gangbanizzato da 37 uomini in una sporca sala VIP in cima a un bar di New York, mio ​​marito mi ha portato a una festa e se ne è andato con un'altra bionda, mi sono seduto al bar tutto solo quando 15 uomini si sono avvicinati a me, loro mi ha detto che ero molto bella e ho chiesto se potevano farmi delle foto, ho detto ok, ma hanno detto che era troppo affollato nel bar possiamo andare in una stanza dove è un po' più tranquilla, ho detto ok, uno dei gli uomini mi hanno portato di sopra...

1.4K I più visti

Likes 0

Ricatto e cetrioli

Questa è un'opera di finzione. La prima volta che scrivo, le critiche costruttive sono sempre consentite, non c'è molto sesso perdonami, volevo introdurre i personaggi. RICATTO E CETRIOLI Dovremmo prendere dei cetrioli, ho sentito dire da una ragazza. Io, Justin Hunter, ero seduto da solo in una delle quattro mense della Forrester University. Questo in particolare era il terzo più grande e la ragazza che ha detto che era seduta a un tavolo di fronte al mio. Avevo quasi finito di mangiare quando queste due ragazze vennero a sedersi a un tavolo accanto al mio. Sedevano fianco a fianco su un...

999 I più visti

Likes 0

Picchiato al rifugio

Sono un uomo di 35 anni che vive da solo in una capanna isolata nel bosco. Sono 6'1 con capelli biondi e occhi azzurri. Non ho mai avuto problemi portare a casa le donne. Sono un veterinario e ho un ufficio in città. Faccio anche volontariato in un canile nei fine settimana. I proprietari salva i cani e trova loro una casa una volta che li ho esaminati. Alcuni entrano piuttosto brutte, quindi impiegano un po' più di tempo a guarire. Altri sono belli cani che sono stati semplicemente abbandonati da qualche parte. Il vicino più vicino vive a 15 miglia...

844 I più visti

Likes 0

Megan e la mamma vengono beccate

Sono un ragazzo piuttosto fortunato, uno dei pochi a cui piace davvero il proprio lavoro. Mi chiamo Dougray e sono un agente di polizia di ventitré anni, o poliziotto se preferisci, che serve il mio grande paese nelle bellissime e remote Highlands scozzesi, di solito di pattuglia stradale. È un numero facile, la maggior parte delle volte mi limito a parcheggiare in un posto tranquillo con il radar della velocità acceso e magari accosto qualche poveraccio per eccesso di velocità circa una volta ogni due ore e gli faccio una multa. Principalmente, sono seduto in macchina leggendo un libro o vincendo...

787 I più visti

Likes 0

Dipendenza_(0)

Godetevi la storia e lasciate un commento. Dipendenza Allora Doc, ahh domanda folle - è possibile essere um, tipo, dipendenti da una persona? Era una domanda folle e Tom era in qualche modo imbarazzato anche solo a farsela, ma era una domanda su cui si stava ponendo da giorni ormai. Il dottore, in realtà uno psicologo, era un uomo calvo con gli occhiali sulla cinquantina, che aveva sentito un sacco di cose più folli nei suoi vent'anni di pratica. Sapeva che Tom era serio e aveva bisogno di maggiori informazioni prima di poter dare una risposta. Pensi di essere dipendente da...

872 I più visti

Likes 0

Nika e suo padre

Nika entrò in camera da letto cercando suo padre. Era preoccupata per lui, perché beveva molta vodka e whisky. Da quando suo fratello è rimasto ucciso in un incidente, riusciva a malapena ad alzarsi dal letto per andare al lavoro, non usciva mai di casa se non per prendere altre bottiglie per bere via il dolore. Aveva subito tre tragedie, prima sua moglie era stata assassinata, poi sua figlia (lei, Nika) era stata violentata e ora suo fratello. L'alcol sembrava essere l'unico modo per lenire il dolore. Anche lei soffriva, le mancava suo zio, ma lui non poteva essere aiutato, suo...

741 I più visti

Likes 0

Ricerche popolari

Share
Report

Report this video here.